"Chiarire l'accordo. I migranti rischiano trattamenti disumani"

Il Consiglio d'Europa ora punta l'attenzione su Roma. "No a situazioni contrarie ai diritti dell'uomo per i migranti"

Arriva dal Consiglio d'Europa la lettera spedita a Roma e indirizzata al ministro dell'Interno Marco Minniti, con cui si chiede conto all'Italia delle sue politiche sui migranti.

"La giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo è chiara su questo dovere e credo sia importante per le operazioni dell’Italia nelle acque territoriali libiche" salvaguardare i diritti umani, scrive il commissario Nils Muiznieks, chiedendo maggiori informazioni sulle operazioni marittime italiane in acque libiche.

"Alla luce dei recenti rapporti sulla situazione dei diritti umani dei migranti in Libia, consegnandoli alle autorità libiche o ad altri gruppi li si espone a un rischio reale di tortura o trattamenti inumani o degradanti", scrive il commissario per i Diritti umani del Consiglio, specificando di volere da Roma dettagli sul sostegno che l'Italia intende fornire ai libici e su come garantirà che le persone "intercettate o soccorse da navi italiane in acque libiche non si trovino in situazioni contrarie all’articolo 3 della convenzione europea dei diritti dell’uomo".

Nel documento del Consiglio anche richieste di chiarimenti sul nuovo codice di condotta per le Ong coinvolte in operazioni di salvataggio.

Commenti

ginobernard

Mer, 11/10/2017 - 11:37

l'Africa è un continente fuori controllo. Una mina demografica pronta a deflagrare e noi siamo al fronte. O si resiste o si muore. E non tutti sembra lo abbiano ancora capito. Uno stato ha il diritto di difendersi dalle invasioni.

19gig50

Mer, 11/10/2017 - 11:39

Perchè puntano su Roma, ci pensassero loro, questi incapaci d'europa a trattare le condizioni dei migranti, noi ci siamo rotti le palle di questa invasione e se non fanno qualcosa succederà un casino. A noi di come li trattano non ce ne deve fregare una sega, abbiamo fatto abbastanza anzi, TROPPO!!!

bilfab74

Mer, 11/10/2017 - 11:40

Semplicemente non sono affari nostri. E non lo sarebbero se a qualche genio non gli fosse venuto in testa il business dei profughi sulla pelle degli italiani. Comunque, è altrettanto indegno che una nazione non difenda i propri confini, la sicurezza dei propri cittadini e illuda questa gente ad arrivare fin qui, spinti da un welfare che spesso si traduce in elemosina, spaccio, criminalità e degrado. Anche gli italiani hanno diritto ai diritti dell'uomo.

antonmessina

Mer, 11/10/2017 - 11:40

il consiglio d'europa farebbe bene a tacere non è il consiglio dell'africa maledetti schifosi mangiapane a tradimento e parassiti

giovanni PERINCIOLO

Mer, 11/10/2017 - 11:46

Il consiglio d'europa merita solo un oceanico vaffa....

tangarone

Mer, 11/10/2017 - 11:46

... e quindi? ce li portiamo tutti qui? I diritti dell'uomo valgono solo se di colore? i nostri non contano? L'Europa si rende conto che quando questi hanno un visto o un asilo poi possono andarsene anche nei paesi loro? Anzi, è proprio quello che farei rendegli la vita impossibile per farli espatriare in altri paesi EEUU

DRAGONI

Mer, 11/10/2017 - 11:47

CHE SI INVII LA SIG.RA BOLDRINI IN LIBIA PER EFFETTUARE IL CONTROLLO !!A LAMPEDUSA HA MOSTRATO LA SUA ALTA CAPACITA' DI ACCOGLIENZA E RELATIVO TRATTAMENTO UMANITARIO DEI PROFUGHI E NON .CHI MEGLIO DELLA SOPORADETTA SIG.RA POTREBBE FARE CESSARE I DISUMANI TRATTAMENTI LIBICI?

