Dai rifiuti alle pulizie: l'impero coop di Buzzi comandava la città

Non c'era una gara in cui la "Coop 29 giugno" e le sue undici affiliate non partecipassero. Salvini: "Ora un sindaco leghista"

Salvatore Buzzi, braccio destro di Massimo Carminati nella cupola affaristica romana

La «cupola» della Capitale ha un volto affaristico che, a un occhio inesperto, potrebbe sembrare innocuo e persino benefico. Servizi di raccolta differenziata dei rifiuti, manutenzione delle piste ciclabili e accoglienza degli immigrati e delle madri single. In realtà, gli appalti concessi dal Comune di Roma e dalle cittadine sono la sostanza del «romanzo criminale» scritto da Massimo Carminati e dal suo braccio destro Salvatore Buzzi.

Tutto ruota attorno alla Cooperativa 29 Giugno che rappresenta il centro di un impero criminale. I rami si chiamano: 29 giugno Servizi, Formula Sociale, Eriches 29, Crd Immobiliare, Sarim Immobiliare, Crisalide, 29 Energy Green Sial e Rogest. A queste si aggiunge la partecipazione a diversi consorzi tra i quali Raccolta Differenziata Roma, Raccolta Differenziata Roma Due e Formula Ambiente. Chiaro che sia proprio il business dei rifiuti a portare in cassa circa il 40% dei 60 milioni di euro del 2013 (poco più di 50 milioni se si escludono i rapporti infragruppo).

Ma nell'informativa del Ros dei Carabinieri la parte più interessante è rappresentata proprio dalla ricostruzione di alcune gare di appalto bandite dall'Ama (la società di igiene urbana della Capitale guidata da Franco Panzironi, anche lui agli arresti). Non c'è gara cui la Coop 29 giugno non partecipi. Bando per la raccolta differenziata porta a porta del luglio 2009: Formula Ambiente vince un lotto per 2,4 milioni. «Pulizie e bonifiche stradali» del 2011: anche qui 29 Giugno e le sue consorelle si portano a casa due lotti per 400mila euro. Pulizia domenicale al termine del mercato di Porta Portese, anno 2011. Chi vince? La 29 giugno ovviamente per 516mila euro.

La raccolta di questi dati potrebbe far pensare che l'amministrazione Alemanno fosse stata prodiga con Buzzi, Carminati & C. Ma l'ampia informativa dei Ros mostra che la 29 Giugno Servizi aveva ottenuto importanti commesse per gli anni 2007 e 2008, ossia durante la sindacatura di Walter Veltroni. Come la pulizia degli autobus della Trambus presso la rimessa di Tor Pagnotta per complessivi 1,1 milioni di euro e la pulizia dell'Auditorium progettato da Renzo Piano (495mila euro). Come erano state vinte queste gare? Ma tramite Cns, il Consorzio nazionale servizi, vero colosso dell'impero della LegaCoop cui Salvatore Buzzi era affiliato. Quest'ultimo ne parla in un'intercettazione del 15 gennaio 2014 in cui descrive sinteticamente il sistema politico-affaristico che fa capo alla sinistra non solo nella Capitale ma anche nei Paesi della Provincia. «I nostri assi nella manica per farci vince la gara dovrebbero essere la Cesaretti per conto di Sel (…) Coratti che venerdì ce vado a prende un bel caffè e metto in campo anche Cosentino, (...) se perdemo con sti tre, non è un problema... allora perché... per farla bene bene tu devi fa' un accordo con LegaCoop», afferma il presidente della 29 Giugno. Non a caso è proprio quest'ultima ad essersi aggiudicata due appalti per il servizio di igiene urbana a Morlupo (Roma): un affare da 3,26 milioni di euro, come certificato dai dati dell'Authority di vigilanza sui contratti pubblici.

