Dall'origano alle tombe, gli emendamenti folli alla manovra

Stabilità con assalto alla diligenza 

Dall'Iva agevolata per l'origano alle detrazioni fiscali per la ristrutturazione dei sepolcri, passando per le barriere di sicurezza negli stadi e alla riduzione dei proventi spettanti alla Siae dalle attività delle Onlus. L'assalto alla diligenza della legge di Stabilità arriva puntale come tutti gli anni, con i parlamentari che tra i 3.800 emendamenti presentati in commissione Bilancio al Senato hanno inserito le proposte di modifica più disparate. Dal Pd arriva la richiesta di una detrazione del 36% per gli interventi di recupero di tombe, cappelle e sepolcri, insieme alla proposta di equiparare l'origano al basilico, applicando l'Iva agevolata al 6% estesa.

Il M5S propone di estendere lo sconto dell'Iva al cibo per cani e gatti e ai detersivi e prodotti per l'igiene con certificazione biologica. Mentre Gal presenta un emendamento che fissa delle multe per chi abbatte animali come la puzzola e il lupo. Da diversi partiti arriva richiesta di risorse per valorizzare le lingue delle minoranze, dall'albanese al croato, passando per il francese e lo spagnolo. Molti parlamentari chiedono, inoltre, la cancellazione del bollo auto per i veicoli storici. Intanto proseguono i lavori della commissione Bilancio, che da ieri sta esaminando le proposte di modifica a quella che una volta si chiamava Finanziaria. Mentre si allontanano i tempi per la presentazione del pacchetto di emendamenti firmato dal governo, atteso per ieri. Presumibilmente, quindi, la commissione si aggiornerà a oggi pomeriggio.

 

Commenti

mbotawy'

Ven, 12/12/2014 - 13:38

A BEN ALTRO DOVREBBE PENSARE L'ATTUALE GOVERNO SOCIAL-COMUNISTA!

vanni1944

Sab, 13/12/2014 - 16:51

allora si che l'economia si risolleverà ! Buffone ci pigli per il c...o !