Diaz, il poliziotto sospeso per aver detto la verità

Ritorsione sull'agente che su Facebook ha difeso l'operazione della polizia alla scuola Diaz. Alfano esulta pure: "Abbiamo fatto bene"

"Mi auguro che Carlo Giuliani sotto terra faccia schifo anche ai vermi". Poi le scuse: "Quel commento è la cosa di cui più mi rimprovero e della quale non riesco a darmi pace. Ho sbagliato". Fabio Tortosa ha fatto marcia indietro sul no global morto durante il G8 di Genova. Ma non si è mosso di un millimetro per quanto riguarda l'operazione alla scuola Diaz: "Non mi pento di nulla. Non ho ecceduto nell’uso della forza ma ho posto in essere tutte le azioni previste dai protocolli operativi. così come hanno fatto i miei compagni". Non ha ritrattato perché ha detto la verità. E, per questo, oggi è mstato sospeso dal servizio.

Su Facebook Tortosa ha rivendicato con orgoglio l'operazione della polizia alla scuola Diaz. Una verità sacrosanta, la sua, che fa inorridire la sinistra e che, per questo, gli è costata la sospensione. Non appena il post è divenuto di dominio pubblico e i giornali progressisti hanno iniziato un linciaggio mediatico senza precedenti, il Dipartimento della Pubblica Sicurezza ha avviato un'azione disciplinare nei suoi confronti. Ieri il capo della Polizia Alessandro Pansa ha fatto sapere che gli accertamenti serviranno ad "adeguare nella severità l’azione disciplinare alla gravità di quando emerso" sia "nei confronti dell’autore del post che nei confronti di tutti coloro che, se appartenenti alla Polizia di Stato, hanno effettuato commenti censurabili".

Così, dopo aver affidato una lettera a Repubblica per assicurare che "non ci sarà mai più un’altra Diaz" , Pansa ha annunciato la sospensione dal servizio di Tortosa e firmato il provvedimento per sollevare dall'incarico anche il dirigente del Reparto Mobile di Cagliari Antonio Adornato per aver messo un like al post. "È un provvedimento sproporzionato, visto che non si capisce quale potrebbe essere l’articolo del regolamento disciplinare che avrei violato - ha commentato Tortosa - comunque ormai il danno è fatto, mi tutelerò nelle sedi legali". Quella di Pansa altro non è che una ritorsione prettamente politica che finisce per punire un poliziotto definito da tutti "un professionista dell’ordine pubblico". "L’aggressione mediatica rivolta verso un poliziotto che ha avuto la colpa di esprimere un suo pensiero su Facebook - tuonano i colleghi di Tortosa - dimostra quanto sia ormai violenta la caccia alle streghe scatenata contro gli uomini in divisa". A festeggiare ci pensa, invece, il ministro dell'Interno Angelino Alfano che, dopo la sospensione di Tortosa, ha twittato compulsamente: "Abbiamo fatto presto e bene".

Commenti

Totonno58

Gio, 16/04/2015 - 10:58

A Tortosa la sospensione farà un baffo, si è capito chiaramente, nel suo tour mediatico, che cerca un futuro in qualche reality...però il provvediemnto verso il vicequestore di cagliari e, soprattutto LA LETTERA CHE PANSA HA SCRITTO A REPUBBLICA fanno ben sperare...La presa di posizione è comunque positiva...però dovrebbe definitivamente inchiodare alle loro responsabilità due personaggi che rispondono ai nomi di Gianni De Gennaro (opportunisticamente difeso da Renzi per il semplice motivo che porta una marea di voti al PD) e Claudio Scajola, allora Ministro degli Interni, che la sera prima del G8, affermò "se sarà sfasciata una sola vetrina e/o sarà torto un capello ad un solo manifestante ne risponderò personalmente".

giovanni PERINCIOLO

Gio, 16/04/2015 - 11:01

Su Giuliani credo siano in molti a pensarla allo stesso modo! Sulla Diaz e sull'iniziativa di Pansa c'é da chiedersi: "chi é che ha la coda di paglia"???

umberto nordio

Gio, 16/04/2015 - 11:06

Evidentemente il capo della Polizia è della stessa "pasta" di Alfano.

Mr Blonde

Gio, 16/04/2015 - 11:06

Non so cosa ha detto o fatto o scritto questo signore, nè se ci sono motivi nascosti visto il ritorno delle polemiche di questi giorni. Quello che so è che vorrei vivere in un paese dove i poliziotti seri non siano macellai, dove se sbagliano come tutti ne pagano le conseguenze, dove i delinquenti di genova facciano 10 anni dentro come minimo, dove non si intesta un'aula del palazzo a giuliani. E dove la stessa destra (ma ci siete??) dovrebbe avere l'onestà di riconoscere che dentro la diaz non c'erano i delinquenti di fuori e se anche ce ne fossero stati erano inermi e la vendetta non è da paese civile. Così come dovrebbe riconoscere il tentativo smascherato di portare dentro molotov e coltelli.

Démos_Cràtos

Gio, 16/04/2015 - 11:08

Il problema non è lui, perché questa gente non è in grado di discutere ordini scellerati dei superiori. Qui non si trattava di combattere il terrorismo ma di entrare in una scuola autorizzata ad ospitare i manifestanti. Quindi non va condannato, ha obbedito. Anche se di certo entrare in una scuola di notte e picchiare gente disarmata non è che sia proprio difficile, per nessuno

mzee3

Gio, 16/04/2015 - 11:08

Ancora una volta l'ignoranza grassa che vi pervade non vi aiuta a parlare e scrivere. La confusione che avete in testa non vi permette di vedere quali enormi errori fate. Questo soggetto, non è stato sospeso per aver detto la verità, è stato sospeso( e avrebbero dovuto farlo prima!) per non aver fatto il proprio dovere infangando un'intero corpo. Lui ha il compito di DIFENDERE la popolazione non massacrarla. Ha massacrato degli inermi. Questo vigliacco non li ha affrontati in campo aperto li ha attesi che dormissero.

linoalo1

Gio, 16/04/2015 - 11:12

Chi mai avrà obbligato Pansa a fare quella dichiarazione?Spero proprio che non sia farina del suo sacco,altrimenti,se anche la Polizia comincia a virare a Sinistra,chi ci difenderà più?

Rossana Rossi

Gio, 16/04/2015 - 11:14

Ennesima dimostrazione che in questo povero sgangherato paese oramai funziona tutto al contrario......

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Gio, 16/04/2015 - 11:16

Ovviamente, dopo questa schifosa EPURAZIONE, nessun Partito di Centrodestra si sentirà in DOVERE di organizzare una Manifestazione o Marcia di protesta per solidarietà con un Poliziotto che, nonostante la indecente vulgata della Sinistra, non ha rinnegato il Suo DOVEROSO comportamento nei confronti di un branco sterminato di delinquenti.

torquemada63

Gio, 16/04/2015 - 11:16

Caro tortosa ha la mia solidarietà come tutore dell'ordine, adesso a sue spese capirà chi sono quelli per cui lei vota, ma si sa a quelli per cui lei vota non piace fa il proprio dovere, siete poliziotti dovete solo subire prima dai vari delinquenti poi da questi soloni politically correct. Magari la prossima volta quando va a votare ci pensi , visto che lei è stato mollato al suo destino solo per aver fatto il proprio dovere.

marcomasiero

Gio, 16/04/2015 - 11:18

siamo in pieno regime !!! BRAVO TORTOSA !!! hai comunque il nostro appoggio e supporto morale ! auguro ai governi 10 100 1000 G8 di Genova se è questo che vogliono vedere nelle piazze di questo povero Paese e voi statevene con le braccia incrociate a osservare come i vari politimerdi se la sbrigano !

magnum357

Gio, 16/04/2015 - 11:19

I vertici della polizia sono penosi e non hanno mai pagato per i propri errori complice una magistratura veramente di parte, rosso komunista !!! CHE VERGOGNA DI PAESE SIAMO DIVENTATI AGLI OCCHI DEL MONDO INTERO

geronimo1

Gio, 16/04/2015 - 11:24

L' ho scritto ieri che l' avrebbero perseguito ed immancabilmente il fulmine e' arrivato!!!!! Il capo della polizia e' chiaramente un politico messo da politici, quindi incarna la volonta' dei "benpensanti"!!!!!!!! Benpensanti ho detto??? A ragionarci viene il dubbio che possano esistere neuroni in simili zucche!!!!!! Eppure e' il livello dei paese, se ad ogni tornata elettorale vanno avanti a percentuali bulgare!!!!!!!

Holmert

Gio, 16/04/2015 - 11:26

Sono subito intervenuti come fulmine dal cielo, il ministro ed il capo della polizia .In un batter di ciglia hanno rimosso sia il poliziotto che avallava l'azione della polizia alla Diaz sia il capo della mobile di Cagliari che aveva quotato il post. Forse a costoro sfugge il fatto che sì si può pensare, basta che pensiate come loro, omologati al pensiero ormai imperante clerosocialcomunistagiacobino e despota su tutti noi. E questo stato di cose durerà per molti decenni, chi vivrà vedrà. Di gente come Berlusconi difficilmente se ne troveranno in futuro. E costoro ci omologheranno tutti e saremo costretti o ad emigrare(ma dove?) o a portare il cervello all'ammasso.

Ritratto di gabrichan46

gabrichan46

Gio, 16/04/2015 - 11:26

Caro Totonno58, sembri scordare che tutta l'organizzazione, le misure di sicurezza, i protocolli di azione e reazione furono scelti e programmati dal ministro del PDS che fini a pochi mesi prima aveva in mano il governo del paese.

Luca B.

