Cosa cambia e chi guadagna con la mossa di SuperMario

Guida ragionata su come investire per non perdere un'occasione

L'annuncio del Qe da parte di Mario Draghi crea un maggiore volume di euro in circolazione e ha un duplice effetto immediato: determina una svalutazione della moneta unica europea e un incremento dell'inflazione. A questo proposito, lo stesso Draghi ha promesso di continuare con queste misure finché non si vedrà un adeguamento sostenuto dell'inflazione. Si tratta di una mossa molto attesa dai mercati che ha implicazioni notevoli sugli investimenti e sui finanziamenti. Tassi più bassi per i titoli di stato e le obbligazioni significa pagare meno i mutui per la casa. Ma allo stesso tempo significa che i Bot, i Btp e i buoni postali renderanno ancora meno di quanto non rendano adesso. Un euro più debole comporterà una maggiore competitività delle imprese italiane nelle loro esportazioni all'estero senza che questo determini un aumento delle materie prime importate in quanto, come si nota con il petrolio e il rame, i prezzi delle commodity sono in caduta. La svalutazione della divisa unica, inoltre, rende le valute estere più interessanti sia in ottica di diversificazione del rischio di portafoglio che di stabilità del rendimento. Un quadro d'insieme che per i risparmiatori significa dover ricercare rendimenti più interessanti senza, tuttavia, stravolgere il proprio profilo di rischio. Scopriamo insieme che cosa può fare il piccolo risparmiatore per approfittare delle opportunità che determina il Qe europeo.

Ecco quattro mosse:

  1. Rendimenti Btp in picchiata: è l'ora dei bond societari
  2. È il momento del tasso fisso che può andare sotto il 3%
  3. Occhio ai titoli del lusso e del risparmio gestito
  4. Vacanze all'estero più care: puntare sul superdollaro
Commenti

edo1969

Ven, 23/01/2015 - 08:28

da noi ci guadagnerà la ndrangheta

Agostinob

Ven, 23/01/2015 - 08:46

C'è da scommettere che Renzi aggiungerà questa improvvisa novità positiva (non certo voluta da lui) per dire che è un ennesimo successo e che con lui l'Italia riparte. Sarà sufficiente che o dica un paio di volte e gli italiani che di politica ne capiscono poco, inizieranno a credere che davvero è merito suo e che va quindi supportato essendo in gamba.

Ritratto di mark 61

mark 61

Ven, 23/01/2015 - 08:49

TITOLA bene il giornale ecco come approffitarne se possiedi una banca lo puoi fare altrimenti ............. tutti per le varie banche al cittadini e alle imprese nulla

Accademico

Ven, 23/01/2015 - 08:54

Draghi ha tutto per essere Presidente della Repubblica: prestigio, autorevolezza, preparazione, cultura, competenza. educazione, classe, onestà e phisyque du rol. Quando mi riferisco alla figura fisica, voglio dire che diversamente da "omissis" non ha la faccia da Cafone. Sì d'accordo, ma come si fa per sostituirlo degnamente alla Bce?

glasnost

Ven, 23/01/2015 - 08:54

Pensare che la gente compri le case, anche se con mutui favorevoli, è una sciocchezza. La gente ha paura delle tasse sugli immobili, ormai è stata spaventata e pensa che queste tasse (tra statali e locali) non finiscano più.E l'edilizia privata resta ferma. Pensate che in Cina, si in Cina, il governo comunista consente di dedurre dalle tasse il costo di acquisto della casa....

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 23/01/2015 - 09:01

Se c'è qualcuno che ci guadagnerà, non siamo certo noi...

ben39

Ven, 23/01/2015 - 09:01

In Germania e Olanda sono furiosi, si sentono derubati dall'EuroSud e prevedono la fine della moneta e dell'Unione stessa.

