"Destinazione Zero". E per la prima volta Jaguar viaggia senza pilota a bordo

È di questi giorni la notizia che il prototipo di una Jaguar I-Pace, auto elettrica e completamente a guida autonoma, ha percorso per la prima volta le strade (mega) di Dubai. Per raggiungere lo scopo, al modello è stata aggiunta la capacità di evitare i veicoli nel traffico grazie a una combinazione di radar e videocamere, e a un sistema di riconoscimento delle luci semaforiche. A indicare il percorso, una mappa dettagliata in alta definizione che mostrava, insieme alla posizione, la veduta aerea degli incroci.

Chissà, se in futuro il nostro traffico sarà composto da vetture come questa. Il caso di questa Jaguar, tra l'altro a zero emissioni, è solo l'ultimo di una lunghissima serie. E proprio in questi giorni, al Tokio Motor Show, sono state presentate tante novità futuribili in questa direzione.

Sono stati proprio gli ingegneri Jaguar Land Rover a provare sulle strade di Dubai il prototipo Jaguar I-PACE a guida autonoma, per dimostrare le più recenti ricerche tecnologiche dell'Azienda e proporre uno sguardo sulla mobilità futura.

La Jaguar I-PACE, completamente elettrica e quindi a zero emissioni - attuale World Car of the Year 2019 e World Green Car of the Year - è stata scelta proprio per le solide credenziali di sostenibilità. In questo modo Jaguar Land Rover persegue la strada dell'innovazione consapevole per realizzare la sua vision «Destinazione Zero», ovvero un futuro a zero emissioni in tutti i suoi stabilimenti, con tutti i suoi prodotti e servizi. Ma allo stesso tempo «Destinazione zero» perchè punta a zero incidenti e zero ingorghi.

La tecnologia dei veicoli autonomi gioca un ruolo importante in questa strategia. Oggi Jaguar Land Rover ha completato con successo i test reali delle tecnologie su complicati percorsi cittadini nel Regno Unito, e continua a collaborare con le Università e l'industria per accelerare l'innovazione.

«Jaguar Land Rover condivide gli obiettivi del governo di Dubai nei riguardi della mobilità e sostenibilità. Vogliamo entrambi che la guida sia più sicura, che si riducano i tempi di viaggio e l'impatto negativo che gli spostamenti hanno sul nostro pianeta», ha commentato Bruce Robertson, Managing Director di Jaguar Land Rover MENA.

Ed ha aggiunto: «Il World Congress for Self-Driving Transport di Dubai affronta queste stesse importanti sfide, e il nostro prototipo Jaguar I-PACE è la prova evidente dei grandi progressi ottenuti dalla nostra Azienda e dall'industria».