FRATERRA

Mer, 11/10/2017 - 11:47

...se sbarcano DOBBIAMO(solo noi) garantirgli diritti umani, se non sbarcano DOBBIAMO(sempre noi) garantirgli diritti umani; chi non li fa sbarcare è esentato dal garantirgli diritti umani....grazie pidioti....complimenti per gli accordi....

istituto

Mer, 11/10/2017 - 11:47

Il Consiglio d'Europa avrà ricevuto una telefonata da Soros che vede fermarsi la pianificata INVASIONE verso l'Italia.

steluc

Mer, 11/10/2017 - 11:48

Un po' di ammuina per lavarsi la coscienza , e una sponda per far tornare a guadagnare onlus ong e amici degli amici . Le solite istituzioni europee dei miei stivali.

Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Mer, 11/10/2017 - 11:49

non mi risulta che la Libia sia colonia italiana, quindi la lettera europea è stata spedita all'indirizzo sbagliato. ma se l'europa tanto si sbatte per salvaguardare i cittadini del mondo dai trattamenti disumani, allora perché fa "affari" con la Cina, gli Stati Uniti, paesi arabi in genere. E' evidente che i soldi non puzzano di torture.

giancristi

Mer, 11/10/2017 - 11:50

I migranti non rischiano niente se stanno a casa loro. Ma che possono fare i libici contro queste bande di selvaggi! Il Consiglio di Europa si occupi direttamente del problema e paghi. I tedeschi hanno mandato un messaggio molto chiaro alla Merkel: basta con i migranti. Così la smette di andare a ossequiare il papa. Gli italiani non capiscono perché dei migranti ci dobbiamo occupare noi. Oltre ai nostri problemi, dobbiamo pagare per questi parassiti!

bobots1

Mer, 11/10/2017 - 11:54

Bisogna fare in modo che gli africani ed altri interessati vengano in possesso delle seguenti informazioni (internet, radio, tv, opuscoli, volantini, sacerdoti, organizzazioni, ecc.): - in Europa non c'è lavoro per tutti (nemmeno per gli europei) - in Libia si rischia la vita o le torture Quindi non venire. Uomo informato, mezzo salvato! Io non posso credere che questo non sia stato già fatto...

Ritratto di ...vaaciapairatt.

...vaaciapairatt.

Mer, 11/10/2017 - 11:55

PRIMA i DIRITTI degli ITALIANI, un concetto semplice ma non tanto chiaro per il POLITICUME ed il SINISTRUME italico

Pigi

Mer, 11/10/2017 - 11:56

Chi vuole entrare illegalmente deve essere trattato duramente. Questo burocrate confonde le responsabilità: se decine di migliaia di africani si mettono nei guai la colpa è solo loro, chi non parte non rischia niente. Bisogna solo fare una pernacchia a questo Muiznieks.

Mizar00

Mer, 11/10/2017 - 11:56

Abbiamo raso al suolo la Libia e ucciso Gheddafi perchè c'erano le "torture" (diciamo noi).. e adesso ci sono ancora ??? Ma sono proprio dei ridicoli inutili anzi dannosi somari !

cecco61

Mer, 11/10/2017 - 11:57

L'idiota lettone prima di apri bocca dovrebbe, nell'ordine, dichiarare: quanto soldi il suo Paese versa alla UE, al netto degli aiuti che riceve; quanti migranti accoglie la Lettonia; quanto spende la Lettonia per gli stessi; quanto fa la UE, che rappresenta, per sostenere lo sforzo italiano e per evitare che in Libia vi sia violazione dei diritti umani. Un altro buonista inutile che fa l'eroe a spese degli altri.

Mizar00

Mer, 11/10/2017 - 11:58

Perchè la ue di somari dovrebbe spedire una lettera all'Italia sulla situazione in Libia ? Sono patetici e ridicoli !

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 11/10/2017 - 12:03

ECCOLI QUA L'INTERNAZIONALE TRAFFICANTI, DA MANFORTE ALLA NAZIONALE TRAFFICANTI PD, trovato l'alibi per riprendere il remunerativo BUSINESS COMUNISTA E VATICANO!!

Ritratto di Nordici o Sudici

Nordici o Sudici

Mer, 11/10/2017 - 12:05

E perchè in Catalunya i diritti umani non contano?

