Davigo nuovo presidente Anm: "Dialogo ma vogliamo rispetto"

Il magistrato in pole per la presidenza dell'Anm avverte Renzi: "Quel 'brrr che paura' non mi è piaciuto per niente"

"Non esistono governi amici né governi nemici, esistono governi con i quali non si può fare a mano di dialogare, ferma restando la pretesa del rispetto della nostra dignità". Piercamillo Davigo, consigliere in Cassazione e leader del gruppo di "Autonomia e Indipendenza", è il il nuovo presidente dell’Associazione nazionale magistrati. Lo ha eletto per acclamazione il Comitato direttivo centrale del sindacato delle toghe. Davigo, citando un giudice inglese ha messo in chiaro che, secondo lui, "è giusto che ci sia tensione tra potere politico e giudiziario". "Non si tratta di corporativismo - ha aggiunto Davigo - credo che sia possibile con la nostra unità trovare la fermezza per pretendere il rispetto della nostra dignità e per tutelare la giurisdizione. Inevitabilmente ci sarà una dialettica ma tutto può essere recuperato con pazienza e dialogo".

Pasquale Grasso, della corrente "Magistratura Indipendente", ha sottolineato come il leader della corrente "Autonomia e Indipendenza", Davigo, sia stato "di gran lunga il più votato" dai magistrati italiani. Davigo ha infatti ottenuto 1041 voti. "Non ho un carisma particolare - ha detto - ma un'esperienza che spero di trasmettere anche ad altri per comunicare bene". Grasso ha anche sottolineato il peso che dovrà avere la corrente "centrista", Unità per la Costituzione, che ha ottenuto tredici rappresentanti sui 36 del Comitato Direttivo Centrale. Grasso ha infine lanciato una frecciata a Matteo Renzi, sottolineando che, se la magistratura "non arriva a sentenza", è solo perché ha troppi procedimenti che si accumulano.

"Quel 'brrr che paura' non mi è piaciuto per niente", ha detto Davigo apostrofando la dichiarazione di Renzi. Quindi ha rilevato che anche altre cose non gli sono andate giù: "È possibile che un datore di lavoro decida di ridurre le ferie ai dipendenti senza consultarli e far credere che il disastro in cui versa la giustizia dipenda dalle ferie dei magistrati?". E ha spiegato: "È una bugia, i magistrati italiani sono quelli che lavorano di più in Europa, bisogna dirlo con fermezza, difendere la nostra credibilità. Abbiamo i migliori investigatori del mondo, si è visto nella vicenda Abu Omar - ha sottolineato Davigo - un'altra pagina gloriosa per la magistratura italiana".

Commenti
Ritratto di perigo

perigo

Sab, 09/04/2016 - 14:50

Un nome, una garanzia. Con la scelta dell'ex giudice d'assalto di sinistra, facente parte del pool di "mani pulite", la famigerata inchiesta che fece fuori tutti i partiti dell'epoca, tranne il P.C.I., sembra che si premi uno dei più solerti antiberlusconiani di sempre. La magistratura italiana sempre più preda di estremismi pericolosi...

elalca

Sab, 09/04/2016 - 15:14

il rispetto va meritato....... e per una pagina gloriosa ne possiamo raccontare migliaia di schifose. basta leggere qualsiasi giornale

beale

Sab, 09/04/2016 - 15:29

Davigo è un ottimo ed obiettivo magistrato preparatissimo tra l'altro. all'epoca di "mani pulite" a causa del rumore mediatico suscitato dalle inchieste e dalle tifoserie qualcuno superficialmente lo ha ritenuto fazioso mentre in ogni caso si è mosso sempre e solo guidato dalla legge. probabilmente se sarà confermata la sua elezione andremo verso l'alba di un nuovo rapporto tra poteri costituzionali ed ordine giudiziario ciascuno secondo le proprie prerogative non i desiderata.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Sab, 09/04/2016 - 15:36

