De Luca choc su De Magistris: "Sequestratelo e sputategli in faccia"

L'audio "rubato" a Vincenzo De Luca sui rapporti tra Regione e Comune (guidato da De Magistris): "Voi li dovete sequestrare, gli dovete sputare in faccia"

Torna il temporale nei rapporti tra Luigi De Magistris e Vincenzo De Luca. A scatenare la polemica sono le dichiarazioni del governatore della Campania, a causa di un audio pubblicato in eslusiva dal Mattino (ascolta qui) in cui si sente De Luca dire che il sindaco di Napoli andrebbe "sequestrato" e che bisognerebbe sputargli in faccia".

L'audio risale a martedì 15 maggio. Il governatore, secondo quanto riporta il quotidiano partenopeo, si sarebbe trovato ad un colloquio con una delegazione di lavoratori socialmente utili del Comune di Napoli. De Luca e i suoi interlocutori erano nella sede della VII Municipalità e i lavoratori chiedevano di essere stabilizzati. Il convitato di pietra, secondo il Mattino, sarebbe proprio De Magistris. "Il Comune di Napoli scarica tutto sulla Regione, che ca**o c'entra la Regione?", esordisce il governatore Pd come riportato nella trascrizione del quotidiano locale. Poi il governatore si lascia andare a insulti choc contro il sindaco arancione. "Questo è un mentitore nato - dice riferendosi a De Magistris, ma senza nominarlo - piglia e scarica sulla Regione, ma come ca**o si può immaginare che la Regione debba occuparsi degli Lsu che lavorano al Comune di Napoli? Ma non è possibile. Voi li dovete sequestrare, gli dovete sputare in faccia".

Non solo. "Gliel'ho detto nell'ultima dichiarazione ieri - continua De Luca - il fatto che non tiene soldi è diventato un titolo di merito, ma tu sei una chiavica!, ma queste sono cose da pazzi". E ancora: "Io vi voglio spiegare, è assurdo, ma come posso io caricarmi tutti gli Lsu della Regione, ma come li pago? Voi dovete andare dal vostro datore di lavoro e gli dovete dire: senti, non mi devi rompere il ca**o, io lavoro e tu mi devi stabilizzare. Con i soldi tuoi. E che sia chiaro: appena parla della Regione, voi tappategli la bocca, perché è un modo per menare il can per l'aia, per farvi fessi".

Poco dopo la pubblicazione dell'audio, Vincenzo De Luca è intervenuto sulla questione con un post sulla sua pagina Facebook: "Ancora una volta viene diffuso un audio, dopo averlo tenuto in caldo per tre giorni, relativo a una conversazione privata, nel chiuso di una stanza, nel quale non c’è alcun riferimento a persone fisiche - attacca il governatore - Si risponde a tono a chi continua a scaricare sulla Regione Campania tutti i problemi che non riesce a risolvere per assoluta nullità amministrativa". Per De Luca si tratta di "un tentativo mirato per occultare la realtà in una giornata importante per la Regione Campania, con risultati storici per la sanità che vengono dalla fatica non dalle chiacchiere. Non abbiamo tempo da perdere. Siamo impegnati a creare servizi, lavoro, investimenti, salute. Il resto è fumo".

Dura anche la reazione del sindaco Luigi De Magistris: "Ci troviamo di fronte a una persona che ha una carica di violenza istituzionale pericolosa", ha detto il primo cittadino di Napoli commentando l'audio attribuito a De Luca. "Ho letto e ascoltato quello che avete letto e ascoltato voi, cosa dovrei commentare? È una persona fuori controllo e quelle dichiarazioni hanno solo una valenza, che è quella giudiziaria".