Tuthankamon

Mer, 11/10/2017 - 12:06

IO UNA RISPOSTA CE L'AVREI ANCHE SE NON È RIFERIBILE!

ciccio_ne

Mer, 11/10/2017 - 12:06

Ottimo consiglio d'europa (tutto rigorosamente in minuscolo), ora imponga l'apertura dei porti di Francia, Spagna, Cipro, Malta ecc ecc

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 11/10/2017 - 12:07

avanti col piano kalergi

acam

Mer, 11/10/2017 - 12:07

che non sono fatti nostri lo dovevano sapere quelli del governo che stavano ai comandi al momento giusto.

gesmund@

Mer, 11/10/2017 - 12:08

Vengano in Italia in nave o in aereo: costa di meno che pagare 3000-5000 $ passeurs e scafisti. Solo che così non fanno pena e verrebbero subito espulsi.

timba

Mer, 11/10/2017 - 12:12

In poche parole: se in Libia non assicurano loro 3 pasti, hotel 3 stelle e wifi come fate in Italia allora non potete riportarli là. Ergo: deve riprendere il mercimonio di prima. Capito l'Europa?che poi nn sia colpa nostra tutto questo, che poi sia, al contrario, colpa di puffo Sarkozy e culona Merkel se ora la situazione in Libia è quella che è, poco importa. Visto che là si violano i diritti umani dobbiamo prenderceli tutti noi. Quindi prepariamoci anche a ricevere a brevei cinesi, i nord coreani, i cubani, i venezuelani, i sauditi, etc.... E poi Salvini nn avrebbe ragione....

Ritratto di mina2612

mina2612

Mer, 11/10/2017 - 12:13

...e allora? Adesso dobbiamo farci carico anche dei tantissimi Paesi che adottano sistemi non coerenti con il nostro modo di vivere? Cominciamo a farci carico delle schifezze che accadono in Italia e poi, se avremo ancora tempo e voglia, penseremo agli altri.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mer, 11/10/2017 - 12:17

In Libia succeda qualunque cosa... non è casa nostra. L'importante è che gli africani smettano di arrivare, se le torture, ammesso che ci siano, non gli piacciono, che si ribellino.

Maura S.

Mer, 11/10/2017 - 12:19

Per rispondere al consiglio d'Europa. = Toz... Tutti i paesi europei chiudono le frontiere e noi dovremo accetta ca.ni e por.ci. No, questo è un problema che voi l'Europa deve risolvere. Gli italiani ne anno piene le tasche e saranno loro a decdere nelle prossime elezioni.

rebella123

Mer, 11/10/2017 - 12:21

L'unica risposta che deve dare il ministro e'IN ITALIA I CITTADINI VOGLIONO UNA SOLA COSA RIMPARTII DI MASSA ALTRIMENTI SCOPPIA LA RIVOLTA ED I SEGNI DI QUESTO SONO MOLTO CHIARI PUNTO BASTA

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mer, 11/10/2017 - 12:26

una volta un mio dotto amico mi disse: non vorrei mai che i problemi altrui ricadessero su di me....fino ad oggi,mi ha portato fortuna!!quindi,libici,sono cacchi vostri!!interessate l'onu la Ue.e si arrangino!!

Aleramo

Mer, 11/10/2017 - 12:27

Questa Europa è sempre più insopportabile.

Royfree

Mer, 11/10/2017 - 12:28

Davvero sconcertante. Mi chiedo per qualche motivo, logica, filosofia o altro noi Italiani dobbiamo sentirci responsabili di questa gente. Lo stesso ragionamento applicato ad altre decine di Nazioni, in primis America e Australia li renderebbe spietati fascisti. Qui si rasenta il ridicolo, non possiamo sentirci responsabili delle angherie dei governi mondiali. Imbracassero le armi o, come più spesso accade, la pala e il rastrello e bonificassero le loro terre.

