Le divisioni dell'Ncd e la politica dei tre forni

Nelle città in cui si vota a primavera l'Ncd si allea sia con il centrodestra che con la sinistra. E in certi casi, come a Roma, va da solo. Una politica buona per tutte le stagioni

“Chi vuole andarsene, lo faccia. Da Berlusconi, Renzi, Salvini, vada pure. Noi siamo e restiamo al governo per fare le riforme”. Angelino Alfano fu chiaro lo scorso settembre. In vista delle amministrative 2016 l'Ncd sarebbe rimasto fermo sulle proprie posizioni, bloccando le opposte spinte centrifughe di chi da un lato avrebbe voluto un'alleanza strutturale con Renzi, e chi, invece, voleva stringere un patto con il centrodestra.

Cinque mesi dopo la musica non è cambiata. Il partito è sempre più diviso tra chi vuole rinsaldare l'alleanza con il centrosinistra e chi, invece, spinge per un ritorno con Berlusconi. Lo specchio di questa divisione sono le alleanze politiche in vista del voto amministrativo. L'Ncd ha scelto la politica dei due forni, anzi "tre forni". A Milano sta con Stefano Parisi, il manager individuato da Berlusconi, Salvini e Meloni come l'uomo giusto per contendere Palazzo Marino a Beppe Sala. A Roma, invece, l'Ncd ha deciso di sostenere la candidatura “civica” di Alfio Marchini, dicendo no sia a Bertolaso (centrodestra), sia al candidato che verrà fuori dalle primarie del centrosinistra. A Napoli e a Salerno l'Ncd sta con il Pd. In altri centri importanti, come ad esempio Torino, intende proporre una candidatura centrista di bandiera: si pensa a Roberto Rosso, che 15 anni fa con il centrodestra sfidò Chiamparino. Oggi all'ombra della Mole il centrodestra spinge per Osvaldo Napoli (Fi). A Bologna i centristi dovrebbero sostenere il sindaco uscente del Pd, Virginio Merola, anche se c'è da tenere conto della diaspora di Giovanardi, che da poco è uscito dall'Ncd in polemica con la linea troppo "renziana".

La scelta di Marchini a Roma è stata spiegata in questo modo da Alfano, in una recente intervista a “In mezz'ora” (Raitre): “Noi abbiamo sempre visto con favore la candidatura di Alfio Marchini, se, come ha detto già Beatrice Lorenzin, non va a spiaggiarsi verso destra. Siamo assolutamente orientati a sostenere un candidato civico come Marchini, ma lo facciamo in una logica che è meglio schierarsi con un civico che con blocchi di partiti”.

Alfano privilegia le candidature civiche, dicendo no alle vecchie contrapposizioni fra partiti, legate a schemi di politica nazionale. Ma a questo punto viene spontanea una domanda: e Milano? Lì i candidati civici sono due, Sala e Parisi, e la scelta è andata sul secondo, sulla base di una scelta che, più che altro, sembra mossa da una scommessa: far vedere che l'Ncd non ha problemi a stare nel centrodestra, se si tratta di sostenere un nome valido, un “moderato” che ha dimostrato, sul campo, i propri meriti. Ora, tenuto conto che sia Sala che Parisi sono stati, a suo tempo, general manager a Palazzo Marino, il primo con la giunta Moratti, il secondo con la giunta Albertini (entrambe di centrodestra), è evidente che si tratta di due candidati moderati. Se la scelta dell'Ncd è caduta su Parisi, dunque, vorrà pur dire qualcosa.

La risposta ha un nome e un cognome: Maurizio Lupi. È stato lui a convincere il partito a sposare la candidatura Parisi a Milano. Fa parte di quel gruppo di neocentristi preoccupati dell'abbraccio mortale con Renzi e, proprio per questo, desiderosi di tenersi una ciambella di salvataggio che galleggi nelle acque del centrodestra. Se gli alfaniani filogovernativi spingevano per un'alleanza con Renzi (e dunque con Sala, una volta che questi ha vinto le primarie), la linea Lupi ha invece tenuto conto degli equilibri politici presenti in Regione Lombardia, che vedono l'Ncd schierato con il governatore Roberto Maroni, in alleanza con gli altri partiti del centrodestra.

