La sfida di Como finisce pure sul "New York Times"

Como - Il candidato sindaco di centrodestra a Como, Mario Landriscina - peraltro in netto vantaggio sull'avversario di centrosinistra Maurizio Traglio - è finito pure sul New York Times. Il quotidiano americano, dopo aver raccontato il passato di medico rianimatore di Landriscina, lo vede come possibile primo cittadino della città lariana. Il suo atout? Parole chiare sul nodo immigrazione. Parla Landriscina: «Noi comaschi, come tutti gli italiani, siamo un popolo accogliente - assicura - Ma è arrivata l'ora di dire basta e mettere un freno all'immigrazione incontrollata che colpisce la città, solitamente bella ed ordinata». Il lago di Como, infatti, «è più conosciuto per aver attirato personaggi come George Cloney piuttosto che per aver fatto da calamita a centinaia di disperati».