Divieti, tasse e privatizzazioni flop: tre storie folli targate Palazzo Chigi

Dalle contravvenzioni per chi fuma in auto al balzello sui libri sociali fino al caso Saipem: boiate a ripetizione

A PROPOSITO DI SEMPLIFICAZIONI

Con il decreto legislativo numero 6 dell'anno di grazia 2016 il governo all'articolo 24, comma 2, ha decretato il divieto di fumo in macchina se presenti minori o donne incinta. Per chi scrive, si tratta di una boiata pazzesca, ma quel che vogliamo raccontare in questa zuppa sono le complicazioni che ne nasceranno. Primo aspetto fondamentale gli agenti dovranno pizzicare il fumatore mentre spippazza. Zac. Lo scrutano al semaforo o in corsa e lo fermano. A quel punto iniziano i guai. Dov'è la sigaretta? È lecito procedere alla perquisizione dell'autovettura. Posto che la giurisprudenza è abbastanza unanime nel definire l'autovettura una cosa e non una privata dimora, nel quale ultimo caso tutto sarebbe ancora più complicato. Alcuni sostengono invece che poiché la norma fa riferimento ad una legge del 1981, potrebbe essere necessario, ai fini della perquisizione e dunque per recuperare la cicca fumante, l'autorizzazione motivata di un magistrato. Ma, ci si chiede, come dimostrare che il mozzicone è caldo di fumata appena fatta? Appare dubbio che la sola permanenza di una cicca in macchina sia proibita.

Nel frattempo, immaginiamo gli infanti e le donne incinta, in mezzo allo smog, durante la compilazione del verbale. Negli atti di accertamento, e ciò ci rincuora, sono comunque previste riprese fotografiche che possano testimoniare il malfatto. Ovviamente si dovrà tenere in debito conto la privacy dei trasportati, a maggior ragione se minorenni. Si arriva dunque al verbale: occorre identificare i danneggiati dal comportamento delittuoso. E se la donna incinta, ammettesse di essere solo pingue? E i minorenni come identificarli? La norme ci aiutano in fatto di peso delle testimonianze. In buona sostanza la parola del fumatore vale meno di quella dell'agente. Dunque se quest'ultimo dice che si stava fumando in macchina e che nell'auto c'era una categoria protetta, non c'è parola che tenga. Anche se il fumatore producesse un eventuale testimone a sua favore. Ovviamente questo vale se si ferma subito l'auto incriminata e si redige immediatamente un verbale. Altrimenti tutto cambia: sono possibili ricorsi su ricorsi. Non sono ancora stati inventati i fumavelox, che con la prova fotografica inchiodano il reo. E anche se esistessero dovrebbero scattare una foto panoramica con il fumo che esce dalla bocca, il reo che gode della sua sigaretta, e i minori affumicati. Complicato. Il tutto ovviamente potrebbe assumere un tono ancora più farsesco se l'ufficiale accertatore redigesse il verbale, con sigaretta in bocca e pistola nella fondina.

A PROPOSITO DI RIDUZIONE DI TASSE

Se c'è una tassa anacronistica e che proprio si può considerare medievale è la «tassa di concessione governativa per la vidimazione dei libri sociali». È uno di quei balzelli che si pagano tutti gli anni, per il solo fatto di esistere. Tutte le società di capitali, dalla Fiat alla Rossi Vincenzo srl, sono tenute a pagarla. Il suo importo è bizzarro e pari a 309,87 euro a prescindere dal numero di libri o registri tenuti e dalle relative pagine. Solo nel caso che il capitale della società superi i 516.456 euro e 90 centesimi, si è tenuti a pagare questa imposta forfettaria nella misura di 516,46 euro. Sono tutti tenuti a pagarla entro il 16 marzo. Non all'inizio dell'anno, non alla sua fine: devono compilare un bel F24 nel primo trimestre dei propri affari. Solo le coop la svangano e si risparmiano il balzello. Non si può definire odioso per un solo motivo: in pochi si accorgono di pagarlo. A

