Il Comune a guida Pd dove il Pd prende solo lo 0,46%

A Vasto (Chieti) il Partito democratico segna un record negativo: appena 104 voti su 24mila votanti. Meno di LeU, Casapound e Forza Nuova

Il Partito democratico è uscito dalle elezioni politiche con le ossa rotte. Ma c'è un Comune dove il risultato è stato addirittura catastrofico. E questo nonostante sia guidato da un sindaco Pd che nel 2017 è stato persino eletto nell'assemblea nazionale del partito.

Si tratta di Vasto, in provincia di Chieti. Qui i dati sono clamorosi. Basta guardare il portale del Viminale: la candidata del centrosinistra, Marusca Miscia (rappresentate del Pd) alla Camera, ha ottenuto il 17,87% di voti, perfettamente in linea con il dato nazionale. Così come in linea con il dato nazionale sono i consensi ricevuti dagli altri partiti, nonostante un exploit del M5S, primo partito col 43,15% dei voti.

Ma è a guardare i dati dei singoli partiti e in particolare quelli della coalizione di centrosinistra - che si resta quantomeno di stucco. La maggior parte dei voti per la Miscia arriva dalla lista Insieme, che ha totalizzato il 15,11%. A cui si aggiungono i voti di +Europa (1,8%) e Civica popolare (0,54%). Alla causa il Pd ha portato solo lo 0,46%. Cioè 104 voti su poco meno di 24mila aventi diritto (23.967, con un'affluenza del 73,61%).

Un flop inimmaginabile considerato che Vasto era sì la roccaforte di Antonio Di Pietro e la sua Italia dei valori, ma che il Comune è ormai da anni guidato saldamente dal centrosinistra (per due mandati con Luciano Lapenna, coordinatore del Pd locale, e dal 2016 con Francesco Menna).

E un flop ancora più drammatico se si tiene conto che i democratici hanno preso meno voti persino di Liberi e uguali (669 al 2,99%), Casapound (211 allo 0,94%), Forza Nuova (136 allo 0,60%) e Partito comunista (114 allo 0,51%).

Una spiegazione potrebbe esserci. Come fa notare il quotidiano locale PrimadaNoi, i dati diffusi dal Comune di Vasto sono diversi e fanno pensare a uno scambio delle preferenze raccolte da Pd e Insieme. Quali saranno quelli reali?

Commenti

lappola

Mar, 06/03/2018 - 19:08

Dovrebbero imparare da Vasto tutti gli altri Comuni.

leopard73

Mar, 06/03/2018 - 19:13

Fatto bene bravi avete aperto gli occhi.

Cheyenne

Mar, 06/03/2018 - 19:17

IL PD NON ESISTE PIU'. SAREBBE SAGGIO PER GLI ESPONENTI DEL PD PIU' LIBERALI (VEDI CALENDA) FARE UN PARTITO LIBERAL-DEMOCRATICO CON I LIBERALI DI CENTRODX (VEDI MARTINO) E SENZA CLERICALI

ammazzalupi

Mar, 06/03/2018 - 20:01

Il PD del BUON GOVERNO ha raccolto i suoi frutti...!!! BANANE... in tu culu...!!!!!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Mar, 06/03/2018 - 21:11

Qui ci vorrebbe Emilio Fede!

pilandi

Mar, 06/03/2018 - 21:39

Ah Vasto, dove il M5S ha fatto il 43%?

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 06/03/2018 - 21:55

Quasi 40 anni fa, andavo gia in Abruzzo per lavoro e mi portavano a Vasto Marina a mangiare il BRODETTO, al ristorante CIGNO BIANCO di Petacciato Marina. Chissa se c'è ancora!!! Comunque auguri Vastesi.

il sorpasso

Mer, 07/03/2018 - 08:13

Vasto dovrebbe essere un esempio per tutti i comuni PD in Italia. Quest'anno vado un paio di giorni a vasto in vacanza!

baronemanfredri...

Mer, 07/03/2018 - 08:23

HERNANDO45 ESISTE IL RISTORANTE NEL COMPUTER RISULTA ANCORA. NON ESITE PIU' IL PD COME PARTITO GRANDE, ANCHE SE HA IL 21% BISOGNA ABBATTERE LA STATUA DI LENIN E TOGLIERE LA VIA STALIN IN QUELLA CITTA' DISGRAZIATA DI SINISTRA COL NOME STALIN.