Donald Trump licenzia lo storico speaker delle cerimonie di insediamento

Charles Brotman ha presentato, tra gli altri, anche Eisenhower, Kennedy, Nixon fino a Bush padre, Clinton, Bush figlio

Non si placano le polemiche sulla cerimonia di insediamento di Donald Trump. Dopo il rifiuto di numerosi cantanti internazionali di esibirsi il prossimo 20 gennaio, ora è il neo presidente a fare un gesto che sta facendo discutere l'America.

Charlie Brotman, oggi 89 anni, è lo storico presentatore delle cerimonie di insediamento dei presidenti americani, da Eisenhower a Barack Obama. O meglio, lo era. Perché Trump ha deciso di licenziarlo.

"Sono deluso", ha detto Brotman al The Washington Post. "So che posso farlo. So che l'ho fatto molte volte. Me lo chiedono ogni volta ed è un grande onore". Per comunicargli il licenziamento, un funzionario del comitato inaugurale ha inviato una email a Brotman in cui, per consolazione, gli è statp offerto un posto privilegiato alla parata.

A sostituire lo storico presentatore sarà Steve Ray, ingegnere del suono e speaker radiofonico freelance, che ha dichiarato: "Noi tutti consideriamo Charlie un pezzo del panorama di Washington, come un qualsiasi edificio. Io non sono in cima al mondo. Dal mio punto di vista, non sto prendendo il suo posto, è semplicemente capitato che io sia la persona che viene dopo di lui".

Commenti

MOSTARDELLIS

Mar, 10/01/2017 - 23:56

Il fatto è che i democratici troveranno sempre il pelo nell'uovo per montare polemiche inutili. A 89 anni una persona può essere anche avvicendata nel suo lavoro, non c'è niente di male.

gpl_srl@yahoo.it

Mer, 11/01/2017 - 07:10

questo signore dovrebbe oramai avere più di ottanta anni e credo che una onorata pensione meriti di essere da lui affrontata con simpatia e con onore: lasci dunque il posto a qualche giovane!

Ritratto di Nahum

Nahum

Mer, 11/01/2017 - 07:58

beh a quasi 90 anni é forse tempo di prendersi il meritato riposo

Ritratto di Nahum

Nahum

Mer, 11/01/2017 - 08:00

bello anche il parrucchino ....