Continuano i ricatti agli Stati sugli sbarchi Quelle 13 regole che le Ong buttano a mare

Il portavoce di Medici senza frontiere non doveva essere a bordo dell'Aquarius

Che fine ha fatto il codice di condotta delle Ong? E chi indirizza le attività della Guardia Costiera e del Imrcc, il Centro Nazionale per il Coordinamento del Soccorso marittimo? L'alacre presenza a bordo di Aquarius di un team di Msf e il caso del pattugliatore Diciotti, la nave della Guardia Costiera che ieri ha scaricato a Catania 937 migranti prelevati nel corso di sette operazioni di trasbordo, fanno sorgere due interrogativi.

Il primo riguarda il rispetto delle tredici regolette fissate lo scorso luglio dall'allora ministro dell'Interno Marco Minniti per normare l'attività delle Ong decise a operare nei porti italiani. Faceva specie, lunedì notte, ascoltare il portavoce di Medici Senza Frontiere ricattare il nostro governo diffondendo, dal ponte dell'Aquarius, notizie non verificate sullo stato dei migranti e sui rischi della navigazione verso Valencia. Anche perché quel portavoce non avrebbe dovuto essere lì. A luglio dello scorso anno Msf abbandonò indignata le attività di soccorso nel Mediterraneo. E lo fece dopo essersi tenacemente opposta alla clausola che imponeva a lei e alle altre Ong di accettare l'eventuale presenza delle forze dell'ordine italiane a bordo delle proprie imbarcazioni. Oggi a un anno di distanza Msf è di nuovo nel Mediterraneo, libera di esercitare i suoi ricatti umanitari dalla tolda dell'Aquarius. Come ha fatto a uscire dalla porta per poi rientrare dalla finestra?

La risposta è semplice. L'Aquarius è gestita nominalmente da «Sos Mediterranée», una Ong francese che è stata fra le prime ad accettare il codice di condotta. Oggi però «Sos Mediterranée» sembra ridotta al ruolo di testa di legno. Msf è invece tornata prepotentemente alla ribalta e usa la nave di Sos Mediterranée per svolgere un'azione politica rivolta a incrinare la sovranità territoriale dell'Italia e gli accordi con la Spagna per il trasferimento dei migranti a Valencia. Ma a chi spetta impedire e prevenire la presenza a bordo dell'Aquarius di un team di Msf deciso a innescare uno scontro politico con il nostro governo? Quel ruolo spetta inevitabilmente a un Imrcc competente, sulla base delle Convenzione di Amburgo, nel decidere l'assegnazione dei soccorsi. Nel momento in cui delle Ong utilizzano le attività di soccorso come copertura per opporsi all'autorità del governo e chiaro che le regole internazionali non bastano più. A questo punto il nostro esecutivo e il Ministero delle Infrastrutture devono impartire precise direttive politiche a Guardia Costiera e Imrcc per regolare la gestione dei soccorsi. Stupì molto un anno fa ascoltare l'allora Comandante generale delle Capitanerie di Porto ammiraglio Vincenzo Melone assolvere da ogni colpa le Ong nel corso di un'audizione alla Commissione Difesa del Senato. Una difesa pronunciata mentre le procure facevano luce sull'evidente complicità di alcune Ong con gli scafisti. Stupisce oggi vedere che Guardia Costiera e Centro Nazionale di Soccorso continuano a comportarsi come se fosse ancora in vigore il lodo Triton, ovvero l'accordo segreto con cui il governo di Matteo Renzi accettò che l'Italia si accollasse tutti i migranti provenienti dalla Libia. Oggi quell'accordo è definitivamente decaduto. Qualsiasi operazione di soccorso va quindi attribuita senza l'implicita regola del successivo trasferimento nei porti italiani. Per mettersi al riparo da altri casi Aquarius il governo deve quindi sensibilizzare i vertici della Guardia Costiera verificando che il nuovo indirizzo venga recepito da chi ha la responsabilità di gestire i soccorsi.

