D'Alema minaccia di ritornare ma vuol essere pregato dai pugliesi

Baffino pronto a candidarsi per Mdp: "Serviranno personalità di spicco". Nostalgia dello scranno dopo l'addio del 2013

Roma - A volte ritornano. E sulla stessa scena del delitto. Riecco il Lìder Massimo nella sua terra, la Puglia. Quella dei suoi inizi in politica, della «scossa» annunciata contro Berlusconi (col ciclone escort che poi investì il centrosinistra locale), quella del bel mare per il politico in barca a vela e quella che, per Massimo D'Alema, potrebbe rappresentare il luogo del suo rientro sulle scene. Attenzione, però, uno come D'Alema non è che semplicemente pensa di ricandidarsi. Non è da lui. Quello che serve per riaverlo a illuminare il Parlamento è una preghiera, una supplica, una invocazione di popolo e intellettuali, una sorta di ola pugliese pronta a reclamare il suo ritorno sulle scene. D'Alema non scende in campo, D'Alema ascende in alto. E la presunzione per credere a questo scenario non gli è mai mancata. Poi, purtroppo per lui, i fatti non sempre lo assecondano. È la storia della sua vita.

Dopo l'addio al Parlamento nel 2013, infatti, Baffino potrebbe aver ceduto alla nostalgia dello scranno così a lungo occupato. L'occasione, oltre alla location, è il punto sulle future elezioni e sulle alleanza tra i transfughi del Pd, che vedono D'Alema da ex dem nel Mdp, con Bersani e Speranza. E parlando a Foggia a un incontro politico del gruppo parlamentare di Mdp, sul fronte della convergenza con Campo Progressista, soggetto politico battezzato dall'ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia, D'Alema parla di un «nuovo centrosinistra», caratterizzato «da una discontinuità di contenuti», citando proprio l'ex primo cittadino. L'asse tra le due forze già benedetta da Bersani come «l'ultimo treno per il centrosinistra».

Ma è sulle voci che lo vogliono pronto a tornare in pista a caccia di consensi elettorali che D'Alema si scatena e colpisce. «Per un movimento che nasce ci sarà bisogno di candidare personalità, e se i cittadini mi chiederanno essere candidato, io mi prenderò le mie responsabilità», spiega ai comuni mortali. «Stiamo lavorando per creare un'alternativa. Il nostro è un impegno per ricostruire un centro sinistra per cambiare il Paese», ha poi aggiunto dal palco, stentoreo, spiegando che di un'alter Pd «il Paese ha bisogno perché il livello di disoccupazione, di disagio sociale, di difficoltà del mezzogiorno è una condizione molto pesante». Poi un colpo all'esecutivo Gentiloni: «l'Italia ha bisogno di un cambiamento e l'attuale governo, l'attuale politica non sono in grado di garantire il cambiamento di cui il Paese necessita e non vedo in campo alternative credibili». Lo spauracchio da agitare? «Da una parte Grillo e Salvini», sibila D'Alema «e dall'altra Renzi e Berlusconi». Fuori ci sono i transfughi dem. Come, appunto, D'Alema, ma anche Pisapia. «Noi - conclude l'ex primo ministro - vorremmo proporre agli italiani qualcosa di diverso rispetto a queste opzioni».

Commenti

vinvince

Sab, 17/06/2017 - 08:06

Non vogliamo più ne baffini , ne baffoni .... basta comunisti!!! Basta sinistra !!!

LostileFurio

Sab, 17/06/2017 - 08:26

Penso che la Puglia, come l'Italia d'altronde, Possa finalmente FARE A MENO sia di D'Alema che del suo nuovo (M)ucchio ( d)i( P)orcherie... ed anche di Bersani, ora che ci penso... i motivi si sprecano, nel passato e nel presente.

mstntn

Sab, 17/06/2017 - 08:33

Vi immaginate se non ci fosse "ricambio naturale": questo starebbe in eterno a governarci con Bindi e Kiengie....