Gio, 16/04/2015 - 11:27

Benvenuti in italia dove tutto funziona al contrario di come dovrebbe essere!!! Solidarietà alla polizia e.......un LIKE al suo post!!!!!!

querio

Gio, 16/04/2015 - 11:28

Purtroppo a dire quello che pensa la stragande maggioranza degli Italiani (maiuscolo) si incorre negli strali di quegli ominicchi che per quieto vivere si nascondono dietro un dito. Purtroppo questo non porterà a vivere più serenamente.

Ritratto di mina2612

mina2612

Gio, 16/04/2015 - 11:30

Cara Redazione: perchè non una bella raccolta firme per dimostrare che la popolazione italiana sta con le Forze dell'Ordine, quelle che operano sul campo, non gli scribacchini? Servirà a poco o a nulla sul piano del reintegro del Tortosa nel suo posto di lavoro, ma sarà un grande abbraccio della popolazione italiana nei suoi confronti.

steacanessa

Gio, 16/04/2015 - 11:31

alla faccia della libertà. Se questo non è un regime.Tutta la gerarchia allineata e coperta. Pietosi.

Nonlisopporto

Gio, 16/04/2015 - 11:31

per sempre con Tortosa Pansa servo dei delinquenti comunisti

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 16/04/2015 - 11:36

Vedo che i compagnucci sorvolano sul fatto che è stata violata la libertà di opinione e riportano la questione sui fatti accaduti alla Diaz.Tortosa è stato sospeso dal servizio perché ha dato la sua versione dei fatti,di cui era protagonista e testimone, avrà la vita rovinata dal sistema repressivo che si è instaurato.E questa bella dittatura ha il sostegno di quasi tutti i postanti che mi precedono, vili e ottusi fiancheggiatori.

vince50_19

Gio, 16/04/2015 - 11:36

Capi e comandanti dei corpi armati e delle ff.aa. sono eletti dal governo in carica, per cui non c'è nulla di cui meravigliarsi. Anzi, nei gradi immediatamente inferiori, certe promozioni vengono approvate sempre dal potere politico (dal grado di "brigadier generale", se non erro). Un vecchio detto napoletano recita così: «Attacca u ciucciu addù vot'u patrune», ergo.. Il poliziotto ha pagato per le sue espressioni di pensiero semplicemente perché ha cantato fuori dal coro. Mi riferisco in particolare al riferimento da lui fatto sui protocolli che lui afferma di avere rispettato. Almeno ha avuto il coraggio di dirlo, mentre tanti altri si sono allineati all' "augusto" pensiero del capo. Tacendo..

Rainulfo

Gio, 16/04/2015 - 11:38

un'altra perla di Angelino.... i traditori non smettono mai...è ormai uno zerbino....traditore falso e spergiuro...

clz200

Gio, 16/04/2015 - 11:39

Da quando le punizioni dei sottoposti devono essere comunicate al pubblico? è per aumentare la punizione? per fare pubblicità al punito? per fare pubblicità a se stessi? di cosa ha paura panza? di dover andare alla testa del reparto a comandare la carica e vedere come effettivamente stanno le cose?

secchione

Gio, 16/04/2015 - 11:39

Questo signore, oltre a essere un dipendente pubblico che ha fatto il proprio lavoro molto male pagato coi soldi di tutti, è solo l'ennesimo sindacalista che sceglie di fare la vittima per andare poi all'incasso della solidarietà ottusa di altri incapaci della sua risma, e di un po' di popolarità. Calcolo a tavolino.

briegel70

Gio, 16/04/2015 - 11:40

Sulla questione c'è CONFUSIONE e c'è chi alimenta ad arte questa CONFUSIONE. Facciamo chiarezza: a Genova ci furono coloro che devastarono la città e coloro che manifestarono SENZA ARMI e PACIFICAMENTE. Le persone che si trovavano all'interno della scuola Diaz appartenevano alla seconda categoria di persone. NON AVEVANO ARMI, ERANO PACIFICI, NON AVEVANO DEVASTATO LA CITTA'. SENZA CHE VI FOSSE ALCUN MOTIVO, QUESTE PERSONE FURONO MASSACRATE DI BOTTE. Domanda: uno STATO DI DIRITTO deve condannare il pestaggio di INNOCENTI oppure deve giustificare tale IGNOBILE e VILE atto ??? (dico "VILE" perchè esso è rivolto contro chi è DISARMATO e non PUO' DIFENDERSI).

Ritratto di Loudness

Loudness

Gio, 16/04/2015 - 11:41

Tra non molto nessuno scriverà più cose di una certa rilevanza su Facebook, ma continuerà a pensarle ed in più s'incaxxerà a morte per non poterle ne' dire ne' pensare e quindi nascerà un nuovo modo di comunicare come nell'epoca carbonara. Si creerà un humus sconosciuto, pronto ad esplodere e senza che nessuno ne conosca l'esistenza fino alla sua esplosione. Questo sarà il risultato del politically correct e del punire chiunque dica, pensi o scriva qualcosa che va al di la di ciò che è approvato dalla dittatura attuale.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 16/04/2015 - 11:41

la paura della sx, fa dire cose diverse dei propri pensieri. Stiamo vivendo come quelli che hanno vissuto in "passato", ma solo quelli che non digeriva un certo regime. questa è tattica militaresca, se non lo avete capito e dalla gente che bivaccava, non so se non hanno fatto la loro parte. Noi siamo invasi, proprio perchè stiamo dormendo!

Ritratto di Chichi

Chichi

Gio, 16/04/2015 - 11:42

«La verità fa male». Per i comunisti (che «non esistono») è addirittura un’infezione letale, che ha già indebolito parecchio la loro «superiorità morale». Per questo, come ho già fatto notare altrove, usano qualsiasi mezzo per impedire che certe verità vengano a galla. Metodi «non fascisti», sia ben chiaro; essi hanno studiato e assimilato i modi «democratici» e molto efficaci messi a punto dal «grande piccolo padre Stalin. Purtroppo per noi, chi è tra i vertici di qualsiasi istituzione italiana, anche se non è di quella parte politica, deve pur guadagnarsi ogni giorno l’attestato di democraticità, che solo i comunisti (che «non esistono») hanno il mandato divino di conferire.

Ritratto di dbell56

dbell56

Gio, 16/04/2015 - 11:43

I P O C R I T I!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Gio, 16/04/2015 - 11:44

Quel che fa veramente inorridire è perchè mai sia stato CONCESSO l'uso delle scuole Diaz, Pertini e Pascoli a dei manifestanti, violandone palesemente la DESTINAZIONE D'USO. Scuole ridotte a dei bivacchi promiscui, non per motivi emergenziali ma per fini politici, usate come alberghi GRATUITI a gogò dai soliti noti, evidentemente l'igiene dovuta e da garantire agli scolari, unici legittimi fruitori dei servizi statali, non ha interesato e preoccupato nessuno.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 16/04/2015 - 11:44

Non è ipotizzabile che nel luglio 2001 qualcuno sia andato a Genova a sua insaputa? O forse il braccio destro alzato romanamente non sa quello che vota la mano del braccio sinistro?

Totonno58

Gio, 16/04/2015 - 11:44

gabrichan46...non lo scordo per niente...il problema è il modo in cui questi protocolli vennero attuati/ignorati....non dimenticarti che De Gennaro ancora oggi va dicendo che la vicenda della Diaz gli provocò tanto dolore ma lui non poteva farci nulla in quanto era solo il capo della polizia!...i protocolli e l'organizzazione non c'entrano nulla con gli scempi commessi, ci furono delle scelte chiare nel lasciare sfogare liberamente i black block per poi andare a mostrare i muscoli con chi non c'entrava niente!! P.S.Ad onore di verità, Scajola si vantava, sempre la sera prima, che tutto era stato organizzato alla perfezione dai suoi uomini...

scarface

Gio, 16/04/2015 - 11:45

Ennesima dimostrazione che lo stato continua a pararsi il c.lo. Tortosa ha più volte affermato che la sua squadra è stata chiamata solo per concentrare gli occupanti nella palestra della Diaz quindi è stata fatta uscire e sono intervenuti altri alcuni in borghese. Il resto è storia nota. Chi sono gli appartenenti al gruppo intervento dopo la squadra di Tortosa ? In merito alle dichiarazioni fatte dallo stesso su FB: Il reato di opinione è divenuto in questo lo strumento principale per stroncare il libero pensiero, qualunque esso sia.

rigadritto

Gio, 16/04/2015 - 11:45

Mr Blonde ...applauso, commento impeccabile: tutti chiediamo solo ed unicamente Giustizia e pene imparziali per chi sbagliò, poco importa il colore politico. Chi sfasciò Genova con una terribile guerriglia urbana dovrebbe stare dentro per anni e anni. E pure i poliziotti assumano le loro responsabilità, compreso Tortosa. Quanto ai politici va be’ sarebbe un’utopia e non mi faccio illusioni. Ma ad ogni modo: basta con le battaglie puramente politiche attorno a questa triste vicenda di Genova, altrimenti non se ne esce più. La verità e la giustizia non hanno colore politico.

agosvac

Gio, 16/04/2015 - 11:45

Credo che l'Italia sia l'unico o comunque uno dei pochissimi paesi al mondo in cui la polizia e le forze dell'ordine in generale siano meno protette. La cosa è anche comprensibile perché non hanno autonomia. A decidere delle indagini, infatti, non sono le forze dell'ordine, polizia , carabinieri o guardie di finanza, bensì la magistratura che di queste cose ne capisce poco o niente. Il che spiega anche i flop fatti dalla magistratura ogni volta che ci siano indagini delicate su delitti difficili da decifrare. Prendiamo il caso del terrorismo: ogni qual volta le forze dell'ordine arrestano qualcuno, immediatamente la magistratura li fa scarcerare!!!