Commenti

giancristi

Dom, 17/06/2018 - 21:37

Una, cento, mille Aquarius. Le navi delle Ong non devono più sbarcare i migranti in Italia. Msf si comporta come un partito politico che riceverebbe lo 0,00000... Ma in Italia non siamo più padroni? Dobbiamo subire i diktat di questi trafficanti?

venco

Dom, 17/06/2018 - 21:43

I migranti vengono per colpa di chi li ha invitati predicando continuamente accoglienza e integrazione, e questi predicatori sono pure colpevoli dei morti annegati e tutti i disastri e crimini che questi compiono sappiate.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 17/06/2018 - 21:46

Che è risaputo che l'associazione di strada è un'associazione di delinquenti che con la scusa di salvare vite umane, offrono riparo a delinquenti ed assassini contro l'occidente. Un'associazione di vigliacchi che ogni tanto bombardano proprio perchè riparo di guerriglieri.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 17/06/2018 - 21:49

A proposito, ho appena finito di vedere il TG Spagnolo di antena 3 internacional, praticamente il corrispondente del nostro RAI Italia. E sapete come attueranno i BRAWI Spagnoli con gli sbarcati dall'Aquario!!! 45 giorni di tempo per accertare se sono VERI PROFUGHI O NO!!! Dopo di che, se non lo sono, SPEDIZIONE al LORO paese. Non come quel CATTIVONE di Salvini, che per rispedirli al loro paese, deve aspettare 3 anni, perche la Bossi/Fini NON ha eliminato il ricorso fino al terzo grado, introdotto dalla Turko/Napolitano!!! CAPITTOOO!!! PS Aggiungo anche la notizia che il TG 1 delle 20 non ha dato, che Alonso ha vinto la 24 ore di Le Mans. Buenas noches.

Ritratto di ursus47

ursus47

Dom, 17/06/2018 - 21:53

Tutto il mio rispetto alle nostre Forze Armate. Durante l'ultima guerra però ci sono state perplessità su Supermarina e Alti Comandi, qualcuno dice addirittura collusi (guarda caso, per esempio, la mancata difesa delle piazzeforti siciliane). A ogni buon conto, nella presente situazione facciamone tesoro e il Governo sia attento a pretendere un servizio pronto e leale.

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 17/06/2018 - 21:54

Salvini non si deve far fregare dalla Guardia Costiera dove operano veri cialtroni in combutta con i negrieri delle ONG. Salvini dia ordini alla Guardia Costiera di svolgere il suo servizio lungo le coste Italiane e non quelle Libiche. Laggiù dovranno posizionarsi motovedette e navi da Guerra per far si che i c.d. 'migranti' non salgano su gommoni e prendano il largo. Gli eventuali 'migranti' ripescati dovranno essere riportati a riva.

MOSTARDELLIS

Dom, 17/06/2018 - 22:10

Ma che scherziamo? Il Governo non deve assolutamente sensibilizzare il comando della Guardia costiera. Deve semplicemente mettere in galera i comandanti che non stanno alle regole e cambiarli con altri che si attengono alle norme stabilite.

giangar

Dom, 17/06/2018 - 22:34

@hernando45 21:49 - Hai capito male. Ci sono 45 giorni di tempo per presentare domanda di asilo, che poi verrà valutata. Per quanto riguarda i non aventi diritto, per il rimpatrio la Spagna avrà gli stessi problemi dell'Italia se non avrà accordi con gli Stati di provenienza.

Giorgio5819

Dom, 17/06/2018 - 22:37

venco ! ottimo commento, pura verità, concordo in pieno. Un giorno la storia punirà le sporche figure che stanno dietro a questo schifo.

istituto

Dom, 17/06/2018 - 22:40

Medici senza Frontiere tantissimi anni fa fu al centro di una denuncia clamorosa da parte di un suo funzionario che si dimise da MSF perché disgustato dal fatto che tutti i funzionari dell' organizzazione "umanitaria" andassero in missione nei paesi poveri in alberghi a 5 stelle, che i rimborsi spese fossero " generosissimi " e che i funzionari erano strapagati. Ragione per cui alle popolazioni assistite arrivava pochissimo delle donazioni ricevute da MSF. Ragione per cui smisi immediatamente di sostenere MSF cosa che facevo da qualche mese. Gli inviai una lettera chiedendo loro di non inviarmi più il loro materiale.