FRATERRA

Sab, 17/06/2017 - 08:35

Un bel tifone mentre naviga a vela e sarà lui a pregare. E poi chi dovesse pregarlo per ritornare a far danni;pagherebbe molto caro in termini di voti. In pratica SPARISCI......

Duka

Sab, 17/06/2017 - 09:08

Torna, torna non preoccupatevi deve mantenere in vita la tenuta vitivinicola con reggia- Siccome con l'azienda sarà un certo fallimento ha pensato di mantenerla con i nostri soldi. Del resto è abituato; uno che ha vissuto a Roma per decenni in appartamento INPS ad affitto simbolico.....

Ritratto di pulicit

pulicit

Sab, 17/06/2017 - 09:16

Ha contribuito a mandare allo fascio la nostra bella Italia.Bisognerebbe chiergli i danni. Può stare dov'è. Regards

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Sab, 17/06/2017 - 09:17

«Per un movimento che nasce ci sarà bisogno di candidare personalità". E CHI SAREBBE LA PERSONALITA? d'alema? UN INADEGUATO, INCAPACE, ARROGANTE E RANCOROSO, SAREBBE QUESTA LA PERSONALITA'? Ti possono pregare solo di andare a quel paese, e soprattutto di restarci.

Fjr

Sab, 17/06/2017 - 09:37

Pregare l'omino coi baffi che gira con la scorta per accompagnare il cane a fare i bisogni?ma anche no!!!!

tonipier

Sab, 17/06/2017 - 09:46

"NUOVO PARTITO DELL'ODIO, NUOVO PARTITO DEL NO,NO, NO." Il "CATTOCOMUNISMO come sostegno di rifondazione "COMUNISTA". Se tale visione e tale conclusione valessero a svellere la parte sana della nazione dalla ingiustificata desolazione che sembra affliggerla, sollecitandola a saper imporre il proprio diritto, la propria legittimità di riappropriazione e di esercizio del potere politico, indubbiamente si precluderebbe la consumazione dell'estremo sacrificio della nostra Patria ad opera dello sciacallaggio politico e pseudo religioso più insidioso e pernicioso che la nostra storia abbia mai conosciuto. Questi portano in sé l'anelito della reviviscenza della follia sessantottesca.

acam

Sab, 17/06/2017 - 09:47

ms che se credisse santo? in altra sede parlavo dei Richelieu invisibili e trafficoni, per favore Dio proteggici.

paolonardi

Sab, 17/06/2017 - 10:17

Il maestrino durante la lezioncina dice una cosa giusta: "l'Italia ha nisogno di un cambiamento", peccato vhe la dua ricetta sia quella sbagliata, ma da comunista e nonostante tutte le prove, continua a sostenere.

sesterzio

Sab, 17/06/2017 - 10:43

A fare certe affermazioni ci vuole un coraggio da leoni. O,forse, una dose massiccia di supponenza.Sarebbe ora che certi politici di lungo corso si togliessero dai piedi.

Cheyenne

Sab, 17/06/2017 - 11:03

questo cialtrone dovrebbe essere condannato ai lavori forzati

Anonimo (non verificato)

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 17/06/2017 - 11:43

Lo prego io, se ne stia fuori dai maroni che di danni ne ha fatti abbastanza.

titina

Sab, 17/06/2017 - 11:49

nessuno è insostituibile, anzi viene sostituito con uno migliore.

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

ganelli39

Sab, 17/06/2017 - 11:59

ma chi lo vuole !!

Anonimo (non verificato)

compitese

Sab, 17/06/2017 - 12:08

E' comodo fare il benestante-comunista con i soldi e i voti degli altri!

Ritratto di guga

guga

Sab, 17/06/2017 - 12:15

Ehhh. Sì,la gramigna rinasce sempre. e poi serve pur qualcuno che comandi ai tornado di bombardare qualche vicino , NO? Ricordate Baffino e Belgrado ?

adal46

Sab, 17/06/2017 - 13:30

Faremo una novena affinchè rimanga in aspettativa; chissà.....

