Dagli appalti all'assistenza lo Stato preferisce i migranti

Tra bandi e strutture se ne vanno più di 4 miliardi Il governo spende più per i profughi che per i cittadini

Gli italiani sono più poveri degli immigrati che ospitano. Non è una barzelletta, ma la realtà fotografata dalla Caritas, nel suo rapporto 2016, da cui risulta che nel Mezzogiorno i nostri concittadini che chiedono aiuto sono più numerosi dei migranti. Ci possiamo fare mille domande su come sia possibile che gli italiani siano più poveri degli stranieri che vivono nel nostro Paese, ma la risposta sembra essere una sola: lo Stato investe e spende più per i profughi e i migranti che per i suoi cittadini meno abbienti.

Come al solito qualcuno ci accuserà di demagogia, ma sarebbe il caso di invitarli a leggere sul sito del ministero dell'Interno, sezione appalti, per verificare quanti soldi vengono distribuiti per sostenere l'ondata migratoria che ha investito il nostro Paese. Cominciamo a parlare dei famigerati 35 euro al giorno per ogni migrante ospitato. C'è chi, avvocato non chiamato, ha messo subito le mani avanti, affermando che il governo non dà 35 euro all'immigrato ma a chi lo accoglie. Ebbene, qual è la differenza? Nessuna, sempre 35 euro ciascuno dobbiamo tirare fuori dal nostro portafoglio. Se poi allo straniero vengono girati solo 2,50 euro e il resto se lo tiene la cooperativa che gestisce l'accoglienza, cambia poco. I soldi vengono spesi e sono soldi dei contribuenti italiani. E sono tantissimi, cifre da capogiro. Guardiamo solo ai numeri ufficiali diffusi dal ministero dell'Interno lo scorso 14 ottobre: i migranti e i richiedenti asilo ospitati in strutture temporanee, centri di prima accoglienza, hot spot e posti Sprar (cioè di seconda accoglienza) sono 165.177. Prefetture e Comuni di tutta Italia indicono, per conto del Viminale, bandi di appalto per finanziare l'accoglienza. I vincitori, di solito cooperative, si aggiudicano gli appalti con offerte che variano fra i 30 e i 35 euro (Iva esclusa). Se facciamo una media a spanne di 32 euro per ogni straniero la cifra che risulta fa impressione: sono 5.285.664 euro al giorno. Poco meno di 2 miliardi all'anno. Alla faccia dei disoccupati con famiglia a carico. C'è poco da meravigliarsi se Mafia Capitale aveva scoperto che il business dell'immigrazione era più redditizio delle attività illecite.

Ma questa è solo una parte. Nel documento programmatico di bilancio del Mef risulta che nel 2015 la spesa per l'emergenza immigrazione ha raggiunto i 3,3 miliardi di euro, triplicata rispetto alla media dei tre anni precedenti, con una previsione per il 2016 di circa 4 miliardi di euro. Insomma, il peso di una manovra correttiva. Ai denari erogati alle associazioni che hanno vinto gli appalti per l'accoglienza vanno aggiunte poi un'infinità di voci di spesa, come le missioni navali della nostra Marina per andare a raccogliere nel Mediterraneo tutti i migranti sui barconi. Il costo si aggira sui 500mila euro al giorno. Poi ci sono gli appalti indetti dal Ministero dell'Interno per l'interpretariato e la traduzione. La gara, le cui offerte partivano il 25 maggio scorso, prevedeva una spesa di 13.750.000 euro, dei quali la metà finanziati dall'Unione europea. Ma queste gare si ripetono periodicamente. E, infine, ci sono anche le chicche. Come l'appalto indetto lo scorso settembre dal Dipartimento per le libertà civili e l'Immigrazione del ministero dell'Interno per l'affidamento di un servizio di impaginazione, redazione grafica e stampa della rivista «LibertàCivili». Il motivo? «Stimolare il dibattito culturale e il confronto sui temi della migrazione e dell'asilo». Costo per 12 numeri: 250mila euro. Ogni commento è superfluo.

