Salvini e la compagna in Regione: lei vuole dimettersi, lui la blocca

Dopo le polemiche sull'incarico

 

«Giulia voleva dimettersi perché in questi giorni viene trattata come una raccomandata e una miracolata, ma le ho detto di non farlo perché è stato fatto tutto in regola e se facesse un lavoro nel privato probabilmente guadagnerebbe di più». Matteo Salvini (nella foto) torna a parlare dell'assunzione in Regione Lombardia della compagna alla Zanzara su Radio24. «Non so quanto guadagna - ha aggiunto il leader del Carroccio -. Ha scelto di lavorare nel pubblico perché vuole occuparsi di servizi sociali, disabili, anziani, donne maltrattate e malate. Ma ha la sfiga di essere la compagna del segretario della Lega e viene discriminata, nel pubblico impiego i sindacati di sinistra contano molto».