La dittatura di Davigo che spacca i magistrati

L'ex Mani pulite vuole solo comandare e lascia la giunta. Ma rischia l'isolamento

Ammoniva Lenin che la Rivoluzione si fa un passo avanti e due indietro. Per Piercamillo Davigo invece si può andare solo avanti. Un passo e poi ancora un altro: la retromarcia non è in dotazione nel suo kit. Per l'ex pm di Mani pulite conta solo il pulpito e dal pulpito scagliare anatemi, fulmini e programmi millenaristici. Cominciò ai tempi del Pool, ormai un quarto di secolo fa, quando coniò la massima che è diventata un mantra per tutti i girotondini: «Rivolteremo l'Italia come un calzino». Davigo è sempre stato così: un busto scolpito nell'intransigenza e ferreo custode dei valori di una destra che è esistita solo, come mito, nella breve stagione postrisorgimentale.

Davigo furioso, Davigo polemico, Davigo sempre in formato prima pagina: il magistrato si è spesso lasciato dietro di se frasi acuminate come spilli, alcune vere, altre verosimili, tutte utili per costruire il personaggio tutto d'un pezzo che non è più stato capace di scendere dal palco. Anche se l'orchestra aveva finito da un pezzo di suonare. La sua filosofia in bianco e nero non cambia: o si ottiene tutto o è meglio lasciar perdere. Anche perché il mondo è popolato di trame oscure e soggetti inaffidabili. «Non esistono - si dice abbia affermato - innocenti ma colpevoli non ancora scoperti». Una sorta di manifesto del manipulitismo anche dopo la fine di Mani pulite, dopo i successi, ma anche gli errori, i passi falsi, le incomprensioni e la diaspora. Abituato ai riflettori e al tintinnare delle manette, Davigo si è replicato al quadrato quando ha raggiunto la presidenza dell'Anm. Ha tuonato contro destra e sinistra, contro la politica giudiziaria degli uni e degli altri, contro i pasticci del Palazzo. Dispensando sempre, va riconosciuto, lampi di paradossale intelligenza e battute fulminanti. Come l'ultima sull'omicidio stradale: «Se uno investe la moglie meglio che dica: l'ho fatto apposta». Ora il pastore che non sa stare con il gregge compie l'ultimo strappo: se ne va fra polemiche e invettive anche dalla giunta unitaria dell'Anm, portandosi dietro naturalmente i discepoli della sua corrente, Autonomia e indipendenza, nata a sua volta dopo aver rotto con i vecchi amici di Magistratura indipendente, ritenuti troppo tiepidi e accomodanti. La toga manichea va avanti per la sua strada e poco importa se, fra una standing ovation e una scomunica, alla fine non si ritroverà nel Palazzo d'Inverno appena espugnato ma solo con se stesso.

Commenti
Ritratto di etaducsum

etaducsum

Dom, 09/07/2017 - 09:48

Forse è per colpa di magistrati tipo «io sono la giustizia» che, dopo le cosiddette mani pulite, la corruzione in Italia è dilagata, come mai, in ogni settore della vita pubblica e privata, senza risparmiare nemmeno ampi settori della magistratura organica a qualche partito.

SAMING

Dom, 09/07/2017 - 10:13

Quindi, anche lui è un colpevole che l' ha fatta franca.

Ritratto di Tora

Tora

Dom, 09/07/2017 - 11:11

Sono persone lontane dalla realtà dei fatti e della vita. Regolano le loro vite e vorrebbero regolare quelle degli altri, utilizzando codici, inventati da uomini e quindi fallibili ed effimeri, come se fossero emanazione diretta di una qualche entità soprannaturale. Entro certi limiti utili, oltre deleteri.

Ritratto di CONTRO68

CONTRO68

Dom, 09/07/2017 - 13:28

Non ho capito questo chiacchericcio da comari, quale è il punto, ci mancherebbe si puo dissentire nel merito con il Dott. Davigo come per altri ma appunto non ho capito l'opposizione nel merito, è colpa del Dott. Davigo se dopo mani pulite gli italiani come loro costume hanno scelto il Barabba di turno in successione tra la cosidetta "destra" o "sinistra"??? Non vi piace perchè è un uomo libero sopratutto non ha scheletri nell'armadio e in virtu di cio' si puo' permettere di vivere da uomo libero non è ricattabile e certo non sono le vs. elucrubazioni da zie acide che possono scalfirlo. Tutta la mia stima al Dott.Davigo spero continui a dire la verità cio che siamo un paese corrotto, a cui nessuno ancora a risposto ne istituzioni ne sindacati ne imprenditoria magari provateci voi.....

agosvac

Dom, 09/07/2017 - 13:30

Egregio saming, stavo scrivendo che davigo è uno di quelli che non era stato scoperto e lei mi ha tolto le parole dalla bocca!!!

compitese

Dom, 09/07/2017 - 13:44

Spesso più che a innocenti non ancora scoperti ci troviamo di fronte a magistrati e inquirenti del tutto incapaci.

