Chi usa gli immigrati per salvare il 25 aprile

La celebrazione del 25 aprile ha perso tutto il suo smalto. E ha lasciato per strada la sua anima

È un fatto che, asfissiata da mezzo secolo di retorica e di plumbeo cerimoniale di ispirazione sovietica, la celebrazione del 25 aprile abbia perso tutto il suo smalto. Lasciando per strada la sua anima: i riferimenti alla guerra partigiana, alla resistenza e alla stessa «liberazione» dal giogo nazifascista. Per i «giovani» (16-50 anni) essa è solo giornata festiva - non si va a scuola, non si va al lavoro, si fa la grigliata - come testimoniano, ce ne fosse mai stato bisogno, inchieste e sondaggi vari. In fortissimo calo anche le rivendicazioni qualificative. E non solo dell'aver partecipato, foss'anche di sguincio (Oscar Luigi Scalfaro ebbe la qualifica di partigiano e pure la presidenza dell'Anpi per aver concesso a una mezza dozzina di loro - e per una notte - i locali dell'Azione Cattolica di Novara) alla così detta guerra di liberazione: l'anagrafe è quella che è e non fa sconti a nessuno. Ma anche quella di diritto dinastico (ben rappresentata da una fotografia pubblicata ieri dal Fatto Quotidiano e che ritrae un giovanotto inalberante un cartello con scritto: «Nipote di ex partigiano»).

A questo calo di tensione e di militanza per la (gloriosa) epopea, al disimpegno generalizzato, per dir meglio, fece fronte il 25 aprile dello scorso anno Laura Boldrini. Buttando là che la resistenza vive essendo i migranti i nuovi partigiani. «Settant'anni fa - scandì - c'erano i partigiani che combattevano per la libertà in Italia, oggi capita che molti partigiani che combattono per la libertà nei loro paesi, dove la libertà non c'è, siano costretti a scappare, attraversando il Mediterraneo con ogni mezzo». Poco contò la bislacca incoerenza dell'assunto boldriniano: i (gloriosi) partigiani la libertà la combattono dove c'è da difenderla. Le Brigate Garibaldi mica se la filarono all'estero per udir fischiare il vento e urlare la bufera. Comunque, l'idea che una iniezione di migranza rinvigorisse l'anemica immagine della resistenza riportandola ai fasti del dopoguerra piacque, fu giudicata una buona scelta di marketing. Tant'è che l'abbiamo vista in opera nelle celebrazioni di ieri, dove nella generale soddisfazione dei presenti i leggendari fazzoletti rossi delle bande si tingevano del nero dell'islam migrante. Con tanto di allegorie scenografiche, quale il muro di cartone (ovviamente simbolo dei muri che gli «egoismi nazionali» alzano per contrastare l'orda migratoria) eretto a Milano e che nella sua inarrestabile marcia il fronte del corteo avrebbe dovuto travolgere. Come poi in effetti ha maestosamente travolto, ovviamente al canto di «Bella ciao». Il lettore sa quanto qui si sia portati all'entusiasmo per il pensiero e l'opera di Laura Boldrini. La sua ideona di associare la vecchia gloria partigiana alla nuova gloria migratoria è sicuramente di quelle forti. Però poi non si lamenti se le urne danno risposte austriache.

Commenti

Una-mattina-mi-...

Mar, 26/04/2016 - 16:37

IL 25 APRILE HA PERSO TOTALMENTE LA SUA IDENTITA' PATRIOTTICA e brancola in cerca d'autore: in attesa della riscossa è DIVENTATO il giorno degli ipocriti, degli opportunisti, dei voltagabbana, dei traditori, dei bugiardi, dei pretestuosi, di quelli che ci sono per acquisire visibilità, dei bambocci, dei clandestini...

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 26/04/2016 - 16:53

POVERINA!

giovanni PERINCIOLO

Mar, 26/04/2016 - 16:54

«Settant'anni fa - scandì - c'erano i partigiani che combattevano per la libertà in Italia, oggi capita che molti partigiani che combattono per la libertà nei loro paesi, dove la libertà non c'è, siano costretti a scappare, attraversando il Mediterraneo con ogni mezzo». Col cavolo che combattono, questi scappano a gambe levate e credo che molti di loro pur non dichiarandolo ringraziano la scusa i "dittatori" per la scusa loro fornita per venire a sfangare a casa nostra! Se sessanta anni fa gli europei avessero fatto la stessa cosa ancora oggi saremmo tutti a fare il saluto nazista!

pagu

Mar, 26/04/2016 - 16:54

simpatica come una visita alla prostata...

autorotisserie@...

