"Compromesso soddisfacente sui migranti, 70% risultati"

Alcune fonti italiane presenti alla trattativa di Bruxelles si dicono soddisfatte per l'accordo siglato sui migranti al Consiglio europeo

Il compromesso tra i 28 Paesi dell'Unione tutto sommato è soddisfacente perché ha consentito all’Italia di portare a casa il 70% dei punti messi sul tavolo al vertice Ue sui migranti. Lo descrivono così alcune fonti italiane a Bruxelles. "Sapevamo che il vertice non era sotto dettatura", viene spiegato, ed ancora non è finita per il lavoro che dovrà essere fatto per rendere operative le decisioni assunte.

"Partivamo da zero e l’alternativa era o far saltare il tavolo (l’Italia ieri aveva ventilato l’ipotesi di un suo veto al documento conclusivo, ndr) o portare a casa il più possibile, obiettivi importanti che vanno dall’approccio multilaterale al fenomeno migratorio: le ong che devono rispettare le leggi, il principio che chi sbarca in Italia sbarca in Europa, lo stop ai meccanismi che collegano salvataggi delle persone e accoglienza nello stesso Paese di arrivo, e la riforma del trattato di Dublino".

Le stesse fonti non negano che dai paesi Visegrad (Polonia Repubblica Ceca Slovacchia Ungheria) ci siano stati interventi duri e che l’Italia abbia dovuto tenere il punto in modo altrettanto risoluto. Anche se dopo il loro intervento l’impegno fra i Paesi poteva diventare per intero vincolante. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che stamani ha sentito sia Matteo Salvini che Luigi Di Maio, secondo le fonti sopra citate si è fatto valere. L'obiettivo, in ogni caso, è ridurre l’arrivo dei migranti (già da 150mila scesi a 20 mila, dicono dalla delegazione), lavorando tanto per limitare i flussi.

Commenti

yorick

Ven, 29/06/2018 - 16:43

Conte di colpe ne ha poche; non si manda uno digiuno dei trabocchetti di certi consessi politici da solo. Dovrebbe sempre essere accompagnato da un esperto di diritto comunitario, da uno di diritto internazionale e della navigazione e da un diplomatico di provata esperienza che conosca sia gli argomenti che i Paesi di cui si parla e con cui si tratta.Conte ha fatto quella sparata sull'impianto di HotSpot anche nei Paesi europei interni ma solo su base volontaria,cioè a dire mai e nessuno. Macron conferma la responsabilità (ha usato questa parola!) dei Pasesi di Primo Arrivo.Allora?Sola possibilità 'Veto' a Dublino!!

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Ven, 29/06/2018 - 17:51

Stracciare gli accordi di Dublino firmati dai traditori PDioti, veto sui nuovi emendamenti, respingimenti e rimpatrio di tutti i clandestini. Fermare l'invasioe e l'africanizzazione dell'Europa del Sud.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Ven, 29/06/2018 - 17:57

Non basta. Gli arrivi di migranti economici vanno fermati. E vanno espulsi tutti i migranti economici clandestini. L'invasione va fermata.