Lupi, che non ha mai negato di apprezzare il Sala-manager, ha preso le distanze dal Sala-politico in questo modo: “Ha scelto legittimamente di fare le primarie e di andare in continuità con la giunta Pisapia in una coalizione che vive contraddizioni e distanze interne enormi”. Ma quali sono queste contraddizioni profonde: l'alleanza con Sel e la coabitazione, a giudizio di Lupi difficile, tra Sala, Balzani e Majorino, questi ultimi, decisamente più spostati a sinistra, suoi avversari alle primarie. Lupi fa un esempio: “Come farà (Sala, ndr) a portare avanti l’idea di privatizzare alcune aziende con chi è contrario a questa scelta?”. A chi gli fa notare che, tutto sommato, lo stesso tipo di problemi con gli alleati li può avere anche l'Ncd con Salvini e la Lega, Lupi replica mettendo le mani avanti: “Le distanze con Salvini ci sono e sono profonde, ma rappresentano una ricchezza per la coalizione. Toccherà a Parisi, candidato sindaco, il compito di tenere insieme in modo positivo le diversità della coalizione”.

Alle prossime amministrative, dunque, l'Ncd starà contemporaneamente con la destra, la sinistra e il centro. Insomma, con tutti. Subito dopo il voto si faranno i conti. In ballo non ci sono solo le amministrazioni comunali. E in vista delle Politiche le idee dovranno farsi giocoforza più chiare: dei tre forni attualmente in uso due, per forza, dovranno essere chiusi.

Annunci

Commenti
Ritratto di Alberto43

Alberto43

Lun, 22/02/2016 - 23:26

Questi neo-democristiani si accoppierebbero pure con santana o con la Loctite per rimanere incollati alla poltrona!

Royfree

Lun, 22/02/2016 - 23:36

Sono un Italiano vero. Che dire. Questo personaggio diventerà una maschera. L'esatta interpretazione dello sfacelo Italiano cui la grande parte della gestione pubblica è affidata a voltagabbana, faccendieri e idioti.

vraie55

Lun, 22/02/2016 - 23:50

Lui c'è sempre e comunque ... 3 forni ma solo per ora .. tende alla concorrenza perfetta (infinito numero di .. concorrenti ..)

cgf

Lun, 22/02/2016 - 23:58

non è la politica dei tre forni, è la vita del parassita, in politica quei esseri che non sono in grado di avere una 'carriera' propria se non di riflesso.

Triatec

Mar, 23/02/2016 - 00:12

"Francia o Spagna, purché se magna" Chi c'è, c'è.

ziobeppe1951

Mar, 23/02/2016 - 00:13

Ma ci sono ancora cgl.ni che votano ncd?

Triatec

Mar, 23/02/2016 - 00:15

Dove si manduca che Dio ci conduca!!!

Algenor

Mar, 23/02/2016 - 01:02

Si puó dedicare la prima pagina ada Alfano?

Ritratto di Deluso_da_tutto

Deluso_da_tutto

Mar, 23/02/2016 - 01:19

Laddove l'enneciddì appoggerà i candidati di centrodestra, questi ultimi perderanno a occhi chiusi proprio a causa dell'alleanza-harakiri con le truppe traditrici di angiolino, logicamente indigeste per gli elettori leghisti e forzisti. E oltre al danno anche al beffa: non ci vuole molto a prevedere, infatti, che al primo consiglio comunale utile, quelle truppe incautamente imbarcate dal centrodestra e responabili della sua sconfitta, passeranno armi e bagagli ("per il bene della città") tra le fila della maggioranza piddina uscita vincitrice.

al59ma63

Mar, 23/02/2016 - 01:26

I-N-G-U-A-R-D-A-B-I-L-E Alfano e' inguardabile. Sgarbi ha ragione https://www.youtube.com/watch?v=PAV646RB4E0

Piut

Mar, 23/02/2016 - 01:34

Loro sono quello che sono e su questo non ci piove...ma peggio, molto peggio di loro, sono quei senza cervello che li hanno votati e che continueranno a votarli...un voto dannoso, un voto solo apparentemente buttato via perché Alfano e soci fanno più danni della sinistra stessa!Alle prossime elezioni non fateli più entrare in Parlamento!!!

mastra.20

Mar, 23/02/2016 - 02:21

quattro gatti che hanno distrutto il centro destra e adesso distruggono il centro sinistra, la colpa non e di loro ma dei grandi partiti che pur di vincere li prendono in considerazione ,ma che dire il diavolo e più forte della loro fede cristiana,,,

Ritratto di luigin54

luigin54

Mar, 23/02/2016 - 06:04

COSA NON SI FA X 1 SEDIA. quelli di NCD sono solo dei CADREGA_RI .

paràpadano

Mar, 23/02/2016 - 06:33

Questo personaggio è il politico più "vigliacchetto" della storia Italiana, un serpente a sonagli striscia più a fatica ed è meno velenoso di lui.