PROPOSITO DI PRIVATIZZAZIONI

Come ha scritto bene ieri su questo giornale, Marcello Zacchè, la pubblica Cassa depositi e prestiti ha bruciato la bellezza di 463 milioni di euro nel suo investimento del 12,5% della Saipem. Così in un soffio, nel giro di pochi mesi. Abbiamo il fondato sospetto che qualcuno dalla parti della Cassa o del governo possa dire che si trattava di una cosiddetta «operazione di sistema». E cioè il salvataggio di una storica impresa italiana (Saipem) che altrimenti sarebbe finita in mani estere e rapaci. Non vogliamo entrare ora nel merito di questa valutazione di politica economica, la faremo un'altra volta. Ma occorre ricordare chi guida oggi la Cassa depositi e prestiti. Il presidente si chiama Claudio Costamagna, per i più resta un grande banchiere d'affari. Proprio di quella Goldman Sachs, dove ci passa quasi una ventina di anni, a cui abbiamo affidato metà delle privatizzazioni di questo paese.

Sarebbe singolare pensare che proprio il vecchio banchiere di Goldman ci spieghi dell'importanza nel mantenere in Italia aziende in difficoltà, dopo che ha costruito la sua carriera, e legittimamente il suo portafoglio, vendendole all'estero. Amministratore delegato è un altro ottimo e giovane banchiere: Fabio Gallia. Che prima di Cassa, lavorava per una banca francese che ha comprato in Italia la storica Bnl. Gallia sa bene come un'acquisizione di una banca come Bnl da parte dei francesi, non ne abbia compromesso il suo futuro. O no? Siamo certi che questi due validi banchieri non ci racconteranno la storia dell'italianità. Certo non potranno dire che quello di Saipem sia stato un buon investimento. Sono certo che non penseranno di recuperare il valore nel giro di poco e lo vedremo nel prossimo bilancio. Ho qualche dubbio che ci sveleranno quale è stato il vero motore di questo bagno di sangue.

Annunci
Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 13/02/2016 - 08:33

"Il nostro mestiere non è quello di prendere ordini da Bruxelles, ma quello di guidare l'Europa.". E queste sarebbero le riforme che ci affrancherebbero dalla sorveglianza speciale della UE. Quelle per cui affermare, orgogliosamente, che "l'Italia è ripartita". "E quando l'Italia scende in pista non ce n'è più per nessuno".

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 13/02/2016 - 08:36

I licenziare alcuni nullafacenti della pubblica amministrazione è una "scoperta" del Napolitano-Cottarelli, che non viene implementata dal Renzi perché il PD resterebbe senza elettori.

Fjr

Sab, 13/02/2016 - 08:45

E se si scopre che a bordo i minorenni erano falsi minorenni fuggiti da una finta guerra

flip

Sab, 13/02/2016 - 08:56

per quanto riguarda il fumare in macchina forse le disposizioni sono ancora un po' blande in special modo se ci sono terzi trasportati di qualsiasi genere. Per quanto riguarda la Saipem una volta c' era Mediobanca di Cuccia ed avrebbe fatto le stesse cose. Comunque se ci fosse un compratore non sarebbe male. Oramai non abbiamo più niente di nostro. Forse le Coop che sfruttano le imprese fornitrici, mandandole in rovina, ed i lavoratori delle stesse

fer 44

Sab, 13/02/2016 - 09:15

Come diceva il Rag. Fantozzi: E'UNA CAGATA PAZZESCA" Personalmente conosco una signora che ha sempre fumato, sia quando era incinta, sia quando allattava! Quando mi si avvicina, per salutarmi, puzza di fumo in modo disgustoso, pur essendo una bella donna! COME LA METTIAMO? E una persona viene multata se fuma vicino ad una donna incinta????

paràpadano

Sab, 13/02/2016 - 09:43

Al governo una classe politica di dilettanti allo sbaraglio ,incapaci e fanfaroni , sono convinto che i due asini del mio amico Bill siano più intelligenti e astuti di tutti quanti questi messi assieme.

diegom13

Sab, 13/02/2016 - 09:53

In presenza o meno di fumatori, le donne sono incintE (anche nell'ipotesi di etimologia collegata all'assenza di cintura). E le virgole si possono piazzare meglio. In quanto alla norma in oggetto, non mi pare che all'estero funzioni male. La tassa sui libri sociali, poi, avrà anche i suoi importi bizzarri, ma coda cambia? Tra l'altro, se li arrotondassero sarebbe forse convento Porro, ma si scatenerebbe Sallusti contro Renzi il tassatore. Saipem è argomento che meriterebbe di essere trattato in altro modo.

