Così lo ius soli diventa l'arma per tirare a campare

Da battaglia di civiltà a merce di scambio. L'accusa di Forza Italia: una forzatura

Roma - C'è chi parla di «psicodramma», e non sarebbe la prima volta. La sinistra, segnatamente gli eredi del defunto Pci in tutte le sue diramazioni, ci hanno abituato a mescolare la realtà in un'indecifrabile miscellanea nella quale si confondono i piani come in un cervello malato. D'altronde, non era uno slogan sessantottino, «il privato è pubblico»? Solo che qui, dalle parti del Nazareno, il pubblico è diventato invece «affare privato», e per «privato» s'intende l'interesse del partito che vi abita. A maggior ragione da quando è diventato l'architrave del sistema di distribuzione delle poltrone (e del loro mantenimento).

Prendete la questione dello «ius soli». Una «questione di civiltà» per eccellenza, dunque da portare avanti per raggiungere i rosei orizzonti del Progresso. Ma da «battaglia culturale» oramai si capisce benissimo che l'affare è degradato e svilto in una pura questione di sopravvivenza. Della legislatura e dei provvidi stipendi. Non essendo riusciti a fare il colpaccio al primo tentativo, lo «ius soli» si è trasmutato da scontro sui banchi parlamentari a merce di scambio sotto quegli stessi banchi. Fibrillazioni che si sono scaricate in tutte le vicende cui abbiamo assistito negli ultimi giorni, con il governo per la prima volta seriamente in affanno e il soccorso del Quirinale.

«Le crisi interne alla sinistra hanno sempre due tratti in comune - dice la forzista Deborah Bergamini -: tendono a monopolizzare il dibattito pubblico; si risolvono con una contropartita che accontenta diverse correnti della sinistra ma che divide il Paese. Non vorremmo che il confronto interno alla maggioranza registrato negli ultimi giorni sul tema delle Ong abbia come contropartita l'approvazione dello ius soli in autunno». Una forzatura evidente, visto che il Parlamento deciderebbe su un istituto così importante nella composizione e nell'identità degli stessi abitanti del Paese nell'ultimo scampolo di tempo rimasto a disposizione, e sulla base di accordi sottobanco di cui forse si è cominciato a vedere più di una traccia. Con l'illusione - ancora interesse privato del Pd in una res publica - di vincere magari le elezioni allargando il bacino elettorale a oltre 800mila stranieri, come sospetta la Bergamini. Forse non si arriverà a quest'ultimo affronto al popolo italiano, nella sfigatissima XVII legislatura, visto che tra i tempi di attuazione, quelli di iscrizione all'anagrafe eccetera, il treno delle prossime elezioni dovrebbe essere già partito. Però chi «pensa male» e fa pure peccato, spesso ci azzecca. E chissà se l'ultima diavoleria escogitata (la linea Minniti sulle Ong in cambio di un'approvazione di corsa dello ius soli) non finirà per tradire proprio l'inconfessabile desiderio di vincere con l'aiutino. Considerato che le prossime elezioni potrebbero anche finire in parità, senza nessuna maggioranza possibile, e che tra le more degli incarichi la Burokrazia potrebbe fare il miracolo, ecco che le truppe cammellate dei «nuovi cittadini» potrebbero giungere nel giro di un anno a inserire nell'urna la scheda precompilata dal Nazareno. Voto fisso, sapete per chi.

Commenti

venco

Gio, 10/08/2017 - 08:55

Se passa lo ius-soli sarebbe un'altro grande invito all'immigrazione clandestina

piazzapulita52

Gio, 10/08/2017 - 09:36

Ius-soli o ius-in compagnia a me non importa niente. Mi sto già organizzando per andare il più lontano possibile dalla New Africa un paese che una volta si chiamava Italia!!! Purtroppo, dal momento che nessuno si decide a fare piazza pulita, non ho scelta!!!

giusto1910

Gio, 10/08/2017 - 10:07

Ricordate qualche anno fa alla Tesoriera a Torino? Fassino, la Kyenge e l'allora assessora Curti distribuirono 800 cittadinanze civiche a 800 bambini stranieri (quasi tutti africani). Il "piano" cittadinanza=voto era stato pianificato dalla sinistra già molti anni fa. Per questo la sinistra ha mirato proprio quelle etnie più propense a farsi mantenere gratis con aiuti sociali, case popolari ed esenzioni di ogni tipo. Le stesse etnie che vivono in una totale autoemarginazione nella società italiana, per cui della politica del Belpaese non capiscono nulla. Per la sinistra queste sono le "greggi elettorali" più ricercate, quelle che riesci a comprare con una manciata di mangime ogni tanto. La sinistra, e i suoi padrini internazionali, dovrebbero essere incriminati per organizzazione illegittima di voto di scambio e destabilizzazione della Democrazia.

MarcoTor

Gio, 10/08/2017 - 10:15

Provateci, sparirete alla prossime elezioni. Ci difenderemo da chi vuole farci invadere.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 10/08/2017 - 10:36

MA INQUADRATE SEMPRE TUTTE DONNE SFUGGITE AI MASSACRI CHE AVVENGONO IN TUNISIA ALGERIA MAROCCO ?,FORTUNA CHE I NOSTRI TURISTI ITALIANI TEDESCHI ECC SONO IMMUNI ALLE BOMBE COSI CI FA CAPIRE IL PD,SE SENTITE IL POLITICO ESPOSITO VI DIRà CHE FUGGONO DALLE GUERRE COME LUI AFFERMò ALLA TRASMISSIONE DALLA PARTE VOSTRA SETTIMANE FA.

