"La corruzione è devastante E il debito ci sta rovinando"

Roma L'Italia potrà anche passarla liscia con l'Unione europea, ma non può permettersi di ignorare il livello del debito pubblico. La Corte dei conti ha acceso un faro sulle finanze pubbliche in un momento particolarmente delicato. Nella relazione sul rendiconto generale dello Stato presentata ieri si legge che il debito resta «l'elemento di maggiore vulnerabilità» del Paese e il suo livello impone di proseguire «lungo un percorso di rientro molto rigoroso». Se non ci sarà una riduzione del debito, si rischia una «inversione di segno negativo delle aspettative dei mercati». E quindi un aumento della spesa per interessi.

Giudizio negativo sulla spending review. I tentativi «non hanno prodotto risultati di contenimento del livello complessivo della spesa», ha detto il presidente delle sezioni riunite in sede di controllo Angelo Buscema. Il presidente della Corte Martucci, d'altro canto, ha spiegato che «i risparmi di spesa sono un fattore essenziale poiché liberano risorse, ma non sufficiente, in quanto queste ultime devono essere poi indirizzate al sostegno degli investimenti pubblici».

I guardiani dei conti hanno acceso il faro sul sistema di controllo della corruzione. Secondo il procuratore generale Claudio Galtieri «è scarsamente efficace per assicurare legalità ed efficienza, e per contrastare quei comportamenti illeciti i cui effetti negativi sulle risorse pubbliche sono spesso devastanti».

Insufficienti le misure per contenere la corruzione «proprio nei settori in cui è più alto il livello della spesa, come quelli della sanità, della realizzazione di opere pubbliche e della prestazione di servizi».

Un passaggio della relazione è dedicato a Consip, la centrale degli acquisti della pubblica amministrazione, finita al centro della inchiesta giudiziaria. I giudici sostengono che serve una «verifica dei risultati più rispondente a dati reali». Troppi acquisti fuori dalla centrale e troppi quelli «negoziati».

Commenti

jeanlage

Mer, 28/06/2017 - 09:35

Ma come? Avevo capito che con cantone il problema era risolto! Evidentemente avevo preso una cantonata.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 28/06/2017 - 09:40

cosa è carnevale con quel cappello rosso?

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 28/06/2017 - 09:49

Fino a quando ci sono pene ridicole se non assenti, niente cambiera'.

accanove

Mer, 28/06/2017 - 09:58

è in tutti i paesi ma emerge solo quando le "casse sono vuote".NON CI SONO MOLTE STRADE, pene severissime per i funzionari, perdita del posto, interdizione, patrimonio familiare a garanzia, serie conseguenze sugli imprenditori, pena, interdizione, beni societari a garanzia, rendere pubblico ogni valore di acquisto, i concorrenti o "esterni" riescono immediatamente a capire se vi siano intrallazzi. Non cesserà ma si ridimensionerà rientrando in percentuali fisiologiche

ciccio_ne

Mer, 28/06/2017 - 09:58

La cittadinanza lo ha sempre saputo, ora lo scoprono anche i giudici contabili.....a quando i politici per eliminare lo spending for vote?

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mer, 28/06/2017 - 10:03

Tutti cercano di non affrontare la cosa ma certo é che ogni giorno di piú si avvicina quello quando questa Italia ignorante e vigliacca dovrá pagare il conto.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 28/06/2017 - 10:14

Per cominciare si potrebbe rimandare a casa i MANZI africani che ci costano 4 miliardi l'anno,poi naturalmente bastonare (penalmente parlando) corrotti e corruttori.

Ritratto di manasse

manasse

Mer, 28/06/2017 - 10:29

ma come spifferano queste cavolate che sapevano tutti tranne LORO proprio quando i mercati andavano benino e questi soloni lo fanno affondare di nuovo agite in segreto e sbattete in galera a vita o alla pena di morte se i ladri sono alti ufficiali con le stellette sulle spalle

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mer, 28/06/2017 - 15:21

mbferno suggerisce due cose totalmente condivisibili

mcm3

Gio, 29/06/2017 - 07:20

Allora chiedete a Berlusconi e Ghedini perche' si oppongono al cambiamento del Codice Antimafia ???