Chitarrista per far scappare le vicine e sistemare la suocera al posto loro

L'uomo è stato denunciato dalle inquiline per rumori molesti

Valentina Raffa

C'è chi darebbe un occhio della testa per stare lontano dalla suocera e farebbe carte false per farla allontanare dalla propria abitazione, un catanese, invece, ha fatto di tutto per averla accanto. Le ha provate d'ogni sorta per scacciare le inquiline dall'appartamento del piano sottostante al suo in zona Borgo, a Catania, per farlo affittare alla suocera. Rumori molesti, mobili spostati a ogni ora del giorno e della notte e, per non far mancare nulla alle malcapitate, l'uomo suonava pure di notte la chitarra elettrica.

L'intento di esasperare le vicine gli è riuscito, ma non come voleva lui. Perché le due donne, imparentate tra loro, snervate dall'impossibilità di dormire, invece di andarsene da casa, si sono rivolte alla polizia e hanno sporto denuncia per molestie contro il vicino rumoroso. L'uomo si era persino vantato della sua strimpellata ad alto volume sul suo profilo di un noto social media, usando un tono di sfottò e di disprezzo per il disturbo arrecato alle vicine di casa, una delle quali, studentessa, non riusciva più a studiare.

A svelare i motivi del comportamento insopportabile dell'uomo ai poliziotti sono state le due vittime che avevano capito bene i piani del vicino, che voleva costringerle a lasciare l'immobile per dare alla suocera la possibilità di prenderlo in affitto. Così poteva averla accanto. I poliziotti del Commissariato Borgo Ognina hanno verificato questa tesi che sembrava inverosimile e hanno anche ascoltato diversi testimoni. Tutto ha concorso per confermare quanto denunciato dalle due donne e l'uomo è stato indagato a piede libero per schiamazzi o rumori che disturbano il riposo delle persone, reato che prevede l'arresto fino a tre mesi.