Mr Blonde

Gio, 16/04/2015 - 11:49

Luigi.Morettini rispondo a lei x tutti (tanti): il branco di delinquenti non era alla diaz ma fuori ed anche impuniti, se non distinguiamo questo siamo molto lontani

Démos_Cràtos

Gio, 16/04/2015 - 11:50

@mina2612 la sua idea è eccellente, però bisognerebbe mettere al corrente la popolazione di quello che è realmente successo. Bisognerebbe che fossimo al corrente di chi ha dato ordini, di quali ordini sono stati dati e da chi è partita ogni iniziativa. Sarebbe utile che spiegassero ai cittadini perché non è stato impedito ai delinquenti di creare disordini e mescolarsi ai manifestanti restando (solo loro) impuniti e senza alcun graffio. Sono sicuro che così facendo, firmeremmo in molti.

Totonno58

Gio, 16/04/2015 - 11:54

@Euterpe...Tortosa è stato sospeso dal servizio perchè ha infangato la polizia usando internet per qualche suo scopo personale...come si fa a credere alle c......te che scrive?Adesso ha anche detto che lui sa benissimo che alla Diaz c'è stata tortura però che è stata attuata in sua assenza!!dai, mi sembri una tipa bella tosta e sveglia da avallare un simile delirio a scopo di ricerca di notorietà!

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Gio, 16/04/2015 - 11:59

Diceva bene Totò siamo circondati da caporali, gli uomini sono in via di estinzione.

Zizzigo

Gio, 16/04/2015 - 12:03

Questa è l'italia che ci hanno rovinosamente modificato quelli che si considerano "buoni cittadini", ma sono solo buonisti e garantisti, purtroppo molto fuori luogo (o senno)!

Ritratto di ANGELO LIBERO 70

ANGELO LIBERO 70

Gio, 16/04/2015 - 12:03

@Euterpe ... cameratuccio, scrivere "Mi auguro che Carlo Giuliani sotto terra faccia schifo anche ai vermi", soprattutto da parte di un rappresentante delle istituzioni, non è libertà di opinione. E' un insulto verso la famiglia del ragazzo e il suo dolore. Ma voi che siete abituati a gettare fango su chiunque non la pensi come voi con grande facilità non ve ne rendete nemmeno conto.

torquemada63

Gio, 16/04/2015 - 12:08

io mi domando perchè i poliziotti non si danno malati quando debbono scortare questi soggetti , e che gli fanno fare i lacchè,si diano malati e dicano ai vari boldrini vendola ecc ecc di farsi scortare dai centri sociali.

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Gio, 16/04/2015 - 12:11

Il diritto di opinione è morto? Organizzate subito una bella manifestazione per difendere la libertà di pensiero, anche se ai sinistrati non farà piacere. Eccheccà, ma dobbiamo girare con il prontuario del politicamente corretto dalla mattina alla sera? Ma se un pensionato dovesse metter un "like" poco gradito ai dittatorelli attuali, rischia la pensione?

apostata

Gio, 16/04/2015 - 12:14

occorre esprimergli concretamente solidarietà e sostegno

steali

Gio, 16/04/2015 - 12:16

1 invio La testimonianza di Mark Covell al processo Diaz “Dalla mia destra sopraggiunse un gran numero di poliziotti. La prima fila mi colpì con i manganelli; io riuscii a restare in piedi e ad arrivare a metà della strada prima di essere colpito nuovamente.Vi era anche oltre alla prima fila di poliziotti una persona che dava ordini; poi tutto avvenne velocemente: venni circondato; io urlavo «stampa», ma un poliziotto, sventolandomi davanti il manganello, mi disse in inglese «tu non sei un giornalista, ma un black bloc e noi ammazzeremo i black bloc».

steali

Gio, 16/04/2015 - 12:19

2 invio Venni colpito ripetutamente da quattro poliziotti con gli scudi, che mi spinsero indietro verso il muro di cinta della Pertini.Cercai di correre verso il lato Sud della strada ma non c’era modo di fuggire.Venni colpito con i manganelli sulle ginocchia e caddi a terra; vi erano moltissimi poliziotti e io iniziai a temere per la mia vita. Sono rimasto in terra per almeno cinque minuti.

steali

Gio, 16/04/2015 - 12:19

3 invio Un poliziotto mi colpì alla spina dorsale e mi diede alcuni calci;quindi altri poliziotti si unirono a picchiarmi provocandomi la frattura di otto costole e della mano. I poliziotti ridevano e mi sembrava di essere un pallone da football a cui a turno i poliziotti dovessero dare dei calci.Venni poi preso da dietro e riportato dove mi trovavo all’inizio da un poliziotto, che mi controllò le pulsazioni al polso e cercò quindi di evitare che io venissi ancora colpito; rimase vicino a me per un po’ di tempo. (…) Poi vidi un poliziotto che arrivava da Sud e mi colpì nuovamente,questa volta in faccia:persi diversi denti; subii poi un colpo sulla testa e svenni”.

Robi43

Gio, 16/04/2015 - 12:19

Aleggia sul nostro povero paese uno spirito giacobino senza fondo nè pudore, abilmente fomentato dalle agenzie e dai media di regime (Ansa, TG, quotidiani vari), che anzichè informare con obiettività, come dovrebbero, ci presentano le loro verità già pronte e confezionate. Io non posso amare più questo paese, nè questa Europa, dove l'opinione, se è sgradita alla sinistra demagogica, diventa un reato, dove i violenti alla "Giuliani" vengono sistematicamente incensati e glorificati, dove funzionari e politici strapagati fanno il gioco degli ipocriti e dei violenti in nome di un malinteso senso di civiltà che, anzichè difendere chi tutela "la gente normale", sta consegnando il territorio alla delinquenza.

gneo58

Gio, 16/04/2015 - 12:27

per Loudness - esatto !

Ritratto di Coralie

Coralie

Gio, 16/04/2015 - 12:29

Dittatura Dem(ocratica)!

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 16/04/2015 - 12:34

Questi bastardi si sono comprati anche la Polizia!

mister_B

Gio, 16/04/2015 - 12:34

Il solito Indini, che non ha riportato tutto quanto ha scritto il fascistone tortosa. Avanti "moderati", commentate pure!

mzee3

Gio, 16/04/2015 - 12:35

Totonno58 Concordo in pieno! Scajola ancora una volta l'ha sfangata e comunque gli resterà sulla coscienza la morte del Prof.Marco Biagi. Di questa faccenda non se ne parla mai soprattutto in questi giornali! VERGOGNA!

fedeverità

Gio, 16/04/2015 - 12:37

NON POSSIAMO DIRE LA VERITà!!

NON RASSEGNATO

Gio, 16/04/2015 - 12:37

BUFFONI.La solidarietà al poliziotto dagli italiani onesti e stanchi delle prepotenze di centri Asociali e associati

edo1969

Gio, 16/04/2015 - 12:39

Euterpe adesso invocare la “libertà d'opinione” c'entra come i cavoli a merenda. Costui è uscito con una serie di stupidaggini che ora vilmente pure ritratta. La Polizia ha un codice disciplinare a cui egli dovrà rispondere. Non si preoccupi per la libertà d’espressione, se vuole Tortosa può scrivere un libro o andare ad un talk-show o il Giornale può magari pubblicare una sua intervista di 4 pagine: il problema è invece che sta raccontando fandonie dopo anni di prove, testimonianze, processi. E voi aspettavate solo una “verità” come quella presunta di questo “manganellatore mai pentito”. Anzi pentito, anzi boh però #iostocontortosa. Ma fate il piacere..

Ritratto di makisenefrega

makisenefrega

Gio, 16/04/2015 - 12:39

E' gravissimo che il capo della polizia si sottomette ai media, addirittura inviando una lettera a un giornale. Gravissimo che non vi sia più la libertà di pensiero, tanto da licenziare una persona per un like in un social network... ormai di democratico il nostro paese non ha più nulla.

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Gio, 16/04/2015 - 12:42

....TUTTA la mia solidarieta al poliziotto Fabio Tortosa....e a tutti quelli che non si nascondono dietro all'ipocrisia di questo paese andato a sfacello....difendono gli indifendibili e molestano le persone perbene....la mia speranza è che venga il giorno in cui le forze dell'ordine si ribellino a queste infamanti ingiustizie....

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 16/04/2015 - 12:46

mister_B a cosa allude? Forse al fatto che il "Fascistone Tortosa" ha dichiarato di aver votato per il pd? Non c'è più religione, se adesso anche i Fascistoni votano per il pd! Io le consiglierei di cambiar partito, mister_B.

oldstyle

Gio, 16/04/2015 - 12:47

Ipocrisia mon amour... Svegliamoci tutti, qua i potenti ci prendono per i fondelli costruendo ad arte queste battaglie mediatiche tra poveri. E ne vanno di mezzo degli stupidi ragazzetti sinistri, reclutati con la scusa dei buoni propositi, e dei professionisti gettati allo sbando con ordini deliranti. Tutto questo per far scornare la massa tra le varie ideologie, standosene sul piedistallo a godere di questi tristi gladiatori.... Poi si intestano strade, piazze, aule ad un povero bischero che fa l'eroe de noi antri tirando estintori ai simboli del potere, che però potere non è, è solo sabbia sugli occhi.... Poi un bel mea culpa ufficiale, e tutto a posto, fino alla prossima volta. Prima o poi questo caxxo di popolo si risveglierà da questo torpore indotto dagli strateghi della politica, e allora se ne vedranno delle belle.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Gio, 16/04/2015 - 12:47

piccoli gendarmi di Regime quelli che hanno sospeso il poliziotto! La Santanchè ieri ha detto al meglio cosa pensare di quest' uomo pagato per difenderci! Ma il Regime dei sxxxxxxxxxi non vuole sentire ragione. La parola adatta alla bisogna è RUFFIANI!

