le Comunali in Lombardia

Un test politico con tre avversari per il centrodestra: il Pd, l'astensione e la dispersione del voto. Sono 66 i Comuni al voto in Lombardia. A Mantova , Lecco e nei Comuni dell'hinterland Forza Italia e Lega si presentano compatte. E spesso alleate con formazioni civiche.

Partiamo dai due capoluoghi di provincia. Nella storicamente rossa Mantova l'uscente Nicola Sodano (Forza Italia) ha deciso di fermarsi dopo il primo turno e il cartello Fi-Lega punta tutto sull'ex assessore regionale Paola Bulbarelli , di Forza Italia, sostenuta anche da Fratelli d'Italia, da una formazione civica, «Bulbarelli è Mantova» e dalla Lega. L'avversario più accreditato è Mattia Palazzi del Pd, appoggiato anche da Sel, Popolari per Mantova e civica Palazzi 2015. In corsa anche Michele Annaloro , candidato del Movimento Cinquestelle, e Cesare Azzetti del raggruppamento di sinistra con Rifondazione comunista. A Lecco il sindaco uscente Virginio Brivio , del Pd e di osservanza renziana, punta al bis, sostenuto da «Appello per Lecco» e «Vivere Lecco». Proverà a sloggiarlo dal municipio Alberto Negrini , commerciante di 53 anni, con l'appoggio di «Viva Lecco», Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d'Italia

Anche nei centri del Milanese che eleggono il sindaco alleanze tradizionali: Bollate , Parabiago , Corsico , Cologno Monzese , Segrate hanno più di 15mila abitanti e potrebbero essere assegnati al secondo turno, previsto il 14 giugno. Vermezzo , Vizzolo Predabissi e Baranzate sono sotto la soglia dei 15mila e saranno assegnati col turno unico. Si presenta difficile l'impresa di tenere Bollate , dove Stefania Lo Russo a capo di un cartello civico di centrodestra corre per la riconferma appoggiata da Lega e Forza Italia. Ma deve fronteggiare Francesco Vassallo del Pd e una grande proliferazione di liste e candidati. Ostica per motivi simili anche la partita di Cologno Monzese , il centro più popoloso al voto con i suoi 47mila abitanti. Angelo Rocchi , con una larga coalizione che comprende anche Psi, Udc e civiche, oltre a Forza Italia, Lega ed Fdi, tenta la vittoria «fuori casa». Il Pd schiera Alessandro Del Corno . Buone notizie per il centrodestra sembra possano arrivare da Corsico , anche qui con amministrazione uscente di centrosinistra e sindaco Maria Ferrucci . Forza Italia, Lega e civiche affidano le loro speranze a Filippo Errante . Il centrodestra deve difendere Parabiago (e lo fa con il vicesindaco uscente Raffaele Cucchi contro la Pd Alessandra Ghiani ) e Segrate , dove con ottime possibilità scende in campo Tecla Fraschini . Duello con il consigliere regionale Paolo Micheli . Fra i Comuni più piccoli uno, Vermezzo , ha una giunta di centrodestra, con Andrea Cipullo che chiede agli elettori il secondo mandato. Un altro, Vizzolo Predabissi , è in capo al centrosinistra. Il Pd sostiene Mario Mazza . Il centrodestra Riccardo Mastropasqua .

«Puntiamo a confermare le amministrazioni uscenti con ottimismo su Corsico» dice il coordinatore provinciale azzurro Luca Squeri . A queste partite si aggiunge l'importante sfida dell'unico comune brianzolo che va al voto, la popolosa Seregno, dove il forzista Edoardo Mazza , con ottime chanche di vittoria, punta a raccogliere la decennale eredità del leghista Giancinto Mariani , di cui stato assessore all'Urbanistica e che ora lo sostiene.