Condanna e multa milionaria Ma gli scafisti non pagheranno

Condanna esemplare per il tunisino Makki Hanshfasar, accusato di essere lo scafista di un barcone che nel 2015 trasportò dalla Libia in Sicilia un gruppo di 750 immigrati. La Quarta sezione del tribunale di Palermo, in accoglimento della richiesta dei pm Geri Ferrara, Alessia Sinatra e Claudio Camilleri, lo ha condannato a 8 anni e mezzo di carcere e al pagamento di una maxi multa di 18,7 milioni di euro, ossia 25mila euro per immigrato trasportato sul barcone della speranza. Si tratta di una cifra record tra quelle ingenti che dovrebbero pagare i caronte condannati. Ma, alla fine, chi pagherà? Neanche a dirlo. Nessuno sborserà nulla. Basti pensare che in genere lo scafista è arruolato tra le fila degli aspiranti viaggiatori tra quelli che hanno qualche nozione di mare e si mette al timone in cambio della traversata gratis e talvolta di una ricompensa minima. Gli scafisti che in questi anni sono stati condannati, dunque, non possiedono le cifre ingenti che dovrebbero pagare secondo sentenza. In fondo non sono loro a far soldi con l'incessante business della tratta di esseri umani, ma le consorterie criminali che si occupano dell'organizzazione dei viaggi, dalla detenzione nelle «safe house» in Libia, in attesa del pagamento del riscatto da parte delle famiglie, al viaggio vero e proprio.

Ma c'è di più. Perché talvolta subiamo anche la beffa di dovere accompagnare alla frontiera, e dunque di dovere pagare, per chi è stato condannato. È accaduto, tanto per citare un esempio, nel 2015, quando, dopo la condanna nel febbraio a Salerno per due scafisti a un anno e 8 mesi di reclusione su patteggiamento e a un milione e 400mila euro di multa, i due sono stati scarcerati ed espatriati a spese degli italiani, accompagnati alla frontiera per scontare la pena nel Paese d'origine. Ed è anche accaduto di ritrovarsi le stesse persone condannate ed espatriate al timone di qualche altro barcone, carpendo al volo la prima occasione utile per rimettere piede in Italia.

La Quarta sezione penale di Palermo ha emesso un'altra condanna nei confronti di Hassan Mamhud e Magdy Ahmed a 7 anni e 6 mesi di reclusione, oltre a una multa da 8,5 milioni di euro a testa. Una volta scontata la condanna, saranno espulsi dall'Italia. Sono accusati di essere stati al comando di un natante con 350 passeggeri salpato da Alessandria d'Egitto. VRaf

Commenti

antonmessina

Dom, 16/07/2017 - 08:39

a parte gli scafisti, ma si puo esattamente sapere quanto lo stato italiano e quindi noi che le tasse le paghiamo, versa alle varie navi che ci portano i clandestini? no perche non lo fanno certo gratis ! e perche e dove è scritto che se una barca o nave di altro stato viaggia tre giorni in mare noi dobbiamo pagare dal momento che li imbarcano? se qualcuno ha sottoscritto accordi simili deve essere denunciato per alto tradimento !

elio2

Dom, 16/07/2017 - 08:41

Solite pagliacciate e fumo negli occhi, di una giustizia corrotta e marcia fino al midollo, al servizio degli interessi dei compagni, delle coop rosse e delle false onlus clericali, mai dei cittadini Italiani che gli pagano lo stipendio.

ampar

Dom, 16/07/2017 - 08:50

gli mandano il verbale a casa?

aldoroma

Dom, 16/07/2017 - 08:52

paghiamo solo noi

carpa1

Dom, 16/07/2017 - 09:04

Risparmiate almeno le spese ed il tempo perso per i processi; ne avrete di più a disposizione per portare a termine quelli contro gli italiani che aspettano una sentenza da decenni. BUFFONI.

baronemanfredri...

Dom, 16/07/2017 - 09:10

MA CHI HA DETTO CHE L'ITALIA NON AVRA' I SOLDI DI QUESTE MULTE? TANTO PER INCOMINCIARE I COMPLICI DI QUESTI MODERNI NEGRIERI CI SONO, SONO MOLTI DI SPICCATA FEDE DI SINISTRA E CATTOCOMUNISTI. INIZIAMO L'ELENCO IL TEDESCO SCHULTZ SOROS L'ARGENTINO SIG. ANTIPAPA BERGOGLIO IL PRESIDENTE DELLA CEI IL MINISTRO MARTINA BOLDRINA FIANO I COMPONENTI CARDINALI DELLA CEI CON STIEENDI € 5000 ASSOCIAZIONI CATTOLICHE PROTESTANTI PD ARCI COOP CGIL TUTTI I LORO PRESIDENTI ISCRITTI E CONTI CORRENTI E BENI MOBILI E IMMOBILI MATTARELLA ALF ANO. COME VEDETE I CONTRIBUENTI NON MANCANO.

sparviero51

Dom, 16/07/2017 - 09:15

MA QUESTI "00" DI MAGISTRATI DOVE LI TROVANO ? E LI PAGHIAMO ANCHE !!!

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Dom, 16/07/2017 - 09:17

ci stanno prendendo per le natiche e qualcuno, ancora, non se ne vuole accorgere

istituto

Dom, 16/07/2017 - 09:23

In compenso questo governo ILLEGALE ed ABUSIVO regalerà il BONUS BEBÈ anche agli EXTRACOMUNITARI con PERMESSO di SOGGIORNO. Regalando Benefici non dovuti ( pagati con le tasche degli italiani)a gente non avente diritto, favorirà ulteriormente l'INVASIONE. E ridurrà ovviamente il numero degli italiani aventi diritto. La notizia è del Radiogiornale Radio 1 delle 07:00 di stamattina. Anche a questo SCHIFO il prossimo governo di centrodestra dovrà porre fine.

Ritratto di abj14

abj14

Dom, 16/07/2017 - 09:38

Questo paese è diventato il miglior Centro Addestramento Idioti al mondo.

SAMING

Dom, 16/07/2017 - 09:47

I Magistrati ? Una casta con poteri immensi, inamovibile ed irresponsabile. Essi "applicano" le leggi delli stato fatte da politici che NOI abbiamo mandato in parlamento e sono, per lo più, leggi o liberticide o sessantotine. Cioè "tutti promossi, tutti dottori" Ed allora abbiamo condanne o sentenze vergognose.Provate a commettere un' infrazione stradale in Austria o i Swizzera. Non uscirete dal paese se prima non avrete pagata la samzione. Da noi invece......Buffomi !