moshe

Gio, 16/04/2015 - 12:48

Questo fatto chiarisce in modo inequivocabile perchè le forze dell'ordine non si rivoltano ad un governo che le tratta come carne da macello; PERCHE' I LORO CAPI SONO TRATTATI CON I GUANTI DI VELLUTO ED ESTREMAMENTE ATTACCATO ALLE LORO POLTRONE !!!!! Per i subalterni, quelli che devono prendere le botte, è tutta un'altra cosa.

unosolo

Gio, 16/04/2015 - 12:48

sono sempre della idea che ci si deve trovare in quei posti per esprimere un serio parere , personalmente credo sia stata una forzatura e carenza di verità tra i documenti presentati per far valere la questione di tortura , sceneggiate in gran parte messe su due piedi davanti a fotografi e telecronisti , la reale situazione la conoscono bene solo i poliziotti non gli occupanti della Diaz autorizzati a nascondersi da persone amiche non scordiamolo , falsità certa solo per condannare chi ha rischiato la vita per mantenere l'ordine come sempre.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Gio, 16/04/2015 - 12:48

Ma kompagno ALF-nano - SEI DIVENTATO PEGGIO DEI KOMUNISTI FORTE CON I DEBOLI MA MINCHIONE CON I FORTI - e tutti i colpevoli di distruzioni di città e di proprietà dello Stato (ultimo caso, Roma da parte degli olandesi) hanno pagato i loro errori??????

lomi

Gio, 16/04/2015 - 12:52

Mi spiace ma non basta scusarsi. Di questi agenti e di questo modello di forze dell'ordine non abbiamo bisogno. Massima solidarieta' a tutti coloro che fanno seriamente questo lavoro pericoloso e sottopagato, ma caro sig. Tortosa di gente come lei non ne abbiamo bisogno. Io che ho servito la Benemerita e che ho svolto ordine pubblico mai ho avuto superiori che hanno sposato questa linea. Ci sono tantissimi, la maggioranza, agenti in gamba...questo qua purtroppo rappresenta solo il peggio. Via dalla Polizia!

Rainulfo

Gio, 16/04/2015 - 12:56

se vado a dormire in una scuola pubblica mi arrestano?

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Gio, 16/04/2015 - 12:57

Cari poliziotti l'unico,vero,incondizionato sostegno ed approvazione totale lo avete quando siete in prima linea a difesa della casta in tutti gli altri casi i mi, mo, ma, si sprecano fino ad arrivare a processi infamanti portatatori di infinite umiliazioni.

Ritratto di sepen

sepen

Gio, 16/04/2015 - 12:58

Va be', un regime cosa c'è di strano? Quando viene punito chi esprime il proprio parere, per giunta scusandosi di aver offeso qualcuno, direi che non c'è altra definizione. Ma comunque siamo già lì da un bel pezzo. La rimozione di Speciale nel 2007, passando per le inchiesta farsa contro Berlusconi, il governo dei senatori a vita dei tempi di Prodi... Purtroppo un colpo di stato stile Franco 1936 temo sia l'unica soluzione per uscirne.

michetta

Gio, 16/04/2015 - 12:59

Propongo a SALVINI di iscrivere FABIO TORTOSA, nel partito della Lega, LO VOTEREMO IMMEDIATAMENTE! Un Paese che fa' delle proprie convenienze, fossero anche politiche solamente, motivo per giubilare i propri dipendenti, che dicono la VERITA', NON MERITA ALCUNCHE' dal suo POPOLO. GO SALVINI, GO !!!!!

michetta

Gio, 16/04/2015 - 13:06

Aggiungo, dopo aver dato un'occhiata ai commenti piu' opportunisti, di comunisti beceri e prezzolati, rammento le malefatte, perpetrate dai loro amici, che hanno mandato questi al governo attuale. Esse, sono riconducibili fin dal 1946, al solo scopo di guadagnare il posto che occupavano ed occupano. Ed e' per questo, che dovrebbero fare ammende a non finire tutti gli amici di questi forumisti, che oltre che il colore rosso, non vedono altro. Ricordino i milioni di morti ammazzati......altro che le facezie, di un poliziotto che scrive il proprio pensiero VERO! GO SALVINI, GO !!!!!

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Gio, 16/04/2015 - 13:07

La verita' ? Sono strastupita per la pazienza che dimostrano le forze dell'ordine, per come sono trattate, per le campagne di odio che spessissimo vengono lanciate contro di loro,per l'ipocrisia di chi le comanda.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 16/04/2015 - 13:07

@Euterpe,non confonderei la legittima libertà d'opinione che resta un volare assoluto,sempre,con l'inopportuna volgarità scritta dal poliziotto in questione e condivisa dal capo della mobile di cagliari.Come non bastasse andrebbe ricordato che i pubblici funzionari(nella fattispecie forze dell'ordine)sono soggetti per regolamenti ministeriali ad alcune restrizioni specifiche sulle pubbliche dichiarazioni al riguardo dello svolgimento delle propre funzioni,questo per autotutelarsi.Inopportuni ed improvvidi entrambi,oggi pagano.Quanto a ciò che pè avvenuto all'interno della scuola diaz oggi c'è una sentenza che ne chiarisce una volta per tutte le dinamiche e le responsabilità,con buona pace delle dichiarazioni delle singole parti,qualunque esse siano.

Giorgio Colomba

Gio, 16/04/2015 - 13:21

Il "Leviatano", scritto da Thomas Hobbes a metà del XVII secolo, raffigura lo Stato come un tronfio corpaccione da cui pendono a mo' di piccole membra i cittadini-sudditi ed in cui, secondo Wikipedia, "l'autorità dello Stato è pari alla porzione di libertà individuale che ognuno gli delega con la rinunzia, per vivere in pace, ad esercitare i corrispondenti diritti collegati a tale libertà". Noi italiani abbiamo abdicato ai diritti per avere la pace ed invece i regimetti gauchisti - per dirla con Churchill - ci hanno tolto gli uni e l'altra.

steali

Gio, 16/04/2015 - 13:21

x uno solo..." personalmente credo sia stata una forzatura e carenza di verità tra i documenti presentati per far valere la questione di tortura , sceneggiate in gran parte messe su due piedi davanti a fotografi e telecronisti" Veramente le prove false, le molotov, davanti alle telecamere le presentarano i poliziotti!!!

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Gio, 16/04/2015 - 13:21

Mettiamo il padre di Carlo Giuliani a capo della Polizia, un rom ministro dellìnterno, sostituiamo agenti di P.S. e Carabinieri con no-TAV, zingari e illegali senza documenti: sarebbe poi l'Italia abbastanza democratica per questa gente? La maggior parte dei reati, eccettuato il falso in bilancio, sono già stati depenalizzati, una buona partenza. Cambiami l'Inno Nazionale in: "illegali d'Italia, la feccia s'è desta... che paradiso!!! PIENA SOLIDARIETÁ A TUTTE LE FORZE DI POLIZIA:

macchiapam

Gio, 16/04/2015 - 13:26

Bene: d'ora in poi, per contrastare black-blok e analoghi mascalzoni manderemo suore e crocerossine.

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Gio, 16/04/2015 - 13:27

La scuola Diaz era il centro di raccolta dei collettivi comunisti e dei cosiddetti antagonisti tutta gente organizzata dalla sinistra che ha sfasciato Genova con la speranza di far cadere il governo Berlusconi appena eletto. Questi delinquenti mettevano la maschera nera partecipavano alla sarabanda contro la polizia e poi in abiti borghesi rientravano alla Diaz per riposare ricevere ordini , farsi qualche canna assieme alle compagne e non solo canne...e poi via di nuovo in strada ad assalire gli sporchi fascisti ...

Palllino

Gio, 16/04/2015 - 13:27

Nessuno saprra mai come sono andati i fatti relmente Il problema e' che se la Polizia si comporta in un certo modo e' perche' e' stata istruita a comportarsi cosi'.. Certo che come stanno le cose se io fossi un Poliziotto e dovessi intervenire avrei cura di marcare visita il giorno prima!!!!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 16/04/2015 - 13:32

Gentile Agrippina, se la libertà d'opinione resta solo riconosciuto come valore, ma non inverato, è un ennesimo atto d'ipocrisia.Le restrizioni specifiche dei pubblici ufficiali vengono invocate solo nel caso di un povero poliziotto, infatti i magistrati, ad esempio, sembra esserne esentati e nessuno trova da ridire.Io non ho fiducia nella sentenza né della magistratura italiana politicizzata né di organismi giudicanti stranieri. Sarò ancora libera di esprimere questa mia opinione o corro anch'io il pericolo di essere 'sospesa dal servizio'?

little hawks

Gio, 16/04/2015 - 13:43

I delinquenti in Italia sono tutelati in modo incredibile, i servitori dello Stato sono trattati come pezze da piedi. Tutta colpa di avvocati e magistrati che impediscono la giusta punizione tempestiva dei rei per mantenere il loro potere e la loro ricchezza personale. Quando una persona può svellere i sampietrini, o brandire un estintore e tirarli addosso alla polizia certa che comunque rimarrà a piede libero, dove va la società civile?

gedeone@libero.it

Gio, 16/04/2015 - 13:46

Nulla di nuovo sotto il sole: Pansa ha applicato il verbo dei suoi capi alfano e renzi che è """forte con i deboli e deboli con i forti""". Nell'esprimere solidarietà all'agente Tortosa, lo invito a votare ancora...PD...

plaunad

Gio, 16/04/2015 - 13:50

Che nessun sinistro osi piú parlare di libertá di espressione. QUESTA SI CHIAMA DITTATURA !

briegel70

Gio, 16/04/2015 - 13:51

@ Markoss hai delle PROVE per sostenere quanto affermi ??? Oppure sono "chiacchiere da bar" ?