Affrontando il tema dei bandi per le emergenze sociali, i Carabinieri scrivono: «Il consorzio di cooperative Eriches 29, diretto ufficialmente da Buzzi, operava e si sviluppava nel settore pubblico grazie ad una rete di connivenze e compiacenze fornite da appartenenti all'amministrazione comunale sia nel corso del mandato di Alemanno che a seguito dell'elezione di Marino». Eriches, filiazione della 29 Giugno, gestisce infatti: il campo nomadi di Castel Romano, 13 centri di accoglienza (profughi, minori rifugiati, clochard e madri single), cinque centri per persone disagiate e 135 appartamenti da destinare agli sfrattati. Il segretario della Lega Matteo Salvini ha colto la palla al balzo. «Soltanto un primo cittadino leghista può fare la differenza», ha detto.

D'altronde, non si può passare in poco più di vent'anni da un giro d'affari di qualche migliaio di euro a oltre 50 milioni senza avere un metodo scientifico che è lo stesso Buzzi a raccontare intercettato il 26 maggio 2014. «10 lotti, (...) uno se lo riservano loro, lo danno ad una cooperativa che non è aderente a nessuna delle tre organizzazioni (LegaCoop, Confcooperative e Agci; ndr ) (...) per gli altri 9 ce li dividiamo secondo le nostre proporzioni: 50 Lega, 35 (...) e 15 Agci, nell'ambito di questi 9 ci saranno delle possibilità», afferma aggiungendo che «vuole dal 3 al 4% su tutti (...), per la politica». L'omicida Buzzi aveva capito come funziona.

Commenti

mrwatson52

Dom, 07/12/2014 - 11:18

Da circa 30 anni ( partendo da leggi che hanno depenalizzato contravvenzioni ed alcuni reati di non trascurabile gravità, ed in parte anche dalla legge 663/86 meglio nota come legge Gozzini) i legislatori hanno tentato di avviare un processo di umanizzazione e rieducazione della pena detentiva in carcere. Allo stato attuale i risultati non possono sicuramente ritenersi positivi o quantomeno soddisfacenti , sono sotto gli occhi di tutti e parlano da soli. Ciò premesso senza giri di parole bisogna pensare all’aspetto meramente retributivo della pena che in parole povere si traduce in: pigiama a strisce con ben impresso nr di matricola, palla al piede, cibo non oltre il necessario ed una sola ora d’aria. Nei casi di estrema gravità estrema durezza obbligo lavoro forzato non retribuito. Forse si eviterebbero le ormai leggendarie gesta dei vari Carminati, Buzzi, Angelo Izzo e via elencando all’infinito. Perché in linea di massima il lupo perde il pelo ma non il vizio!

Albius50

Dom, 07/12/2014 - 11:20

Il governo ci ha mandato Cantoni x EXPO, i giornali di regime e i SINISTRI hanno sempre detto che a Milano c'è la mafia, ma la mafia il governo c'è l'aveva in casa (ROMA CAPITALE)

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 07/12/2014 - 11:21

Un sindaco Leghista,che non si metta in mostra come Salvini,e che no spari le ultime "cavolate" dette da Salvini,su "scuse" al SUD, "diritti" gay,e cose del genere...

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Dom, 07/12/2014 - 11:27

nessuna novità per la sporcizia italiana , le coop già dalla loro nascita erano sporcizia . mia madre che + morta a 80 anni 15 anni fa , lo diceva sempre e con tanto disgusto. marino non è il peggiore , ma lo è maggiormente . non faccia il per bene , non lo è . e non insulti l'intelligenza degli italiani .

Ritratto di blackcat51

blackcat51

Dom, 07/12/2014 - 11:31

Missing, ma dove sono le zecche rosse?

marina.panetta

Dom, 07/12/2014 - 11:33

In sintesi: la destra, all'opposizione e ridotta da tempo a un comitato di affari poco puliti, sarà il capro espiatorio: la sinistra si salverò cambiando le facce dei suoi politici. Nessuno le sta rinfacciando abbastanza di essere caduta sulla grande menzogna della solidarietà. In un Paese serio dovrebbe sparire.