Iacobellig

Sab, 17/06/2017 - 13:49

TUTTO SOMMATO, MEGLIO DEL BUFFONE DI RENZI.

Ritratto di rebecca

rebecca

Sab, 17/06/2017 - 13:55

PATETICO!!!

FRATERRA

Sab, 17/06/2017 - 13:58

Questo essere ignobile la mattina;prende la pomata per i CALLI e DURONI E SE LA SPALMA SULLA FACCIA. Per la DIGNITA' non ha ancora trovato niente....

27Adriano

Sab, 17/06/2017 - 14:21

San baffino, ti supplichiamo, o meglio, ti preghiamo di restare dove sei perchè di danni tu e tuoi scapestrati sinistri Kompagni ne avete già fatti abbastanza. Goditi le gite con la tua lussuosa barca e dedicati alla Masseria, "comprata" con i proletari risparmi (quelli sottratti al popolo), producendo l'annacquato rosso da distribuire ai gonzi presente al Festival dell'Unità.

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Sab, 17/06/2017 - 14:38

Massimo D'Alema 30 agosto 2010: «Se vogliono rottamarmi devono inseguirmi in giro per il mondo, perché, oltre al fatto che non ho cariche di partito, ho impegni internazionali»... Ma mi faccia il piacere!

km_fbi

Sab, 17/06/2017 - 14:56

«Per un movimento che nasce ci sarà bisogno di candidare personalità, e se i cittadini mi chiederanno essere candidato, io mi prenderò le mie responsabilità» «Stiamo lavorando per creare un'alternativa. Il nostro è un impegno per ricostruire un centro sinistra per cambiare il Paese» di un'alter Pd «il Paese ha bisogno perché il livello di disoccupazione, di disagio sociale, di difficoltà del mezzogiorno è una condizione molto pesante» «l'Italia ha bisogno di un cambiamento e l'attuale governo, l'attuale politica non sono in grado di garantire il cambiamento di cui il Paese necessita e non vedo in campo alternative credibili». OTTIMO PROGETTO PER RISOLVERE I PROBLEMI ITALIANI, VERAMENTE RICCO DI IDEE INNOVATIVE, DIREI QUASI AFFASCINANTE!

pastello

Sab, 17/06/2017 - 15:14

Meglio D'Alema che renzi, boschi e paparini al seguito.

walter viva

Sab, 17/06/2017 - 15:50

Questo figuro senza vergogna alcuna ha pieno titolo ad essere classificato quale esempio imperituro di braccia rubate all'agricoltura benché, temo, la sua attitudine lavorativa sia molto scarsa non avendone mai prestata in tutta la sua vita. Quello che mi meraviglia è che ci sia tutt'ora una pletora di leccapiedi pronta a votarlo nonostante il figuro abbia sempre dimostrato un totale disprezzo per qualsiasi altra persona che non fosse la sua. E poi, per favore, smettetela di definirlo pugliese, abbiamo già tanti problemi da non poterci permettere di mantenere un tale peso morto. Viste la sua arroganza e le sue fattezze levantine, rimandatelo dove probabilmente dove hanno avuto inizio le sue origini: nel deserto, tra i pastori di cammelli, sempre che lo accettino.

walter viva

Sab, 17/06/2017 - 15:54

Smettetela di definire pugliese questo figuro. Abbiamo tanti problemi, possibile che non capite che non possiamo permetterci di mantenere questo nullafacente? Per favore, affibbiatelo a qualcun altro o rimandatelo dove, viste le sue fattezze levantine, hanno avuto luogo le sue origini: nel deserto, tra i pastori di cammelli. Mi scuso in anticipo con loro per i danni che sicuramente procurerà.

Romolo48

Sab, 17/06/2017 - 18:12

Dice di essere pronto ad "assumersi le sue responsabilità (frase tipica del politico intrigante nullafacente). Di quali responsabilità parla? A me pare che di responsabilità ne abbia già collezionate parecchie ...ancora non gli bastano?