Col frigo nuovo si risparmiano fino a 5mila euro

Il bonus arredo

Coloro che nel periodo compreso dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014 abbiano proceduto all'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla «A+», («A» per i forni e per le apparecchiature per le quali sia prevista l'etichetta energetica) finalizzati all'arredo dell'immobile oggetto di ristrutturazione possono usufruire del cosiddetto «bonus arredo». La detrazione è riconosciuta nella misura del 50% su un ammontare massimo di 10mila euro (dunque 5mila euro massimi) per ciascuna unità immobiliare e deve essere ripartita in 10 rate annuali di pari importo. Rientrano tra i grandi elettrodomestici: frigoriferi, congelatori, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi per la cottura, stufe elettriche, piastre riscaldanti elettriche, forni a microonde, apparecchi elettrici di riscaldamento, radiatori e ventilatori elettrici. Sono detraibili, infine, anche le spese di trasporto e di montaggio dei beni acquistati.

Commenti

Luis53

Dom, 10/05/2015 - 11:22

Anche quando é vuoto si risparmia si puó spegnere, l'importante che siano pieni quelli dei politici e dei centri di accoglienza.