Ritratto di charry_red_wine

charry_red_wine

Gio, 16/04/2015 - 13:54

sospeso per un mi piace? mah!!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 16/04/2015 - 13:57

@Palllino- Ottimo consiglio: marcare visita in massa.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Gio, 16/04/2015 - 14:00

Interessante lo scambio Agrippina-Euterpe, ma con la faziosità ed il pregiudizio non si va da nessuna parte!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 16/04/2015 - 14:02

@macchiapam- Ma no, non sarà necessario mandare suore e crocerossine, basterà mandare Totonno58 munito di rosario...ahahah.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Gio, 16/04/2015 - 14:03

Marcare visita senza malattia è un tipico vizio italiota!

terzino

Gio, 16/04/2015 - 14:06

vietato parlare e dissentire. Conta il pensiero unico della dittatura e tutti si allineano. I balilla al confronto erano pargoletti.

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Gio, 16/04/2015 - 14:07

Un Ministro dell'Interno e un Capo della Polizia che, su sollecitazione (o ordine?) di organi di stampa ben identificabili, si mobilitano velocemente per punire un poliziotto solo per aver scritto costui qualcosa... Meglio che io taccia! Lo sanno anche i sassi che questi blog sono tutti controllati e spiati da Polizia, Carabinieri e Finanzieri. I blog sono diventati una sorta di sfogatoio dove molti italiani liberano le loro pulsioni più vere, più istintive. Finché tutta questa rabbia repressa rimane limitata al mero digitare su una tastiera, tutto bene. Nel senso che le sommosse, le rivolte di piazza per ora non ci saranno. E nei palazzi del Potere - come dire - dormono sonni tranquilli. (continua)

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Gio, 16/04/2015 - 14:08

(riprende) Certo, da come Ministro e Capo della Polizia hanno reagito con solerzia a questa vicenda, si chiede ai due illustri signori che altrettanta solerzia sia messa in atto quando ci sono atti criminali da stroncare sul nascere. Evidentemente, per i due illustri signori, le rapine, i furti, gli omicidi, le violenze, le truffe, i vandalismi, ecc. sono meno importanti di un poliziotto che scrive qualche sciocchezza sul web. A dir poco assurdo! Povera Italia.

apostata

Gio, 16/04/2015 - 14:15

Mi piacerebbe avere la testimonianza di un ex manifestante, ora maturo padre di famiglia, il suo parere ponderato a distanza di tanto tempo, sul diritto di mettere a ferro e fuco una città, d’impedire lo svolgimento del g8, di devastare strade, negozi, vetrine, di ferire con spranghe poliziotti. Ricordo l’impressione per la morte del giovane che voleva lanciare l’estintore contro un poliziotto, gli incredibili commenti e il crescere, con forza, di una verità politica. Io all’epoca pensai che si fosse trattato di tentativo riuscito di suicidio.

Sapere Aude

Gio, 16/04/2015 - 14:17

Alla prossima manifestazione degli incapucciati di fronte a Montecitorio, che i poliziotti lascino entrare la marmaglia a fare giustizia sommaria. Chi poi è stato pestato bene può legiferare con convinzione di causa sul da farsi.

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Gio, 16/04/2015 - 14:26

Grande errore da parte del capo della polizia quello di sospendere l'agente Fabio Tortosa e la rimozione del capo della mobile di Cagliari, si tratta di un palese messaggio di incoraggiamento per coloro che manifestano con violenza, per coloro che distruggono le nostre città e che non rispettano le leggi, si tratta contemporaneamente di un messaggio demoralizzante, contrproducente per le forze dell'ordine. I vanno fatti al miope capo della polizia che un domani ne dovrà di certo pagare le conseguenze.

morghj

Gio, 16/04/2015 - 14:26

Una schiufosissima dittatura di sinistra, ecco a cosa siamo giunti!! E' da tempo che vado dicendo che un governo monocolore pd (checchè ne dica quella miserrima persona che risponde al nome di angelino bovino), che ha carpito il potere con la menzogna e l'inganno, che sta trascinando questo paese nel disastro assoluto (tasse alle stelle, disoccupazione ai massimi di sempre,ruberie senza fine, disastri ambientali interminabili, invasione e colonizzazione africana ecc. ecc.) Dimostra ogni giorno di più di privare il popolo italiano della proprie libertà fondamentali, una di queste è la libertà di pensiero e di espressionbe. Ma penso che la corda sia oramai arrivata in prossimità del punto di rottura, e voglio sperare che quando la maggioranza delle persone non ne potrà più, con un altro governo, non ci si dimenticheranno le nefandezze perpetrate in questi anni e si procederà a ristabilire uno stato di diritto e di libertà.

Totonno58

Gio, 16/04/2015 - 14:28

@Euterpe...grazie per la citazione però vedo che non mi vuoi più bene...trascuri i miei posts quando mi rivolgo a te...:(:(:(

map49

Gio, 16/04/2015 - 14:29

chi non solo deve essere sospeso ma cacciato è pansa,detto questo quello che + mi rattrista è silenzio dei colleghi e dei sindacati stile mafioso.

briegel70

Gio, 16/04/2015 - 14:32

@ apostata Peccato che non sia stato torto neanche un capello a chi ha messo a ferro e fuoco Genova. Come accade ai VILI, si fa i PAVIDI con i forti e i forti con gli INDIFESI. Per cui, chi distruggeva Genova era INDISTURBATO mentre chi era DISARMATO e DORMIVA nella scuola Diaz è stato massacrato di botte. CONIGLI con i forti e LEONI con i deboli. Complimenti !

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 16/04/2015 - 14:35

@Patchonki- Eh sì, abbiamo proprio bisogno di un moralista da Boston (?), perché qui in Italia ne abbiamo pochi...

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Gio, 16/04/2015 - 14:42

briegel70 Gio, 16/04/2015 - 13:51 @ Markoss hai delle PROVE per sostenere quanto affermi ??? Oppure sono "chiacchiere da bar" ? MA PIANTALA CHE LO HANNO CAPITO ANCHE I SASSI COSA E' SUCCESSO .

giseppe48

Gio, 16/04/2015 - 14:46

Quando dici quello che pensi ti sospendono .siamo governati da ipocriti e fallllllllitttttti

sowdust

Gio, 16/04/2015 - 14:49

Eccolo qua! Lo stuolo di poliziotti che viene a difendere il kompagno poliziotto. "Come accade ai VILI, si fa i PAVIDI con i forti e i forti con gli INDIFESI".... fatevi schifo va'! Voi con le pistole e i manganelli a torturare donne, vecchi e giovani NEL SONNO.........

Ritratto di PSG1-a1

PSG1-a1

Gio, 16/04/2015 - 14:49

Io mi propongo come VOLONTARIO PER RIFARE QUELLO CHE HA (SACROSANTAMENTE) FATTO L'AGENTE TORTOSA NELLA SCUOLA "DIAZ"... Anzi se nella suddetta scuola, CI METTESSERO PURE GLI ATTUALI GOVERNANTI, POTREI PURE PAGARE PER COMPIERE IL "MIO DOVERE"...

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 16/04/2015 - 14:54

Non sappiamo cosa sia accaduto in quella scuola e chi abbia pestato senza misura i malcapitati. Sappiamo, per altro, che in quella scuola non tutti dovevano essere delle mammole, stanti i disordini senza freno provocati per giorni dai manifestanti in Genova. L'agente sospeso ha la colpa di aver manifestato il suo disagio di fronte ad una decisione che lo ha colpito facendo anche di lui un mostro, un torturatore, mentre invece egli non si sente tale e probabilmente non lo è stato. Quale sia "tutta" la verità non si saprà mai, ma il risultato finale è molto pesante per la Polizia, direi distruttivo. Una domanda: nessuno ricorda chi fosse l’alto personaggio che in quei giorni rappresentava il governo a Genova?

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Gio, 16/04/2015 - 14:54

In un Paese di ipocriti, governato da ipocriti solo chi dice la verità viene punito: questa è l'Italia

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 16/04/2015 - 14:57

briegel70,lei si e' perso per strada le precedenti sentenze che hanno condannato diversi di quei delinquenti devastatori,sentenze e condanne al carcare che stanno ancora,giustamente,scontando.Ecco,se a lei manca parte di questa lunga storia,si astenga dall'avventurarsi in giudizi che sembrerebbero piu' pre-giudizi.Dopotutto a genova ci furono delinquenti mascherati da una parte che vigliaccamente si fecero scudo fei manifestanti piu' civili e pacifici,ed alcuni(pochi per fortuna)delinquenti in divisa dall'altra che pensarono bene di randellare anche chi non c'entrava nulla.Oggi finalmente pagano gli uni e gli altri.

Ritratto di aresfin

aresfin

Gio, 16/04/2015 - 15:06

@ANGELO LIBERO 70: l'ipocrisia e la faziosità tua e dei tuoi sodali amici kompagnucci non ha eguali. Avrei voluto leggere i tuoi grandi e banali ragionamenti se a morire fosse stato il carabiniere per mano di quel bravo ragazzo di Giuliani. Vergognatevi, infami!

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Gio, 16/04/2015 - 15:09

@MrBlonde-Anch’io, facendo un'eccezione, visto che non mi rivolgo mai a dei squallidi anonimi, rispondo a lei x tutti (moltissimi): il superbranco di DELINQUENTI sono e restano i facinorosi ipocriti e vigliacchi camuffati da contestatori che a Genova, come in qualsiasi altra occasione, premeditatamente organizzati dalle frange più oltranziste del residuale e putrido COMUNISMO ITALIANO, non perdono occasione di comportarsi da luridi escrementi della peggiore società. Per dire quello che ha detto non ho alcun timore di ritenerla un elemento di quel branco. E adesso sparisca.

scott

Gio, 16/04/2015 - 15:19

Colpisce di piu' che in questo paese vieni cacciato non per quello che fai ma per quello che sei.

linoalo1

Gio, 16/04/2015 - 15:22

Poverino!E' stato obbligato!Comunque,quello che dice una bocca,molto spesso,è diverso da quello che si pensa veramente,specie in questa Democrazia Comunista !

