Crisi di governo, le tre ipotesi in campo

Domani, con il discorso del premier Giuseppe Conte, si aprirà ufficialmente la crisi di governo e, al momento, le vie d'uscita più gettonate sono tre

Il "grande giorno" è sempre più vicino. Domani, con il discorso del premier Giuseppe Conte, in Senato si aprirà ufficialmente la crisi di governo e, al momento, le vie d'uscita più gettonate dal Corriere della Sera sono tre.

La prima prevede un ritorno alle urne. È la via maestra indicata da Matteo Salvini e che, visto l'ottimo risultato ottenuto alle Europee, potrebbe portare la Lega a raddoppiare i voti rispetto alle Politiche di un anno fa quando ottenne il 17,4%. Inizialmente questa era strada che voleva intraprendere anche il segretario del Pd, Nicola Zingaretti che, spiazzato dal repentino cambio di rotta di Matteo Renzi e dal pressing dei big del partito, pare intenzionato (o meglio costretto) a cambiare idea. Il voto subito, infatti, darebbe la vittoria sia a una coalizione di centrodestra di nuovo unita sia a un governo esclusivamente sovranistra targato Lega-Fratelli d'Italia.

La seconda ipotesi è quella di un "governo istituzionale", proposto e sponsorizzato da Matteo Renzi. Un governo di breve durata che scongiuri l'aumento dell'Iva e il voto a ridosso della manovra finanziaria. Zingaretti preferirebbe, invece, dar vita a un esecutivo che duti per tutta la legislatura, così come suggerito dal fidato Goffredo Bettini e da figure di spicco come gli ex premier Romano Prodi ed Enrico Letta. Una prosepettiva sempre più concreta dopo l'apertura di Beppe Grillo e l'ufficializzazione della rottura con la Lega sancita nel corso del vertice di ieri tra i big del M5S.

Davanti alla prospettiva di un governo M5S-PD, ecco che si affaccia la terza ipotesi avanzata in questi giorni da Matteo Salvini e dai più autorevoli esponenti della Lega: un maxi-rimpasto e, presumibilmente, un nuovo contratto che preveda i sì richiesti dal leader del Carroccio. Via i ministri indesideriderati come Toninelli e Trenta in cambio, magari, della "promozione" di Luigi Di Maio a premier. Uno scenario non escluso da alcuni parlamentari grillini che vedono come fumo negli occhi un'alleanza col Pd.

Commenti

Cicaladorata

Lun, 19/08/2019 - 11:08

Domani nasce il "Teatro dei Burattini", il copione recitato sarà tragicomico come il loro creatore. Chi tirerà i fili delle marionette avrà la cultura dello schema Bibbiano. Evidenziate i concetti espressi nel Governo giallo-verde e nel Governo "teatro dei burattini" ci faranno ridere tutti !!

Ritratto di Turzo

Turzo

Lun, 19/08/2019 - 11:17

Grullini, spiegatelo agli italiani le vostre fatue promesse. Mai con il partito di bibbiano e mai con chi ha truffato i risparmiatori italiani.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 19/08/2019 - 11:43

Ammirevole la tempistica della crisi: Subito l'emergenza "migranti", subito dopo la contestazione alla dittatura mattarelliana. Il Governo spetta esclusivamente al Centrodestra.

Francod

Lun, 19/08/2019 - 11:49

Il voto subito, infatti, darebbe la vittoria sia a una coalizione di centrodestra di nuovo unita sia a un governo esclusivamente sovranista targato Lega-Fratelli d'Italia. Se questa fosse l'espressione degli Italiani chi ha il DIRITTO di opporsi?

pepigi

Lun, 19/08/2019 - 11:50

Il percorso è segnato : il 20, Conte riferirà in Senato, dopodichè salirà al Qiurinale per ufficializzare la crisi di governo, senza aspettare nessuna votazione. Mattarella constaterà poi che in Parlamento si è formata una nuova maggioranza : 5S + PD + LeU, ai quali chiederà di formare il nuovo governo. Salvini ai box fino alle prossime elezioni del 2023.

