Il duello a distanza Berlusconi-Salvini. In palio la leadership

Il Cavaliere torna sulla scena nel giorno di Pontida: centrodestra a trazione moderata

Dal nostro inviato a Fiuggi

Silvio Berlusconi è pronto a celebrare la sua rentrée sulla scena politica con una adunata vecchio stile. L'appuntamento con l'ormai classico pensatoio autunnale organizzato da Antonio Tajani, il primo da quando lo storico esponente azzurro è diventato presidente del Parlamento europeo, è fissato dallo scorso 29 agosto. Una promessa a cui il presidente di Forza Italia ha tenuto fede alla luce del suo rapporto di stima e amicizia verso Tajani, ma anche per il desiderio sempre più forte di ribadire la sua leadership, tornare a prendersi la scena e avere un contatto diretto con la sua gente, accorsa in massa a Fiuggi dove si contano oltre tremila accrediti di dirigenti e simpatizzanti azzurri. Cifre record per un vento di centrodestra tornato a soffiare forte nel Paese. Per Berlusconi poi sarà una occasione anche per mostrarsi al suo popolo con il suo rinnovato look, dopo il periodo di remise en forme a Merano, con una dieta ferrea che lo ha portato a perdere oltre dieci chili.

Berlusconi - arrivato nella cittadina termale nella tarda serata di ieri insieme a Sestino Giacomoni e alla compagna Francesca Pascale - è pronto a sostenere la sfida a distanza con Matteo Salvini, impegnato nell'appuntamento più identitario, quello di Pontida dove sullo sfondo campeggerà la scritta «Salvini premier». Dopo mesi in cui si è concentrato sulla preparazione del programma, sui continui focus group per confrontarsi e vagliare la reazione alle sue idee e proposte, sugli incontri con i rappresentanti delle categorie, sulla ricerca di slogan e format comunicativi, su una attenzione crescente per la dieta e l'esercizio fisico, per Berlusconi è tempo di tornare in pubblico.

Il Cavaliere - secondo quanto filtra - batterà sul dovere dell'unità della coalizione («smettiamole con le baruffe interne», auspica ieri Renato Brunetta), sulla liberazione che le elezioni porteranno nel Paese e sull'inevitabilità del ritorno al governo del centrodestra. Una necessità imprescindibile per l'Italia alla luce dell'incapacità di governo del Movimento 5 stelle («pensavamo di aver toccato il fondo quando il Pd ha nominato ministro dell'Istruzione una persona non laureata. Invece oggi apprendiamo che il candidato premier in pectore del M5s è una persona che non solo non si è mai laureata, ma non ha nemmeno mai lavorato un giorno in vista sua. E parlano di meritocrazia», scriveva ieri su Facebook, Sestino Giacomoni) e dell'inaffidabilità del Pd. Disegnerà, però, una coalizione che dovrà essere a trazione «liberale, moderata e riformista», battendo sul tasto della centralità azzurra.

Berlusconi - che ieri sera ha cenato con il segretario generale del Ppe Antonio Lopez-Isturiz, la commissaria Ue al digitale Mariya Gabriel e lo stesso Tajani - si concentrerà sulle scelte che l'Ue dovrà fare per riavvicinarsi ai suoi cittadini e sulla necessità di un ancoraggio forte al Partito Popolare Europeo, tornato a guardare verso l'ex premier italiano come figura portatrice di stabilità.

Un cambio di marcia a cui il presidente di Forza Italia è pronto a contribuire in prima persona, con o senza riabilitazione giudiziaria.

Commenti
Ritratto di .iTagliafrica...

.iTagliafrica...

Dom, 17/09/2017 - 08:43

sceneggiata elettorale, per la serie IL TEATRINO DELLA pOLITICA, sanno bene che come al solito alla fine ci sarà PAPPA PER TUTTI

il sorpasso

Dom, 17/09/2017 - 08:48

Non devono fare nessun duello se vogliono mandare a casa il PD.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 17/09/2017 - 08:53

Cavaliere ma se non hai più un partito alle spalle se non da prefisso telefonico,cosa vuoi??????

Ritratto di nando49

nando49

Dom, 17/09/2017 - 08:59

Il Cavaliere lo abbiamo provato. Bene la coalizione del centro destra ma adesso sarebbe opportuno per FI fare un bagno di umiltà e lasciare spazio a Salvini. Almeno sul tema "giustizia" dovremmo ottenere qualche risultato. Basta garantismo,basta sentenze allucinanti dei giudici.