Mar, 26/04/2016 - 16:57

ABBIATE L'ACCORTEZZA DI NON PUBBLICARE LA FOTO DI QUESTA SVERGOGNATA ANTI ITALIANA, GRRRRRRRRR

DuralexItalia

Mar, 26/04/2016 - 17:00

Diciamocelo. E' così. Come disse un noto comico (di sinistra): "a noi comunisti è rimasto da difendere solo qualche raro tipo di felce e poco altro...". Infatti è così.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 26/04/2016 - 17:25

Se continuate a pubblicare simili foto,sarò costretto,mio malgrado, a denunciarvi per danni fisico-esistenziali dovuti a fortissimo riflusso gastrico che si sta cronicizzando!!! :-(

scarface

Mar, 26/04/2016 - 17:38

Gentile redazione cambierei il titolo in: Chi usa gli immigrati per salvarsi il c.lo !!!

Beaufou

Mar, 26/04/2016 - 17:59

Se la presidente Boldrini ha realmente fatto questo parallelo fra migranti e partigiani, i casi possono essere tre: o non capisce nulla di nulla e non è capace di pensare, o ha assunto qualche strana sostanza, o pensa che gli Italiani siano tutti imbecilli e che quindi si possano loro propinare impunemente le più idiote teorie. In ognuno dei tre casi bisognerebbe tornare all'epoca ante-Basaglia.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 26/04/2016 - 18:08

Certo che i baldi giovani che abbandonano donne anziani e bambini per la boldrina sarebbero i partigiani?????Questi sono dei furbacchioni che vengono a farsi mantenere invece di darsi da fare per il loro paese,e qualche coperativa e qualche onlus se ne approfitta per lucrare su questi come dice francesco(DONI) senza vergogna.Questi sono traditori dei loro paesi.

Trinky

Mar, 26/04/2016 - 18:15

dai che abbiamo scoperto che gli immigrati hanno fatto la resistenza nelle file dei partigiani......

ego

Mar, 26/04/2016 - 18:28

Il 25 aprile è stato sin da subito sequestrato dal partito comunista e dal suo popolo facinoroso che sperava di passare dalla dittatura fascista alla dittatura sovietica. E già questo la dice lunga sulla capacità di dicernimento di questa gente che tutt'ora, a distanza di 70 anni, non si vergogna di sbandierare puerilmente bandiere rosse ed intonare "o bella ciao". Mentre la sinistra di quel tempo era e fu tragica, la sinistra odierna è ridicola e stupida (vedi Boldrini) e chi la segue lo è ancora di più.

fisis

Mar, 26/04/2016 - 18:32

Ma cosa abbiamo fatto di male per meritarci una tale presidenta che sprizza odio da tutti i pori per noi italiani?

carpa1

Mar, 26/04/2016 - 18:47

" .... molti partigiani che combattono per la libertà nei loro paesi, dove la libertà non c'è, siano costretti a scappare, attraversando il Mediterraneo con ogni mezzo". Ma che cxxx dice questa qui? Ma si rende conto che con questo avalla la mia ipotesi, più volte espressa, che questi parac..i altro non sono che criminali (scappati dalle patrie galere, dove i trattamenti non sono certo come da noi) o disertori (altro che partigiani, i nostri partigiani combattevano, non scappavano) o, nella migliore delle ipotesi, sono solo fancazzisti che cercano il bengodi.

sergione41

Mar, 26/04/2016 - 18:59

@giovanni PERINCIOLO Dunque, se ho ben capito, tu critichi quel padre di famiglia Siriano, forse un avvocato, forse un idraulico, con la responsabilità di una moglie e dei figli che certamente non può abbandonare al loro destino e dunque ad una morte certa, e che dopo aver avuto distrutto la sua casa e aver visto morire moltissimi connazionali, cerca rifugio e lo spazio per ricostruirsi una vita. Domanda: nei suoi panni che faresti? Se sei un uomo, rispondi! O vuol farlo qualcun' altro?

ego

Mar, 26/04/2016 - 18:59

per fisis----Di questo "bel regalo" di Bersani e Vendola, (l'emarginazione dei quali è l'unica cosa buona fatta da Renzi), dovrebbero subire le conseguenze i pervicaci sostenitori dei due donanti. Purtroppo però, è inevitabile che le colpe e la idiozia dei suddetti sostenitori siano ricadute e continuino a ricadere sulla testa di tutti.