Ritratto di computerinside

computerinside

Gio, 16/04/2015 - 15:22

dire che giuliani faccia schifo anche ai vermi ovviamente è una cosa sbagliata! dire che giuliani facesse bene a volere sbattere un estintore ripeto un estintore in faccia a un ragazzo più o meno della sua età è sbagliato.nessuna legge autorizza i privati cittadini ad assalire carabinieri e polizia ! allora non facciamo divenire un eroe un esagitato e cerchiamo pure di non offendere i morti.

Ritratto di Fritz49

Fritz49

Gio, 16/04/2015 - 15:25

Avete ragione, è giusto che il poliziotto faccia il suo dovere contro chi sfascia e distrugge una città. L'importante è che usi gli stessi metodi contro chi evade,corrompe,fa i falsi in bilancio.Perchè questi signori distruggono una nazione.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Gio, 16/04/2015 - 15:34

Meglio un moralista coerente che un fazioso con pregiudizi! Da Boston o da Roma non cambia molto! Saluti

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 16/04/2015 - 15:39

Dire la verità in Italia è cosa pericolosa. Bisogna essere delle persone oneste e coraggiose per farlo. Il poliziotto ha dimenticato che siamo nella Repubblica delle banane. Domina il manto dell'ipocrisia e della falsità, chi si permette di sgarrare ha chiuso.

abocca55

Gio, 16/04/2015 - 15:41

Io spero che Renzi sia dalla parte dei Cittadini onesti Italiani, il che vuol dire a difesa delle Forze dell'Ordine e contro la sentenza della corte europea. Si trattò di un giorno di guerriglia cruenta voluta da quelle forze organizzate con finalità distruttive, che tutti conosciamo. E in guerriglia ci sono vittime da ambo le parti, ma i cittadini stanno dalla parte giusta, dei tutori dell'ordine. Nessuna nazione europea è riuscita finora ad estirpare questo demone difeso dai buonisti che poi sono i veri oscuri. Ancora indecorosamente, invece di condannare il figlio, i giuliani fanno la voce grossa. Che vergogna!

abocca55

Gio, 16/04/2015 - 15:42

E spero che Mattarellum non difenda i violenti e i delinquenti.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Gio, 16/04/2015 - 15:49

Ha sbagliato, doveva dire che non si sarebbe dovuti arrivare a tanto, in un Pese normale i "manifestanti" violenti sarebbero stati fermati con le buone o le cattive durante gli scontri.

abocca55

Gio, 16/04/2015 - 15:52

E il cattocomunista alfano non dice una parola a difesa delle Forze dell'Ordine.

Ritratto di sgnorrossi

sgnorrossi

Gio, 16/04/2015 - 15:54

no l'hanno sospeso perché vota PD! è un chiaro accanimento contro i difensori del proletariato :)

curiosity1

Gio, 16/04/2015 - 16:06

Ma che andate dicendo? Appena pochi giorni fa una sentenza ha stabilito che la polizia alal Diaz ha torturato i presenti? E' forse questo che la polizia e lo stato deve fare? E' questo il modo di fare giustizia? Il sig. Tortosa al posto di fare il bulletto ieri e la vittima oggi dovrebbe solo chiedere scusa per i fatti accaduti alla Diaz e poi rassegnare le dimissioni (ma non per quello che ha detto, ma per quello che ha fatto alla Diaz). Solo così si riguadagnerà il mio rispetto. E così dovrebbero fare anche tutti gli altri che hanno compiuto le torture della Diaz, a partire da chi ha autorizzato la "missione" fino agli esecutori materiale.

Giorgiopin

Gio, 16/04/2015 - 16:16

tuteliamo la polizia. mi pare si stiano tutelando invece i delinquenti che hanno messo a soqquadro genova. giuliani? avete dimenticato cosa faceva? se l'è cercata tutta.....

unosolo

Gio, 16/04/2015 - 16:16

al " copia e incolla " i Poliziotti raccolsero quelle prove e lo sa bene , altro che erano false , I poliziotti non portano bombe carta , bilie d'acciaio , bottiglie piene di materiale infiammabile , ma trovandolo nei spazi della Diaz sono stati costretti a sequestrarlo e da li che è stato girato delle prove fasulle , la Diaz era ( sostengo ) un rifugi da persone favorevoli alla contestazione o vicine ai no global , li si deve indagare non verso chi lavora per la sicurezza di tutta la Nazione , unico Paese che non difende la polizia. Fabio Tolosa merita di essere tutelato e difeso . Altrimenti deve essere candidato con chi lo difende per le prossime elezioni altro che sospendere.

EFISIOPIRAS

Gio, 16/04/2015 - 16:23

Secondo me, il poliziotto andrebbe, invece, premiato .Vi siete mai chiesti di che cosa vivono i noglobal, chi li foraggia, chi li fa girare come marionette ? Meditate, gente, meditate.

SASSARI3

Gio, 16/04/2015 - 16:34

Non so esattamante cosa sia accaduto nel momento in cui la polizia ha varcato quel portone, ma torniamo leggermente indietro, i poliziotti sono stati inviati alla Diaz per effettuare un controllo su coce e persone all'interno di un "locale pubblico", gli occupanti si sono "rifiutati" d'aprire, giustamente si è proceduto a sfondare il portone, durante questa operazione gli "innocenti" dalle finestre proferivano frasi "d'amore" e "regalavano" addosso agli agenti ogni sorta di oggetto a portata di mano comprese "deiezioni umane". Una volta dentro avrebbero dovuto abbraciarsi fraternamente? Non guardiamo le cose solo da un punto di vista (quello dei compagni).

Magicoilgiornale

Gio, 16/04/2015 - 16:49

Ha detto cio' che non poteva sire

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Gio, 16/04/2015 - 17:05

La verità vive un momento davvero buio. L'ipocrisia regna sovrana in questa nostra Italia, violentata dal buonismo sinistro e catto-comunista. Sono convinto che tutto l'astio che traspare da questo pezzo nei confronti della Polizia, prima o poi nuocerà al sedicente Stato e a chi si è affrettato a twittare compulsamente: "Abbiamo fatto presto e bene". Dopo tutto questo darsi da fare per imbavagliare e legare le mani alla Polizia, vorrò vedere con che coraggio si chiederà ancora alla stessa di agire per affrontare delinquenti e barbari nelle future sommosse. E con che animo e con quali atti i tutori dell'ordine in futuro proteggeranno o difenderanno le sedicenti istituzioni e i rappresentanti delle stesse.Resteremo trepidanti in attesa per vedere ciò che succederà.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 16/04/2015 - 17:32

Visto che vota per il pd gli sta bene.

ciannosecco

Gio, 16/04/2015 - 17:34

"Agrippina" Gentilissima,avrei tanto voluto dare un like al suo commento,ma sono costretto a desistere.Non vorrei essere anch'io, trasferito o sanzionato.Saluti.

Blueray

Gio, 16/04/2015 - 17:41

Non è un problema di illiberalità. Ritengo sia stato sospeso perché le esternazioni per fatti attinenti il servizio, giuste o sbagliate, condivisibili o no, non sono consentite ai poliziotti né ai magistrati né ai dirigenti e funzionari pubblici. Ciò per non alterare o pregiudicare la linea dell'amministrazione di appartenenza che prevale sempre sulle personali considerazioni del singolo soggetto, ribadisco anche se giuste e/o legittime.

Giacinto49

Gio, 16/04/2015 - 17:57

VEVGOGNA, VEVGOGNA, VEVGOGNA, con relative mossette e cinguettii!! Immediata la risposta delle nostre "sane" istituzioni!! E quanti applausi!! Avrete voglia a mangiare kebab e pregare a pecoroni!!!

Ritratto di lenin

lenin

Gio, 16/04/2015 - 18:20

...questa è la fine che dovranno fare tutti quei cog..ni che hanno partecipato al massacro della Diaz e della Bolzaneto....avanti cosi...bene la sopesnione dle questore di cagliari...

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 16/04/2015 - 18:32

@Blueray- Che bel linguaggio, il suo! Spero lo abbia usato anche in altre occasioni, riferendosi ad altri soggetti della pubblica amministrazione.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Gio, 16/04/2015 - 18:49

...A Genova, in quei giorni, c'era molta gente di troppo, armata di "estintori". Tutto questo grazie all'incapacità dei vari governi di disfarsi dei tanti nemici interni.

onurb

Gio, 16/04/2015 - 18:49

L'Italia è un paese da cui le persone ancora sane di mente dovrebbero andarsene, dopo aver mandato un bel vaffa, che la corte costituzionale ha sentenziato non doversi sanzionare, a tutto il ciarpame cattocomunista che lo infesta.

brancati66

Gio, 16/04/2015 - 18:50

A tutti coloro che difendono e giustificano Tortosa & Co. faccio notare che alla Diaz i poliziotti hanno pestato gente che con gli scontri non c'entrava nulla. Quindi di cosa parlate?

tzilighelta

Gio, 16/04/2015 - 18:53

sospeso è poco, un tipo così è un soggetto socialmente pericoloso, congedato con disonore, questa è la pena giusta! I trogloditi ignoranti che tifano per lui andrebbero censiti e schedati! Sassari3 bel pecorone che sei, ti ricordo solo che le molotov dentro la Diaz le ha portate un poliziotto (filmato e condannato) il finto accoltellamento anche quello è stato identificato, tutti poliziotti pericolosi per l'umanità intera, anche per voi bananas poveri sottosviluppati!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 16/04/2015 - 18:55

