«Un dovere morale salvare i correntisti ed evitare il panico»

di Camilla Conti«È giusto, e necessario, che il sistema delle banche sane si faccia carico di quelle in difficoltà. E il salvataggio deve avvenire subito, prima che entrino in vigore le nuove regole sul bail-in, che la maggior parte dei risparmiatori italiani ancora non conosce. È un fatto gravissimo che va evitato a tutti i costi». Così parlava Ennio Doris a ottobre. Ovvero prima ancora che la strada da lui suggerita venisse presa dall'intera associazione dei banchieri (Abi) e poi dal governo con il decreto varato domenica. È stato dunque il primo banchiere a prendere posizione.