giovanni PERINCIOLO

Dom, 07/12/2014 - 11:38

Forse che é giunta l'ora di rivedere completamente lo statuto e le facilitazioni di cui godono ingiustamente le coop??? Quando si parla di bilanci di milioni e milioni di euro (decine di miliardi di vecchie lire) non é più il caso di parlare di cooperazione e le coop dovrebbero essere considerate come aziende a pieno titolo e tassate in conseguenza eliminando l'obbrobrio della doppia concorrenza sleale legalizzata! Doppia concorrenza sleale sia perché i politici (trinariciuti in testa) le privilegiano sempre sia perche' godono di un trattamento fiscale indecente!

michetta

Dom, 07/12/2014 - 11:39

MARINO DEVE ANDARE VIA! Se il partito comunista, pardon democratico comunista, pardon democratico, intende far vedere che i traffici praticati finora, dai loro VECCHI rappresentanti, sono finiti, DEVE SUICIDARE POLITICAMENTE MARINO E TUTTI I SUOI COMPAGNUCCI! DEVONO SPARIRE, ALMENO DA ROMA E DAL LAZIO!!!!! Altrimenti, sara' sempre nell'occhio di cicloni che....tra l'altro, ancora devono arrivare al capolinea! Ricordiamo ad esempio, per la memoria di qualcuno anche qui, la MISSIONE ARCOBALENO....ABBIAMO UNA BANCA!.....NOTISSIMA FACCENDUOLA DEL MONTE DEI PASCHI DI SIENA....PENNATI, GREGANTI, PISAPIA ed ora....MARINO. Perfino il Vaticano che si e' visto "tagliare" le entrate, minaccia SCOMUNICHE! Attenti a voi!

Atlantico

Dom, 07/12/2014 - 11:42

Un sindaco leghista per decreto presidenziale ? Ma nel centrodestra italiano, una persona normale che non spari cazzate ogni due per tre esiste ?

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Dom, 07/12/2014 - 11:44

Come aveva ragione la gente di Tor Sapienza, quando diceva: il vero problema non sono gli immigrati, ma le cooperative che li gestiscono! E poi dicono che il popolo non è intelligente...

mutuo

Dom, 07/12/2014 - 11:53

Spero che Alemanno al di là delle eventuali responsabilità penali, abbia la dignità di sparire dalla scena politica. La semplice dabbenaggine amministrativa dimostrata, lo rende ridicolo. Perchè a destra emergono sempre dei sempliciotti?

steacanessa

Dom, 07/12/2014 - 11:57

Sarebbe ora che qualcuno indagasse sul vermicaio di appalti, aziende ex municipalizzate, cooperative (che tali non sono in quanto il capitale è enorme ed i soci lavoratori sono quattro gatti) che si pappano tutto nei comuni rossi. Genova prima di tutti, per non parlare delle intere Emilia, Toscana, Umbria, Marche.

Ritratto di lucabilly

lucabilly

Dom, 07/12/2014 - 11:58

Cosa dira` ora il mitico Battiato l'africano che col suo "Povera Patria" non esito` un attimo a versare liquami su Berlusconi. Cosa faranno tutti quelli che evocavano la supremazia intellettuale e l'onesta` dei sinistroidi. E` giunta l'ora di muoversi a passi lunghissimi. Ripulire senno` rivoluzione. A Roma ci vuole un patto fra nuova amministrazione e la miriade di dipendenti pubblici che si scontreranno con qualsiasi cosa che portera` rinnovamento ed efficienza. Dopodiche' un sindaco leghista alla Maroni (lo dico da superdestroide), gente che non ci fara` vergognare ad ogni passo. Da li' la riforma elettorale e costituzionale con la diminuzione di deputati e senatori e l'elezione del presidente della Res Publica direttamente dalla gente (con maggiori poteri) e non da loro. La fiducia accordata loro dal 1946 a loro se la son mangiata subito con la prima inflazione da boom economico. Da quel momento in poi il consociativismo e il malaffare hanno invaso il Paese.

mutuo

Dom, 07/12/2014 - 11:59

C'è da augurarsi che dalla rumenta emersa a Roma, possa scaturire un'indagine a livello Nazionale sull'operato della Lega Coop e delle sue affiliate. Il Ministro Poletti POTEVA NON SAPERE? Si poteva non sapere , perche il "NON POTEVA NON SAPERE" SI APPLICA PER LEGGE SOLO AGLI ESPONENTI DEL CENTRO DESTRA.