@sowdust- stia tranquillo e speranzoso, tra poco non dovremo subire la violenza dei poliziotti italiani, essi saranno sostituiti dalle mammolette dell'Isis. Spero che questa prospettiva le sia di conforto.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 16/04/2015 - 18:58

I sostenitori dei Rambo in divisa perseverano ad evitare ogni discussione incentrata unicamente sul caso Diaz con la consueta e stantìa tecnica dell’aggiramento, anche a costo di apparire particolarmente ottusi. E allora cerchiamo di stabilire alcuni punti fermi.. 1. Il caso Diaz, al pari dei fatti di Bolzaneto, è qualcosa di specifico e circoscritto rispetto a quanto avvenne durante i giorni del G8. Prendere una manganellata dalla polizia durante degli scontri di piazza, anche senza aver contribuito a creare quei disordini, è qualcosa che non suscita più di tanto clamore per quanto non sia giustificabile ne’ aupicabile per nessuno. Nella concitazione degli eventi, durante i quali gli stessi agenti di polizia vengono attaccati dai manifestanti, può succedere che un manganello finisca sulla testa sbagliata. Non era questo in clima alla Diaz durante l’irruzione delle forze dell’ordine; (continua)

onurb

Gio, 16/04/2015 - 18:58

Blueray. Nel tuo post delle 17.41, ben argomentato ed espresso in un linguaggio equilibrato, c'è qualcosa che non mi quadra: perché se esprimo un'opinione che non offende nessuno, che non contravviene a nessun ordine dei superiori, che è, secondo ciò che tu stesso affermi, giusta e legittima, e dunque ha tutti i canoni per rientrare in quella manifestazione del proprio pensiero che è tutelato dall'art. 21 della costituzione più bella del mondo (Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione), perché, ripeto, dovrei essere sanzionato con la sospensione dal servizio?

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 16/04/2015 - 18:59

(2: continua) 2. La presunta sassaiola da parte degli occupanti della Diaz nei confronti di una volante, che rappresentò in pretesto per l’irruzione, non trovò riscontri in fase processuale. Il vice questore aggiunto Di Bernardini, che per primo parlò di quell’attacco contro le forze dell’ordine, smentì successivamente di avervi assistito di persona ma di avere appreso la notizia da altri agenti. Nessuno di costoro si presentò a deporre ne’ furono mai identidicati, e nessuna perizia sull’auto oggetto del presunto lancio di oggetti venne eseguita. 3. La presunta coltellata ricevuta dall’agente Nucera durante l’irruzione è stata smentita prima da una perizia eseguita dal RIS di Parma e successivamente da una sentenza di un tribunale che lo ha condannato a tre anni e otto mesi per falso e calunnia. (continua)

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 16/04/2015 - 18:59

(3: continua) Anche volendo credere alla versione fornita dall’agente è singolare pensare che, avendo tra le mani finalmente la “pistola fumante”, ovvero un individuo che aveva attentato alla sua vita, assieme al suo collega Panzieri (anch’egli condannato) se lo sia lasciato sfuggire sotto il naso. Per la cronaca, pur avendo arrestato tutti gli occupanti della scuola nessuno si prese la briga di individuare il presunto attentatore. 4. Altre condanne penali furono inflitte ai due dirigenti della Polizia, Pietro Troiani e Michele Burgio, che introdussere all’interno della scuola le bottiglie molotov attribuendone il possesso agli occupanti; 5. Nessuno degli occupanti è stato condannato ne’ indagato per presunti reati. Non esistono indizi che che qualcuno di loro avesse partecipato agli scontri di piazza avvenuti durante le giornate precedenti. Fra le persone brutalmente picchiate molti giovani stranieri, giornalisti, donne, un uomo anziano. (continua)

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 16/04/2015 - 19:03

(4: continua) P.S. Mi permetto di aggiungere una mia nota a costo di apparire romantico e nel contempo sessista: picchiare una donna è un gesto di estrema vigliaccheria a prescindere... farlo con indosso una divisa è da scarafaggi (chiedo scusa agli insetti)! 6. in Italia, e in tutto il mondo civile, nessuno può impunemente malmenare chicchessia senza giustificato motivo, soprattutto in maniera così atroce come avvenuto alla Diaz tanto da rischiare di uccidere qualcuno. Il fatto che i carnefici fossero anche agenti di polizia giustifica termini come “macelleria messicana” e “tortura”. 7. I fatti avvenuti alla Diaz sono ormai appurati, anche dalla sentenza dei tribunali peraltro decisamente tenue nei confronti di molti degli imputati di quello scempio. (continua)

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 16/04/2015 - 19:05

(5: continua) Le alte sfere se la sono cavata per il rotto della cuffia, alla fine a pagare sono stati in 25 tra i quali funzionari del Viminale, della polizia e solo quei pochi maldestri agenti che si sono fatti riprendere a portare le bottiglie molotov e ad autonfliggersi una coltellata sul giubotto antiproiettile. Gli altri sono rimasti zitti zitti nell’ombra... l’unico che sembrava avesse rivendicato con orgoglio i propri istinti bestiali si è ravveduto nel giro di poche ore, iniziando a piagniucolare che lui non aveva fatto nulla di male, che nulla aveva notato al di fuori della norma spingendosi fino a chiedere scusa per le ingiurie rivolte a Carlo Giuliani. Ma, nonostante le pene tenui comminate ai colpevoli, le motivazioni della sentenza in cassazione appaiono chiari e forti: “Un massacro ingiustificabile“, “una pura esplosione di violenza, “La condotta violenta della polizia ha gettato discredito sulla Nazione agli occhi del mondo intero”. (continua)

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 16/04/2015 - 19:06

(6: continua) E a seguire le dichiarazioni del capo della polizia Manganelli: “E’ il momento delle scuse” e per ultimo la sentenza della Corte di Strasburgo che ci condanna per l’assenza della parola “tortura” nel nostro codice penale. Quello che è successo che chiaro come il sole nella sua drammatica semplicità, anche senza l’illusione che mandanti e carnefici possano farsi avanti per dire “Si ! L’ho fatto... si! L’ho ordinato”. E’ chiaro per tutti tranne che per i soliti frequentatori di questo blog che, imperterriti e con voce belante, proseguono con la loro litania vuota e fuori da ogni discorso logico: “Hanno fatto bene... quelli avevano distrutto Genova!”. (Grazie al moderatore per la pubblicazione)

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 16/04/2015 - 19:18

@brancati66- La gente che 'non c'entrava nulla' si trovava nella caserma per gita di piacere?

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 16/04/2015 - 19:18

@brancati66- La gente che 'non c'entrava nulla' si trovava nella caserma per gita di piacere?

Pinozzo

Gio, 16/04/2015 - 19:23

Oooh-la, ottimo, anche se la punizione e' lieve mandiamo un messaggio, iniziamo a ripulire la polizia da questi elementi psicopatici fascisteggianti che disonorano la divisa.

Ritratto di hardcock

hardcock

Gio, 16/04/2015 - 19:28

Chiedo a tutti I poliziotti ridotti ormai a carne da macello di rovesciare questa novella monarchia dove I nobili (gli ammanicati al partito)sono nobili e gli altri non sono un cxxxo. Aiutateci ad innalzare la ghigliottina per la Boldrini

@ollel63

Gio, 16/04/2015 - 19:30

questo non è uno stato governato civilmente , è uno stato governato da strxxxi

giovaneitalia

Gio, 16/04/2015 - 19:46

Non so se chi entra quella notte in quella scuola ha fatto degli abusi. Sappiamo per tutti che, chi quella notte era in quella scuola dei manifestanti, poco prima aveva per certa danneggiato una città intera e anche più! Povera Italia e povero poliziotto

Giacinto49

Gio, 16/04/2015 - 20:20

Dreamer 66 - Del Suo commento a puntate due cose mi preme di segnalare: Il commento di Blueray, ragionevole e realistico, lo interpreta in maniera personale; l'esito dei processi, nel nostro Paese, spesso, non è tanto condizionato dai come e perché ma soprattutto dall'orientamento politico degli interessati. Cordiali saluti.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 16/04/2015 - 20:36

Tzilighelta, ma non ti riesce proprio di esprimere le tue opinioni senza scadere nell'offesa per coloro che , come te, usufruiscono della libertà di espressione, a prescindere dal colore politico?

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Gio, 16/04/2015 - 21:08

Ma si, Alfano, facciamo Giuliani santo subito, suo padre Papa, Luxuria Miss Italia, la Boldrini consol(a) dell'ISIS in Italistan e tu puoi continuare a fare il doppio lavoro di stuoino di Fonzie e utile idiota per tutti.

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Gio, 16/04/2015 - 21:52

@Dreamer: "Fra le persone brutalmente picchiate molti giovani stranieri, giornalisti, donne, un uomo anziano". Domanda semplice semplice: che ci facevano i malmenati in una scuola pubblica, di notte, senza posti letto e servizi igienici proporzionati al numero dei presenti ? Perchè non hanno alloggiato nelle numerose pensioni, campeggi o tensostrutture di Genova, evitando concentrazioni in luoghi INOPPORTUNI e notoriamente INADATTI al pernottamento ? Sarebbe anche ora di smettere di usare le scuole pubbliche, già disastrate per conto loro, come dormitori gratuiti, lasciandole poi sporche e luride come discariche. Alla tortura psicologica degli alunni ritornati in classe il "giorno dopo", nel vedere lo scempio dei loro banchi e servizi igienici, non ha pensato nessuno.