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Ven, 23/01/2015 - 09:12

A mio avviso, questa mossa sarà un motivo in più di richiedere più rigore,abbasamento del debito publico,crescita ecc.ecc. è nel caso che non sia così(Renzi connections politc ?) la BCE farà più pressione a vari stati come Francia e Italia al primo posto. Spero che mi sbaglio! Mah il dubbio mi resta...!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Ven, 23/01/2015 - 09:23

In Italia verranno utilizzati per ricapitalizzare Banche e società decotte delle coop o presenti in determinati ambienti di Confindustria.

grandeoceano

Ven, 23/01/2015 - 09:29

Ma per chi ha perso tutto e non ha più niente, questa cosa a cosa serve? E' come dare ossigeno a un morto.

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Ven, 23/01/2015 - 09:36

Veramente? Siamo alla schizzofrenia totale!! Sono convinti che la gente e veramente schema? Non è neanche 1 decimo di quello che l'italia da all'europa, e dobbiamo fare le capriole? Se poi consideriamo che siamo goevernato da imbecilli totali che non sono neanche capaci di fare le spese per casa, siamo aposto. Ha ragione edo 1969, ci guadagna ndrangheta e compagnia bella, ma sopratutto la mafia politica.

rokko

Ven, 23/01/2015 - 09:53

mark 61, Draghi non può fare più di quello che sta facendo; anzi, sta facendo molto di più di quello che faceva il suo predecessore Trichet che era molto influenzato dalla Germania. Draghi ha messo in campo tutto ciò che le regole gli consentono, non si può pretendere di più. Chi dovrebbe fare di più (anzi, fare, visto che finora è stato fatto zero) sono i nostri governi. Se le imprese non chiedono soldi alle banche per investire ma solo per spese correnti è colpa soprattutto del governo, che strangolandole di tasse, regole, burocrazia, ecc. impedisce loro di svilupparsi. Su questo Draghi non può fare molto.

Ritratto di Andrea_v

Andrea_v

Ven, 23/01/2015 - 09:59

La frase "significa pagare meno i mutui per la casa", il problema è che le banche sono anni che non rilasciano mutui per nessuna ragione, a meno che non si abbia già molta sostanza da portare in garanzia. Come al solito un'altra mossa finanziaria che porterà molti soldi alle banche e niente al povero cittadino italiano che non arriva a fine mese.

giorgiandr

Ven, 23/01/2015 - 09:59

ribadiamo quanto già detto : sono soldi che andranno alle banche che, FORSE, abbasseranno i mutui per i cittadini. Ma gli altri cittadini ? quelli che non hanno mutui ma che comunque devono arrivare a fine mese ? Ah già, dovrebbero godere del conseguente rifiorire delle imprese, opportunamente finanziate dalle banche (ma, chissà perchè, non ci credo...). Secondo me l'unico modo per far risalire l'economia è mettere i soldi DIRETTAMENTE nelle tasche dei cttadini, i quali, in quanto consumatori, sono gli unici in grado di far ripartire le aziende. Come si fa a mettere questi soldi nelle tasche dei cittadini ? Abbattendo in maniera drastica la tassazione (irpef, IMU, Tasi, ecc...) dirottando i soldi della bce direttamente nelle casse statali (ma questo significherebbe restituire agli Stati la propria autonomia, cosa che l'Europa non vuole..., gli stati devono essere sotto il controllo totale delle banche).

Mr Blonde

Ven, 23/01/2015 - 10:20

Agostinob che non sia merito di renzi magari è vero, ma per convincere i tedeschi ci siamo presentati con tassi e spread al minimo storico e qualche (minima) riforma fatta. Poi che manca ancora una liberalizzazione di tutti i settori, un'arretramento TOTALE dello stato dall'economia, delle regole semplici su giustizia, fisco ecc è tutta un'altra cosa. Per non parlare di corruzione mafia e via dicendo. Però magari il QE aiuta.

LorenzoPuccinel...

Ven, 23/01/2015 - 10:22

Non vedo proprio come queste misure possano incrementare il potere d'acquisto degli italiani. Se uno degli obiettivi è quello di aumentare l'inflazione, chi vive con la pensione minima avrà sempre più difficoltà ad arrivare alla fine del mese.

Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Ven, 23/01/2015 - 10:30

tutto inutile, le banche non finanziano le imprese, come al solito si terranno i soldi in cassaforte come gia fanno, io mi sono sentito dire 5 giorno fa : il suo progetto e' bello e sostenibile ma non finanziamo a causa dell'elevata pressione fiscale, le direzioni che deliberano bocciano tutti i finanziamenti e hanno tagliato le disponibilita'.

Duka

Ven, 23/01/2015 - 11:00

E così la BCE stamperà moneta ovvero farà ciò che il Berlusca dice di fare da almeno 5 anni. Beh un nota trasmissione recitava: NON E' MAI TROPPO TARDI" non mi riferisco a Draghi naturalmente agli "smacchiatori" italiani secondo i quali era una eresia se non una scemenza.

Zizzigo

Ven, 23/01/2015 - 11:06

La mossa di Draghi andrebbe bene se l'economia mondiale, in generale, andasse bene. Così, invece, creerà solo ulteriori perdite ai risparmiatori, senza risolvere problemi né rilanciare l'economia.

Giovy99

Ven, 23/01/2015 - 11:14

E' moneta DIGITALE...dunque moneta e ricchezza illusoria, tenuto conto che lo STATO ITALIANO dovrà pagarci gli interessi. Occorre fare come il Giappone, ossia riportare la moneta sotto il controllo di una Banca Centrale controllata dallo STATO.

Giampaolo Ferrari

Ven, 23/01/2015 - 11:15

Con cinque anni di ritardo,meglio tardi che mai. Il centrosinistra italiano è formato da persone che non hanno mai avuto impresa,non sanno di cosa parlano purtroppo a parte qualche elemento tipo De Benedetti e qualche altro che si è solo arricchito alle spalle del popolo italiano.

Agostinob

Ven, 23/01/2015 - 11:17

MR.BLONDE Vorrei però farLe notare che tassi e spread sono scesi in virtù di aiuti dati all'Italia dall'economia europea, con rimandi di controlli ed accettazioni di situazioni politiche solo perché l'Europa non può, in questo momento, mandare al diavolo o non sostenere un governo di sinistra. Non sarebbe accaduto, mi creda, se ci fosse stato un Governo di destra, a parità di risultati o promesse. Quando ho ironizzato, ovviamente, su Renzi che se ne farà vanto, è perché già nei giorni scorsi ha fatto dichiarazioni che hanno lasciato allibiti gli addetti ai lavori ma che non hanno trovato, sui media, un rilievo tale da far notare che si stava lodando di cose non sue. Cordialità

Agostinob

Ven, 23/01/2015 - 11:21

Vorrei aggiungere, Mr. Blonde, se me lo permette, che i conti in ordine li stiamo pagando noi con una miriade di tasse anche occulte e non certo la capacità dei nostri politici che non hanno, di fatto, ridotto nulla di quanto dovevano. Le pochissime riduzioni fatte sono di facciata e sono avvenute sui budget di spesa, dicendo in pratica "anziché spendere 10, spenderemo 9, quindi abbiamo ridotto di 1". Converrà che non sono risparmi perché i budget basta gonfiarli per poi ridurli di qualcosa senza però, alla fine, aver davvero tagliato. Quindi, non è lo Stato o il Governo ad aver raggiunto gli obiettivi. Sono stati gli italiani che hanno dovuto ridurre (loro si) le proprie spese, vivendo un po' peggio, per far fare bella figura a Renzi. Cordialità

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 23/01/2015 - 11:29

Lo ripeto:se non si riducono DRASTICAMENTE la fiscalizzazione,i costi energetici,se non si influisce sul costo della manodopera(per cui un operaio "prende" in busta € 15.000/anno,ma alla sua Azienda ne costa 31.000!!!),fattori che impediscono una "concorrenza" su basi reali,lacci,burocrazia,sindacalizzazione miope,operaio di Canicattì,che "deve" essere pagato come uno di Milano("per non sfruttarlo"),che se ne fa dei soldi che "eventualmente" il sistema Bancario,gli da?(con quali interessi e garanzie)...Per fare che?...Per continuare a tirare il "carretto" per portare tasse al SISTEMA e mantenerlo??!!