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 17/09/2017 - 09:00

Si attaccano a tutto! Dov'è scritto che occorra la laurea per avere incarichi politici? Ci sono laureati totalmente insipienti e geni che hanno fatto la terza media. Vedo comunque sempre più distanza tra F.I., e soprattutto il suo capo, e il Paese reale. Lui prosegue per la sua strada, senza rendersi conto che ogni giorno che passa perde più consensi.

Ritratto di martello carlo

martello carlo

Dom, 17/09/2017 - 10:04

Mi spiace dirlo, ma non si va così al governo, cioè cercando di rubare voti agli alleati. Moderatini sì, ma BERLUSCONI può anche andare a Merano per la REMISE en FORME, ma non può ignorare la rabbia degli italiani su fronti quali quelli la magistratura politicizzata che mette KO un possibile alleato, lo ius soli, l'immigrazione. Capisco che la permanenza alle terme non può che essere lunga, ma almeno i suoi TG la smettano di parlare continuamente, e in termini non certo critici di queste tematiche e parlare continuamente del SABBA della sinistra, lasciando uno spazio di 4 parole a BRUNETTA. Può darsi che farsi desiderare sia più produttivo che non rompere i cabasisi continuamente come fa la sx, ma c' è un limite a tutto: ormai non si può più vedere un programma, un notiziario che non sia monopolizzato dai GERARDO GRECO e dai FORMIGLI. Cominciare a pensare che sia condizionato dall' " affaire " MEDIASET - VIVENDI non depone certamente a suo favore né delle sorti di FI.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 17/09/2017 - 11:21

@il sorpasso - hai perfettamente ragione

Guido_

Dom, 17/09/2017 - 11:22

Cavaliere o ex-cavaliere?

Manlio

Dom, 17/09/2017 - 11:31

Come per tanti partiti, anche Forza Italia soffre della mancanza di un Leader "compatibile". Infatti Berlusconi dovrebbe oggi convincersi, che anche se persona di primo livello, per tante, tante ragioni deve lasciare il passo a qualcun altro. Ma chi?.. Non vedo persone di livello tale da avere una leadership tale da sopravvivere e vincere in una realtà come il mondo della politica in Italia. Salvini, ha il peso dell'ombra di Bossi e dei suoi errori, ma ha un merito che vale molti punti. Da anni persegue un programma preciso che non devia di una virgola. Non riesco a capire se la sua dimensione politica (intendo personalità, carattere e competenza) sia tale da trasformarlo, all'occorrenza in uno statista, sia pure minore ma utile al Paese. Per ora fa parte dei rari "meno peggio" !

Popi46

Dom, 17/09/2017 - 11:35

@martello Carlo- rubare voti agli alleati? Io in "gabina" elettorale sarò sola con il mio cervello ed una scheda e mi sento di dire che,giusta e legittima è la concorrenza elettorale, ma Salvini, brava persona,non ha il carisma di Berlusconi. Ce lo vede Salvini vivo e vegeto dopo 20 anni di guerre mediatiche,accuse a raffica,processi più o meno fasulli? Berlusconi ha la stoffa del leader, gli altri no,sinistra compresa. Ah,già,ci sono i grillini dell'uno vale uno....velo pietoso,amen

Ritratto di Nahum

Nahum

Dom, 17/09/2017 - 11:46

Salvini è unfit per il governo provate e vedrete ... Berlusconi se lo mangia a colazione, pranzo e cena ... A proposito per chi lavora Totti? E' legista o forza Italia?

jaguar

Dom, 17/09/2017 - 11:57

Berlusconi vista l'età, dovrebbe avere il buonsenso di farsi da parte, ormai rappresenta il passato, largo ai giovani.

vottorio

Dom, 17/09/2017 - 14:08

Berlusconi farebbe cosa giusta e buona se prendesse esempio da Bossi cominciando a tacere. il leader del centro destra non può che essere Matteo Salvini perché lo vogliono gran parte degli elettori al di fuori della propaganda fasulla e sondaggi vistosamente taroccati. inoltre basta con la propaganda denigratoria per demonizzare il M5S (tecnica tipica dai comunisti usata contro il partito che temono di più. in questo momento il nemico comune è il PD (Partito Delinquenti) il cui indiscusso capo spirituale Giorgio Napolitano sta precipitando il Paese in una dittatura infame che con le nuove invasioni barbariche ci riporterà all'oscuro Meioevo con relative carestie e pestilenze.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 18/09/2017 - 08:47

Forse berlusconi non riesce a capire che gli ITALIANI sono stufi dell'opposizione consapevole,degli aiuti a renzie della leopolda dei patti coi sinistri.