Choc nell'alta cucina: suicida lo chef Violier

Lo chef franco-svizzero Benoit Violier è stato ritrovato senza vita nella sua casa di Crisser

Lo chef franco-svizzero Benoit Violier è stato ritrovato senza vita nella sua casa di Crisser, comune svizzero del Canton Vaud nel distretto di Losanna, in Svizzera. Tra i migliori cuochi del mondo a soli 44 anni, Violier, secondo la polizia locale, si sarebbe ucciso con un arma da fuoco. Violier era chef di quello che di recente era stato classificato come il miglior ristorante del mondo, quello dell'Hotel de Ville di Crissier. Aveva sostituito nella cucina del famoso ristorante Philippe Rochat, venuto a mancare lo scorso anno. Nel 2012 la guida Gault&Millau lo proclamò «cuisinier dell'anno» in Svizzera.Le motivazioni che hanno portato al suicidio uno dei re dell'alta cucina mondiale al momento restano un mistero. Forse solo le indagini potranno chiarire del tutto o in parte questa tragica vicenda.