Dai topini cinesi arriva la prova. I maschi? Inutili

Noi uomini viviamo tempi difficili: da qualche tempo, tra uno scandalo e l'altro, non ci puoi neppure più provare con una donna senza rischiare di essere accusato di molestie. Tantomeno puoi avanzare discorsi sulle differenze genetiche, come lo scienziato italiano che ha affermato che le donne sono meno portate per alcune materie scientifiche come la fisica, licenziato in tronco (ma lo pensa anche Steven Pinker, uno dei più grandi psicologi mondiali, come la mettiamo?). Anzi, la nuova moda è sostenere che la teoria della relatività non l'ha concepita Albert Einstein, ma sua moglie Mileva Maric (in realtà lui la lasciò perché la signora pretendeva si occupasse dei bambini, e se le avesse dato retta oggi al posto della teoria della relatività generale avremmo una teoria della relatività del cambio dei pannolini).

Adesso c'è un nuovo colpo di scena, che è il colpo di grazia: alcuni ricercatori dell'Accademia delle Scienze cinese sono riusciti a far nascere topini sani da due topi femmina. In sostanza hanno alterato le staminali di una femmina e le hanno iniettate nelle ovaie di un'altra femmina, un'invenzione fantastica. Non è ancora una pratica attuabile sugli esseri umani, ci rassicurano, ma ci arriveremo, e sarà una rivoluzione di specie. Saranno contente le femministe: in un futuro distopico alla Philip Dick, ma non così irrealistico, le donne non avranno bisogno del maschio neppure per procreare. Fermo restando che fin da ora possono prendere il necessario in una banca del seme, sebbene ci debba essere sempre un donatore maschile dall'altra parte, insomma devi comprare dello sperma, e quello, fino a ora, prima della scoperta cinese, ce lo avevamo solo noi. E comunque quella di acquistare il seme è una chance esclusiva femminile, mentre se un uomo single vuole un figlio senza avere una relazione deve affittare un utero, ossia una donna, e non viene vista come una bella cosa. E dunque, dove andremo a finire? Più o meno dove siamo già: fare sesso non è più consigliabile, i figli se li faranno da sole ma se vogliono possono già farlo, direi che il passo successivo dell'ingegneria genetica sarà quello di far nascere dalle donne solo figlie femmine. Unico vantaggio sarà che a quel punto, invece che a noi uomini, potranno rompersi le palle solo tra di loro, e noi uomini saremo salvi, perché non ci saremo.

Commenti

cgf

Sab, 13/10/2018 - 11:45

ops, ed ora chi lo dice ai mussulmani? Quante cose NON sono scritte nel grande libro, se ancora potessimo avere la biblioteca di Alessandria...

Trefebbraio

Sab, 13/10/2018 - 18:17

Grande Massimiliano, un pezzo molto divertente. Che le donne abbiano una marcia in più lo sappiano tutti e lo proviamo quotidianamente sulla nostra pelle. Che un giorno possano fare a meno di noi maschietti è certo visto che nella maggior parte dei casi riusciamo a ridurle a collaboratrici domestiche tutto fare. Bisognerà fare però prima i conti con il fatto che loro ci adorano. Altrimenti perchè ci permetterebbero di comportarci così nei loro confronti?

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Sab, 13/10/2018 - 19:41

Onestamente, ma cosa rimane da fare ai maschi, attualmente, che sia un raro privilegio, che le donne non possano fare? Di sicuro calarsi nelle fogne per sturarle!