sergione41

Mar, 26/04/2016 - 19:18

@ EGO Vero! E' esattamente per questo che anch'io, come mi sembra di capire anche tu, che sono da sempre anticomunista e antifascista. Considerando ugualmente puerili i saluti romani e le (più rare) manifestazioni mussoliniane, è evidente che metto sullo stesso piano "intellettivo" gli estremisti di ogni colore sempre soverchiati a loro insaputa da queste infami e opprimenti ideologie. Qui, in questo sito, leggendo i commenti per lo più sempre unidirezionali, troverai tutte le conferme e le prove per questa mia affermazione. Forse la verità sta nel fatto che i pochi comunisti rimasti e gli altrettanto pochi fascisti, hanno bisogno l' uno dell' altro per scaricarsi scambievolmente tutte le loro frustrazioni.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 26/04/2016 - 19:20

scappare dalla Nigeria perchè c'è Boho Haram è come se noi scappassimo dall'Italia perchè c'è la mafia o la camorra che uccide.

uberalles

Mar, 26/04/2016 - 19:25

signora Boldrini, sia brava, svanisca nel nulla da cui è arrivata: discorsi roboanti e stucchevoli, pieni di retorica, che avrebbero fatto rabbrividire i veri Martiri Italiani del Risorgimento. Ha augurato che il Mediterraneo servisse per lo scambio di culture...Ma quale cultura può portare un popolo di straccioni analfabeti che costringe le donne a coprirsi dalla testa in giù? Gente che è stata considerata solo perché i loro capi hanno le banche piene di petrodollari, diversamente sarebbero nel Sahara a pascolare capre e cammelli, scambiandoli con donne come lei da dare in moglie a qualcuno!! E ho detto tutto!!!

Cheyenne

Mar, 26/04/2016 - 19:27

sono solo dei buffoni. Il 25 aprile è la sagra delle schifezze. Ricordiamoci anche un altro merito del cattolicissimo ineffabile scalfaro (traditore di craxi che lo aveva ripescato dal nulla), quello di aver condannato a morte persone a guerra finita.Per quanto riguarda la sboldrina è semplicemente una cretina

Antonio43

Mar, 26/04/2016 - 19:41

Ma che discorsi fa Sergione41, la "poveretta" paragona i partigiani , quelli veri, pochi, a tutti quei fancazzisti che vediamo bighellonare per le nostre città. Questi ultimi, giovani e forti, perchè non sono rimasti a combattere nel loro paese? Perchè non c'è niente da difendere, altro che partigiani. In Siria è tutto un altro discorso, là si che si dovrebbe dare una mano, ma guarda tu che cosa ha combinato Obama a prendersela con Assad. Se li dovrebbe portare tutti in america i siriani che riescono a scappare.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 26/04/2016 - 19:44

...ma quanto vi brucia il fatto che il 25 Aprile sia festa nazionale? (invio questo post canticchiando "Bella Ciao" alla faccia vostra).

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 26/04/2016 - 19:55

L'unica cosa giusta detta dal traditore ignobile fini in tutta la sua carriera di politicante : la resistenza e' un falso storico.

billyserrano

Mar, 26/04/2016 - 20:24

Il 25 aprile dovrebbe essere una ricorrenza per ringraziare gli alleati per averci liberato dai nazisti. Cosa centrano i partigiani che hanno contribuito solo marginalmente (non più del 5% come ha detto anche Montanelli, che non era l'ultimo arrivato), se non ci fossero stati gli americani oggi parleremmo tedesco , o peggio saremmo stati una colonia Russa, che era proprio quello che volevano i comunisti italiani di allora, partigiani compresi. Stendiamo un velo pietoso sui crimini compiuti dai partigiani nell'immediato dopoguerra.

istituto

Mar, 26/04/2016 - 20:55

Non solo Boldrini. Ieri infatti nei miei commenti alle manifestazioni per il 25 Aprile avevo segnalato,come infatti é accaduto, che anche i SINDACATI ovvero la TRIPLICE in una manifestazione,aveva messo nel calderone dei discorsi retorici ANCHE I MIGRANTI!!! Eh si PAPPA BUONA.....

capitanuncino

Mar, 26/04/2016 - 21:32

Non credo che Scalfaro abbia mai avuto la qualifica di Partigiano, ma probabilmente quella di "Volontario della Libertà", del tutto onorifica ed attribuibile per collaborazione con i Partigiani....

capitanuncino

Mar, 26/04/2016 - 21:52

c’è inoltre da dire che molto spesso, parlo del nord Italia, i partigiani entravano nei paesi dopo che l’ultimo soldato tedesco era andato via e dicevano di aver conquistato il paese abbandonandosi a razzie e vendette personali. Comunque la liberazione fu opera delle truppe americane, ma mi chiedo liberati da chi? Da noi stessi? Oppure l’Italia prima era abitata da Marziani?