A me sembrano due battutacce degne l' una dell' altra. La prima suona come una sfida; la seconda come un avvertimento. Stiamo messi molto male.

giovanni PERINCIOLO

Sab, 09/04/2016 - 15:42

"Dialogo ma vogliamo rispetto". Il rispetto non si compra né si regala, bisogna guadagnarlo sul campo e, a occhio e croce, direi che tanto che troppi magistrati parlano nei talkshow o coi giornali invece che con le sentenze non ci siamo proprio. Cosi come non é affatto normale che le carte dei processi e gli ascolti finiscano regolarmente nelle mani di certi giornali e giornalisti, sempre gli stessi, senza mai un intervento né della ANM né del CSM! Forse la magistratura dovrebbe comprendere che i cittadini "normali" ne hanno piene le tasche di magistrati vedette sempre pronti a dare interviste, partecipare a buffonate varie e poi chiedere rispetto!

rosa52

Sab, 09/04/2016 - 15:43

e' vero alcune pagine risultano gloriose ma se si contano tutte quelle ingloriose e di parte, non ne esce un bel quadro!!

giovanni PERINCIOLO

Sab, 09/04/2016 - 15:49

Altrettanto si puo' e deve dire della dignità! La dignità non fa parte della "dotazione" concessa gratuitamente al magistrato in quanto tale né tanto meno é un diritto legato alla professione. La dignità per ogni uomo, indipendentemente dalla sua professione o titolo di studio, si guadagna sul campo e viene concessa gratuitamente dai concittadini a chi la merita e il netturbino, quando la merita, ha almeno tanta dignità quanto il magistrato!

angelovf

Sab, 09/04/2016 - 15:49

Mani pulite? Mai tanti ladri come è adesso, solo un operazione per ficcarsi in politica.

angelovf

Sab, 09/04/2016 - 15:52

La dignità bisogna meritarla facendo rispettare la legge e non mettersi in politica.

unosolo

Sab, 09/04/2016 - 15:57

mettiamo il caso che fosse proprio la persona che serve oggi per dividere i ruoli e riportare la piena legalità in tutta la Nazione ? ben venga una situazione che imponga timore anche ai politici alte cariche comprese

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Sab, 09/04/2016 - 16:01

Il rispetto è un'atteggiamento indispensabile per un vivere civile. Ora se è importante essere rispettati lo è altrettanto rispettare il prossimo. Sia il governo che la magistratura, sono organi di uno stato che ha per soggetto principale il cittadino. Non può meritare rispetto una magistratura che applica le leggi contro i nemici mentre le interpreta per gli amici, oppure giudica diversamente lo stesso reato a seconda che chi lo commette sia italiano o straniero.

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Sab, 09/04/2016 - 16:20

Rieccolo, ricordate? E' il "duro" che voleva rivoltare l'Italia come un calzino!

nippy

Sab, 09/04/2016 - 16:33

Il rispetto ce l'hanno già, anche troppo per come si comportano, forse la magistratura non si è ancora resa conto che ha fatto e sta facendo di tutto per per perdere il rispetto, la stima e soprattutto la fiducia. Se mi deve proprio capitare una disgrazia preferisco una malattia che aver a che fare con loro, questo è il livello di sicurezza che mi trasmettono.

m.nanni

Sab, 09/04/2016 - 16:34

non il mio. siamo già all'intimidazione.

acam

Sab, 09/04/2016 - 16:38

caro d'avigo vale per te quanto per tutti, se te lo sei conquistato il rispetto ti viene dato altrimenti ti attacchi...