Commenti
Ritratto di MLF

MLF

Mer, 19/10/2016 - 15:30

Inoltre, si parla sempre dei 35€, ma il COSTO vero pro-capite, oltrei i 35, va additivato da: spese mediche, spese giuridiche (corsi e ricorsi che fanno, per loro gratuiti quindi a spese nostre), spese per le forze dell'ordine, costo delle navi della marina che li vanno a traghettare dalla Libia, costi legali, costi dei mezzi di trasporto e altro ancora. I 35€ pro capite diventano velocemente almeno 350... e probabilmente di piu'.

Keplero17

Mer, 19/10/2016 - 15:30

La cosa è molto semplice, quando andrete a votare ricordatevi i 4 miliardi e mettete la croce sul no!

giancristi

Mer, 19/10/2016 - 15:41

Quattro miliardi di euro sono una cifra ENORME! Basta leggere i giornali e constatare che si limano tutte le spese, a cominciare dalla messa in sicurezza del territorio per prevenire il rischio sismico! Per i migranti i soldi si trovano sempre. E' una nota spese a piè di lista! Quali sono i benefici? Dal 2014 sono entrati più di 500 mila "migranti". A quanti è stato riconosciuto il diritto di asilo? Quanti sono stati espulsi? QAuanti hanno un lavoro? Mistero!

martinsvensk

Mer, 19/10/2016 - 15:45

Non mi meraviglia affatto. Per la storia di paese dominato per secoli da potenze straniere, per le ideologie mondialiste che lo hanno dominato e lo dominano l'Italia è un paese quasi unico al mondo dove gli autoctoni contano meno degli stranieri percepiti come essere superiori da servire, riverire e omaggiare pena le tremende accuse di razzismo, grettezza mentale, provincialismo. Così infatti è percepito in Italia l'amor di Patria. Gli esempi sono migliaia. Due per tutti l'atteggiamento untuoso e servile verso la UE e l'incapacità di difendere le comunità italiane in Istria e Alto Adige. Del resto chi non si ama non può essere amato e rispettato.

scarface

Mer, 19/10/2016 - 15:48

rendono più della droga. più chiaro di così !!!

19gig50

Mer, 19/10/2016 - 15:53

Bisogna cambiare questo stato anti italiano.

Una-mattina-mi-...

Mer, 19/10/2016 - 16:02

TUTTA QUESTA SCHIFOSA STORIA, pretestuosamente e falsamente definita "emergenza" SMASCHERA DEFINITIVAMENTE un ulteriore fatto. Considerato che i soldi da dare ai vitelloni autocertificati, mantenuti ad ufo per anni, sembrano non finire mai, non si capisce come mai la povertà in Italia non sia stata debellata da decenni, con identica ferrea indiscutibile volontà. INVECE continua ad aumentare e pare quindi quello che è: una REALTA' VOLUTA E PERSEGUITA CRIMINALMENTE.

MarcoE

Mer, 19/10/2016 - 16:07

Chiaro! Non è solo una questione di far guadagnare le COOPO, perché la sinistra piddina vuole il meticciato! E' ovviamente legittimo, il problema è che non hanno mai vinto elezioni e governato con l'idiota ...

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 19/10/2016 - 16:08

Il BUSINESS fatto con i nostri soldi ... CONTINUAAAA!!! CHI LO FERMA È PERDUTO!!!lol lol #BUSINESSTOPCOLNO.