Ritratto di CONTRO68

CONTRO68

Dom, 09/07/2017 - 13:58

Quando piu' ci innalziamo, tanto piu' piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. Le cose buone ci dispiacciono quando non ne siamo all'altezza. DEDICATO A CHI HA COSTRUITO QUEST'ITALIA PICCOLA E MESCHINA DOVE I MIGLIORI SONO INSULTATI ISOLATI E NEL CASO ANCHE UCCISI IN MEMORIA RICORDO DI DUE GRANDI PATRIOTI RICONOSCIUTI DA TUTTI COME TALI SOLO POST MORTEM (ma isolati e denigrati in vita) FALCONE E BORSELLINO. ONORE A LORO E A CHI COME IL DOTT. DAVIGO NON SI ARRENDE A QUESTO PECURUME CONFORMISTA E VENDUTO.

Trinky

Dom, 09/07/2017 - 15:12

Adesso poi che non più andare in giro con l'Unità in tasca....oddio, potrebbe usare il Manifesto!

Ritratto di malatesta

malatesta

Dom, 09/07/2017 - 15:17

Su una cosa ha ragione Davigo...che in Parlamento le leggi sono poco chiare e sono studiate per favorire chi delinque.Ma purtroppo e' vittima di una psicosi ossessiva contro i politici che lo porta a dimenticare che la giustizia dovrebbe valere almeno ogni tanto anche per i cittadini onesti, spesso vittime di una classe di giudici "profondamente malata".

Ritratto di CONTRO68

CONTRO68

Dom, 09/07/2017 - 15:17

in Italia c'è la dittatura dei MEDIOCRI !!!!!!! dato incontestabile visto i risultati....il Dott. Davigo è una nobile eccezione nel pecorume conformista opportunista ecc....

mariolino50

Dom, 09/07/2017 - 16:54

Il tipo non mi stà simpatico, ma sull'omicidio stradale ha ragione, è meglio sparare ad uno che metterlo sotto con la macchina per caso, cosa che può succedere a tutti, basta un attimo di distrazione. Le stesse cose, tipo alcool droga e altro, che ti fanno avere le attenuanti o la seminfermità mentale, al volante è il contrario, addirittura anni fà dettero le attenuanti ad una donna perchè aveva le sue cose, e aveva accoltellato il marito.

Ritratto di orione1950

orione1950

Dom, 09/07/2017 - 18:21

(2)questo é un fanatico che deve essere depotenziato. Non puó ricoprire un incarico delicato come quello attualmente ricoperto. Qualcuno si svegli prima che sia troppo tardi!

Ritratto di marystip

marystip

Dom, 09/07/2017 - 18:48

Un giacobino, un pericoloso giacobino.

Ritratto di CONTRO68

CONTRO68

Dom, 09/07/2017 - 18:58

non è necessario essere simpatici per essere autorevoli ma è necessario essere coerenti tra quello che si professa e le azioni che si compiono questa è la formula magica per riconoscere le persone autorevoli da i palloni gonfiati di cui godiamo in italia un'ampia gamma. IL DOTT. DAVIGO è una persona autorevole

angelovf

Dom, 09/07/2017 - 19:22

Ma chi sei? Solo un povero impiegato dello stato, con mani pulite avete trovato la strada della cuccagna, alcuni peggio de politici incriminati

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Dom, 09/07/2017 - 20:14

FFermateloooooooo !!!!!

sparviero51

Dom, 09/07/2017 - 22:42

CORRENTI, SINDACATO,POLITICIZZAZIONE . ORMAI LA GIUSTIZIA È MORTA E SEPOLTA . L'UNICA SPERANZA È NON INCAPPARE MAI IN QUESTA GENTAGLIA !!!

un_infiltrato

Lun, 10/07/2017 - 08:03

Non riesco a leggerlo questo magistrato. Vengo distratto dall'antipatia che mi suscita quel suo consueto atteggiamento da ipse dixit.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 10/07/2017 - 09:02

Ci spieghi il Dott. Davigo, a cui piace la politica, come mai Mani Pulite non tocco il PCI e come mai il signor "GRADOLI" è diventato presidente del consiglio.