"Contro l'utero in affitto vogliamo multe e carcere"

Alfano e Lorenzin presentano una legge: fino a 5 anni di carcere e 2 milioni di multa. E aspirano a vietare la maternità surrogata in tutto il mondo

Dopo il sì per le unioni civili e le polemiche sulla cosiddetta stepchild adoption (la possibilità di adottare il figlio del partner), Ncd e Area Popolare tornano alla carica per vietare l'utero in affitto con un disegno di legge ad hoc presentato oggi da Angelino Alfano e Beatrice Lorenzin.

"Chiunque organizza o pubblicizza la commercializzazione di gameti o embrioni è punito con la reclusione da 1 a 3 anni e la multa da euro 600mila a euro 1 milione; chiunque, in qualsiasi modo, organizza, pubblicizza, utilizza o ricorre alla surrogazione di maternità è punito con la reclusione da 2 a 5 anni e con la multa da euro 1.200.000 a euro 2 milioni", spiegano i ministri in conferenza stampa.

"Con le unioni civili abbiamo approvato un ddl che non è quello che avremmo scritto noi ma che ha stoppato nei fatti l'utero in affitto che avrebbe avuto il via con la stepchild adoption", ha aggiunto Alfano, che però ha un obiettivo ben più alto: quello di impedire l'utero in affitto in tutto il mondo, anche nei Paesi dove è legale e regolamentato. "Il corpo delle donne non si vende, non si compra e non si affitta", ha detto la Lorenzin, "Questa è una battaglia di civiltà per tutte le donne, per questo speriamo che la mozione venga approvata da tutto il parlamento per perseguire l’utero in affitto come reato universale"

Commenti

vince50_19

Ven, 18/03/2016 - 14:05

Ecco un altro ca@@@ro .. mondialista!

LucaSchiavoni

Ven, 18/03/2016 - 14:13

certo è strano. Sta pratica esiste da SEMPRE, la fanno da SEMPRE centinaia di coppie, e solo ORA è un problema?!? Fra l altro le coppie gay, che lo fanno da qualche anno, nel terzo mondo non ci vanno in UCRAINA non ci vanno. L'omosessualità è REATO quindi ci vanno solo coppie etero. Da sempre. Se ne sono accorti ora? strano.

Duka

Ven, 18/03/2016 - 15:02

l'INVENTORE DELLE SCEMENZE!

milope.47

Ven, 18/03/2016 - 15:13

LA VENDOLAMANIA E LA PRECARIETA' ESISTENZIALE: Gran parte della cultura occidentale contemporanea ha ridotto l'esistenza di Dio a una fragile esigenza psicologica. Ma anche se con distorsioni e manipolazioni di ogni genere, l'esistenza di Dio sopravvive come sentimento, aspirazione, conforto e rifugio dove mettersi al riparo dal tumulto e dalle contraddizioni di una società dominata dai nuovi Leviatani. Questi " mostri " cercano la felicità in modo artificiale pur consapevoli di rimanere prigionieri dell'illusione. Ma l'illusione non crea la verità, semmai la può incontrare. Un incontro sospeso tra sogno e utopia, quindi l'evidenza della loro precarietà esistenziale continuerà.

fcf

Sab, 19/03/2016 - 10:28

Non mi illudo che la proposta d Alfano possa passare in parlamento. La nutrita presenza di "democratici amorali" in quella sede, bloccherà tutto.