Giorgio Rubiu

Lun, 19/08/2019 - 11:51

Tutto è possibile ma mi pare che la terza possibilità sia di difficile attuazione.L'eliminazione di Trenta e Toninelli sarebbe uno schiaffo che l'assunzione a primo ministro di Di Maio non riuscirebbe a mitigare.Inoltre le dichiarazioni Grilline di ieri sembrano escludere qualsiasi collaborazione futura con la Lega salvo una giravolta che farebbe giudicare i Grillini (dagli elettori,sia quelli pro che quelli contro!) per quello che sono:dei pagliacci attaccati alla poltrona. Credo che M5*+PD sia la più probabile e sarà la pietra tombale per il M5* che,se durerà con il PD fino al 2023,ne uscirà a pezzi.

Ritratto di mailaico

mailaico

Lun, 19/08/2019 - 11:55

Dopo altri 6 mesi di DISFACIMENTO dell'Italia, si ritornerà al voto. E stavolta voglio vedere Salvini da solo al 51% !

scurzone

Lun, 19/08/2019 - 12:01

Per il PD e per tutti gli Italiani, meglio le votazioni che un accordo del PD con i grillini. Sarebbe quasi peggio dell'accordo precedente fra Lega e 5 stelle. Forse sarebbe meglio che Salvini si accordasse col Berlusca: l'unica linea sulla quale procedere.

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Lun, 19/08/2019 - 12:17

Per la serie, tanto rumore per nulla...

angelonerowolf

Lun, 19/08/2019 - 12:30

il PD è alla frutta e piuttosto che far nascere un governo di destra si allea con i 5stelle di cui hanno sempre detto peste e corna il peggio però sono i pentastellati , se si accordano con il PD tutti quelli che li hanno votati e si sono sempre vantati di essere diversi si vadano a nascondere gli italiani non vi vogliono fatevene una ragione

Trefebbraio

Lun, 19/08/2019 - 12:37

L'unico scenario possibile è un Governo del Presidente. Si faranno consultazioni,si ascolteranno i parolai (Renzi, Di Maio e scusate se scordo qualcuno) cioè quelli che a parole sanno tutto e poi alla prova dei fatti non sanno nemmeno attraversare la strada al semaforo, si ascolteranno Salvini, Meloni, Berlusca (che al solito farà autogoal). Fatto ciò il nostro dinamico Presidente prenderà la decisione che tutti già conoscono tranne lui. Governo tecnico composto da incapaci (quelli che nel nostro Paese non mancano mai) di sinistra e M5S che assicurerà a tutti i parlamentari un dignitoso cachet. Le elezioni in questa nazione fanno sempre paura, come la democrazia, la stessa che il PD ha inserito vergognosamente nel suo nome, ma che conta solo se fa vincere loro. Mai più con la sinistra, mai più uomini di sinistra!

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Lun, 19/08/2019 - 12:42

Non si andrà al voto, perchè COSI' detta e vuole l'UE. Quest'ultima "sogna" un esecutivo "Pd+LeU+M5*" (tutte forze politiche "europeiste", anche il Mov5* lo è assai più della LEGA che di fatto è l'unica forza politica italiana dichiaratamente SOVRANISTA e per questo tanto fastidio procura a Bruxelles) per continuare la linea politica/economica di "austerity" che l'UE ha tracciato per l'Italia fin dal 2011 con mario monti, il cui lavoro è stato proseguito da letta-renzi-gentiloni e bruscamente interrotto dal Popolo ITALIANO che nel 2018 ha votato per M5* e LEGA, bocciando sonoramente il Pd. Gli italiani si dovranno bere nuovamente il volere di Bruxelles, in fatto di nuove tasse e aumento flussi migratori, perchè così vuole l'UE, alla faccia dei cittadini italiani. Mattarella ci metterà la firma. Salvo sorprese, questo è quanto toccherà agli Italiani fino al 2023.

Tommaso_ve

Lun, 19/08/2019 - 12:47

Tutto da dimostrare per i "parlamentari grillini che vedono come fumo negli occhi un'alleanza col Pd" che al posto di andare a casa a fare nulla come prima (ma non pagati) preferiranno seguire il gregge...

meverix

Lun, 19/08/2019 - 13:07

Per me fanno il governo giallorosso. Così alle prossime elezioni spariscono gli uni e gli altri.

agosvac

Lun, 19/08/2019 - 13:22

Ovvio che la prima ipotesi sarebbe quella che vorrebbero un larga maggioranza bipartisan di italiani. Sarebbe la più corretta se non fosse Presidente Mattarella. La seconda è il sogno di Mattarella che vedrebbe un Governo PD( infatti i 5 stelle sarebbero solo accessori alquanto sgraditi)senza elezioni e quindi senza il volere degli italiani. La terza sarebbe quella che consentirebbe ai 5 stelle di continuare ma rinunciando a molti ministri indesiderabili non dalla Lega ma dall'Italia. A questo punto la domanda è una sola: avrà Mattarella il coraggio di sostenere il biasimo dell'opinione pubblica italiana???