Giorgio Colomba

Mer, 11/10/2017 - 12:33

Ci sobbarchiamo una migrazione selvaggia conto terzi quale prodromo della sostituzione etnica in fieri e l'Europa vendutaci a caro prezzo da Ciampi e Prodi ci critica pure: cornuti e mazziati.

fedeverità

Mer, 11/10/2017 - 12:40

Noi non vogliamo più nessuno....chiaro!! Il consiglio punta l'attenzione su Roma? MA NON VI VERGOGNATE,IPOCRITI CHE NON SIETE ALTRO! NON VOGLIAMO PIù NESSUNO!!!!!!!!!!! ORA BASTA!!!!!!!!!!! TUTTI FUORI!!!!LA GENTE HA PAURA!I NOSTRI FIGLI TERROTIZZATI! BASTA!!!!!!!!!!

giannide

Mer, 11/10/2017 - 12:43

...Incredibile...l'europa, che ha solo blaterato, e non ha fatto nulla di concreto, lasciando tutto sulle spalle dell'italia, osa chieder conto all'italia, che ha salvato l'inesistente onore dell'europa...ONG ci covano...

manson

Mer, 11/10/2017 - 12:46

E l alternativa qual è? Far venire tutti gli africani e nordafricani parassiti delinquenti fancazzisti e impestati in Italia? Se li puppassero loro e già che ci sono si prendessero anche i branchi fuori controllo che già ci infestano

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 11/10/2017 - 12:46

A considerare quel che succede sui treni suburbani del nord-italia si conclude che la sensibilità e l'incolumità fisica dei bianchi sono incomparabili con quelle dei neri.

nopolcorrect

Mer, 11/10/2017 - 12:48

Il Consiglio consigli prima di tutto ai "migranti" di non andare il Libia, e li consigli anche di non mettersi in mare. Consigli poi tutti i paesi europei ad operare insieme in questo campo, troppo facile alzare il ditino in stile Sboldrina e fare la ramanzina all'Italia. Minniti comunque si preoccupi solo dei nostri interessi e del Consiglio se ne fotta se va contro i nostri interessi.

MarcoTor

Mer, 11/10/2017 - 12:55

il "consiglio d'europa".. utile come la forchetta per tirare su il brodo, non cagateli nemmeno

Ritratto di Antimo56

Antimo56

Mer, 11/10/2017 - 12:58

Va bene. Nessun problema. Dateci 4-5 miliardi e ce ne occuperemo attivamente inviando ispettori e milizie in loco.

ilbelga

Mer, 11/10/2017 - 13:07

perché se li torturano è colpa degli italiani???

igiulp

Mer, 11/10/2017 - 13:11

Ma non è la Kyenge quella che dovrebbe curare i movimenti migratori nel Mediterraneo per conto della dis(unione)? Ci vada lei a trattare con i libici circa i comportamenti "urbani" da applicare per far felici i suoi compari di Bruxelles. E non venga a romperci gli zebedei se non riesce (come è certo) a non ottenere un beato tubo.

giovanni951

Mer, 11/10/2017 - 13:15

corte europea bla bla bla? vadano al diavolo.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Mer, 11/10/2017 - 13:15

Alzi la mano a chi interessa che gl'invasori africani rischino di finire torturati: sia quelli respinti in mare, che poi sono costretti a ritornare in Libia, sia quelli non ancora partiti perché in attesa di partire per l'invasione. Una domanda simile può essere posta in altro modo: alzi la mano chi ama masturbarsi con l'idealismo spicciolo. Gli altri, i pragmatisti, non alzino la mano. Si contano le alzate di mano. Su cento persone, 90 se ne fregano che gli africani, non partendo, rischino le torture. Solo 10 apparentemente se ne dispiacciono e s'indignano se gli stessi africani, rimanendo in Libia, rischiano le torture. I primi 90 sono pragmatisti con cervello. I 10 che s’indignano o fanno finta di indignarsi sono progressisti. La Camera approva a larghissima maggioranza: gli africani possono anche essere torturati perché alla stragrande maggioranza degl'italiani non frega il classico tubo.

Atlantico

Mer, 11/10/2017 - 13:15

E' un falso problema, perchè basterà applicare il protocollo utilizzato quando ci fu l'accordo tra il presidente del consiglio Berlusconi e Gheddafi. Infatti allora i profughi furono trattati con molta umanità.