gigetto50

Sab, 13/02/2016 - 09:53

.....dciamo che sul divieto di fumo puo' andare....si quello in macchina é un po' una fesseria della serie "ecco...noi facciamo le riforme.. Un'altra fesseria é quella del divieto "in prossimita2 di ospedali etc..ah si? E a quanti metri? E se io passo in pacchina davanti ospedale cosa faccio? Spengo sigaretta e poi la riaccendo piu' in la'? ma per favore...eppure il governo cattocomunista va fiero di queste riforme epocali....tutte patacche per dire all'Europa...vedi noi le riforme la facciamo...ora pretendiamo flessibilita...Ma saranno tutti cosi' ingenui alla UE?

Arrigo d'Armiento

Sab, 13/02/2016 - 09:55

DONNE INCINTE - Si dice DONNE INCINTE non DONNE INCINTA. E' il participio passato del verbo incingere. Per ora non è usato al maschile, ma non si sa mai. Arrigo d'Armiento - Roma

buri

Sab, 13/02/2016 - 09:56

e cosa di diverso possiamo aspettarci dal chiaccherone fiorentino?

Duka

Sab, 13/02/2016 - 10:03

Non sanno più da che parte voltarsi sommersi dalle loro BALLE.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 13/02/2016 - 10:14

E quella infrazione da 5.000 €uri in su per chi viene colto senza patente al seguito alla guida? C'è da mandare sul lastrico chi ha un reddito da lavoro dipendente: bastava imporre un importo congruo, massimo 5.000 €uri se recidivo e la decurtazione di 10 punti della patente così almeno ci ripensa un po se costretto a rifare l'esame di guida per ripartire in auto. È da considerare che la patente di guida è registrata "on line" e come l'assicurazione l'agente può controllare in pochi secondi. Diverso il caso se il "malcapitato" è straniero ... chi mi garantisce che ha conseguito effettivamente la patente o è un "agente in incognita" con tanto di patente autenticamente falsa o comprata tant'è che diversi incidenti sono stati causati da "ospiti" stranieri a spese di cittadini italiani.

Mr Blonde

Sab, 13/02/2016 - 10:16

Ciò che mi stupisce di Porro è la capacità di girare a vantaggio del proprio padrone ogni fatto situazione o evento che magari preesiste a renzi così come ai vari governi passati. Chi legge è tentato di pensare dal titolo che la tassa sui libri rientri in una delle follie di renzi, ma essa esiste dal 1996 ed ha attraversato governi di ogni colore; ovviamente dal 2001 al 2006 e dal 2008 al 2011 non lo era!; quanto a saipem mi sarebbe piaciuto un confronto con quanto scritto a proposito di alitalia nel 2008

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 13/02/2016 - 10:17

Non e' che leggendo queste notizie mi stupisco. A Questo buffone inetto non eletto e il partito comunista piu' traditori poltronari che lo sostengono dell'italia non frega una mazza. L'unica cosa che interessa e' il potere fine a se stesso ed ad arraffare piu' che possono, per loro e per gli amci. E il 30% degli italioti gli da credito. Che dire?

moichiodi

Sab, 13/02/2016 - 10:19

Che mestiere triste quello del giornalista "dipendente". Come si fa a scrivere un simile articolo?

soter66

Sab, 13/02/2016 - 10:20

Renzi getterà la spugna entro l'anno,perchè si cacciato in una strada senza uscita.Per mantenere le promesse deve fare deficit,ma non gli sarà consentito.

Atlantico

Sab, 13/02/2016 - 10:29

Credo che Porro non sia mai andato al cinema in vita sua: lui crede che i vigili urbani perlustrino le sale in cerca di contravventori che fumano in platea.

moichiodi

Sab, 13/02/2016 - 10:29

309,87 che prezzo bizzarro! Ma va la! Sono le vecchie 600 mila lire convertite. Ignorante. Altro che ironia per gli ignoranti.

moichiodi

Sab, 13/02/2016 - 10:31

E se il balzello era in lire significa che era in vigore al 2001! Altri che ironia a gratis!

moichiodi

Sab, 13/02/2016 - 10:33

E se anacronistico dal 2001 c' è stato un governo Berlusconi. Poteva toglierla!

moichiodi

Sab, 13/02/2016 - 10:37

Quanto all' ultima parte sono ignorante. E non posso commentare. Spero che un giorno il giornalista ci farà sapere perché ha scritto un simile articolo.