Beaufou

Sab, 09/04/2016 - 16:39

"Non esistono governi amici né governi nemici, esistono governi con i quali non si può fare a mano di dialogare...". Già, purché dicano quello che piace a voi. Finché non si ripristina l'immunità parlamentare, egregio, voi sarete sempre irresponsabili e impuniti, ed è l'unica cosa che vi interessi. Vi conosciamo, Davigo, è inutile che indossi il vestito buono e metta su la faccia seria, nè lei nè suoi colleghi incantate più nessuno.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 09/04/2016 - 17:05

A me sembra che i magistrati siano solerti nelle situazioni paradossali, come ad esempio, si prodigano di scarcerare un clandestino reo di stupro su una minorenne, di assolvere un islamico che imponeva violenze nella famiglia in Italia, oppure che condannava la vittima a risarcire un ladro, oppure non poter fare nulla a un invalido proprietario di un alloggio popolare occupato da una famiglia di marocchini. ...se siete i più solerti, lo fate ai danni della democrazia!!! Da sputare!

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Sab, 09/04/2016 - 17:06

Uno che usufruisce di 45 giorni di ferie all'anno minimo e se sbaglia non paga di tasca sua ma con la tasca nostra non so se potrebbe meritare di rispetto dagli umili lavoratori pubblici.

Klotz1960

Sab, 09/04/2016 - 17:13

le correnti nella magistratura andrebbero sciolte, la magistratura integralmente riformata ed i giudici dovrebbero avere responsabilita' civile e penale. Davigo e' impresentabile ed il suo linguaggio e' inaccettabile.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 09/04/2016 - 17:36

Comincino i magistrati a rispettare la giustizia! Certe condanne,come certe assoluzioni, sono un INSULTO al Popolo Italiano.

brunog

Sab, 09/04/2016 - 17:57

Credo che i magistrati non abbiano letto la Costituzione piu' bella del mondo, infatti c'e' scritto che tutti i cittadini sono uguali e la sovranita' appartiene al popolo, allora perche' i magistrati si trincerano dietro ad associazioni? Sara' forse perche' sono speciali? In altri paesi non esistono associazioni di magistrati. Poi dal momento che emettono sentneze in nome del popolo italiano dovrebbero farsi eleggere dallo stesso.

oicul44

Sab, 09/04/2016 - 17:58

Ma solo in Italia la magistratura ha cosî molto lavoro e non lo riesce a smaltire in poco tempo? O ci troviamo come al solito Persone che come in tutto se la prendono comodo! Solo in Italia va tutto molto ma molto per le lunghe!!! A me sa tanto che non sanno usare i mezzi tecnologici in quanto sono moltissimi magistrati molto anziani e pertanto forse no capaci ad utilizzare Computer! In altri Paesi ê tutto computerizzato , perciò i tempi sono brevi e non ci sono lunghe code d'attesa! Ecco la burocrazia deve essere piu semplificata per il cittadino in tutti i sensi! Però per avereopere che funzionano non abbiamo bisogno di persone che remano contro!!! Forse perchê ne vogliono pure far parte, frenando il tutto!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 09/04/2016 - 17:58

Chissà perchè prima di andare in pensione diventano tutti presidenti????????????????????????????

rossini

Sab, 09/04/2016 - 18:42

Questo Davigo non mi convince affatto. Ha la faccia perennemente incazzata, non sorride mai e sembra che soffra di stitichezza cronica. Mi sembra una specie di Torquemada in sedicesimo del XXI secolo. Vuole rispetto? I suoi Colleghi comincino col non fare sentenze demenziali tipo quelle che condannano chi si difende dalle aggressioni ed assolvono ladri, rapinatori e stupratori.

vince50_19

Sab, 09/04/2016 - 18:46

Delle correnti che vi sono dentro ANM, quella "capitanata" da Davigo è quello definita "moderata". Senza rivangare il passato, se sarà eletto, vorrò vedere se manterrà fede alla moderazione, ancorché è arcinoto che ANM, quando si tratta di fare il proprio interesse o di metter becco in cose non di loro pertinenza, di stigmatizzare chi la critica anche con ironia, diventa un unico corpo. "Quel 'brrr che paura' non mi è piaciuto per niente": a me non interessano questi commenti che preludono a "posture che virano verso irritazioni", interessa vedere se il corporativismo sarà ragionevolmente mitigato o continuerà a farla da padrone da quelle parti.

Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Sab, 09/04/2016 - 18:52

l'imparzialità e le capacità di questo signore emersero quando fu a milano durante i processi a Berlusconi

tormalinaner

Sab, 09/04/2016 - 19:26

Alla fine Tamgentopoli e fare il manettaro rende bene in termini di potere e stipendio! Complimenti!

Efesto

Sab, 09/04/2016 - 19:52

Citando la faccenda Abu Omar Davico dimostra di sentirsi superiore anceh alla ragion di stato. Pessima presentazione. Il magistrato è un impiegato dello Stato e deve compiere il suo dovere con l'applicazione delle leggi e non interferire con le scelte politiche come oggi sta avvenendo. Non a caso i primi parlamentari dopo la rivoluzione francese godevano di immunità, prerogativa essenziale per lasciare libere le scelte di governo e di opposizione. I magistrati debbono far si che quanto dibattuto in parlamento e divenuto legge deve essere risperttato. E tanto basta. Quanto alle ferie i sigg. magistrati si stancano quanto un operaio e dovrebbero avere diritto allo stesso intervallo. Al momento sono dei privilegiati: anche con le pensioni.

orsograsso

Sab, 09/04/2016 - 19:54

Che schifo. AMN: la magistratura spazzatura ex sessantottina in cattedra. Che paese di mxxxa. Ormai spero solo nell'Islam integralista che spezzerà la schiena a questi pidocchi maledetti. Meglio il culo all'aria 5 volte al giorno che la superstizione finto-democratica populista di queste nullità.

Ritratto di Sniper

Sniper

Sab, 09/04/2016 - 20:17

Massimo rispetto per Davigo. Certo non puo` aspettarsi simpatie dai lettori del Giornale di un Pregiudicato, pluri-indagato, pluri-salvato dalle prescrizioni che si e` creato artificialmente con la complicita` dei deputati delle sue maggioranze, che passavano il tempo ad approvare leggi ad personam, redatte da avvocati diventati deputati e quindi pagati dal contribuente, anziche' varare leggi utili a tutti i cittadini. L'ANM e` in prima linea contro la criminalita`. Onore al suo lavoro, e migliori auguri di successo, in un'Italia ad alto tasso criminale.

moshe

Sab, 09/04/2016 - 20:40

"Dialogo ma vogliamo rispetto" ... ... ... PROVATE A MERITARVELO, FINORA NON CI SIETE RIUSCITI !!! Caro Davigo, provi a leggere le nefandezze che fanno i giudici ogni giorno in Italia e poi, solo poi, se se ne sarà reso conto ed avrà lavorato per evitarle, provi nuovamente a chiedere rispetto !!!

Ritratto di antovitt

antovitt

Sab, 09/04/2016 - 20:44

Ancora un buon democratico. Mi ricordo di essere stato invitato a Parigi in un ristorante, dove preparavano "Mani Pulite". Non vi dico..... .Ma lui e gli altri suoi compari hanno davvero le mani pulite?

pinosan

Sab, 09/04/2016 - 21:01

Il pieno rispetto lo potremmo concedere dopo che avranno accettato le legge sulla responsabilità dei magistrati.E faranno i magistrati non i giustizieri.

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Sab, 09/04/2016 - 21:27

nel nome della pluralità e dell'equidistanza ... e dei processi che durano millenni- Lo troveremo presto al parlamento. Domanda perchè i militari devono aspettare 5 anni per candidarsi alle elezioni ed i magistrati no, anzi danno loro l'aspettativa per incentivarli???

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Sab, 09/04/2016 - 21:38

Lei è vergognosamente schierato. Ciò la rende poco credibile. Inoltre, il rispetto non si pretende ma si merita. E, da come usate la "vostra autonomia" per interpretare le leggi invece di applicarle, la vedo dura. Dalton Russell.

tiromancino

Sab, 09/04/2016 - 21:48

STI CAZZI !!