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 19/08/2019 - 13:26

Una cosa è certa: se i due sconfitti i PiDioti nel marzo del 2018 e i Grillini alle Europee del 2019 si mettono insieme, sarà la loro fine. Una truffa del genere costerebbe loro carissima.

jaguar

Lun, 19/08/2019 - 13:31

Vedremo se il presidente autorizzerà nuove elezioni, ma sembra intenzionato a seguire le orme del suo predecessore. Poi però deve spiegare all'elettorato leghista i motivi dell'accantonamento del principale partito italiano.

Duka

Lun, 19/08/2019 - 13:33

L'IPOTESI è una solo POPOLO AL VOTO. Tutte le altre scelte si chiamano TRUFFE AL POPOLO ITALIANO.

Ritratto di Ninco Nanco

Ninco Nanco

Lun, 19/08/2019 - 14:13

Comunque vada ringrazieremo Salvini.

mich123

Lun, 19/08/2019 - 15:12

Erano puri e duri. É arrivata la Lega e si sono venduti la verginità. Poi sono arrivati Pd Leu e Fi e si sono venduti pure Travaglio. Il Garante é solo garante di poltrone. E così gli italiani hanno appreso che ieri si é riunito il Gotha della politica italiana: Di Battista, Casaleggio, Grillo, Fico...e da domani anche Conte. Mattarella ha già pronto il suo piano, che é lo stesso dell'anno scorso: chiude gli occhi e butta la palla in campo.

no_balls

Lun, 19/08/2019 - 16:01

la posta in gioco e' l'elezione del presidente della repubblica che sara' ovviamente Prodi.... I 5s faranno un governo di scopo su alcuni punti fondamentali che riscuoteranno un grande consenso(immigrazione bloccata e portafoglio) anche grazie alle maglie allargate da bruxelles che ovviamente ha interesse a bloccare una deriva sovranista'. Dopodiche' si va al voto..... bastonatura a renzi che si fara' il suo partitino...e ridimensionamento di salvini finita la favola degli immigrati. E alla fine un governo 5s e pd realmente di sinistra che governera' per i prossimi ventanni..... ciao cdx e ciao lobby.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 19/08/2019 - 16:04

La prima ipotesi non piace alla sinistra e non sembra realizzabile. La seconda ipotesi, “renziana”, appare tristemente possibile. La terza ipotesi, con “promozione” di Di Maio, sarebbe una sorta di compromesso di salvataggio, non entusiasmante, ma accettabile a destra, “rebus sic stanti bus”. Staremo a vedere, anche se la speranza potrebbe essere quella di andare quanto prima a nuove elezioni, come potrebbe sembrare possibile se la strada fosse aperta dal Quirinale, apprezzabile, ma purtroppo molto improbabile.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 19/08/2019 - 16:13

Alla terza ipotesi ci possono credere solo dei babbei. Salvini l'ha fatta fuori dal vaso e ora paga dazio altro che dettare l'agenda! Qualunque governo giallo-verde potrebbe essere "reimpastato" solo aumentando la quota di "giallo" e riducendo quella di "verde". Conte chiederà la testa di Salvini e se la Lega vuole contare ancora qualcosa è bene che gliela serva su un piatto d'argento. Anche solo continuare così sarebbe letale per il M5S come questo anno e mezzo ha ampiamente dimostrato e Salvini è così disperato che sarebbe disposto di andare a richiudere con secchiello e paletta il buco della TAV pur di poter mantenere qualche poltrona ...

dare 54

Lun, 19/08/2019 - 16:23

mmmmhh ... "suggerito da figure di spicco come (...) Romano Prodi ed Enrico Letta.". Romano Prodi, Gran Croce della Legion d’Onore 2014 con la motivazione “Europeo convinto, economista brillante e politico al servizio dello Stato”; Enrico Letta, Commendatore della Legion d’Onore 2016 con la motivazione “personalità straniera che vive in Francia”. Mmmmmhhh ... chissà cos'altro ci vorranno suggerire!

