Così la coppia gioiello conquista New York

New York David e Sybil Yurman sono una coppia da invidiare per mille motivi. Si amano dagli anni '60, quando lei era una bella ragazza, un talento per la pittura e aveva amici come Allen Ginsberg o Jack Kerouac. Lui era un giovane scultore che lavorava come assistente di Jacques Lipschitz. Dal loro amore nascono un figlio e un impero: il secondo marchio di gioielleria negli Usa dopo Tiffany (il primo al mondo). L'avventura è cominciata con cinture, collane e bracciali scolpiti da lui per lei. Amici e galleristi chiedono di comprarli e i due cominciano una produzione artigianale. A lui viene l'idea di un bracciale fatto come i cavi elettrici: un intrico di fili metallici. Il prototipo sparisce con il tetto del laboratorio per un tornado, il secondo fatto a mani nude per disperazione diventa un successo mondiale. Cable è solo l'inizio di una storia che vanta 40 diverse versioni. David Yurman ha aperto il suo atelier durante la fashion week newyorkese. Due passi in una favola del nostro tempo. DaFe