Duka

Mar, 23/02/2016 - 06:50

Perchè li chiamate "forni" ? questi hanno più semplicemente la faccia come il cu....

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 23/02/2016 - 06:50

mi spiace ma non avrete il mio voto dove c'è il partito di questo INFAME traditore anti italiano!!! voto forza nuova

Ritratto di enzo33

enzo33

Mar, 23/02/2016 - 07:15

Sei la proverbiale vecchia pxxxxxa della politica.

vince50_19

Mar, 23/02/2016 - 07:27

"At pulchrum est digito monstrari et dicier: hic est!" (È bello essere additati e che si dica: è lui) (Persio). Si, il volta gabbana per eccellenza pronto a "vendersi" al miglior offerente, un vero politico di "razza". Fai parte del 340 circa transumanti per le proprie convenienze: un'indecenza politica assoluta, mentre Renzi si tura il naso da buon profittatore per tirare a campare. Chissà quanto deve essergli costato ammettere pubblicamente che al senato non può fare a meno del giuda siciliano.

edo1969

Mar, 23/02/2016 - 07:33

NCD chi? avranno l'1% si' e no, cosi' come ALA, i Fittiani e tutti sti gruppuscoli che vogliono solo magnare il più possibile.

edo1969

Mar, 23/02/2016 - 07:34

Royfree ma tu sei davvero un italiano vero? caspita che notiziona

m.nanni

Mar, 23/02/2016 - 07:42

che dire, se l'Italia si lascia governare dai traditori; che forse è l'italiano che deve cambiare.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mar, 23/02/2016 - 07:49

Ma carnevale.......non è finito???? ITALIANI......NON DIMENTICATE delle maschere che ci circondano. Ne vale della NOSTRA LIBERTA' e DEMOCRAZIA!!

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 23/02/2016 - 07:54

Come è possibile che ci siano individui che votino questi PARASSITI ??? MA È PROPRIO VERO CHE I PARASSITI SI ASSOCIANO A C*G*I*NI, DELLA STESSA RAZZA!!! Mi chiedo una sola cosa, QUANDO AVRANNO LE "P*L*E" PIENE, QUELLI DEL POPOLO CAPRONE???

linoalo1

Mar, 23/02/2016 - 07:58

Dati i trascorsi,non ci trovo niente di strano!!!!!

Ritratto di thunder

thunder

Mar, 23/02/2016 - 07:59

Sfacciati commedianti!a spese dei c@@@@@@i itaglioti.

Ritratto di Sniper

Sniper

Mar, 23/02/2016 - 08:00

E allora...? Se andava bene che l'altro compare (di anello) di Berlusconi, di forni ne bazzicasse piu` di uno, perche' mai vi scandalizzate se lo fa quest'altra mediocre creatura del magnate di Arcore?

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 23/02/2016 - 08:03

La politica dei 3 forni o delle 3 carte?Comunque sia non servono 3 forni per certa politica,ne basta UNO e si trova in Germania.

vince50

Mar, 23/02/2016 - 08:03

Questione di puro opportunismo e sopravvivenza,il resto vada come vada e chi se ne fotte.Arrivano fanno danni e prima o poi spariscono,tutto questo grazie all'appoggio di chi nonostante tutto continua a credere in loro.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mar, 23/02/2016 - 08:05

APPUNTO. E' LA POLITICA DEL CANGURO. ZOMPO QUI, ZOMPO LA' DOVE SE PO' MAGNA. PIU' CHE CANGURI A ME SEMBRANO DEI ROSPI, QUANDO S'ACCOPPIANO FANNO DELLE GROSSE AMMUCCHIATE.

autorotisserie@...

Mar, 23/02/2016 - 08:21

SPERO CI FINISCA DENTRO EMERITO VIGLIACCO E TRADITORE, LEURNE SARANNO IL SUO QUARTO FORNO AL CALOR BIANCO.CONIGLIO DI UN ANO AL FAANO.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 23/02/2016 - 10:35

Nessuno a chiedersi chi ha permesso a questi monatti di entrare e fare brillanti carriere in politica? Un minimo di autocritica non guasterebbe punto.

Rossana Rossi

Mar, 23/02/2016 - 10:35

Tenere i piedi in cento scarpe assicura la poltroncina..........figura invereconda!.......