Dai radicali alle "figurine" Sala nei guai imbarca tutti

Dopo la Bonino e il dj Linus, Mr. Expo a caccia di consensi pur di avere una chance contro Parisi

I Radicali e i cattolici, l'ex pm e l'avvocato, Celentano e il dj Linus. Beppe Sala le sta provando davvero tutte per battere Stefano Parisi. Domenica sera, per indossare la fascia di sindaco di Milano, si deve arrivare al fatidico 50%. E il candidato di centrosinistra ha scelto di provarci aggiungendo un pezzo per volta, un punto al giorno.

Si sbraccia a sinistra, Sala, per mettere le mani sul gruzzoletto percentuale di Basilio Rizzo. E spera che Rifondazione comunista e compagnia bella si mobilitino contro un fantomatico pericolo «delle destre». Poi si presenta in conferenza stampa col radicale Marco Cappato, e parla di un'intesa alla luce del sole su diritti civili, ambiente e democrazia partecipata. Un'intesa evidentemente più forte delle critiche che i Radicali hanno sollevato sul suo conflitto di interessi (per la nomina in Cassa depositi e prestiti) e più forte anche del ricorso che i pannelliani hanno presentato (e mai ritirato) contro la sua eleggibilità a sindaco per il caso dell'incarico in Expo. Intanto Sala annuncia che lavoreranno con lui l'ex ministro Emma Bonino, il direttore di Radio Dj Linus e l'ex candidato governatore Umberto Ambrosoli. E arriva l'apprezzamento del politicamente ondivago Adriano Celentano. E Parisi risponde auspicando una collaborazione col cantautore-scrittore Enrico Ruggeri, amato trasversalmente. Ma la sua caccia al vip finisce qui: Sala sta ricevendo molti endorsement da vip, commenta il candidato del centrodestra, «noi abbiamo l'endorsement della gente, del popolo e così si vincono le elezioni».

Sala in effetti non si ferma un momento. Poche ore dopo l'incontro coi Radicali compare un appello di esponenti più o meno noti in città, nell'area cattolica di sinistra. C'è grande agitazione a sinistra. Basterà? In città tira aria di lotta all'ultimo voto. E dopo la nottataccia di domenica, quando Sala ha scoperto di aver pareggiato, nel centrosinistra si ostenta nuovamente sicurezza, ma la sensazione è che si voglia nascondere la paura di un flop che sarebbe esiziale. Il primo turno è finito 41,7 a 40,8, con meno di 5mila voti di scarto. E al ballottaggio cosa faranno quei 100mila elettori che il 5 giugno hanno scelto altri candidati? Nel Pd sperano che una parte della sinistra-sinistra, senza grande entusiasmo, torni alle urne e votare per l'ex commissario Expo. La pattuglia dei Radicali potrebbe portargli qualche altro decimale ma è chiaro che il bottino grosso a cui punta Sala (senza riuscirci) sono i voti grillini. È a loro che ha strizzato l'occhio ieri, quando ha parlato di reddito di cittadinanza, e pochi giorni fa quando ha annunciato un incarico per l'ex pm Gherardo Colombo). È tutto un fiorire di personalità e testimonial (sempre quelli). Parisi intanto sorride sornione e sogna di riportare a Milano la collezione artistica di Dario Fo, idolo dei grillini che ha già detto di preferire lui a al suo avversario.

Commenti

Duka

Mer, 15/06/2016 - 09:12

Se sarà sindaco avremo UN BALLISTA IN PIU' OLTRE A QUELLO PER ANTONOMASIA CHE STA AL GOVERNO. Questo si era perfino dimenticato di avere una villa a Saint Moritz e fa quadrare i conti Expo non pagando i fornitori. Certo è un GENIUS.

Cheyenne

Mer, 15/06/2016 - 10:21

dispiace vedere il figlio di una persona perbene in mezzo a queste canaglie

Rossana Rossi

Mer, 15/06/2016 - 10:27

Se i milanesioti voteranno questo qui avranno quello che si meritano......

Ritratto di Overdrive

Overdrive

Mer, 15/06/2016 - 11:15

è da sempre che il PD è ricettacolo di saltimbanchi, pagliacci e buffoni di corte, di che vi stupite?

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 15/06/2016 - 11:39

---sono due manager e non 2 politici---sarebbero perfettamente interscambiabili---la prova è data dal fatto che berlusconi ha fatto prima la corte a sala e poi--una volta ricevuto il niet ha ripiegato su parisi--io---al contrario di molti superficiali qui dentro---mi sono letto i due programmi on line--e le biografie dei due personaggi-----devo dire che mi convince di più sala-------

il corsaro nero

Mer, 15/06/2016 - 12:40

@elkid: ma va là? Ci avrei giurato!!!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 15/06/2016 - 12:52

...è poi Sala è stato condannato per furto d'auto.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 15/06/2016 - 12:52

P.S. Perchè sarebbe nei guai Sala???

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 15/06/2016 - 13:18

POI le truppe cammellate gli presenteranno il conto, al Sala, che sarà salato, ovviamente.

zucca100

Mer, 15/06/2016 - 13:25

Corsaro nero, per te cosa cambia se vince sala? Arriveranno orde di komunisti nipotini di Lenin Stalin pol pot? Gli islamici faranno la cacca in piazza duomo?

Vera_Destra

Mer, 15/06/2016 - 13:57

Messi a confronto con i candidati delle elezioni romane, sia Sala che Parisi fanno la figura di due premi Nobel. Fra i due, io voterei Parisi, ma non mi scandalizza che Sala cerchi di raccattare voti a destra e manca. Anche Parisi ha strizzato l'occhio ai 5 somari stellati ed è normale che sia così

mcm3

Mer, 15/06/2016 - 14:02

Ma come....Parisi rappresenta un'accozzaglia di tutti i partitini/movimenti di CDX : FI,Lega. FDL, NCD, Casa P. e via dicendo e voi vi scandallizzate di quello che fa Sala ?? Non ci sono parole !!

Ilcamerata

Mer, 15/06/2016 - 14:19

Caro sala perché non dici che nella tua giunta c'è una donna islamica con tanto di velo che ha avuto rapporti vicino ai fratelli musulmani? E ti ricordo che hai anche detto che se vinci farai immediatamente la moschea. ..