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Dom, 07/12/2014 - 11:59

Perchè "comandava"? Pensate che abbia finito? Dal carcere (ammesso che ci resti) si son sempre "comandate" nazioni, senza interferenze. Per far pulizia, bisogna eliminare tutta la pubblica amministrazione. Sono tutti colpevoli: sia quelli che "agivano" e quelli che "non potevano non sapere" e tacevano, per subdolo tornaconto personale. Caterpillar, non pettine s'ha da usare. In caso contrario, non vale la pena muoversi!

linoalo1

Dom, 07/12/2014 - 12:00

Mi sembra proprio che,il colore politico,in questi fatti non c'entri assolutamente niente!Qui,c'entra solo il colore dei soldi e chi è al potere in quel momento!Destra o Sinistra che sia!A loro basta fare affari e guadagnare tanto,non importa con cosa!Droga,rifiuti o immigrati,sono solo fonti di ingente guadagno!E,loro,sanno bene dove dirigersi e come fare!Lino.

cgf

Dom, 07/12/2014 - 12:01

solo aRRoma?

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Dom, 07/12/2014 - 12:17

Eccoli lì i 'moralmente superiori' - Che gentaglia!!

giottin

Dom, 07/12/2014 - 12:17

Che cosa ci ricorda tutto questo? Che la storia di mani pulite non ha insegnao nulla, anzi, la situazione è peggiorata. Scandali e corruzione l'hanno fatta da padroni, ancora e sempre di più. E allora vuol dire che le pene inflitte ai pochi che nel '94 hanno "pagato" sono state troppo miti, il compagno "g" ne è l'esempio eclatante e come lui tutti i pochi altri: qualche mese di carcere, un patteggiamento, una lievissima multa e poi via, come prima, peggio di prima, più forti di prima, mentre loro si arricchivano non venivamo e veniamo strozzati con le tasse. Cosa si vuole pretendere adesso se in 20 anni nessuno è stato in grado di eliminare la corruzione? Forse che noi indefessi continuiamo apagre tutto quello checi viene da loro imposto? Assolutissimamente no e poi no!!!! L'evasione è figlia di tutto questo e non il contrario!!!!!

Camilla_Z

Dom, 07/12/2014 - 12:19

Un sindaco leghista a Roma la vedo gran dura. Se poi Salvini ci riesce tanto di cappello

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 07/12/2014 - 12:27

Hai capito che novità! Solo a Roma? Qualcuno si è mai chiesto se il motivo della condanna di errani, qui in E.R., sia dovuto a un caso isolato o a un uso costante delle coop bianco/rosse? Beh, vi rispondo io: da decenni qui non muove foglia senza che le coop ci facciano la cresta. I privati non possono competere coi prezzi di queste associazioni a delinquere, che sottopagano i propri dipendenti e sono praticamente esentasse, quindi il più delle volte non ci provano neanche a mettersi in gara per i vari appalti pubblici. Lo sanno tutti, ma evidentemente non è ancora saltato fuori un procuratore che osi mettersi contro i suoi fratellini... pardon, i suoi compagni.

antipodo

Dom, 07/12/2014 - 12:27

Qualcuno indaghi anche a Torino. Sulla riva della Stura c'e'un campo nomadi sommerso da tonnellate di rifiuti, cumuli alti diversi metri e baracche dove vivono centinaia di persone senza servizi igenici ne acqua corrente ne corrente elettrica. Una visione di degrado, da vomito e incredibile! Torino da decenni o da sempre e' gestita da comunisti e postcomunisti, vedi prima Chiamparino e ora Quel morto vivente di Fassino i quali da buoni sinistroidi puzzolenti se ne fregano completamente dando del razzista a chi non la pensa come loro. Loro sono buoni altruisti puri e vergini...

