Il Conte rosso "tassa" i poveri. Niente sconti agli incapienti

La riforma fiscale esclude benefici per i redditi fino a 650 euro al mese. Danneggiati anche i pensionati

Alla fine a rimetterci potrebbero essere i redditi bassi. Il paradosso della riforma fiscale allo studio del governo e dai partiti di maggioranza giallo rossa (teoricamente a vocazione sociale e redistributiva) e che esclude i redditi più bassi. Stesso difetto dei famosi 80 euro di Matteo Renzi, ha osservato l'ex ministro del Lavoro ed esponente Pd, Cesare Damiano. Il problema sono i cosiddetti «incapienti», chi cioè ha un reddito fino a 8.200 euro all'anno (circa 650 euro al mese) e non paga tasse. Sono destinati a non beneficiare di nessuna delle riforme in campo. Non del sistema basato sulle detrazioni alla base della proposta del ministero dell'Economia, che consiste nell'aumentare gli 80 di Renzi per i redditi che già ne usufruiscono (dalla no tax area fino a 26mila euro) e includere nel bonus quelli fino a 35mila euro.

Il problema era già emerso in passato, quando si era pensato a un contributo che potesse avvantaggiare anche gli incapienti. Dentro il governo il tema è stato posto dal viceministro all'Economia Antonio Misiani, che ha puntato i riflettori su «4 milioni di dipendenti incapienti» tra cui «giovani precari, part time involontari, fragilità vecchie e nuove del mondo del lavoro».

La tesi di chi non vuole estendere il taglio delle tasse ai mini redditi è che a loro oggi è riservato il reddito di cittadinanza. Che però, nelle speranze del Pd e di Iv, dovrebbe trasformarsi, perdendo le (tante) caratteristiche da sussidio e assumendo quelle da strumento di politica attiva per il lavoro.

A questo nodo, si aggiunge un problema di tipo tecnico che riguarda l'altra proposta di riforma, quella più vicina al M5s, che vorrebbe agire da subito sulle aliquote Irpef.

È sufficiente una detrazione perché i redditi vicini alla no tax area perdano il diritto gli 80 euro.

È un po' un vecchio vizio della sinistra, spiegava nei giorni scorsi un esponente della maggioranza. Colpire i redditi più alti, ma anche quelli più bassi, che il marxismo doc individuava come sottoproletariato. A rimetterci potrebbero essere i tanti pensionati con redditi bassi. Secondo l'Istat il 36,3% dei pensionati riceve ogni mese meno di 1.000 euro lordi, il 12,2% non supera i 500 euro. Un pensionato su quattro (24,7%) si colloca, invece, nella fascia di reddito superiore ai 2.000 euro.

Il cantiere fisco è comunque destinato a restare aperto fino alla primavera. Domani ci sarà il tavolo con i sindacati, che hanno chiesto una riforma più equa. Ma nemmeno loro hanno puntato i riflettori sul nodo incapienti.

Le ricette per tagliare le tasse saranno al centro del dibattito dei prossimi mesi. A favore di una rimodulazione delle aliquote Enrico Zanetti, ex viceministro all'Economia e commercialista. «Ogni miliardo in più su detrazioni settoriali, anche se condivisibili, rende inevitabilmente più difficile, non più facile, fare una riforma complessiva. Priorità sia aliquota 38% che scatta (scandalosamente) a 28.000 euro».

Resta il nodo delle risorse. «Quota 100 e reddito di cittadinanza continuano a rappresentare un pesantissimo fardello per le nostre finanze pubbliche. Risorse che potrebbero essere destinate per tagliare le tasse, a partire dal cuneo fiscale». Potrebbero portare 10 miliardi e non i tre miliardi che la legge di Bilancio stanzia per la riforma fiscale.

Commenti

Giorgio5819

Gio, 16/01/2020 - 17:25

Il comunismo.

er_sola

Gio, 16/01/2020 - 17:27

Questo deve essere fermato!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 16/01/2020 - 17:29

Non sanno più dove tassare. C'è molta gente da mantenere?

Holmert

Gio, 16/01/2020 - 17:39

Un avvocato ed un filosofo , che si sono improvvisati economisti. Poveri noi e povera Italia.

effecal

Gio, 16/01/2020 - 17:41

Un compagnuccio un cattocomunistello, niente di nuovo.

Oraculus

Gio, 16/01/2020 - 17:41

Col 36% dal reddito pensionistico sotto i 1.000 euro , e senza soldi per aumentarlo almeno sino a 1.000 euro...suggerisco una idea...i soldi che mancano dovrebbero essere recuperati da tutti quelli che ne percepisono oltre i 1.500...e cosi' pochi i danni e molti invece i benefici ati .

bremen600

Gio, 16/01/2020 - 17:42

quando una persona decide di perdere,trova sempre il modo.....

Oraculus

Gio, 16/01/2020 - 17:51

Scelte inaccettabili , illogiche e offensive , ma cosa si aspetta a ribellarsi a questi non eletti dal popolo??… .

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 16/01/2020 - 17:55

troppo socialismo fa male :-) no? e allora perchè berlusconi non va bene? eppure è uno che sa dove prendere soldi e dove destinarli! non come i babbei comunisti grulli, che spendono in gratta e vinci e rubano soldi ai ricchi....

trasparente

Gio, 16/01/2020 - 18:04

...e i poveri aumenteranno fino a 10 milioni...

Marcolux

Gio, 16/01/2020 - 18:13

Per favore, non offendiamo il CONTE ROSSO, che è uno dei formaggi pecorini più buoni d'Italia, vincitore di molti premi qualità! Chiamatelo solo CONTE POLTRONARO E TRADITORE!

ginobernard

Gio, 16/01/2020 - 18:13

e chissà quanti pensionati votano PD Vuole dire che una vita non gli ha insegnato proprio niente

Marcolux

Gio, 16/01/2020 - 18:16

Omuncolo insignificante, traditore e voltagabbana seriale. Non durerai molto, ma farai ancora molti, troppi danni per il Paese! Servo dei poteri forti, delle banche e della Merkel. Omuncolo senza dignità...e capacità!

bernardo47

Gio, 16/01/2020 - 18:16

ma se fino a quel livello, non pagano gia' nulla......ma di cosa state parlando?

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 16/01/2020 - 18:25

La loro priorità sono gli invasori. Italiani non lamentatevi gli votate e adesso dovete subire!!!!

scurzone

Gio, 16/01/2020 - 18:52

Titolo che, ovviamente, è completamente fuori luogo. Certo che dopo tutta la confusione nata, prima con gli 80 Euro di Renzi, poi con la flax tax, non si può che fare una vera riforma del fisco. Ovviamente non si può tagliare le tasse a chi non le paga, bella scoperta Signorini!

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Ven, 17/01/2020 - 00:56

Rosso? Conte è un democristiano.