Disinfestazione in alto mare: le zanzare ringraziano Raggi

Nuovi casi di Chikungunya. Comune sotto accusa: l'ordinanza è stata firmata soltanto due gioni fa

Dice la sindaca Raggi che la disinfestazione contro la zanzara chikungunya sarà fatta in tempi rapidi. L'ordinanza comunale è già stata firmata e, dunque, c'è da stare sereni. Figuriamoci. Non solo non si sa quando comincerà, ma non sono stati ancora affissi gli avvisi sulle direttive ai cittadini, non proprio dettagli.

L'impressione è che con questa giunta si sta sempre in alto mare. E in consiglio comunale c'è chi presenta il conto. «Finalmente la Raggi si è decisa a firmare l'ordinanza per la disinfestazione della zanzara chikungunya - attacca Marco Palumbo del Pd -. Ovviamente nell'ordinanza sono previste indicazioni sanitarie del tipo: non circolare per le vie durante le disinfestazioni, non stendere panni, permettere alla ditta di accedere ai giardini. La cosa strana è che una malata di annuncite come lei si sia dimenticata di pubblicare il calendario degli interventi che avvisa i romani del giorno e dell'ora nei quali dovranno tenere i predetti comportamenti. Conoscendo la furbizia usata dalla Raggi per celare la sua incompetenza, il fatto ci lascia perplessi: è una delle sue tante dimenticanze o è un modo per non far sapere che le disinfestazioni non iniziano neanche oggi? Ci risponda, ci smentisca perché sulla salute non c'è colore politico». Eppure, fa notare il consigliere comunale, tutta questa vicenda che si trascina da giorni non era una cosa tanto difficile da sbrigare. «Al piccolo Comune di Anzio - aggiunge Palumbo - è bastata una telefonata ricevuta giovedì scorso e venerdì già erano iniziate le disinfestazioni larvicite e aldulticite con ovviamente regolare pubblicazione del calendario degli interventi».

Siamo alle solite, mentre nel Lazio i casi accertati sono saliti a 27 (dati aggiornati a ieri sera) l'amministrazione grillina non trova di meglio che prendere tempo. Evidentemente l'emergenza sanitaria non preoccupa. «Tanto più - ricordano dal Campidoglio - che gli interventi straordinari sono già stati avviati». Come se non bastasse ci si è messo pure l'allerta meteo. Sostiene l'assessore comunale all'Ambiente Pinuccia Montinari che «la bonifica dalla zanzara tigre sarebbe stata inefficace col maltempo del fine settimana scorso». E stiamo parlando di quattro ore e mezza di pioggia.

Sarà. Ma per chi studia a fondo gli insetti, zanzare in primis, c'è di che preoccuparsi. «Le zone più a rischio per la circolazione della zanzare tigre, potenziale vettore di trasmissione del virus della chikungunya, sono i parchi pubblici con l'erba incolta - fa sapere Giuseppe Lozzia, docente di Entomologia generale e applicata all'Università degli Studi di Milano-. Camminando nelle sterpaglie è quasi scontato che si venga punti sulle caviglie. La disinfestazione da sola è poco efficace se non viene unita a una manutenzione puntuale delle aree verdi, le preferite dell'insetto specie Aedes albopictus». «Questo - precisa l'esperto- è fra l'altro un momento favorevole per la circolazione della zanzara tigre: fa ancora caldo ma piove e si rende disponibile l'acqua necessaria alla sua proliferazione. Che non deve essere tanta, basta un fondo di un vaso. Credo - assicura Lozzia - che ci sia la concreta possibilità che si verifichino altri casi di chikungunya nella zona romana, anche se bisogna precisare che il virus è presente anche in altre zone d'Italia». Il consiglio è di arginare il problema utilizzando zanzariere, repellenti e tenendo bassa l'erba dei propri giardini privati. Ricordandosi che la zanzara punge di notte, ma soprattutto di giorno. Non resta che confidare in improbabili irruzione fredde, magari polari...

Commenti

dredd

Ven, 15/09/2017 - 09:54

Non si dice "sindaca", ma "sindaco". Altro bocciato

cgf

Ven, 15/09/2017 - 10:01

anche con freddi polari le zanzare non spariscono, poi ritornano più agguerrite di prima, ne sanno qualcosa i finlandesi!