Ritratto di giordano

giordano

Mer, 11/10/2017 - 13:16

Non é un problema nostro, ne abbiamo già abbastanza dei nostri.

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Mer, 11/10/2017 - 13:18

Maxi sbarchi a Lampedusa per mezzo della Guardia Costiera italiana. Come mai non ne parlate?

Ritratto di DARDEGGIO

DARDEGGIO

Mer, 11/10/2017 - 13:22

Lasciate fare, lasciate fare, lasciate che ci pensi la provvidenza, asteniamoci da inopportune interferenze.

rossini

Mer, 11/10/2017 - 13:24

Ma non l'avete ancora capito che è tutto un gioco delle parti per prendere per i fondelli noi italiani? Minniti fa vedere che vuol fare gli accordi con la Libia perché argini l'invasione dei migranti. L'Europa, alla quale fa comodo che l'Italia sia invasa da africani e islamici, paventa che i Libici non trattino i migranti con i guanti bianchi. E Minniti, poverino, dice a noi babbei che l'invasione non è colpa sua ma che è stato costretto dal Consiglio d'Europa.

27Adriano

Mer, 11/10/2017 - 13:25

Che il consiglio di Europa vada a verificare i trattamenti che la Libia ritiene giusto riservare ai clandestini..Che i burocrati muovano il sedere, una volta per tutti. La Libia, comunque, fa quel che ritiene giusto.

Malacappa

Mer, 11/10/2017 - 13:30

Chi se ne frega come li trattano i libici l'importante e' che non li lascino passare

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Mer, 11/10/2017 - 13:32

Giusto! : le cose si fanno con la testa , non con altre parti del corpo . Yeahh .

momomomo

Mer, 11/10/2017 - 13:33

...dei DOVERI dell'uomo, manco una parola!!!

Ritratto di comunistialmuro

comunistialmuro

Mer, 11/10/2017 - 13:34

Sempre piu' chiaro di chi sono le responsabilita' dello sbarco sulle coste italiane di centinaia di migliaia di parassiti,da quando Monti venne imposto all'Italia a capo di un governo illegittimo di mafiosi e comunisti. L'unione europea e in particolare la Germania,sono il peggior nemico dell'Italia,dobbiamo uscirne al piu' presto o ci ridurranno alla fame:tutti i trattati commerciali con paesi extrauropei hanno danneggiato SOLO imprese italiane,stesso discorso vale per la politica estera,dai bombardamenti in Libia alle sanzioni alla Russia,ora ci resta solo il turismo e lo vogliono distruggere trasformandoci nel centro di stoccaggio della peggior feccia del genere umano. Scappare dall'ue,abolire tutti i trattati e mandare l'esercito alla frontiera,poi cominciare a discutere.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Mer, 11/10/2017 - 13:41

Faccio notare alla redazione che, nei commenti, la virgola è sostituita dal punto. Prego affinché sia corretto il meccanismo automatico di pubblicazione dei commenti.

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 11/10/2017 - 13:42

Sig. Redattore Lucio Di Marzio, mi permetta un suggerimento per lei e i suoi colleghi : Quando stilate articoli che concernono la "Corte Europea dei Diritti dell'Uomo" (CEDU) anche conosciuta come Corte dei Miracoli, pardon di Strasburgo, dovreste far sempre rimarcare che questa Corte non ha nulla a che fare con l'Unione Europea (UE) che ha invece la "Corte di Giustizia dell'Unione Europea" (CGUE) con sede in Lussemburgo. - Consta, la CEDU, di 47 nazioni membri tra cui Azerbaigian, Russia, Turchia, Albania, Georgia, Montenegro, Ucraina, Bosnia-Erzegovina che non c'entrano appunto un beato klinz con l'UE. - - - Precisato un tanto ed in merito alla sostanza dell'articolo dirò che ove non bastassero le ca22ate dell'UE propriamente detta, ci pensa a mettere una pezza questa Corte dei Miracoli di Strasburgo. – P.S. – Guarda caso, il Giudice Presidente di questa CEDU è . . . italiano - - - Ma Una Corte dei Doveri, niente ?

