Diciotti, Salvini risponde ai migranti: "Risarcimento? Gli diamo un bacio Perugina"

Il ministro dell'Interno è stato denunciato da 41 migranti eritrei e chiedono un risarcimento tra i 42mila e i 71mila euro: "Il risarcimento? Al massimo gli diamo un Bacio Perugina"

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini risponde ala denuncia dei migranti della nave Diciotti. Come scritto su Il Giornale, fonti del Viminale avevano infatti affermato che uno studio legale ha presentato denuncia a nome di 41 immigrati, chiedendo un risarcimento "tra i 42mila e i 71mila euro". Una denuncia cui nel pomeriggio ha voluto rispondere lo stesso ministro leghista con un tweet ironico.

"Mi permettete di rispondere con una grassa risata? Tutti nati il primo gennaio, tutti scomparsi, ora vorrebbero un risarcimento in denaro... BASTA prendere in giro gli italiani! La pacchia è finita e i barconi non arrivano più!". Questa la risposta ironica ma anche molto netta del leader della Lega. Cui si è aggiunta, poco dopo, una frase dalla Sardegna, dove Salvini è impegnato in questi giorni per la campagna elettorale in vista delle elezioni regionali: "Il risarcimento? Al massimo gli diamo un Bacio Perugina".

Intanto, l'avvocato Alessandro Ferrara, che cura il ricorso dei 41 eritrei, ha chiarito che si tratta di un'azione civilistica con cui si chiede di valutare "se la restrizione della libertà personale di quanti erano trattenuti sulla nave sia stata conforme ai principi fondamentali dell'ordinamento giuridico nazionale, internazionale ed europeo".

Commenti

ARGO92

Gio, 21/02/2019 - 23:32

SAREBBE MOLTO INTERESSANTE SAPERE CHI ISTRUISCE QUESTI BUZZURRI RIBUTTAYELI IN MARE QUESTI ANIMALI FORSE GLI SQUALI RIUSCIRANNO A DIGERIRLI

jey

Ven, 22/02/2019 - 00:55

Vorrei ricordare al ministro Salvini il bacio di cui accenna ha lasciato un grosso "amaro" in bocca a tanti lavoratori di quella fabbrica EX LAVORATORE 2018