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 19/10/2016 - 16:14

italiani siete destinati a finire sotto i ponti e le risorse sboldriniane nelle vostre case ahahahah. mi raccomando il divano deve essere bello comodo altrimenti le risorse vi chiedono i danni ahahahhah. VOTATE PD, VOTATE

canaletto

Mer, 19/10/2016 - 16:23

LOGICO, CON QUELLO CHE CI MANGINAO I POLITICI PIDIOTI COMUNSTI DI SX!!!!!!!!!

wistonreno

Mer, 19/10/2016 - 16:32

Scusate ma cosa vi aspettate dal viminale ? per loro è normale anche acquistare una porsche usata a 1.300 euro e rivenderla a ventimila. A volte la pochezza morale va di pari passo a quella cerebrale.

Fjr

Mer, 19/10/2016 - 16:42

Sembra un mantra,gli italiani anzi gli italioti,sono i più perseguitati dal fisco, i più abbandonati ,i più poveri i più i più , il resto mettetecelo voi , gli italiani sono il popolo più pirla che esista sul globo terracqueo ,perché più che piangersi addosso non sa fare,è sempre stato così ,noi siamo quelli che sposano le cause salvo poi renderci conto che lo prendiamo sempre nel didietro e allora finiamola con questi articoli alla libro cuore, diamoci una bella svegliata e saltiamo l'ostacolo,in caso contrario come dicono i computer ,pregasi ricalcolare

Blueray

Mer, 19/10/2016 - 16:43

La cosa è ancora più perversa di quanto descritto. Infatti l'Italia è in infrazione per svariate situazioni tra cui nomino l'affollamento carcerario, la mancata esecuzione di impianti di smaltimento fognario per i centri da 2000 persone in su e via dicendo, e per tutte queste paghiamo centinaia di mln di euro che potremmo risparmiarci effettuando le opere necessarie per rientrare nelle norme comunitarie ed avere un Paese adeguatamente strutturato. Invece ci teniamo le pezze al cxxo ed andiamo a raccattare clandestini, in gran parte pasciuti vitelloni africani, per i quali spendiamo ciò che servirebbe a noialtri. E tutto questo, ovviamente, non certo per generosità o filantropia, ma per aderire alla dissennata politica suicida della sinistra artatamente e farisaicamente contrabbandata come ineludibile adesione ai trattati di Dublino!

Fjr

Mer, 19/10/2016 - 16:43

Scendiamo in stradaaaaa e nelle piazze altrimenti inutile stare qui' a chiaccherarsela

antipifferaio

Mer, 19/10/2016 - 16:47

Dimenticavo...ma c'è qualcuno che leggerebbe queste notizie ad un TG Mediaset?

aitanhouse

Mer, 19/10/2016 - 16:49

questo governo non mollerà MAI circa l'importazione di migranti: i motivi ormai sono arcinoti e sarebbe inutile ripeterli. Dobbiamo solo riflettere sul fatto che il governo sta diffondendo a livello mondiale questa sua ferma volontà di proseguire per crearsi consensi ,falsi o reali che siano, presso quei paesi che di immigrazione neppure ne vogliono sentir parlare: una eventuale retromarcia a tale andazzo di un governo diverso ci creerebbe solo inimicizie certe e ritorsioni economiche che al momento non possiamo stimare.Quindi oggi, senza ulteriori rinvii, sarebbe bene inserire nella campagna per il NO al referendum i pericoli che corriamo col continuare questa politica scellerata di accoglienza senza limiti e della necessità di licenziare l'allegra compagnia di teatranti che va in giro per il mondo per promuovere il si.

venco

Mer, 19/10/2016 - 16:54

Lo Stato è complice degli scafisti, i migranti vanno invitati a non venire, non a venire.

perseveranza

Mer, 19/10/2016 - 17:13

Questo governo ci ha rovinato. E il futuro é compromesso ormai. Tra profughi veri (pochi) e clandestini (la stragrande maggioranza), hanno stravolto il volto delle nostre città e le nostre abitudini di vita (specie agli anziani). VOTARE NO al referendum é anche il modo migliore per mandare un chiaro messaggio a questo governo di incapaci.

mannix1960

Mer, 19/10/2016 - 17:16

IL SONNO ALLE URNE GENERA MOSTRI