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Ven, 23/01/2015 - 11:38

Meno male che c'è ancora qualcuno che lo spread (a 113 pt) è tutto merito di questi "pseudopolitici" messi in scena politica senza elezione chè ha aumentato il benessere degl'italiani(?) TOP e con un debito publico da paura...È lo spread scende, direi che siamo riusciti ad avere il "Perpetuum Mobile" in italia. Complimenti!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 23/01/2015 - 11:39

Chi guadagna è, come sempre, la Germania che ha imposto, con tracotanza, il proprio volere. Chi ha perso sono l'Italia, Cipro e la Grecia, accomunate nel disprezzo e sconfitte dal quarto reich germanico, non troppo differente dal terzo. I fini sono gli stessi, i mezzi diversi: dominare l'Europa continentale ed imporre la "naturale" superiorità della razza eletta su razze inferiori. Con quale tecnicismo il reich tedesco abbia imposto il suo volere a Draghi (zimbello impotente come lo è la BCE) viene spiegato molto bene da Fubini (Repubblica) e dalla sintetica recensione fatta dal sito di Libero.

Agostinob

Ven, 23/01/2015 - 11:44

MR. BLONDE (ammesso che passi) Lo spread che lei dice, anche correttamente, che è calato, in realtà non aveva motivo di crescere quando è stato artificiosamente fatto crescere. Ovvio che facendolo crescere a dismisura, riportarlo al suo giusto valore, dà l'impressione che cali ma è un calo dovuto ad un falso aumento per le ormai note faccende. Se ci fosse stato ancora Berlusconi od un altro Governo di destra, oggi saremmo a 600 (ma anche a 800, tanto essendo fasullo, un valore vale l'altro). Poiché però l'Italia è andata dove volevano andasse i poteri forti, lentamente (perché non avrebbero potuto farlo di colpo) si è arrivati ad un valore equo. Tant'è che l'Italia degli anni Monti, Letta e Renzi non è migliore di quella di prima e quindi non si capisce perché oggi venga valutata diversamente se non per puri fini politico finanziari.

Leonardo Marche

Ven, 23/01/2015 - 12:07

1)il QE spingerà le banche in borsa per non perdere soldi lasciando la liquidità ferma, non potendo prestare alle imprese, la cui rischiosità non si è modificata di una virgola. Quindi saliranno le grandi aziende che esportano, le PMI non ne beneficeranno. Il cittadino, se non ha soldi continua a non averne, solo chi investe in borsa potrà beneficiarne. Se i mutui saranno un po più convenienti, poco cambia per l'edilizia depressa dalle tasse di Monti e dal comportamento dello Stato di cui nessuno si fida più. 2)il calo del petrolio dà solo ai cittadini qualche euro in più che viene ripreso dall'aumento dei beni importati, 3)Il calo dell'euro, avrà effetto sulle poche imprese rimaste che esportano, con un po’ più di posti di lavoro in quei settori, e quindi possibilità di spendere qualcosa di più (speriamo in prodotti italiani). Conclusione: bilancia dei pag. in attivo, spread in diminuzione, PIL in leggero aumento, occupazione idem. Bene

badboy

Ven, 23/01/2015 - 12:07

I primi approfittatori sono le borse e gli azzardatori professionali, gli originari colpevoli della crisi attuale, quelli che gradualmente e continuamente derubano la gente che lavora e produce. Le borse già da settimane sono a livelli record rallegrandosi delle infinite montagne di denaro con le quali nessuno sa cosa fare. Poi ne approfitteranno i fannuloni, i ladri, i corrotti, gli incapaci di paesi come l'Italia perchè adesso non cambierà piú niente, continueremo con lo stesso sistema sporco e fallimentare da decenni. Lo pagheranno la brava gente del nostro paese (tramite rincari di acquisti a causa dell'Euro "liraizzato") e le società nordiche che invece di rubare hanno preparato con serietà i loro paesi per le sfide del mondo moderno.