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 11/10/2017 - 14:02

MarcoTor 12:55 scrive : "il "consiglio d'europa".. utile come la forchetta per tirare su il brodo" - - - Sarà poco politicamente corretto, ma rende ottimamente l'idea. - - - Questo "Consiglio" cosiddetto d'Europa è quello che aveva dato ragione a una finlandese contro l'Italia perché la finlandese non voleva il crocefisso in aula, allorché la bandiera nazionale di detta deficiente finlandese porta in tutta lunghezza/larghezza una vistosa croce.

kallen1

Mer, 11/10/2017 - 14:03

Ma il Paese di questo commissario (Nils Muiznieks) quanti migranti ha ospitato di quelli che avrebbe dovuto secondo gli impegni? Quindi prima di alzare il ditino guardi in casa sua.

justic2015

Mer, 11/10/2017 - 14:06

Commentare e molto difficile sto sull'orlo del vomito e poi non posso trovare le parole adatte si può immaginare il desiderio che vorrei esprimere no.

Ritratto di frank60

frank60

Mer, 11/10/2017 - 14:08

Vergogna! Parola di francieschiello.

petra

Mer, 11/10/2017 - 14:22

Il consiglio d'Europa ha dovuto per forza intervenire. Su pressione di MsF e organizzazioni um. che non mollano l'osso. Lo avevano detto e lo hanno fatto. L'importante è non cascarci e non renderci responsabili di qualcosa che non ci compete. Si muova l'Europa a controllare i vari centri di raccolta in Libia, come avevano dichiarato la Merkel e Macron. Non puo' l'Italia farsi carico del mondo intero. In piu', anche i costi dovrebbero essere a carico dell'Europa e non gravare solo sull'Italia, così come abbiamo fatto con la Turchia. Ma il nostro governo dorme o se ne infischia, tanto c'è la "flessibilita".

Jesse_James

Mer, 11/10/2017 - 14:25

Carissimo Nils Muiznieks, che cosa pretende da noi? Anche nel caso si scoprissero torture o abusi, cosa vuole che facciamo? Che iniziamo di nuovo ad accoglierli tutti? Piuttosto, convinca anche gli altri partners europei ad aprire le porte. Con Francia e Spagna che hanno chiuso i porti, e i paesi del gruppo Visegrad che rifiutano qualsiasi ricollocamento. Volete smetterla una volta per tutte a scambiare il nostro paese per il magazzino privato della UE? Ma non c'è nessun politico di destra o sinistra che sia capace di rispondere per le rime a costui?

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 11/10/2017 - 14:29

Questi del Consiglio d'Europa, si sono "bevuti" il cervello. Lo sanno benissimo anche LORO (pero fingono di NON saperlo) che quelli che LORO chiamano migranti, arrivano in Libia (reclutati) per propria volonta, sapendo che li saranno GESTITI dai reclutatori nei campi dove rischiano trattamenti DISUMANI, prima ancora di intraprendere l'eventuale viaggio verso l'Italia. Quindi se continuano indefessamente a sottomettersi a tali trattamenti, che cacchio ci possiamo fare NOI, prenderceli TUTTI in Italia!!! Che se li prendano LORO in Europa!!! Buenos dias dal Nicaragua.

giovanni PERINCIOLO

Mer, 11/10/2017 - 14:42

Strano, ci manca

Jesse_James

Mer, 11/10/2017 - 14:45

E' perchè abbiamo Ministri che non valgono un tubo. Se c'era Salvini agli interni sai che pirito indirizzava a questo Muiznieks? Io sò solo che quando la Germania si è stancata di importare profughi la UE (e quindi anche noi) ha sganciato bei 6 "miliarducci" ad Erdogan per fermare i flussi verso la Grecia. Per quanto riguarda noi invece, fanno tutti orecchio da mercante. Ad oggi ancora non ho compreso l'utilità di stare nella UE. La Gran Bretagna si è staccata, e non mi pare che l'isola stia affondando.