Antonio43

Gio, 16/04/2015 - 22:40

Se non ricordo male, quando la polizia arrivò sotto la scuola Diaz, molti dimostranti erano alle finestre già pronti a darle il benvenuto con cori, insulti e lancio di oggetti vari. I poliziotti quando entrarono rendettero la pariglia con gli interessi, magari troppi. Erano già tre giorni che le prendevano, hanno pensato, male, di rifarsi. Rimane il mistero di chi volle che non fosse preso nessuno di quei farabutti in nero, incredibile, la polizia era sempre dalla parte opposta di quella dove quei facinorosi mettevano a soqquadro, benchè ci fossero segnalazioni dei cittadini. De Gennaro non può essere immune, come fa se no a ritrovarsi addirittura sulla poltrona di Finmeccanica.

correnticalde

Gio, 16/04/2015 - 22:52

Il dott. Angelino Alfano torni, per favore, alla Cattolica a ripassare i fondamenti della Costituzione. Nella fretta di fare 'presto e bene' ha forse dimenticato la Costituzione Italiana che all'ART. 21. cita "Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione". Solidarietà al sig. Tortosa che, prima ancora di essere un agente, è un cittadino che manifesta liberamente il proprio pensiero.

venessia

Gio, 16/04/2015 - 22:56

le persone oneste trovano sempre un lavoro

Maximo.Meridio

Gio, 16/04/2015 - 23:09

alfano deve andarsene subito. Viva la Polizia e abbasso i delinquenti noglobal.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 16/04/2015 - 23:45

Ero d'accordissimo con questo poliziotto finché non ha detto di aver votato per il PD. Un poliziotto che da una vita viene sbeffeggiato dalla sinistra, malmenato da no global protetti dalla sinistra, attaccato dai farabutti dei centri ASOCIALI di tutta Italia, finanziati e protetti dalla sinistra, VA A VOTARE PER IL PD? ALLORA CARO POLIZIOTTO SEI UN POVERO MASOCHISTA.

roberto zanella

Gio, 16/04/2015 - 23:46

quel somaro di Alfano allevato da quel somaro di Berlusconi...dovrebbe la destra se fosse destra chiedere le dimmisioni di questo sign Pansa eletto dalla politica...speriamo che Il Giornale apra un CC su cui versare del denaro per lo stipendio del sig.Tortosa

roberto zanella

Gio, 16/04/2015 - 23:48

bene...sappiano i poliziotti come la pensa Alfano....ricordatevelo poliziotti a futura memoria....

Ritratto di nero60

nero60

Ven, 17/04/2015 - 00:22

italiani, bisogna combattere per avere gli stessi diritti dei rom e clandestini.

Ritratto di nero60

nero60

Ven, 17/04/2015 - 00:30

dreamer66 come diceva paolo limiti :MA CHE BELLE PAROLE!!!!!!!

Ritratto di filatelico

filatelico

Ven, 17/04/2015 - 04:25

I disordini a Genova furono abilmente orchestrati sai comunisti per far cadere il Governo Berlusconi !!! Volevano fare il bis di quello accaduto del governo Tambroni del 1960 !!! VERGOGNA !!!

Massimo Bocci

Ven, 17/04/2015 - 06:35

Certo a questo galantuomo Italiano!!! Che aveva??? Ha scelto di servire il proprio paese non per lucro!!! Un po' di scuola IPOCRITA di regime gli andava fatta, lui da servitore del Regime deve solo obbedire a gli ordini, non ha il diritto di esprimere opignoni di pensare, specialmente se le opignoni che ha sono vere, veritiere e non si confanno al regime di ladri che da 70 anni ci impone la loro IPOCRISIA di traditori anti Italiani,si perché in questo regime i cosiddetti servitori dello stato sono di due categorie, c'è chi lo è come lui da vero Italiano e c'è chi lo fa e lo farà sempre solo per rubare da ladro degli Italiani, dunque facciamo un po' di scuola di ipocrisia ai primi Cristi.

Opaline67

Ven, 17/04/2015 - 09:02

Basta avere il coraggio [perché ce ne vuole di coraggio visto che poi o salti un pasto o non prendi sonno dallo schifo] per guardare negli occhi il pesce abissale [alias Alfano]per capire che la sua mente é ottenebrata da un abisso di ........ Farebbe danni immani dovunque gravitasse l'omopesce

steali

Ven, 17/04/2015 - 09:08

x unosolo da "copiaincolla".... Che le molotov furono portate all'interno della scuola diaz lo dice una sentenza che condannò i due agenti che le introdussero all'interno dell'edificio. Il famoso giubetto in cui si evidenziava la presunta coltellata è un falso e l'agente fu condannato. Le famose armi improprie, picconi e altri utensili, trovate all'interno della scuola non erano dei manifestanti ma della ditta che stava eseguendo lavori di manutenzione. Per ultimo perchè il primo giorno del g8, la mattina, gli agenti come tortosa non intervennero quando i black blok misero a fero e fuoco la città? Paura o lasciati fare per alzare la tensione? Kossiga docet!!!

Gianni Cinarelli

Ven, 17/04/2015 - 09:27

La violenza non va mai esercitata. L'etimologia accorre a sostegno: col termine si indica e quindi si accetta un eccesso,pertanto un uso spropositato, della forza.E questo è deprecabile sia quando ad esercitare violenza siano le forze dell'ordine sia quando chiccessia ed a qualsiasi scopo si avvale della stessa nel creare disordine. Probabilmente, nella circostanza, vi fu abuso da entrambe le parti.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 17/04/2015 - 12:05

ellebor0: evidentemente siamo rimasti a corto di argomentazioni per recriminare sul fatto che la Diaz non fosse un luogo adatto per dormirci! Pensi sia una valida giustificazione per quel brutale pestaggio??? Per la cronaca la scuola fu messa a disposizione dal comune di Genova come dormitorio, sede del media center e dell'assistenza legale dell'organismo promotore dell'evento. Banchi, sedie e computer furono si distrutti ma non dagli occupanti della scuola (che stando ai racconti se li videro invece lanciare addosso da alcuni agenti). Spero non vorrai recriminare anche sul fatto che gli occupanti non abbiano provveduto a pulire muri e pavimenti dal proprio sangue prima di essere smistati in ospedale o a Bolzaneto.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 17/04/2015 - 12:15

nero60: Belle parole dici? Ho semplicemente citato dei fatti concedendomi solo in apertura e nel finale un breve commento. Mi ci sono voluti sei post per una descrizione esauriente... per te è stato più facile: è stata sufficiente una riga di testo per controbattere "validamente" alle mie affermazioni.

tzilighelta

Ven, 17/04/2015 - 12:57

Euterpe, sono stato anche troppo buono, mi sono tenuto allo stesso livello del poliziotto rambo, il suo post su facebook è un delirio che solo una persona ignorante e rozza può fare, non un tutore della legge, non uno che difende i deboli, ha disonorato la divisa e spero che paghi il massimo della pena, purtroppo in tanti l'hanno fatta franca dopo essersi divertiti hanno preso in giro pure gli italiani (i più tonti) ma queste sono cose che se uno non le capisce dopo 14 anni vuol dire che non è in grado di capire! Bisogna avere il coraggio di mettere da parte l'ideologia e guardare le cose per quello che sono realmente! Se io non ho fatto niente nessuno mi può toccare, anche se simpatizzo per la parte avversa! Non siamo nel Cile di Pinochet e neanche nella Germania est prima del crollo del muro!

Totonno58

Ven, 17/04/2015 - 13:40

Di questo aspirante tronista non me ne frega niente...si può discutere quanto si vuole, c'è una sentenza ineccepibile della Corte Europea ed un'altra che attendiamo, su Bolzaneto...dico una cosa solo a titolo di cronaca: all'epoca si disse che quanto successe alla Diaz fu solo un assaggio di quello che la parte violenta della polizia (vogliamo chiamarla così per non essere faziosi?) combinò, appunto, a Bolzaneto...Forza Napoli!

Antonio43

Ven, 17/04/2015 - 15:30

Non so se Tzilighelta sia mai stato sottoposto ad uno stress come quello che hanno dovuto sopportare per giorni interi con quella intensità, le forze della polizia. La polizia doveva entrare nella Diaz per un'ispezione, ne aveva il diritto e visto che era anche un ordine, anche il dovere. Che motivo avevano i santarellini che lì dentro erano provvisoriamente alloggiati, a barricarsi dall'interno? Non sarebbe successo nulla se avessero lasciato che la polizia entrasse senza alcuna resistenza da parte loro. E' chiaro che, i poliziotti, dopo essersi beccati di tutto dalle finestre, dagli insulti a tutto il resto, quando sono entrati si sono ripagati. Era prevedibile, ma i veri responsabili non hanno pagato, nè può pagare adesso Tortosa o chiunque gli esprima solidarietà. Ma con un Alfano ed un Pansa, due marionette, in mano al sinistrume, che ti puoi aspettare! Perciò Tzilighelta datti una calmata, a Genova tu non c'eri!

Antonio43

Ven, 17/04/2015 - 17:41

e nemmeno Totonno58!

Giacinto49

Ven, 17/04/2015 - 18:11

tziligelta - 12,57. Suona stonato, nel suo commento definire "deboli" back block(?), centri sociali, anarchici e compagnia cantante, armati di mazze, pietre, molotov e perfino estintori. In tema con la premessa si potrebbe dire che: Erano andati per suonare....... Cordiali saluti.

tzilighelta

Ven, 17/04/2015 - 18:26

Antonio43 che cavolo ne sai tu di me, tu forse c'eri, no di certo! quelli come te stanno a casa seduti a godersi lo spettacolo e poi si ergono a giudici ma sempre dalla del più forte, sei troppo pavido e codardo per esporti, meglio mandare avanti gli altri tanto tu sai già con chi schierarti, e poi questi non sono argomenti per trogloditi come te, risparmiati i consigli e soprattutto non inventarti storie mai accadute, ma cosa credi che gli altri sono tutti boccaloni come te!!

tzilighelta

Ven, 17/04/2015 - 19:26

Giacinto49, ma alla Diaz non c'erano black block! Capito volpone, canta che ti passa!