Ritratto di manasse

manasse

Sab, 13/02/2016 - 10:40

solo in questo sono MAESTRI aumentare le TASSE o metterne di nuove maledetti comunisti

Ritratto di gangelini

gangelini

Sab, 13/02/2016 - 11:12

Ricordiamo che le più grandi mazzette passano per i settori petrolio e chimica. Quindi qualsiasi operazione del Governo in questi settori puzza fortemente di attività illegali e finanziamento di alcuni partiti, quelli che iniziano per P e finiscono per D.

canaletto

Sab, 13/02/2016 - 11:14

Sembrano barzellette, purtroppo è la pura e misera realtà di uno pseudo governo di PIDIOTI. L'importante è mettere nuove tasse. E poi, da una parte l'istat fa vedere tutto bello, ripresa, okkupazione ecc dall'altra invece il contrario. L'unica okkupazione che vige in Italia è quella delle case sfitte da parte di sbandati e migranti

conviene

Sab, 13/02/2016 - 11:22

GRANDE RENZI E PADOAN. AVANTI TUTTI E IMPONETEVI IN EUROPA. SOLO VOI POTETE RIPORTARE L'ITALIA A QUELLO CHE LE SPETTA E LO STATE FACENDO EGRAGIAMTE, GLI ITALIANI VI PREMIERANNO. GRAZIE

Gianca59

Sab, 13/02/2016 - 11:32

Che il divieto di fumo in macchina sia una sciocchezza sta nei fatti come da lei evidenziato, ma purtroppo in Italia in totale assenza di educazione e sensibilità da parte dei fumatori bisogna ricorrere allo spauracchio delle leggi anche se palesemente inapplicabili.

Gianca59

Sab, 13/02/2016 - 11:36

La tassa sui libri sociali è solo un esempio di anacronismo e distorsione presente in Italia. Mi piacerebbe sapere come diventerebbe il livello di tassazione che grava su noi Italiani se dovessimo togliere di mezzo tutte queste boiate classificabili come anacronistiche !

carpa1

Sab, 13/02/2016 - 11:37

Quoto Fjr. Ed aggiungo: e se la donna incinta dichiarasse essere lei stessa una fumatrice, o addirittura venisse sorpresa a fumare? E se lo stato la smettesse di vendere tabacco, visto che fa male, anche se procura molti quattrini che vengono poi sperperati anzichè essere utilizzati intelligentemente a favore dei cittadini come dovrebbe essere? Te capì Renzi del casso?

01Claude45

Sab, 13/02/2016 - 11:45

Il 90enne napoletano napolitano ci ha messo in mano ad una accozzaglia di : aspiranti massoni(gioele Magaldi docet), biscazzieri, sbruffoni 45enni senza esperienze proprie(con le proprie finanze), incapaci e pagliacci in diplomazia. Ci vorrebbe il ritorno di "belzebù Andreotti PER INSEGNARE QUALCOSA A QUESTI INQUALIFICABILI DISTRUTTORI DE3LL'ITALIA. NON CERTO IL NAPOLETALO NAPOLITANO. aUGURO A TUTTI LORO UNA SERENA REPENTINA MORTE. DIO CE NE LIBERI CHÉ NON NE SIAMO DEGNI.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 13/02/2016 - 11:46

INOLTRE SPRECHI IL SUO TEMPO E IL SUO INCHIOSTRO PER PERORARE CAUSE CERTAMENTE ASSAI PIU' NOBILI CHE NON LA SQUALLIDA DIFESA DELLE MULTINAZIONALI DEL TABACCO. COME CERTA SAPRA' GIA' LA LEGGE SIRCHIA HA RIDOTTO DI MOLTO I RICOVERI PER PATOLOGIE 8ANCHE GRAVI) POLMONARI. DUNQUE DELLA SUA INSULSA FILIPPICA NESSUNO 8TRANNE LE MULTINAZIONALI SUDDETTE) SENTIVA NESSUN BISOGNO.