fedeverità

Mer, 11/10/2017 - 14:55

La tortura è SOLO a carico nostro e dei nostri figli!

petra

Mer, 11/10/2017 - 15:02

@Quello che c'è da fare non è convincere gli altri stati ad aprire le porte, ma convincere l'EUROPA a farsi carico di: verificare i campi di raccolta e detenzione in Libia, organizzare i rimpatri dei non aventi diritto già presenti in Europa, Italia in primis, organizzare a Sud della Libia i controlli alle frontiere. Fatto ciò (ma lo DEVE FARE L'EUROPA, così non saremo piu' noi a essere controllati dal Muiznieks di turno), i campi di detenzione in Libia automaticamente si svuoteranno e non verranno piu' lesi i diritti umani.

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mer, 11/10/2017 - 15:15

L'ACCORDO? SEMPLICE, NOI PAGHIAMO PROFUMATAMENTE O IN DENARO O IN INFRASTRUTTURE E LORO ( CHISSA CHI ) FERAMANO I NEGRETTI AMICI DEL PD E GLI IMPEDISCONO DI ARRIVARE. POI COSA SUCCEDE IN AFRICA? BOHHH CHI SE NE FREGA !

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 11/10/2017 - 15:35

A onor del vero, bisogna riconoscere che un certo nostro (purtroppo) magggistrato (con 3 g perché è rafforzativo) è stato ancor più incisivo e preveggente della Corte dei Miracoli di Strasburgo. Egli infatti aveva negato di inviare in Marocco, che ne aveva chiesto l'estradizione all'Italia, un sospetto terrorista coinvolto nella strage al museo di Tunisi perché il Marocco "avrebbe potuto" estradarlo poi in Tunisia ove vige la pena di morte. - Della serie, se non sono idioti non li vogliamo.

gneo58

Mer, 11/10/2017 - 15:37

se ne stanno a casetta loro e non ci sono piu' problemi.

VittorioMar

Mer, 11/10/2017 - 16:27

...IL RICHIAMO E' ALL'ITALIA E NON AI PAESI DI LORO PROVENIENZA ??...E CHIEDONO "SPIEGAZIONI" PER LE "ONG" ??...SI PUO' INTUIRE DA VENGONO SOBILLATI E FINANZIATI !!..SI DEVE FAR PARTE DEL CONSIGLIO D'EUROPA PER ESSERE COSI' "INTELLIGENTI"!!...MA SONO TUTTI TARATI ??

angelo gennari

Mer, 11/10/2017 - 16:28

Questo e' veramente troppo ! Non accettano neanche un ricollocamento , ci dicono di arrangiarci e di chiudere i porti se non vogliamo gli immigrati ...e a neanche 3 mesi dall 'inizio di un ridimensionamento degli arrivi ci vengono a chiedere conto delle situazioni umanitarie in Libia ....Ipocrisia da prendere a cannonate

bobots1

Mer, 11/10/2017 - 16:31

@abj14: che schifo, che tristezza questo magistrato...allora non posso estradare in nessun paese...perchè quello può estradarlo in quell'altro e così via...e del sospetto terrorista che ne è stato? Gira tranquillo in Italia?

acam

Mer, 11/10/2017 - 16:39

se volete evitare il rischio tortura dovete andarci voi a patteggiare invece di stare seduti a bruxelles, Amen

Tip74Tap

Mer, 11/10/2017 - 16:44

Non c'è più limite alla follia....

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Mer, 11/10/2017 - 16:51

Cari signori generali con tante medagliette di lourdes attaccate sulle divise,fate qualcosa altrimenti il popolo potrebbe decidere il da farsi e non è un bene.Le rivoluzioni nascono cosi'.

gattomannaro

Mer, 11/10/2017 - 18:08

Scusate, ma prima d'infervorarvi andate a vedere (Wikipedia) chi è questo emerito cogl....ione (tra l'altro americano di nascita) e quanto conta il sedicente Consiglio d'Europa. Spero proprio che il nostro ministro lo mandi caldamente a F.in.C.

Anonimo (non verificato)