claudio63

Mar, 26/04/2016 - 22:01

il 25 aprile dovrebbe essere la celebrazione della fine della guerra, la celebrazione della riappacificazione di una guerra sanguinosa e civile, se non altro in nome di una diversa prospettiva storica dovuta al continuo assottigliarsi dei duri e puri per obblighi anagrafici.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mar, 26/04/2016 - 22:02

@sergione41, mi perdoni: posso comprendere che un padre di famiglia voglia scappare per ricostruire una vita per la propria famiglia. Ma non mi vengano a dire che, così facendo, sia un partigiano!

giovanni PERINCIOLO

Mar, 26/04/2016 - 22:12

sergione41. Ne hai visti molti tu di siriani in Italia?? io no e mi riferisco a tutta la rumenta che arriva da noi e la sboldrina di quella parlava. Comunque a parte questo io ritengo che un uomo deve sempre lottare per la libertà sua e dei suoi figli e non darsela a gambe!

Trinky

Mar, 26/04/2016 - 22:26

io sto aspettando che venga la giornata cosiddetta del ricordo in memoria dei milioni di ebrei assassinati nei campi di concentramento perchè voglio sputare in faccia ai sinistroidi! il loro comportamento ieri nei confronti della brigata ebraica è semplicemente vomitevole. ma da loro non ci si può aspettare niente di intelligente!

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mar, 26/04/2016 - 22:46

@Dreamer_66: Lei canta 'Bella ciao' alla faccia nostra? Come fosse un dispettuccio da monello? Complimenti! Non credevo che Lei considerasse a questo livello i valori antifascisti! Temo che non dureranno ancora per molto se questo è il livello di convinzione!

capitanuncino

Mar, 26/04/2016 - 22:51

Commentare ciò che dice la signora in foto è come parlare della consistenza del nulla. La valenza logica dei suoi pensieri è la stessa di parole estratte a caso da un dizionario e messe insieme con l'assurda pretesa di formare frasi di senso compiuto.

Sabino GALLO

Mar, 26/04/2016 - 23:49

La definizione della Presidente della Camera (se vera!) non era molto nota. Comunque bisogna riconoscerne un certo originale umorismo ! le buone qualità devono essere riconosciute.

BiBi39

Mer, 27/04/2016 - 00:12

Io sono nipote di un partigiano rosso e di una camicia nera.Dovro' partecipare alle celebrazioni del 25 Aprile per mezza giornata!

perseveranza

Mer, 27/04/2016 - 10:11

Qui ci vuole un altro 25 aprile contro questa gente che contro il volere del popolo italiano ci governa portando il Paese allo sfascio ed aprendo le frontiere ad una invasione di massa di finti profughi che nei prossimi anni distruggeranno quel che resta.

sergione41

Mer, 27/04/2016 - 22:50

@ rosario.francalanza Questa scemenza dove l'hai letta, o dove l'hai ascoltata? Insomma chi te l'ha inculcata? Un uomo, forse nemmeno più giovanissimo, con responsabilità da padre di famiglia ha per primo DOVERE la protezione dei suoi cari. Il resto sono solo vostre scuse per osteggiare chi è Stato costretto a scappare per non lasciarci la pelle, come è già accaduto a trecentomila civili siriani. Spiace osservarlo, ma tu e gran parte degli altri che sparano superficialità a raffica, all'atto pratico cercate solo di dare un alibi, l'un l'altro, al vostro evidente egoismo e cinismo.

sergione41

Mer, 27/04/2016 - 22:59

In conclusione, tanto la Boldrini come il Papa, sono solo lo specchio che riflette i vostri sensi di colpa poichè praticano i principi fondamentali morali della cristianità, ma anche della civiltà laica e atea. Per questo fate tanto a gara con gli insulti per queste due persone: è la vostra meschina difesa.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Gio, 28/04/2016 - 18:44

@sergione41, ma mi vuole dire chi è che contesta il DOVERE di difendere una famiglia anche scappando, per migliorare vita? Qualcuno forse glielo impedisce? Parole tante, ma, in fondo quali vie di fatto? Resta comunque il fatto che quel tizio NON è un partigiano, NON merita la definizione di un 'costruttore' del futuro della propria Patria. Arrivare qui e pretendere il telefonino, pur ormai inevitabile, è solo una cosa meschina: sempre, se permette, Mazzini e i fratelli Rosselli erano un'altra cosa (probabilmente avrebbero provveduto diversamente) PS: gent. @sergione41: una cosa è dare soluzioni probabilmente brutali e poco mediate, un'altra è essere palesemente maleducati e alzare la voce, invocando presunti valori cristiano-laico-atei, ma esibendo atteggiamenti quasi 'alla Friesler'. Dell'accoppiata tra la Boldrini e il Papa ne riparleremo, poi, tra qualche anno, se ci lasceranno ancora vivi: a mente serena.