Ritratto di 98NARE

98NARE

Gio, 10/08/2017 - 10:54

il Titolo dovrebbe essere cosi': Così lo ius soli diventa l'arma........ che vi si ritorcera' contro se osate farlo approvare. Italiano lo sei se sei nato in Italia da genitori nati in Italia... seno' NO !

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 10/08/2017 - 11:03

Il bacino elettorale della sinistra è in stato anemico avanzato... ora che la classe operaia ha cominciato a votare Lega. Urge trovare nuovi consensi nelle fila dei "nuovi Italiani". Elementare, Watson!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 10/08/2017 - 11:07

Se passa lo ius soli, sarà l'inizio della fine.

Ritratto di makko55

makko55

Gio, 10/08/2017 - 11:51

@98NARE, d'accordo con l'ultima affermazione! Cordialità.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 10/08/2017 - 12:32

la fine ormai è già iniziata non si fermerà neppure si si usa il piombo.Il cancro è troppo grande ormai ha invaso tutta la Italia politici compresi.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 10/08/2017 - 12:33

voi non conoscete i musulmani e africani io si inoltre non conoscete neppure il PD a quanto vedo.

Ritratto di nando49

nando49

Gio, 10/08/2017 - 12:33

Il governo da una parte fa finta di combattere l'arrivo dei clandestini, dall'altra parte ha intenzione di dare la cittadinanza agli immigrati e sembra che l'Inps deve dare ai clandestini l'assegno del "bonus famiglia". Come dire "venite da noi, ci sono soldi e diritti per tutti " doveri nessuno.

19gig50

Gio, 10/08/2017 - 12:35

Un argomento così assurdo e pericoloso non può essere deciso gente abusiva non eletta da nessuno e che guarda solo ai suoi loschi interessi. Provassero a chiederlo con un Referendum e gli italiani, oltre a bocciarlo, caccerebbero dall'Italia anche chi lo ha proposto e chi considera i clandestini risorse e doni preziosi.

Iacobellig

Gio, 10/08/2017 - 12:43

NON SE NE PARLA PROPRIO! LA SINISTRA HA GIÀ RIDOTTO IL PAESE A BRANDELLI, DEVE SOLO USCIRE DAL GIVERNO DEL PAESE.

risorgimento2015

Gio, 10/08/2017 - 13:18

Se prendo come esempio Quello che e` diventato L'Atletica Leggera Italiana con ius-soli pieno di nullita ettinici ,(messi perfarci ammirare da I progressisti) POVERI NOI.A` proposito forse e` la Kienge/Boldrini I selezionatori del team Italia...vergogna e` uno schifo!!

Celcap

Gio, 10/08/2017 - 13:23

La mia unica e sola speranza é quella che in questo malaffare della decisione sullo ius soli non entri il centro dx. Combattete questa inutilità perché e uno dei 3 punti che vi faranno vincere le elezioni. 1) sicurezza, per cui blocco delle migrazioni clandestine senza scopi 2) rimettere a posto le tasse che stanno schiacciando l'Italia e ridare fiducia ai pensionati che non hanno aggiornamenti da lustri 3)non confondere la m... con la cio colata e cancellando lo ius soli dalla discussione (non é ne una priorità ne una questione di civiltà) fate in modo, anche, di togliere un po' dell'importanza al mondo dei gay perché siamo arrivati al punto che se non la pensi come i gay sei razzista e stai andando contro non di capisce quale legge e per uno che vuole pensare liberamente la propria vita questa una cosa inamissibile. Meditate centro dx meditate.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Gio, 10/08/2017 - 13:27

piazzapulita52, mandaci una cartolina ma non tornare più, grazie.

TreeOfLife

Gio, 10/08/2017 - 13:50

Quanti senzatetto italiani abbiamo in strada? Quante famiglie senza casa? IGNORANTI.

agosvac

Gio, 10/08/2017 - 14:02

Non bisogna dimenticare che il Governo renzi è caduto su qualcosa che gli italiani non volevano: la riforma della Costituzione fatta senza il consenso di tutti. Credo che il PD, se si ostina con lo ius soli, cadrà definitivamente perché gli italiani questa legge non la vogliono!!!!! Gli italiani vogliono un'Italia che sia di chi sia italiano, non di chi italiano non è né potrà mai esserlo perché obbedisce a leggi che con l'Italia non hanno niente a che vedere. Parliamoci chiaro: nessun islamico potrà mai essere italiano, glielo impedisce la loro religione. Non sono più italiani neanche quelli che si sono convertiti all'islamismo. Chi obbedisce alla sharia, non può essere italiano.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 10/08/2017 - 14:07

@ricciolino - quando ti manderà la cartolina, per te non ci sarà più niente da fare. troppo tardi, game over. Continua a ridere.

g.ringo

Gio, 10/08/2017 - 14:51

Con ogni probabilità questa legge, se passa, sarà una fantastica pietra tombale per il Pd. Da ius soli a ius suolo, cioè il diritto del partito ad avere un loculo per riposare in pace. Poi, per raccattare 500 mila firme necessarie a promuovere un referendum abrogativo basterà una mezza giornata. Penso che ogni italiano che ragioni con la testa e non con il posteriore si metterà sui blocchi di partenza pronto a scattare per metterci la firma.

clapas

Ven, 11/08/2017 - 09:15

Lo ius soli sarà la pietra tombale della sinistra, a prescindere dagli 800.000 voti..., se passerà inizio delle procedure per il referendum abrogativo e, visti i tempi lunghi, modifica o cancellazione della legge da parte del nuovo parlamento