italianoinbelgio

Sab, 13/02/2016 - 12:12

Scusate la mia ignoranza e se a fumare e la donna incinta che fanno gli sparano ciao dal belgio.

agosvac

Sab, 13/02/2016 - 12:14

Per quanto mi riguarda io, anche se sono a casa mia, quando ho ospiti prima di accendere una sigaretta chiedo se il fumo disturba. Se mi dicono sì, allora o non l'accendo oppure esco in giardino. Ma se mi si dice che il fumo passivo di "una sigaretta" danneggia la salute quando si è in presenza di un inquinamento atmosferico che nelle grandi città raggiunge livelli spaventosi, allora mi chiedo: ma questi sono idioti oppure fanno finta di esserlo???

stefano erbonio

Sab, 13/02/2016 - 12:16

Leggo nei commenti richiami al passato, ma visto che gli ultimi vent'anni non sono da ricordare tra i migliori, troppo o corretto focalizzarsi sul presente e su chi questo presente amministra. Il governo potrebbe far di meglio, vantarsi meno di ciò che ha fatto e proporre qualcosa di più incisivo per il miglioramento della situazione socio-economica del Paese. Prima di tutto un'effettiva semplificazione. E le norme di cui tratta Porro non vanno in questa direzione.

mifra77

Sab, 13/02/2016 - 12:21

@moichiodi, Quando uno non sa cosa dire, è meglio stia zitto. Lei che si autodefinisce ignorante, ci riempie la pagina di commenti che dimostrano quanto infine dice chiaramente:"IO moichiodi, sono ignorante!" Una ulteriore dimostrazione è che nonostante tutto, continua ad inneggiare per Renzi!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 13/02/2016 - 12:37

Tagliate i costi della "macchina pubblica" partendo dai previlegiati non ELETTI ma ASSUNTI alla presidenza della repubblica,Senato (è nuovo nato od aborto?),Camera,Corte dei conti ect facendo sommessamente notare che un barbiere transitato commesso alla Camera o Senato (titolo di studio 3^ media) non può arrivare a percepire uno stipendio di 136 mila euro.Lo stato "pensa" di tagliare nel mentre certe regioni autonome e comuni (vds Roma)continuano a sperperare allegramente. nopecoroni.it

Ernestinho

Sab, 13/02/2016 - 12:41

I ns. amati politicanti farebbero meglio ad interessarsi di cose più serie! Chi è costretto a non fumare in auto lo farà tranquillamente a casa sua, con la presenza o meno di bimbi! Piuttosto colpire le indiscipline degli automobilisti come: parlare al telefonino, non osservate le altre elementari norme del codice della strada ecc. E, per quanto riguarda le tasse, è inutile "trombonare" che sono diminuite; diminuirle per davvero! E le accise "centenarie" perché non toglierle invece che di dire: "lo faremo"! Ed abolire "strozzitalia" e i suoi provvedimenti capestro che farebbero inorridire un usuraio! E ripristinare il "diritto alla salute" che un'altra ministra, emula della fornero, ha fatto diventare improbo! Ecc., ecc. ecc. Gli ITALIANI sono stufi di verdersi prendere per ..., pardon, in giro!

Ernestinho

Sab, 13/02/2016 - 12:45

Come al solito poi si esagera. Per una infrazione dovuta a dimentacanza e/o ignoranza sanzioni "assassine"! Che mai e poi mai pagheranno i veri "delinquenti"!

Rombo.Di.Tuono

Sab, 13/02/2016 - 13:05

Ma non solo: qualche zelate vigile sa riconoscere se di fumo si tratti, o non già di vapore della sigaretta elettronica (ad esso NON EQUIPARABILE) ?

Rombo.Di.Tuono

Sab, 13/02/2016 - 13:05

**zelante

Atlantico

Sab, 13/02/2016 - 13:15

Personalmente l'unico articolo di Porro che vorrei leggere è quello in cui spiega come andarono le cose con la Marcegaglia quando era presidente di Confindustria. Ma sono certo che non lo scriverà mai.

compitese

Sab, 13/02/2016 - 13:15

E se a guidare è una donna incinta che fuma?