istituto

Dom, 17/06/2018 - 22:45

Ho appreso ( mi pare di ricordare di aver sentito la notizia su Sky) che il rappresentante di MSF sulla Aquarius ha dichiarato:" le persone che sono su questa nave cercano solo una casa....." . Traduzione = non scappano da una guerra, gli dovete dare la casa,lavoro , istruzione, sanita'.....ecc ecc Capito ?

Ritratto di ursus47

ursus47

Dom, 17/06/2018 - 22:48

Pretendere fedeltà e impegno da parte dei vertici della Marina. La storia dell'ultima guerra insegna: la mancata difesa di Pantelleria, lo sbarco in Sicilia, la resa di parte della flotta ...

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 17/06/2018 - 22:49

Micalessin,lei ha perfettamente ragione,quando scrive:"il governo deve quindi sensibilizzare i vertici della Guardia Costiera verificando che il nuovo indirizzo venga recepito da chi ha la responsabilità di gestire i soccorsi....Nuovo Governo,nuovi Capi,Direttori,Dirigenti di "TUTTE le Istituzioni Italiane,altrimenti il "freno a mano",continuerà ad intralciare le "Nuove Manovre"!Salvini e C.devono subito cambiare i "Capi",se vogliono che le loro decisioni,supportate ormai dal "sentito popolare del 70% degli Italiani",siano messe in pratica,senza tentennamenti,senza freni!

Ritratto di Civis

Civis

Dom, 17/06/2018 - 22:51

Ministro Moavero, lo dica a voce alta che chi vuole venire in Italia basta che vada all'ambasciata italiana più vicina con i documenti in regola e la fedina penale libera da procedimenti pendenti e garantendo di avere abbastanza soldi per vivere da noi al più 90 giorni. Risparmierà un sacco di soldi e tutti i rischi di perdere la vita che avrebbe con viaggi illegali. Potenzi il servizio visti nelle ambasciate in cui serve farlo. E il Ministro Trenta dia ordine di pattugliare al limite delle acque libiche, facendo tornare indietro chi naviga in condizioni precarie o senza visti. E la Capitaneria i i Servizi Dogana

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 17/06/2018 - 22:52

Questo è un complotto che i comunisti, ( coloro che per tanti hanno governato il paese), stanno facendo, verso il governo votato dalla maggioranza della popolazione Italiana!!! Se quella brutta razza di comunisti all`Italiana, ( che hanno solamente interesse del potere, """PERCHE LA POPOLAZIONE LA USANO PER ACCONTENTARE I LORO LURIDI STAVIZZI E PER UNA PENSIONE PRINCIPESCA""",SE NON LA SMETTONO FINISCE CHE TUTTE LE PIAZZE ITALIANE AVRANNO IMPICCAGIONI COME A PIAZZALE LORTO IM MILANO E TUTTI CON LA TESTA IN GIÙ. PERCHE SONO I COMUNISTI ITALIANI ASSOCIATI AL CLERO DI Bergoglio, L`INCARNAZIONE DI SATANA SU QUESTA TERRA!!!

Ritratto di Civis

Civis

Dom, 17/06/2018 - 22:53

(continuazione) Capitanerie di Porto e Servizi doganali a terra facciano scrupolosamente tutti i controlli dovuti su chi approda.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 17/06/2018 - 23:00

@hernando45 21:49...sulla base di questo "veloce distinguo" ed "identificazione"(da noi,da "sempre" ci sono sempre voluti dei "mesi" per sapere nome e cognome dello "smemorato"...chissà come faranno gli Spagnoli a farselo dire subito....),spero che Salvini,riesca ad arginare "ricorsi e contro-ricorsi"(pagati da noi),e rispedire al "mittente" il "pacco",in altrettanti 45 giorni,"copiando" gli Spagnoli!....Non si può?...L'Art.10 della "più bella costituzione del mondo" non lo consente?Forza Salvini,ormai il 70% degli Italiani,sta dalla tua parte!

