Così si disegna il futuro

Oggi che è aperto al pubblico vale la pena fare un salto al Salone del mobile: soprattutto per rifarsi gli occhi al Satellite, il padiglione che ospita 700 designer emergenti e 18 scuole internazionali. Sono loro a proporre lo sguardo sugli arredi del futuro. Per questi «millennials», under 35 l'innovazione tecnologica non è una novità, ma un fatto normale: la vera sfida è creare ambienti e complementi in armonia con la natura, in linea con il tema scelto per quest'anno, «Pianeta vita», che va a braccetto anche con Expo dedicata al «Nutrire il pianeta». Non hanno la pretesa di fare gli artisti, bensì mettere creatività e know how tecnico al servizio del quotidiano. Così nascono strumenti per sfilarsi le scarpe, anfore che diffondono suoni, strutture per fare arrampicare le piante.