Ritratto di Zione

Zione

Sab, 09/04/2016 - 22:14

Costui, i suoi Soci e il resto di quell'ignobile e SOVVERSIVA Banda di Malfattori del GIUDICIUME di Mandrogne, col pretesto di bonificare la Società dallo stanziale (e tuttora imperante ...) Malaffare, hanno creato enormi e mai sanati Danni alla Nazione e sono stati la causa del suicidio di parecchie Persone laboriose e Benemerite (Gardini ...); perchè vigliaccamente distrutte dai loro Briganteschi trattamenti, nei fondamentali Valori della Vita; o perchè infamemente Perseguitate per antipatia personale, per appartenenza ad un inviso Partito o per i loro immondi fini di Carriera e di MAFIOSO Arricchimento (Di Pietro ...) o di servile Comparaggio POLITICO, con quei Miserabili VERMI che intrallazzano e Rubano Scelleratamente nel Parlamento; a cominciare dalla superstite, viscida e Putrefatta progenie del P.C.I. da loro “liquidato” perchè non si confaceva alle loro smodate Brame di Ricchezza.

unz

Sab, 09/04/2016 - 22:38

Presidente din na associazione che neanche dovrebbe esistere. La tua associazione si chiama ministero della giustizia. un giudice non dovrebbe associarsi nè partecipare a correnti.

odifrep

Dom, 10/04/2016 - 00:29

Dott. Davigo, il rispetto è appropriato alla locuzione del "do ut des". Ciò premesso, Le preciso che sono di idee diametralmente opposte a quelle del tifoso della Fiorentina ma concordo con quest'ultimo sui troppi processi che si accumulano. Questo perché il sottoscritto, a far tempo, investigatore/collaboratore dei suoi colleghi, in altra Procura poco distante dalla quella Meneghina, ha sempre notato un lassismo totale dei dipendenti negli Uffici.

odifrep

Dom, 10/04/2016 - 00:56

2° - Tanti dipendenti attaccati alle sedi sindacali. Forse, fin troppi a discapito di quei pochissimi stacanovisti. Non da meno il particolare di tanti suoi colleghi che ""dedicano"" ore di insegnamento ed altro, presso analoghe strutture dello Stato. Mi fermo qui. Emerito giurista/costituzionalista, Le auguro un proficuo lavoro anche perché provavo una certa sofferenza nel vederLa accanto al contadino di Montenero e al Rosso Colombiano della RAI. Cordialità.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Dom, 10/04/2016 - 01:17

A prescindere lui vuole rispetto che diamine, mi viene da pensare ad un'ipotetico paziente che dev'essere operato al cuore da un chirurgo recensito negativamente come questo qua e a fronte dei mugugni sollevati da chi non ha alcuna fiducia nelle sue capacità professionali lui se ne uscisse con la frase: DOVETE PORTARE RISPETTO .La sfi*a di questo paziente sarebbe imperiale.

giuseppe1951

Dom, 10/04/2016 - 05:31

Finalmente abbiamo una persona seria in punti chiave della Magistratura, ne avevamo bisogno di qualcuno che si accorgesse che la dittatura di Renzi non fa bene all'Italia. Sig. Giudice Davigo, mandi a casa al più presto questo ragazzotto prepotente, l'Italia è ancora una nazione di gente seria, per cui abbiamo bisogno di gente seria al Governo.

vince50_19

Dom, 10/04/2016 - 06:53

Davigo, quello che mi aspetto da ANM non è un'alzata di scudi, come avvenne nel 1997 quando un deputato di sx, Paolo Cento, presentò una riforma della giustizia - secondo me abbastanza accettabile - che subì i rigori dei "niet" di Anm e a cui il governo del periodo (Prodi I°) si piegò senza se e senza ma. Questo lo dico a beneficio di certi poco avveduti che ricordano solo quel che loro comoda e che giocano continuamente al solito ping pong politico pensando di risultare "provocatoriamente" interessanti. Questo mentre lobby sovrannazionali rottamano l'Italia con l'assenso di certa politica gigliata.

