Del Debbio a Salvini: "Grazie ma non mi candido a Milano"

Il conduttore di Quinta colonna a Un giorno da pecora: "Dico un no definitivo e faccio anche una scommessa..."

Il leader della Lega, soffermandosi sul prossimo candidato del centrodestra a Milano, ha indicato a chiare lettere il nome di Paolo Del Debbio: "Già fece l'assessore alle periferie e alla sicurezza a Milano con la giunta Albertini e in questi anni è cresciuto come giornalista. Si è allontanato dalla politica dei partiti, si dedica però nel suo lavoro anima e corpo agli ultimi, ai dimenticati, a chi ha di meno. A me piacerebbe e continuerò ad insistere perché so che ama Milano come e più di me". A stretto giro di posta, però, Del Debbio gela lo slancio di Salvini. "Lo ringrazio ma voglio fare il mio lavoro di giornalista", dice Del Debbio nel corso di un'intervista a "Un giorno da pecora" (Radio 2).

"Dico un no definitivo e faccio anche una scommessa - aggiunge Del Debbio - se poi mi candido, mi raso i capelli a zero da un lato". Il conduttore di Quinta Colonna ha ripetuto che "è totalmente falso che sarà il prossimo candidato per il centrodestra a sindaco di Milano. Ma è vero che me lo hanno chiesto in molti. Lo chiedono a me perché forse sono popolare per via della trasmissione. Si vede che non hanno nessun altro a cui chiedere...".

I conduttori di "Un giorno da pecora", Giorgio Lauro e Geppi Cucciari, insistono sulla candidatura di Milano, e indicano il nome di Daniela Santanchè come possibile candidata. De Debbio non si sbilancia: "Non credo che lei voglia candidarsi". E alla
domanda "si dice che lei sia il più apprezzato dalle casalinghe", risponde con oroglio: "Si, sono l’idolo delle casalinghe, ho notato che miinvitano tutte a casa a mangiare i tortelli". E ancora: "Si sente un po' il Santoro del centrodestra?" "Per me questo parallelo è un onore, ma non sono alla sua altezza, lui è un maestro". Poteva mancare l'accusa di populismo? "Si, sono populista - dice Del Debbio - e me ne vanto". E alla domanda se preferisca uno come Renzi o come Salvini, risponde che non gli piace "nessuno dei due. Oggi - sentenzia - non mi sento rappresentato da nessuno".

Commenti

VittorioMar

Lun, 21/09/2015 - 19:51

...saggia decisione...

LAC

Lun, 21/09/2015 - 20:16

Premesso che cambio canale ormai da diversi anni quando mi capita per errore di sintonizzarmi su quel genere di trasmissioni, comunque condividi e ha fatto benissimo a rispondere come ha risposto per la candidatura a sindaco di Milano. Per rosolare bene i milanesi l'attuale dovrebbe fare almeno 5 consigliature di seguito. Quando sono ben ben cotti provare a chiedere se vogliono cambiare o continuare. La Santa...chè o Salvini candidati a sindaco? Ma per favore! L'Italia avrebbe bisogno di 8.100 Commissari prefettizi, tanti quanti sono i Comuni. Ma no alla Gabrielli, però.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Lun, 21/09/2015 - 20:34

Ben detto, Del Debbio.

Gianni11

Lun, 21/09/2015 - 21:49

Quel Del Debbio si sente un'altra prima donna pure lui. Con tali mentalita' meschine non si fa' molta strada. Meglio cercare persone piu' serie e piu' dedicate al bene del Paese che solo a loro stessi.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 21/09/2015 - 21:58

Non per fare LA VOLPE con L'UVA, ma forse perche quando me ne sono andato dall'Italia questo Signore era un Signor nessuno, non l'ho mai "amato" tanto anche perchè qui in Nicaragua non lo vediamo. Comunque pur se Matteo (il nostro) che conosco personalmente lo ha "nominato" io non lo vedrei bene quale Sindaco di Milano. Ci vuole un personaggio non della FARANDULA come si dice qui, ci vuole un personaggio che sappia cosa vuol dire essere Sindaco perche lo ha vissuto, lavorare DURO ed essere un profondo conoscitore della politica. Io un nome l'avrei e non manchero di proporlo a Matteo. Buenas noches dal Nicaragua. PS Non pensate al PONTALTI, NO NO NO!!!lol lol

roberto zanella

Lun, 21/09/2015 - 22:17

Del Debbio prima deve diventare il sucessore di Berluscoini , Toti è bravo e serio ma costruito , del Debbio ha la politica dentro...se diventa Presidente di FI allora arriverà gioco forza a puntare su Roma , a Palazzo Chigi ....

zucca100

Mar, 22/09/2015 - 00:00

Sto guardando quinta colonna, una trasmissione insopportabile,urlano tutti e tutto, del debbio fa finta di moderare ma e' chiaro che gode come un matto a sentire certe urla. A primo posto tra gli insopportabili c'è Mario Giordano che con quella vocina ha la pessima abitudine di interrompere e parlare sopra gli altri. Odioso

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 22/09/2015 - 00:59

Con il suo rifiuto dimostra di essere una persona veramente onesta. Altri si sarebbero tuffati sull'opportunità di correre alla carica di sindaco. IN PARTICOLARE QUELLI DI SINISTRA SONO SPECIALIZZATI A CANDIDARE SOPRATTUTTO CHI HA SEMPLICEMENTE RAGGIUNTO LA NOTORIETÀ MEDIATICA. A loro interessa il potere, non la preparazione politica.

Ritratto di centocinque

centocinque

Mar, 22/09/2015 - 08:53

Del Debbio, che ha fatto esperienza politica, come tutte le persone per bene è schifato dai politici e dal loro ambiente