Leonardo Marche

Ven, 23/01/2015 - 12:08

....... Però lo Stato deve ridurre le tasse sull'edilizia e i vincoli burocratici (soprattutto le Regioni e i Comuni) a fare impresa

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Ven, 23/01/2015 - 12:17

Adesso sappiamo perchè la svizzera ha "liberato" il FRANCO dal'euro! Tutto torna, OKAY!

marygio

Ven, 23/01/2015 - 12:18

arricchirsi con i btp significa arricchirsi a danno dello stato quindi di tutti noi. se volete guadagnare andate in borsa se siete capaci. facile guadagnare per grazia ricevuta. ma vergognatevi di scrivere cxxxxxe. voi sareste di destra? chi scrive certe boiate è peggio dei compagni. non sopporto chi non capisce e pontifica

Nebbiafitta

Ven, 23/01/2015 - 12:20

Per l'Italia, anche queste misure saranno un buco nell'acqua. Il vero problema, che sembra essere continuamente ignorato politicamente è la drastica riduzione della pressione fiscale altrimenti non ci sarà alcuna ripresa, ma un ulteriore aumento di disoccupazioene e povertà.

Ritratto di tppgnn

tppgnn

Ven, 23/01/2015 - 12:31

CHI CI GUADAGNA SE NON I BANCHIERI. Li hanno inondati di denaro, ma per l’economia reale non cambierà nulla. Le banche non presteranno denaro ma continueranno a speculare perché non ritengono che ci sia un rapporto adeguato rischio/rendimento. Piuttosto adesso Germania e compagnia bella ci stanno mettendo in condizione di fallire senza grossi danni per loro, con una Bce che acquista titoli di stato per circa 1000 miliardi ma guarda caso ne garantisce soltanto 200.

marygio

Ven, 23/01/2015 - 12:58

che la garanzia non sia totale è un pro forma. perchè, fenomeni, fosse totale io stato potrei fregarmene delle riforme. ora dipende dai singoli stati.

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Ven, 23/01/2015 - 13:02

#Agostinob, spiegazione perfetta "The Never Ending Story (Lie) of the Spread" in the Italian politics.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 23/01/2015 - 13:07

Chi, ci guadagnerá non sará certamente l,Italia, che ha un apparato Statale con 300,000 Statali di troppo, é un Paese che vuol fare le riforme con 20 anni di ritardo. É, se qualcuno come al solito vuole dare la colpa alla Germania della Merkel, allora deve riflettere che i Tedeschi le riforme utili al Paese le fanno é non le discutono come da noi fino alle calende Greche, questa malattia tutta Italiana é costata al nostro Paese Milioni di posti di lavoro é capitali di migliaia di Miliardi di Euro, é non e colpa della Germania se noi abbiamo una parte della Popolazione che crede di Dover votare sempre chi vuole la rovina del nostro Paese,e qui intendo io i komunistronzi che sono piu ignoranti degli Ssini, é un partito il PDPCI che in 20 anni ha saputo solo Insultare! Infangare! e bloccare ogni Riforma!.

marygio

Ven, 23/01/2015 - 13:09

da oggi speculare sui btp (debito sovrano) si rischia l'osso del collo. giorni o mesi di speculazione in borsa sui titoli bancari poi...si ammazzeranno per comprarli. di poi mi aspetto il solito cxxxxxo che parlerà di facili arricchimenti a danno di chi lavora..........ahhhhhhhhh

marygio

Ven, 23/01/2015 - 13:15

e infine questa mossa farà risalire il prezzo del brent e questa è ...cosa buona...ahhhhh. alla faccia dei catastrofisti. bye bye. ho regalato già troppe perle....spremetevi voi le meningi.....ahhhhhhh

marygio

Ven, 23/01/2015 - 13:21

DAVOS: Osborne, azione Bce necessaria ma non sufficiente.... ....ci credo....te lo hanno messo nel bisacchino ...a te e al tuo paesotto in mezzo al mare...ahhhhh

badboy

Ven, 23/01/2015 - 13:26

@tppgnn: si, proprio così. Per tutte le porcherie italiane è sempre colpa della Germania e della CE. Mi vuole davvero dire che trova giusto prendere un mutuo e far totalmente rispondere il Suo vicino in caso che Lei fallisce ? Che bella logica, così l'Italia non verrà mai fuori dai guai...