rossini

Dom, 17/06/2018 - 23:04

Cari Italiani, non finanziate col vostro 5 x 1000 Emergency di Gino Strada, né Medici Senza Frontiere, né la Caritas. Sono Organizzazioni nocive che vogliono l'invasione dell'Italia e la distruzione della nostra civiltà. Usate piuttosto il vostro 5 x 1000 per finanziare gli Enti che, come l'AIRC, fanno la ricerca contro il CANCRO. La piaga che prima o poi ci colpisce tutti. Chi non ha avuto un genitore, un coniuge, un figlio, un fratello colpito da questa tremenda malattia?

Sceitan

Dom, 17/06/2018 - 23:26

La spiegazione e' molto semplice. Se io lavoro otto ore per un mese, ricevo lo stipendio normale. Se faccio ore in piu' del mio orario di lavoro ricevo gli straordinari. Se mi reco all'estero per lavoro scatta l'indennita' di missione e chissa' cos'altro ancora. infine, ricordo che delle persone intercettate parlavano di 500 Euro a clandestino caricato. Mo fatevi una domanda e datevi una risposta. Tutto questo viavai di soccorritori volontari e non, puzza di politicamente corrotto...... Salutatemi soros.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 18/06/2018 - 00:01

giangar carissimo 22e34, dato che vivo da 20 anni in 2 paesi dove la lingua ufficiale e lo Spagnolo, ti ripeto quanto ho sentito dire dal FUNZIONARIO di Polizia intervistato dalla TV Spagnola. "tienen un permiso de 45 dìas para estar acqui, en la espera que se defina si tienen derecho a ser considerados rifugiados, despues de eso si no califican seran rempatriados. AMEN.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 18/06/2018 - 06:22

Oltre a non accettare a bordo membri delle FDO le ONG in barba al protocollo Minniti SPENGONO I TRASPONDER cosi da non essere seguiti durante i loro spostamenti, fatto gravissimo perché il trasponder serve a comunicare ad altre imbarcazioni la loro posizione. Andrebbero sequestrate solo per quel gravissimo fatto le navi delle ONG.

buri

Lun, 18/06/2018 - 07:24

anarchia totale, le ONG non rispettano le regole, si comportano da padrone in casa degli altri, sorse sarebbe ora di chiudere i porti alla loro navi

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 18/06/2018 - 09:17

@MOSTARDELLIS 22:10...certo!@istituto 22:40...certo lo sanno tutti,anche i bambini dell'asilo "Mariuccia"!@jasper 21:54...certamente!@rossini 23:04....dirò di più.E' "fondamentale" indicare UN "destinatario" della donazione( 5/1000 o 8/1000),ALTRIMENTI,tutte queste somme, senza un preciso "destinatario",vengono "spalmate" fra tutti gli altri,in "proporzione" al ricevuto dei singoli!...Capito?

Altoviti

Lun, 18/06/2018 - 12:02

Come mai nessuno stia indagando sulle dichiarazioni di quel comandante generale della Capitaneria di Porto? Un indagine sarebbe d'obbligo. Ricordiamoci che MSF è un'oorganizzazione francese, che sono i francesi che hanno fatto la guerra in Libia, che questa guerra era una guerra fatta all'Italia e che le armi contro l'Italia sono precisamente i migranti e che MSF è dunque una marina nemica che opera questa guerra con alte ONG: alla guerra dunque va rispsoto con metodi adeguati e non con buonismo, non paghiamo mica una Marian per fare salvataggio in mare ma per difenderci dalle invasioni, pare pure ovvio!

Altoviti

Lun, 18/06/2018 - 12:10

Per rimandarli gli spagnoli non si fanno tanti scrupoli, via charter aereo oppure li mandano a Ceuta dall'altra parte della rete e infine li caricano su navi passeggeri dirette da noi e ovviamente finora li abbiammo sempre accolti, per loro non è un problema fare bella figura.