WSINGSING

Lun, 19/08/2019 - 16:36

Salvini ha sputato il rospo: la cena a casa di Verdini era l'ultima prova. Il centrodestra (che non ha la maggioranza....) vorrebbe Salvini al potere come capo del Governo, programmi scritti da Verdini e approvati da Berlusconi. Se ciò vi può andar bene........

ToniDaRoma

Lun, 19/08/2019 - 16:48

Il problema nasce dal fatto che Salvini evidentemente non fa uso di detersivo in polvere. Infatti se avesse comprato un fustino di Dash magari ci trovava dentro una calcolatrice omaggio con la quale avrebbe immediatamente determinato che non aveva sufficienti seggi per fare quello che voleva fare. Secondo me Salvini è ormai fuori gioco per due principali motivi: 1) il governo giallo-rosso è inevitabile. Il Presidente non avrà alcuna difficoltà a giustificarlo 2) uno che vince il jackpot del Superenalotto e poi si perde la ricevuta non è persona che può affidabilmente governare il paese

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 19/08/2019 - 17:06

@jaguar Più probabilmente (ironico) seguirà la Costituzione che lo obbliga, e non semplicemente consiglia, a verificare se in Parlamento esista un'altra maggioranza che possa supportare un governo. Se non dovesse esserci si va al voto altrimenti si elegge quel governo con buona pace di sondaggi, votazioni amministrative o europee che siano e compagnia cantante. Sicuramente non potrà fare nulla finchè non si capisce se c'è davvero o meno una crisi di governo perché al momento abbiamo tweet, esternazioni su facebook, sparate ad effetto, precipitose marce indietro ma nessun fatto concreto (esaustivo il titolo di un articolo di qualche giorno fa "Neanche una crisi di Governo sanno fare!").

IvanoM58

Lun, 19/08/2019 - 17:23

Abbiamo già visto e sentito troppo. Mattarella chiudiamola qui. Andiamo al voto senza ritardi e tentativi isterichi.

Ritratto di P4

P4

Lun, 19/08/2019 - 17:54

Non si andrà più alle elezioni. Mai più.

cesare caini

Lun, 19/08/2019 - 18:32

Sig. Mattarella Lei è una persona Seria ci faccia votare per favore !

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 19/08/2019 - 18:53

ToniDaRoma 16e48 il fustino di detersivo dei regali era il TIDE!!!!!!jajajajajaja

Ritratto di asfodelo13

asfodelo13

Lun, 19/08/2019 - 19:51

Egregi Italiani di ritorno dalle ferie un modo esiste x bloccare il sistema Italia di inciuci ed è quello di andare nelle piazze e manifestare ad oltranza il malcontento come accadrebbe in qualunque altro paese che non si chiami Italia.Continuate quindi a lamentarvi e a far commenti.L'azione lasciatela ai paesi nei quali il popolo ha le palle.

carlottacharlie

Lun, 19/08/2019 - 20:46

Per favore, datemi il permesso di lanciare sassate a quelli di sinistra che stanno rompendo l'anima con la storia dell'aumento Iva. Mettono i piedi avanti sapendo che loro non sapranno bloccarla e così dar la colpa a Salvini; non capire i loro subdoli proclami ci rende stupidi boccaloni che si lasciano manovrare da farabutti ed ancor bestie ignoranti. Questi scemi hanno storia lunga in fatto di bufale per nascondere il loro operato e non operato. Possibile che nessuno ricordi?

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 19/08/2019 - 21:15

I Grillini non si metteranno con Renzi, ma non potranno nemmeno mettersi con il PD dato che la maggior parte dei PiDioti sono a guida Renziana. Non potendo ritornare sui loro passi avendo detto che Salvini è inaffidabile dovranno prendere in considerazione il fatto che la via del voto si avvicina e che sara la loro morte visto che i sondaggi li danno al 7%. Oppure fanno stare in piedi il presente Governo su cui la Lega avrà la strada spianata. Altri tipi di governiccchi come quello fatto balunginare da Zombie Prodi (uscito da sottoterra ieri l'altro), non avrebbero "vita" (si fa per dire) ed essendo a guida stile Nosferatu, avrebbero un'esistenza da oltretomba.