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Ven, 23/01/2015 - 13:30

#pasquale salve, tu conosci il proverbio: Chi nasce tondo, non può morire quadrato! È sempre stato così, rimane così e rimarrà sempre così! Schade!

badboy

Ven, 23/01/2015 - 14:53

Draghi rovina l'Europa sana e non salva l'Europa malata. Aumenteranno le speculazioni in borsa ai danni dei semplici cittadini (formazione di bolle che prima o poi scopieranno, con i costi di nuovo scaricati sul contribuente). Lavoreranno qualcosa meglio i paesi che esportano fuori la zona Euro, saranno di nuovo i paesi nordici (Germania ed altri) con le loro economie sane ma che non avrebbero neanche bisogno di ulteriori stimoli artificali. Non guadagneranno invece le economie impreparate e deboli come quella italiana. Cosa ne dovrebbero fare le imprese italiane di quei soldi (che le banche neanche le daranno) se non hanno ne prodotti ne mercati ricercati fuori Europa ? Invece questi valanghe di soldi nei prossimi anni cementeranno l'inefficienza dello stato e della formazione e la rapina della parte produttiva della nostra società. Sarà la fine dell'Europa forte, sacrificata per infinita incapacità di paesi grandi ma marci e falliti come l'Italia.

palllino.

Ven, 23/01/2015 - 15:06

CHI CI GUADAGNA? Le solite banche che potranno reallizzare ulteriori plusvalenze con in btp... Chi e' riuscito a tenere duro con i dollari adesso puo venderli.. Del resto continua sta fandonia dei mutui bassi che sono palle mostruose in quanto ancorate all'euribor da anni ai minmi storici ma le banche cntinuano ad applicare spread altissimi. E poi che dire? Si diceva chiudere la stalla quando i buoi sono scappati....

cameo44

Ven, 23/01/2015 - 15:09

Da parte di alcuni si esulta per il bazzuca messo in campo da Draghi si parla tanto di svolta epocale ma nessuno ci dice chi beneficierà di tanto denaro se si vuole una ripresa deve andare alle famiglie con la diminuzione della pressione fiscale ed altro Renzi ha sfilato con la Merkel la quale ci parla di riforme anche Lei ma alle famiglie che non arrivano a fine mese ai tanti giovani senza speranze ai tanti pensio nati con la minima ai tanti disoccupati e cassintegrati delle tante riforme poco importa vogliono lavoro risorse case ospedali e sopra tutto sicurezza la vita è fatta di priorità e la soluzione della cri si viene prima delle riforma del Senato della legge elettorale ed al tro

palllino.

Ven, 23/01/2015 - 15:16

Torno a chiedere: ma che centra lo spread btp/bund con i mutui? Taeg= spread (applicato dalla banca,non quello btp/bund) piu euribor... Paradoosalmente questa manovra deve aumentare l'inflazione e quindi nel breve periodo potremmo assistere ad un aumento della'euribor!!!!!e quindi dei mutui...

rokko

Ven, 23/01/2015 - 20:03

pasquale.esposito, devo farle i complimenti stavolta perché, a parte il solito riferimento trito e ritrito ai "comunisti" ed a parte l'entità delle cifre che ha scritto (tutte sbagliate), il concetto è esatto ed il ragionamento non fa una grinza. Draghi fa quello che può per mettere a disposizione la benzina, se però non ci decidiamo a cambiare il trattore con una vettura veloce non andiamo da nessuna parte !

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 25/01/2015 - 12:17

edo 1969, voi invece lo prenderete in kkullo