Il contratto Lega-M5s: "Sgravi per asilo nido solo agli italiani"

Luigi Di Maio e Matteo Salvini stanno limando gli ultimi punti prima di sottoporre alla base leghista e a quella pentastellata il programma: la proposta sugli asili nido

Il contratto di governo di fatto è chiuso. Luigi Di Maio e Matteo Salvini stanno limando gli ultimi punti prima di sottoporre alla base leghista e a quella pentastellata il programma. E a quanto pare nell'ultima bozza i due leader avrebbero inserito alcune modifiche che riguardano gli sgravi per gli asili nidi. Per quanto riguarda questo tipo di agevolazione, nel programma giallo-verde c'è la clausola che l'erogazione verrà destinata solo alle famiglie italiane.

Di fatto dunque, secondo il piano grillo-leghista, gli sgravi andranno solo agli italiani. Insomma questo sarebbe uno dei nodi centrali che sono stati sciolti con l'ultima revisione del contratto di governo. La chiusura definita dell'accordo è prevista in serata. I due leader inoltre, secondo quanto si apprende da alcune indiscrezioni lo firmeranno solo dopo il referendum sulla piattaforma Rousseau e tra i gazebo della Lega. Lunedi probabilmente la salita al Colle per l'annuncio del nome del premier.

Commenti

Rottweiler

Gio, 17/05/2018 - 18:01

Per evitare problemi con l'europa, questi sgravi dovrebbero essere presentati come rimborso sulle tasse (vedi crante cermania ed autostrada). Chi non presenta denuncia del reddito (tutti gli extra) non puo' beneficiare dello "storno". Lavori "in nero" non benefici del rimborso.

Ritratto di semperfideis

semperfideis

Gio, 17/05/2018 - 18:02

Finalmente Prima gli Italiani.....era ora dopo 6 anni di soprusi...

Epietro

Gio, 17/05/2018 - 18:03

Mi sembrerebbe una cosa ovvia che gli sgravi vadano solo a favore degli italiani bisognosi. Invece, i nostri capi in testa, aumentano il debito e sottraggono i soldi agli italiani per darli agli scrocconi di tutto il mondo che qui arrivano e fanno figli come i conigli.

Ritratto di semperfideis

semperfideis

Gio, 17/05/2018 - 18:22

Quando postiamo ???

Chiara Mente

Gio, 17/05/2018 - 18:47

Inutile, ci sarà qualche Magistrato che lo riterrà incostituzionale e ripristinerà gli sgravi anche per i cittadini stranieri. Pura perdita di tempo inserirlo e discuterlo.

Luchy

Gio, 17/05/2018 - 19:30

Chiara Mente Gio, 17/05/2018 - 18:47 Concordo e vorrei ricordare a chi scrive quanto segue : " che qui arrivano e fanno figli come i conigli." che per la Legge sono italiani.

ciruzzu

Gio, 17/05/2018 - 19:34

altro punto importante è far mettere a posto tutti i tombini

giovanni951

Gio, 17/05/2018 - 19:45

piú che giusto. Italians first

michettone

Gio, 17/05/2018 - 20:21

....fatto benissimo!

Reip

Gio, 17/05/2018 - 20:32

Capirai, le “altre famiglie” non solo hanno mille è più aiuti a spese dei contribuenti, ma avranno sgravi su tutto il resto!

Rottweiler

Gio, 17/05/2018 - 22:21

Se gli sgravi li metti in un rimborso della dichiarazione dei redditi, solo chi paga le tasse, percepisce il congruo rimborso. Quindi gli extra, visto che non lavorano, o lo fanno in nero, dovranno pagare la quota intera delle scuole per l'infanzia. Cosi facendo magistrati e sindacati possono fare tutti i ricorsi che vogliono pro zingari ed africani, inutilmente.

istituto

Gio, 17/05/2018 - 23:16

Chiara Mente 18:47. Purtroppo credo che tu abbia ragione in quanto quando fu varato il bonus bebè per le famiglie italiane, la magistratura rossa sentenzio' che il bonus andava dato anche alle famiglie extracomunitarie con permesso di soggiorno. Per cui mi sembra invece più intelligente ed efficace il suggerimento di Rottweiler @18:01. Ma i leghisti che sono delle menti fine , checché se ne dica, lo troveranno alla fine il trucco per fregare la magistratura rossa.

pisopepe

Ven, 18/05/2018 - 07:44

MARGHERITAS ANTE PORCOS INTANTO SI FANNO PENALIZZARE FINANZIARIAMENTE DALL'EUROPA PER MILIARDI BRAVI P...A

Nick2

Ven, 18/05/2018 - 08:41

Franco Grilli, lei solletica la pancia ai suoi lettori, ma sa benissimo che non si può fare. Per fortuna siamo in un paese democratico e non saranno certo questi due sprovveduti a cambiare le regole. E nei paesi democratici non è possibile discriminare le persone. Questo avviene a garanzia di tutti i cittadini perché, come oggi Salvini dice niente aiuti per i figli di stranieri, domani potrebbe arrivare uno che decide: “Per Franco Grilli niente assistenza sanitaria, perché… perché si chiama Franco Grilli e perché lo decido io!”