Così utile e inaffidabile Impossibile farne a meno

Ma quanto serve a noi Wikipedia? Nella pratica quotidiana moltissimo: non sappiamo una cosa, la vita di un attore, la funzione di una molecola, cosa sia la materia oscura, e con un click Wikipedia ci dice tutto. Ma tutto cosa? Il problema di un'enciclopedia modificabile da chiunque è che non può essere autorevole, proprio per il fatto che chiunque di voi può modificarne le voci. Insomma, anche se siete un commercialista potete modificare una voce di chimica o biologia molecolare. È l'idea della democrazia del sapere. Che andrebbe bene, se non fosse che il sapere non è democratico. Se avessimo messo ai voti la teoria dell'eliocetrismo, il Sole girerebbe ancora intorno alla Terra. Tuttavia, bisogna ammettere, questo sistema di autocorrezione di Wikipedia da parte degli utenti si è rivelato nel tempo sufficientemente preciso da riuscire a rendere ogni voce abbastanza affidabile. Almeno per l'utente medio. In linea di massima se cercate qualcosa su Wikipedia avrete delle informazioni generiche più o meno attendibili, sebbene molti giornali nel corso degli anni siano caduti nella trappola di prendere per buone notizie da Wikipedia, facendoci una pessima figura.

Wikipedia non è la Treccani. Al sottocritto, per esempio, in seguito a una mia polemica con Wikipedia, pubblicata su Il Giornale, fu cancellata la mia voce (che tra l'altro non avevo scritto io, ma gli utenti di Wikipedia). Come a dire che la Treccani, dovesse uno scrittore vivente e presente nell'enciclopedia polemizzare con lei, per ripicca lo cancella. Vi fidate di un'enciclopedia simile? Se fate gestire qualcosa a chiunque, avrà l'autorevolezza di chiunque, ossia di nessuno.

Urge un comitato scientifico. Che Wikipedia non può avere. Perché è democratica. Quindi inaffidabile.