STREGHETTA

Lun, 19/08/2019 - 21:39

" La Trappola "- Io credo che Salvini, nel fare il terribile errore che ha fatto, sia in realtà caduto in una trappola che gli è stata tesa molto bene nel periodo immediatamente precedente. Dai suoi e dalla sua parte era incalzato da tempo con ripetuti inviti a staccare la spina al Governo, ma continuava a resistere pensando alle conseguenze di possibile ribaltone e inciucio 5St. e PD. Perchè ha cambiato e fatto la mossa repentina? Perchè la sinistra grillina, per bocca dei suoi "migliori", non faceva che contrastarlo e insultarlo apertamente. Perchè i sondaggi sempre più lo lusingavano. Perchè Zingaretti stesso voleva le elezioni ( per liberarsi dei renziani ). Dunque Salvini ha deciso, convinto di poter aprire la crisi con lo sbocco delle elezioni che lo avrebbero incoronato vincitore. Non pensando che in Italia non conta più la democrazia, ma solo i giochi di palazzo fondati sui numeri attuali e diretti dall'ennesimo presidente della Repubblica espresso dalla Sinistra.

STREGHETTA

Lun, 19/08/2019 - 21:40

(...)Non pensando che questi e le suddette forze tutto avrebbero fatto pur di non lasciare esprimere il popolo che disprezzano e che non li avrebbe fatti vincere. Non pensando che, se anche Zingretti è l'attuale segretario PD, chi ancora ha la forza parlamentare dei numeri è Renzi e dunque era la volontà di questo, anzi l'interesse, a dover essere preventivamente sondato. Non appena sfiduciato Conte da parte di Salvini, Renzi era pronto, prontissimo a fare la sua spregiudicata contro-mossa di apertura ai 5Stelle. Come mai tanta tempestività e prontezza, che ha spiazzato anche i suoi? Mi viene da pensare che tutto sia stato orchestrato ad hoc e che gli accordi fra Grillo e Renzi siano avvenuti da tempo. Forse l'iter era pianificato : attacchi sempre più ripetuti all'alleato da parte dei grillini di sinistra e costanti bastoni fra le ruote, in modo che Salvini, credendosi forte, facesse lo strappo e si mettesse il cappio al collo con le sue mani.

STREGHETTA

Lun, 19/08/2019 - 21:41

(..)Ora è tardi, come ha detto il Nocciolinaro, la frittata è fatta. E si sa, non si può tornare dalla frittata alle uova. Purtroppo non di frittata per Salvini si tratta, ma di mega-frittata, ossia rovina, per l'Italia intera : quella che sperava di tornare padrona in casa propria, di avere un argine all'invasione afroislamica e alla delinquenza in genere, quella che sperava di potersi rilanciare economicamente grazie ad una diversa politica fiscale e invece si ritroverà ancora e sempre spremuta come un limone da tasse, tasse e tasse per finanziare i parassiti nostrani e stranieri. Coleremo a picco, in ben 4 anni di governo dissennato della peggiore Sinistra, mentre l'astro di Salvini tramonterà nella delusione. E dopo, soltanto un Mago potrebbe risollevarci dalla mer., ma quel mago non c'è. La bieca Sinistra ci ha fregato ancora una volta e gongola per la trappola magistralmente tesa al vincitore sulla carta, a cui hanno sottratto la carta.

Popi46

Mar, 20/08/2019 - 05:37

Luigi Di Maio premier! Bellissimo, la raffigurazione plastica dell’Italietta in quanto “espressione geografica”....

leopard73

Mar, 20/08/2019 - 07:26

Ormai e da troppi ANNI che SIAMO considerati BURATTINI ed anche oggi faranno l'ammucchiata per tenerci ancora sotto scacco per non farci VOTARE!!

maurizio50

Mar, 20/08/2019 - 08:09

Il cancro catto comunista, la malattia che porterà alla morte l'Italia!!!

VittorioMar

Mar, 20/08/2019 - 08:21

...quale sia la soluzione sia SALVINI che la MELONI : HANNO VINTI!!..hanno dato VITA e VOCE alla Maggioranza Silenziosa del POPOLO ITALIANO,quello Vero .Libero...Sano..Onesto...Laborioso contro i "fancazzisti" RUMOROSI e SGUAIATI Concerti Canini ULULANDO SLOGAN.. LATRANDO e GUAIENDO "bella ciao"!!...non avendo MIRE AUTORITARIE,chiedono semplici LIBERE ELEZIONI DEMOCRATICHE,un Sentito e Doveroso : GRAZIE RAGAZZI...AVETE PROVATO !!!