Ritratto di sighiss

sighiss

Dom, 07/12/2014 - 13:08

Come in tutte le vicende di mazzette/mazzettoni , in cui i sinistri camaleonti (mimetizzati ora come PD) SONO STATI PRESI CON LE MANI NELLA M...A,anche per questa "vicenda" verrà messa in opera la campagna di cloroformizzazione da parte della stampa e magistratura ad essi asservita. Sino a quando non troveranno qualche pirla della opposizione su cui scaricare interamente il reato. Oppure in ultima analisi trovare un Greganti, un Penati od un equivalente kamikaze.

Albius50

Dom, 07/12/2014 - 13:09

Zagovian lascia perdere il tuo commento SINISTRATO, se Salvini ci vuole provare poi saranno i cittadini Romani a decidere

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 07/12/2014 - 13:29

come mai il comune di roma non accertò i personaggi prima di affidare gli appalti a questi mafiosi? :-)

federico61

Dom, 07/12/2014 - 13:37

Ma come si dice di mazzette in Venezuela: il regime più sinostroso (zo) del mondo! Dopo l'oro di Mosca le mazzette nel regime rosso del Sudamerica .

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 07/12/2014 - 13:46

Penso che qualcuno, abbia dato la possibilità a questo Buzzi ??? Come pure che qualcuno abbia messo delle firme, per averdato gli appalti a questo personaggio. Tutta questa gente, fa parte di una catena-mafiosa. Perciò è molto semplice: ROMPERE QUELLA CATENA, ANDARE ALLA FONTE DEI FIRMATARI, INCARCERATE TUTTI E,MAI PIÙ FAR VEDER LORO LA LUCE DEL GIORNO !!!!!!!!! PROBABILMENTE, CI SONO DI MEZZO, GIUDICI, MAGISTRATI E POLIZZIOTTI, OLTRE AD ALTE CARICHE DEL SENATO E DEI MINISTERI !!! BISOGNA FARE PIAZZA PULITA, AL GOVERNO E LICENZIARE TUTTI I DIRIGENTI DEGLI ENTI PUBBLICI, PER IL SEMPLICE FATTO CHE SONO TUTTI SOSPETTI DI LADRONERIA,DI CORRUZZIONE E DI AZIONI MAFIOSE AI DANNI DELLA POPOLAZIONE.

robertav

Dom, 07/12/2014 - 13:54

Devono fare il sequestro dei beni a questi bei furboni, c'è gente che si è tolta la vita, perché soffocata dalla tassazione. Si vergognino!!!!!!!

Ritratto di ilmax

ilmax

Dom, 07/12/2014 - 14:58

l'Impero COOP comanda in tutta Italia! hanno in mano anche l'edilizia in Italia!! indagare!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 07/12/2014 - 15:14

@wilegio:conosco la sitazione...:concordo!

manolito

Dom, 07/12/2014 - 15:20

atlantico--in quanto a cazzate basta che tu legga ciò che hai farfugliato--qualcuno prendeva per i fondelli quando i cosidetti cattivi dicevano roma ladrona,e non per due brioche ed un paio di mutande,ma ingentissime mazzette per tutti a scapito sempre dei poveri cristi che loro difendono a parole,,nessuno sapeva--che bravi al pd

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 07/12/2014 - 15:48

@Albius50:io non sono SINISTRATO,ma ho gli occhi disincantati per vedere che "recentemente",SALVINI,è sceso di tono,con le ultime "apparizioni" ed "esternazioni".Se a lei va bene così...A mio parere invece(proprio perchè non sono SINISTRATO),la sommatoria fra i voti guadagnati e quelli persi,sarà negativa....

yulbrynner

Dom, 07/12/2014 - 15:50

questa gente e' marcia e va punita ma qui sopra cisono le solite teste BACATE che vadono solo cio che gli fa PIACERE E COMODO le mele marce sono a sinistra a destra al centro in ogni dove e NESSUNO e' in grado si stabilire se c'e più marciume a destra asinistra o dove