Commenti

tonipier

Ven, 18/05/2018 - 17:45

" UNA VERGOGNA OPPRIMENTE SAREBBERO DA PATRIE GALERE" Al sovvertimento di tali principi in Italia sono consentite le pratiche degli intrighi, dell'affarismo, del businnes, l'infittimento delle trame da cui trae alimento il più esteso e deleterio parassitismo sociale che la storia d'Italia abbia mai conosciuto.

dedalokal

Ven, 18/05/2018 - 17:49

De Luca come al solito non bada a fronzoli. Spietato dice quel che pensa dell'ignorantello scugnizzo napoletano con la fissa di voler fare il premier. Anche se in modo poco elegante De Luca ha detto ciò che altri milioni di italiani pensano del fankazzista pentastellato spuntato dal nulla...

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 18/05/2018 - 17:51

Eccia'raggione ccia!!

uberalles

Ven, 18/05/2018 - 17:56

Ogni tanto ha un'uscita giusta anche lui

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 18/05/2018 - 18:08

De Magistris e Schettino...due facce della stessa medaglia. Amen.

cabass

Ven, 18/05/2018 - 18:21

@dedalokal: pare che parlasse di De Magistris... Comunque non importa, di sicuro l'opinione di De Luca su Di Maio, non deve essere molto diversa! ;-)

pilandi

Ven, 18/05/2018 - 18:30

il porco ha parlato, anzi ha grugnito...

FRATERRA

Ven, 18/05/2018 - 18:38

....@dedalokal....mi sa che hai sbagliato....giggino......

linea56

Ven, 18/05/2018 - 18:55

De luca :un GRANDE giggino :inutile sovversivo Giuseppe

Alessio2012

Ven, 18/05/2018 - 19:01

NON CI VEDO NIENTE DI STRANO! HA DETTO UNA COSA GIUSTA!

emigratoinfelix

Ven, 18/05/2018 - 19:24

sara' pure del PD,ma a me sto De Luca piace veramente 'na cifra!

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 18/05/2018 - 19:53

ma come si vogliono bbene,metteteli nella stessa camera e...gettate le chiavi!

hectorre

Ven, 18/05/2018 - 20:11

napoli e la campania si meritano simili individui.....se diventasse una regione autonoma fallirebbe dopo una settimana!!!...ma a loro sta bene così!!!....aaaaaaahhhh...se solo il mapoli avesse vinto lo scudetto!!!!...ma forse è meglio piangere e dare la colpa al norde, alla juve, alla var, agli arbitri,agli illuminati, ai rettiliani!!!!!......uhi!!..uhe!!!...uha!!!!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 18/05/2018 - 20:30

tutti uguali in questa italia marcia

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Sab, 19/05/2018 - 02:37

Lasciate che si scannano tra di loro, non sentiremo la loro mancanza.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 19/05/2018 - 08:52

De Luca ha pienamente ragione. Napoli è governata da uno molto ignorante.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 19/05/2018 - 10:56

Lontano anni luce dalla cultura di DeLuca mi sorprendo a dargli ragione per evidenti motivi di patologia etica ambientale politica e personale. Uno come DM come ha potuto essere eletto da un consorzio umano qualsivoglia, di qualsiasi latitudine, etnia, religione e lingua? Peccato che ora dovrei cominciare a parlare dei suoi elettori......

AMOX

Dom, 20/05/2018 - 01:20

AMOX: DENTRO/FUORI-DENTRO/FUORI-DENTRO/FUORI : COME SI PUÒ PARLARE DI DEMOCRAZIA SE I MAGISTRATI ENTRANO ED ESCONO DA MAGISTRATURA E POLITICA A LORO PIACIMENTO. I MAGISTRATI NON DEBBONO POTER ENTRARE IN POLITICA E VICEVERSA. QUESTO CREA UNO SPROPORZIONATO POTERE DELLA MAGISTRATURA A DANNO DELLA QUALITÀ DELLA POLITICA. IN QUESTA CONDIZIONE LA MAGISTRATURA PUÒ DECIDERE CHI DEVE GOVERNARE E CHI NO. ESPROPRIANDO LA SOVRANITÀ AL POPOLO.