Fossil

Ven, 15/09/2017 - 10:25

È impedita, non ha amore né rispetto per i cittadini. È una mina vagante e mette in pericolo la vita di molti. Dimissioni subito!

PEPPINO255

Ven, 15/09/2017 - 10:30

La disinfestazione è compito delle ASL... essa viene fatta, da anni, ma puntualmente in ritardo. Il "prodotto" è efficare sulle "uova".... ma viene utilizzato solo dopo che le uova si sono schiuse...!!! Praticamente, da sempre, uno spreco...!

Bruno Pamfili

Ven, 15/09/2017 - 11:44

L'italiano corretto (vd Accademia della Crusca)prevederebbe al massimo il termine sindachessa, ma certamente mai e poi mai "sindaca" che solo un demente puo`proporre (dimenticavo che non ci vuole una laurea e neppure un diploma per fare il ministro ...pardon ministra).

Bruno Pamfili

Ven, 15/09/2017 - 11:57

Forse i termini del titolo e del testo significano che fermeremo le zanzare in alto mare con l'impiego della marina e della guardia costiera (a nostre spese) o con le navi ONG (sempre a nostre spese)?

Bruno Pamfili

Ven, 15/09/2017 - 12:00

In italiano corretto (vedasi Accdemia della Crusca) in termine corretto sarebbe al massimo sindachessa (arcaico) ma mai e poi mai "sindaca" che solo un demente puo` impiegare. (dimenticavo non occorre una laurea e neppure un diploma per fare il ministro ...e forse neppure conoscere l'italiano).

Bruno Pamfili

Ven, 15/09/2017 - 12:03

riprendo la penna in mano per scusarmi di avere usato il termine "demente" che qualche malizioso potrebbe abbinare a qualche personaggio esistente (magari ricoprente alte cariche istituzionali). Volevo usare il termine "incolto" anche perche dopo la legge Basaglia in Italia non ci sono piu` dementi (forse solo in Parlamento?)

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 15/09/2017 - 12:35

una disinfestazione e derattizzazione , si dovrebbe fare nelle due camere del parlamento ,nelle presidenze regionali e nelle giunte comunali di tutta italia .

Ritratto di diemme62

diemme62

Ven, 15/09/2017 - 13:06

La disinfestazione contro le zanzare adulte è solo un teatrino utile alle amministrazioni locali per dire "io ci ho provato"... Anche ipotizzando che si facciano fuori il 50% delle zanzare, visti i numeri ne rimangono sempre troppe

Ritratto di ..Tagliafrica.

..Tagliafrica.

Ven, 15/09/2017 - 14:03

fossero solo le zanzare chikungunya, per disinfettare e derattizzare mafiacapitale ci vuole ben altro

il corsaro nero

Ven, 15/09/2017 - 14:25

@Bruno Pamfili: mi spiace smentirla, ma l'Accademia della Crusca ha dato il proprio benestare per l'uso della parloa "sindaca"! Si sono rincitrulliti anche loro!

luna serra

Ven, 15/09/2017 - 14:26

non credo che sia il Comune a dover fare la disinfestazione almeno credo in sardegna viene fatta dalle ASL credo che sia cosi in tutta Italia

pietro1951

Ven, 15/09/2017 - 14:44

Il vero problema non è la zanzara, che per quanto noiosa non porta in se patologie significative; la zanzara è un semplice vettore che ha la possibilità/caratteristica di prelevare sangue da un soggetto infetto e trasferire le patologie in un soggetto sano.Debellare le zanzare (tutte) è praticamente impossibile, mentre individuare i portatori di patologie potrebbe essere una strada percorribile e sicuramente di maggior successo. Un controllo sanitario accurato a chi arriva sul Nostro Territorio da aree dove determinate malattie sono endemiche allontanerebbe notevolmente i problemi di contagio.Purtroppo le decisioni al riguardo spettano alla politica che continuerà a dare la colpa alle zanzare e a chi non le debella!

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Ven, 15/09/2017 - 14:55

Se non ricordo male nel ballottaggio non ci avevate dato indicazione per votare lei.

Yossi0

Ven, 15/09/2017 - 15:17

a parte lo stipendio percepito da quasi 18 mesi la signore è una capionessa dell'arte del non far niente, ma come dicono i suoi colleghi bisogna aspettare la fine del mandato o la colpa è sempre di chi l'ha preceduta ?