Crocetta resiste al premier. E confessa: volevo uccidermi

Il governatore pronto a riproporre la lista "Il megafono" per spaventare i democratici: "Qualcuno ha capito male"

Rosario Crocetta nella casa di Tusa

Rosario, ferito nell'onore. Matteo, che va per le spicce. Crocetta, uomo nella tormenta. Renzi, i-pad-i-phone-premier . Sui fusi orari dell'umanità passa il confine tra realtà e finzione.

Qui Gerusalemme. Il segretario di un partito sbiadito gestisce quella siciliana come una classica storia semplice . Per capire, ci vorrebbe troppo tempo. Gli uomini dello staff però organizzano la pressione mediatica, quotidiani di corte sminuzzano il governatore nel tritacarne, vengono istruiti processi in contumacia con tanto di «dossier sul tavolo». Si attende solo il ritorno dell'ammazzasette che recida il filo. Mazzi di quaquaraquà , al Nazareno e fuori, discettano della data più propizia per le elezioni anticipate in Sicilia.

Qui Palermo. All'orizzonte manca l'Etna in fermento, ma solo perché basta Rosario in colata lavica fin dal mattino. Un fiume interminabile che attraversa Radio24 ( Effetto notte e Zanzara ) e l'agenzia Adnkronos . Altro che giunta «appassita» e dimissioni docili al volere del giovin segretario. Crocetta porta un nome che non rende merito all'animo uncinato. Pur se al primo impatto stava per cedere, racconta: «Avevo già trovato su internet il modo sicuro per suicidarmi, poi mi ha salvato il procuratore Lo Voi».

Un animo scampato alla pena capitale diventa un animo indomabile. Già pronto (ieri gli ultimi incontri dei coordinatori provinciali) a fare della lista personale, il Megaf ono , il partito della sfida. Quello che darà filo da torcere a chiunque venga giù dal «Continente» con soluzioni strane o straniere. «Qualcuno ha capito male. Non mi dimetto, manco per idea. Darei ragione ai miei carnefici.... Stanno uccidendo secondo per secondo un uomo colpevole di voler tagliare il malaffare... Se il Pd vuol partecipare al massacro di un innocente, non è in grado di tutelare le garanzie democratiche di questo Paese...». L'antimafia, uno scudo magico impossibile da aggirare.

Il governatore alterna momenti di alta drammaturgia al savoir vivre politico. «Renzi parla di exit strategy e di una mia uscita dal governo a settembre? Non me ne frega niente. Non posso lasciare per accuse assolutamente inconsistenti. Non la-scio. In ogni caso, la decisione spetta al Parlamento siciliano, e a nessun altro. Resto fino a fine legislatura, se il Pd mi vuole cacciare lo faccia in modo istituzionale, ritiri la propria delegazione. Oppure presenti una mozione di sfiducia». Un altro fenomenale paravento, quello dell'Ars: un'assemblea che dovrebbe decretare la propria fine anticipata, con l'addio ad appannaggi uguali a quelli, generosissimi, del Parlamento nazionale. Neppure i grillini sono così matti, e per ora si limitano ad abbaiare. Se la sentiranno i piddini di mordere con una mozione di sfiducia? Crocetta sa come tagliare il burro del «fuoco amico», quello del Pd. Ma sa anche come tornare in un attimo al dramma antico. Capovolge le carenze della propria giunta, grida contro gli «eversori», lamenta lo « shock stragista diventato ora gossip di provincia», si barrica dietro privacy e capiente scudo dell'omofobia, reclama una commissione d'inchiesta, chiama all'insurrezione di popolo contro queste «schifezze». Rosario, in definitiva, mostra attributi che altri non hanno, e nulla è più scontato. Matteo, almeno in Sicilia, ha incontrato finalmente un osso duro.

Commenti

giovauriem

Gio, 23/07/2015 - 08:47

quando capita qualcosa a una checca , viene messo tutto in tragicomico .

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Gio, 23/07/2015 - 08:53

«Avevo già trovato su internet il modo sicuro per suicidarmi, poi mi ha salvato il procuratore Lo Voi». Credo che sia dai tempi dei primi "Zelig" che non ridevo tanto!

poli

Gio, 23/07/2015 - 08:56

ROSARI@ SEI FALSA COME UNA BANCONOTA DA 80 EURO.

Ritratto di frade

frade

Gio, 23/07/2015 - 09:05

Per una volta si può pensare agli italiani. Mi sembra di aver sentito che la Sicilia ha un deficit di 10 miliardi. Questo personaggetto (come direbbe Crozza) non riesce a trovare un gruppetto di amici con i quali piangere, disperarsi e combatter le sue battagli senza riempire i nostri giornali di storie miserabili?

java

Gio, 23/07/2015 - 09:40

bizzarro che le due piu' note checce della politica, il tizio dell'articolo e vendola siano uomini (per mancanza di prove) del sud e che siano entrambi diventati governatori delle loro rispettive regioni. Ma che ne' stato del maschio latino? veramente il sud si sente rappresentato da (come diceva Sciascia) dei pigliainculo? (citazione letteraria da Il giorno della civetta). Ma veramente questi individui erano meglio del candidato del centro-destra?

Massimo Bocci

Gio, 23/07/2015 - 09:47

Ma poi da millantatore PD è prevalso.......Mai Rispettarne una di promesse!!!

Boxster65

Gio, 23/07/2015 - 09:48

Ma perché pensano a suicidarsi e non lo fanno mai i nostri politici??... Forse nel momento dello sconforto pensano al vitalizio e desistono..

Ritratto di Situation

Situation

Gio, 23/07/2015 - 09:51

anche questa una volontà disattesa: mi dimetto! no, mi autosospendo! no perché non è contemplato.........volevo suicidarmi! e perché non lo hai fatto. Spero non si offenderà nessuno se affermo che questi sono atteggiamenti da (_!_) isterico e ☭. Basta con la (_!_) crazia nelle istituzioni...BAAAAASTAAAAAA

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 23/07/2015 - 10:15

Visti i risultati, tra questo soggetto e l'altro, tornato a furor di popolo a rifare il sindaco della città capoluogo per la terza volta, se non ricordo male, vien da concludere che gli elettori da quelle parti hanno sempre le idee molto chiare e in tutte le loro scelte sono sospinti da un alto senso civico.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 23/07/2015 - 10:20

Ma perché non ha dato seguito al suo progetto? Sarebbe stato un cancro in meno per l'intera nazione.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Gio, 23/07/2015 - 10:26

Effettivamente gli è andata bene, ha avuto un gran (_!_) . Appena ha sentito Lo Voi ha risposto immediatamente: "Certo che lo voglio !!! " e non si è ammazzato più.

GiovannixGiornale

Gio, 23/07/2015 - 10:35

È una vicenda comica con un risvolto tragico: il fatto che questo/a sia il/la governatore/trice di un'isola che è stata faro di civiltà.

beowulfagate

Gio, 23/07/2015 - 10:37

Edizione straordinaria:Crocetta si suicida a colpi di tacco 12.

Boxster65

Gio, 23/07/2015 - 11:28

E poi uno non deve essere omofobo.

elalca

Gio, 23/07/2015 - 12:08

#beowulfgate: fantastico mi ha fatto ridere. grazie

Ritratto di manasse

manasse

Gio, 23/07/2015 - 13:51

con che UNA SUPPOSTA?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 23/07/2015 - 16:09

dovevi farlo mafioso.

roliboni258

Gio, 23/07/2015 - 19:10

poverina la checca