Il consigliere straniero che non sa l'italiano molla "DeMa"

Il caso a Napoli

Napoli - Da #portiaperti a porte aperte è un attimo. Le porte sono quelle dell'amministrazione comunale di Napoli da cui è intenzionato a uscire, dopo appena due settimane, l'ultimo arrivato del civico consesso.

Viraj «Ferdinando» Prasanna, cingalese di 42 anni, eletto da poco meno di 500 votanti (su 25mila aventi diritto) consigliere extracomunitario nel parlamentino partenopeo. Come testimoniato dai video che in questi giorni spopolano sul web, Prasanna non mastica una parola di italiano. E ha forti difficoltà anche a comprenderlo. Come può, quindi, difendere le prerogative e i diritti degli stranieri nel capoluogo?

Da qui la scelta di dimettersi per evitare tutta quella coda di polemiche che lo inseguono fin dentro la comunità cingalese che, invece, lo invita a resistere. Lo smacco politico per il sindaco Luigi de Magistris, che sull'elezione del consigliere «aggiunto» aveva giocato una sua personalissima partita in contrapposizione al ministro Matteo Salvini, c'è tutto. Anzitutto per la tempistica: il regolamento sul 41esimo consigliere è stato approvato nel 2012, ma solo a inizio luglio quando la polemica sulla gestione dei migranti aveva raggiunto l'apice a Palazzo San Giacomo hanno deciso di accelerare con le votazioni. Appena due i candidati, e paradosso a vincere è stato quello che parla peggio l'italiano. Ma ora Viraj «Ferdinando» Prasanna ha deciso di fare un passo indietro, in rottura con gli ambienti rivoluzionari arancioni.

La colpa, dicono quelli che ci hanno parlato in queste ultime ore, è dei giornali che lo stanno inseguendo un po' ovunque ma soprattutto dell'amministrazione comunale che non lo ha difeso nel momento delle critiche. Anzi, lo ha mandato allo sbaraglio pur di portare a casa il risultato da contrapporre alle nuove politiche dell'accoglienza del governo gialloverde. Non si sono preoccupati, a Palazzo San Giacomo, nemmeno di verificare l'elemento basilare per l'esercizio dell'azione politica da parte del consigliere. Che conoscesse, cioè, la lingua in cui sono scritte delibere e determine. Vero è che non ha diritto di voto, ma di parola sì. Troppo, anche per Viraj Prasanna detto «Ferdinando» dallo Sri Lanka.

Commenti

Yossi0

Gio, 02/08/2018 - 09:42

Ma quante storie fate solo perché è straniero è evidente che il vostro è un pretesto .... secondo voi per comunicare e sopratutto per capirsi con il sindaco serve l’italiano ? La gestualità, e la telepatia sono lingue universali .....

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Gio, 02/08/2018 - 09:43

Non so come si dica in napoletano, comunque in italiano si dice: La mamma degli imbecilli è sempre incinta.

Ritratto di Camaleonte48

Camaleonte48

Gio, 02/08/2018 - 09:52

Almeno Viraj «Ferdinando» Prasanna ragiona ed ha una propria dignità a differenza del nostro "beneamato" sindaco Luigi De Magistris. Caro sindaco segui il buon esempio di un uomo.

ciruzzu

Gio, 02/08/2018 - 10:17

Peccato ,nel gruppone del De Magistris era certamente il migliore

Ritratto di venividi

venividi

Gio, 02/08/2018 - 10:33

Mi sembra una poersona dabbene

carpa1

Gio, 02/08/2018 - 10:53

E noi dovremmo continuare a pagare per mantenere questi elementi? (i De Magistris, intendo). Ma vi rendete conto che costui era pure un magistrato?

antonioarezzo

Gio, 02/08/2018 - 10:56

BEH..... alfan(g)o parava l'inglese a gesti....

sparviero51

Gio, 02/08/2018 - 11:02

NAPOLI STA CERCANDO DI STRAPPARE A BOLOGNA IL TITOLO DI CAPITALE DELLE FREGNACCE SINISTRE !!!

giovanni235

Gio, 02/08/2018 - 11:08

E' la prima volta che Giggino o'flop cerca di fare lo scemo senza riuscirvi.Peccato,perchè sinora le erano riuscite tutte!!!

VittorioMar

Gio, 02/08/2018 - 11:23

..lo ha capito persino uno straniero....meno chi lo ha votato...!!!

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 02/08/2018 - 11:24

ciruzzo, vai a vedere quello che succede nella tua isola, dove i pagliacci abbondano! tutti gli altri commentatori sicuramente sono amministrati da sala, e per tale ragione non hanno diritto alla parola in questo argomento.

herby49

Gio, 02/08/2018 - 12:46

Bisogna subito votare per un vitalizio straordinario per il ex-consigliere respinto per motivi razzisti!