Condanna Bossi, Salvini: "Dispiace, ma parliamo di un'altra era politica"

L'attuale segretario della Lega Nord guarda al presente: "Ci siamo rinnovati in uomi e progetti". Nessun commento da parte di Roberto Maroni

"La condanna a Bossi? Dispiace dal punto di vista umano. Fa parte però di un'altra era politica. La Lega ha rinnovato uomini e progetti". È un commento dal doppio significato quello rilasciato dal segretario della Lega Nord Matteo Salvini dopo la condanna in primo grado di Umberto e Renzo Bossi per appropriazione indebita.

Se da un lato il leader leghista esprime affetto e vicinanza umana a Umberto e Renzo Bossi, dall'altro intende marcare una netta distanza politica e temporale dalle vicende che hanno portato padre e figlio Bossi a una severa condanna.

In passato Salvini ha attaccato duramente Umberto Bossi. Tra i due non corre buon sangue, dato che Salvini e Bossi la pensano diversamente su tutto: programmi, modalità di gestione del partito e alleanze nel centrodestra.

Lo scorso 14 maggio Salvini è stato confermato segretario della Lega Nord dopo avere battuto alle primarie il candidato bossiano Gianni Fava.

Se Salvini ha parlato, il governatore della Regione Lombardia Roberto Maroni ha preferito trincerarsi dietro a un no comment. Maroni si trovava in visita alla nuova torre osservatorio atmosferico insieme al commissario Ue alla Cultura, Tibor Navracsics, quando i giornalisti lo hanno avvicinato per chiedergli un commento: ma il governatore non ha voluto rispondere.

Maroni è considerato la testa di ponte tra le due correnti del partito. Dopo le dimissioni forzate di Bossi dalla leadership della Lega era stato proprio Maroni a prenderne il posto, usando la metafora della "scopa" per evocare il bisogno di ripulire la Lega dai suoi problemi. Ma tuttavia Maroni non ha mai abbandonato del tutto Umberto Bossi. A differenza di Salvini.

Commenti
Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Lun, 10/07/2017 - 17:48

Il commento di Salvini mi pare onesto e appropriato, soprattutto teso ad evidenziare responsabilità penali, sempre e comunque personali.. Naturalmente, come proclamano a tutto spiano 5S e PD, si tratta di una sentenza non definitiva ma solo di I grado. Sarebbe comunque un atto di serietà se Renzi e compagnia facessero sapere con quali soldi è stata prolungata l'agonia del quotidiano del loro partito, l'Unità, fino alla chiusura definitiva. Non saranno mica soldi nostri presi "a giro" da qualche parte?

santecaserio55

Lun, 10/07/2017 - 18:14

Che deve dire Maroni? Gli hanno arrestato l'assessore alla sanità per lo stesso motivo. Alla faccia della Lega onesta

Malkolinge1603

Lun, 10/07/2017 - 18:42

Aldilà del rapporto che intercorre tra Salvini e Bossi questa è una condanna assurda.

Ritratto di Nahum

Nahum

Mar, 11/07/2017 - 10:47

Salvini l'uomo nuovo della Lega ... come direbbe Totò ma mi faccia il piacere !!!

Ritratto di Nahum

Nahum

Mar, 11/07/2017 - 10:47

Un'era di meraviglie che vedrà la Lega da movimento autonomista del nord diventare il partito dei nazionalisti del centro-sud...

routier

Mar, 11/07/2017 - 13:26

Bossi, il "trota" e Belsito sono la preistoria della Lega. Accomunarli alla Lega di Salvini è come riferirsi a Togliatti parlando del PD.

Ritratto di Nahum

Nahum

Mar, 11/07/2017 - 19:27

Stiamo parlando di qualche anno fa e Salvini era parte del gruppo dirigente bissiamo non è venuto fuori da un cavolo ...