otrim046

Dom, 10/04/2016 - 08:17

continua la gestione faziosa del sindacato dei giudici

Ritratto di emo

emo

Dom, 10/04/2016 - 08:53

Et voilà anche stavolta anm si copre bene il kulo con un innecceppibile 68ottino arrabiato al punto giusto e giustizialista convinto, vedasi mani pulite (?) e tutte le conseguenze di cotanta sollerzia e serietà professionale fermatasi guarda caso davanti alla porta PCI, chissà perché vero Davigo? Ma ci ricordiamo un giudice irreprensibile (?) Scapigliato e sprizzante sicumera rossa da ogni poro, scatenato a fare giustizia in nome del popolo italiano fino a poi mettersi in politica per salvarsi il culetto? Costui sarà nel prossimo futuro il presidente di anm, e ora chiede rispetto, chiede sia ben chiaro, il darlo invece non rientra nel loro vocabolario in quanto loro si ritengono unti dal signore e quindi immacolati ed intoccabili, mentre non sono altro che dei meschini profittatori per tornaconto personale. Praticamebte uno schifo

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Dom, 10/04/2016 - 09:10

..... sembra che ora abbiano concesso anche ai militari di farsi eleggere, invece di proibirlo ai magistrati. Roba da pazzi.

Ritratto di combirio

combirio

Dom, 10/04/2016 - 09:33

La Dignità e il Rispetto non scendono dal Padreterno, vanno conquistati come un Generale conquista le medaglie in battaglia. Purttroppo la verità comprovata è che la vostra associazione è costituita da correnti politiche e già questo dovrebbe essere fuori legge, con forte connotazione a Sinistra. Amica degli amici e ostile e pregiudiziale verso tutti gli altri. Lo comprovano quasi tutti i processi su elementi di Sinistra, Fermi con le quattro frecce o insabbiati. Ormai il 90 % dei deliquenti è della vostra area politica e voi appoggiate e sostenete questo dato di fatto. Quando riuscirete a scrollarvi queste incontrovertibili verità, l'Italia potrà ritornare a vivere ed i cittadini vi daranno il giusto rispetto.

tonipier

Dom, 10/04/2016 - 10:01

"ILL.MO PRESIDENTE DEL CSM;" Spero che qualcuno dei suoi legga questo commento vero,alla buona, Ill.mo Presidente, Lei chiede giustamente, il rispetto della nostra dignità...mi chiedo, questa sua richiesta.... vale anche per il popolo ITALIANO? oppure solo per la magistratura? lasciando gli ITALIANI nella immondizia della magistratura?. ILL.MO PRESIDENTE, non si muove mai una foglia a favore del popolo ITALIANO frustato, schiacciato da questa magistratura con sentenze ridicole come mai tutto tace sempre a danno del cittadino? come mai nessuno interviene una sola volta?. Io penso che dalla, è dalla, la corda, prima o dopo deve spezzare...qualcuno dovrà pagare questa aperta disumanità verso un popolo.

vittoriomazzucato

Dom, 10/04/2016 - 10:28

Sono Luca. Vorrei sapere da questo cosa fece il PCI per salvarsi da Mani Pulite. GRAZIE.

tonipier

Dom, 10/04/2016 - 11:21

"X LUCA" Egregio Sig. Luca, " Nei migliori posti di comando in ITALIA ci sono i COMUNISTI. ti basta questo per farti capire le cose come sono andate all'epoca, come vanno ancora oggi?... L'evidenza di vistuosi patrimoni mobiliari ed immobiliari realizzati da uomini scarafaggi senza arte e senza parte, che si sono sbizzarriti nel saccheggio del pubblico denaro, nel parassitismo vissuto sotto l'egida dello sciacallismo politico. "VA BENE?"