Cresce la fiducia dei consumatori, stabili le imprese

A dicembre 2017 l'indice del clima di fiducia dei consumatori aumenta passando da 114,4 a 116,6. Lo rileva l'Istat spiegando che si tratta del livello più alto dopo gennaio 2016. L'Istat precisa che l'indice del clima di fiducia delle imprese rimane sostanzialmente stabile (da 108,8 a 108,9). Il miglioramento della fiducia dei consumatori è essenzialmente dovuto alla positiva evoluzione della componente economica e di quella corrente (da 139,4 a 143,0 e da 110,1 a 112,0 rispettivamente) mentre l'aumento è più contenuto per la componente personale e futura.

Esulta il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi: «La fiducia dei consumatori questo mese raggiunge un nuovo record: è la più alta degli ultimi 2 anni. La nostra economia continua a crescere. Soddisfatti di aver portato l'Italia fuori dalla crisi. Ancora c'è molto da fare ma la strada è quella giusta». Più scettico Massimiliano Dona, presidente dell'Unione nazionale consumatori: «Dato influenzato dall'arrivo del Natale, quando le famiglie decidono di regalarsi beni durevoli che volevano e dovevano acquistare da tempo. Anche se si tratta del livello più alto dal gennaio 2016, restano però delle ombre, considerato che le aspettative sulla situazione economica familiare sono ancora in calo».