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 13/02/2016 - 14:43

Sono solo queste tre le follie targate palazzo Chigi? L'autore mi sembra un ottimista.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Sab, 13/02/2016 - 15:05

I DUE "SCIENZIATI ALIENI" PER DISTRUGGERE DEFINITIVAMENTE IL POPOLO MEDIO POVERO ITALIANO ! PREMIO SSNOBEL !

unosolo

Sab, 13/02/2016 - 15:24

mai cosi presi in giro da un governo incapace nel creare lavoro mo ottimo a prendere soldi direttamente dalle buste paga direttamente o indirettamente , le paghe scendono come le pensioni questo mese di 7 euro le medie e 25 / 30 euro le medio alte , quindi quale crescita ? se esiste crescita le pensioni salgono di poco ma salgono quindi fasullo , governo che incanta solo i sinistrati che bendati salgono sul carro del venditore.

vince50_19

Sab, 13/02/2016 - 16:03

Memphis35 - Esatto: il jovinotto è modesto, dopotutto, vero? Però non potrà farlo per lo meno fin quando non avrà accesso ad uno degli speciali "club" cui sono affiliati molti capi di stato/governo: dalla Merkel, a Rajoy, da Hollande a Cameron, a Putin etc. Lui è solo, come sostiene il massone Magaldi (non io), un wannabe, cioè para massone. Credo che le cose stiano più o meno in questi termini.

unosolo

Sab, 13/02/2016 - 16:31

era meglio una legge ferrea che obbliga autisti di mezzi pesanti la distanza di almeno 100 metri tra di loro e 50 dalle auto , lunghi treni di autotreni in autostrada sono pericolosi per i soli automobilisti specie se in panne fermi in corsia di emergenza , la distanza attuale che è tra di loro non permette visibilità giusta per evitare ostacoli o vederli prima di esserci sopra , ecco le disgrazie maggiori la distanza tra veicoli specie i tir , altro che sigarette.

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 13/02/2016 - 16:47

"Cari" Mr Blonde e Moichiodi, e perche NON l'ha TOLTA IL ROTTAMATORE?? Quella tassa anacronistica che Berlusconi non ha tolto?? Ovvero VI HO RIGIRATO LA FRITTATA, ora rispondete GRAZIE!!!lol lol Se vedemuu.

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Sab, 13/02/2016 - 17:07

Prenderanno di corsa il delinquente fumatore.Troveranno il corpo del reato ancora fumate per la strada e diranno "...è tuo questo mozzicone?No,non vedo scritto il mio codice fiscale."Di fesseria in fesseria Frottolo va avanti.

vittoriomerlo

Sab, 13/02/2016 - 17:24

Speriamo tanto che questa caricatura sparisca il più presto possibile. Il problema, però, è chi possa sostituirlo. A prescindere dalla scarsità di alternative, il rischio è che ci aspetti un nuovo golpe.

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 13/02/2016 - 17:55

E vietare anche il bere in pubblico? Nelle piazze e per le vie intendo; vedo spesso giovinastri e no, che tranquillamente trangugiano birra, o altri alcoolici,camminando o peggio guidando, come fossero seduti comodamente al bar.

ilbarzo

Sab, 13/02/2016 - 18:10

Sia Ranzi sia Padoan,non sanno più che pesci prendere.Vivacchiano,tirano a campare ancora un pò,dopodichè quando proprio sono con l'acqua alla gola,getteranno la spugna,lasciando nella mxxxa il popolo Italiano il quale sarà tenuto pagare i danni da loro causati.E' cosi che va sempre a finire.

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 13/02/2016 - 19:11

ilbarzo 18e10 COCORDO!! Saludos dal Nicaragua.

Mr Blonde

Sab, 13/02/2016 - 20:29

Hernando non mi interessa perche non l'ha tolta e' il senso dell'articolo che critico : far credere che sia una follia di renzi a voi stolti che abboccate

moichiodi

Dom, 14/02/2016 - 08:38

Xmifra77 beato lei o lui che sa di tutto. Io quando ignoro un argomento non lo commento. Provi a contestare i miei due altri commenti. Come si fa scimmiottare ad esempio una cifra chiamandola "bizzarra" per gli allocchi sapendo che è il risultato di una divisione.comunque plaudo alla sua sapienza che beve tutto