«È effeminato», 13enne tolto alla madre

La sentenza del Tribunale dei Minori: «Il ragazzo ostenta atteggiamenti femminili»

Padova «È troppo effeminato» e il ragazzino viene tolto alla madre. Accade a Padova. Il Tribunale dei Minori di Venezia ha allontanato un tredicenne dalla sua famiglia. Come riporta Il Mattino di Padova, il ragazzino, si legge nel decreto, «tende in tutti i modi ad affermare che è diverso e ostenta atteggiamenti effeminati in modo provocatorio». Secondo la relazione dei servizi sociali «il suo mondo affettivo risultava legato quasi esclusivamente a figure femminili e la relazione con la madre appariva connotata da aspetti di dipendenza (...) con conseguente difficoltà di identificazione sessuale, tanto che in alcune occasioni era andato a scuola con gli occhi truccati, lo smalto sulle unghie e brillantini sul viso».

«È successo in terza elementare per una festa di Halloween e se fosse omosessuale per me non sarebbe un problema», dice la madre, assistita dall'avvocato esperto di diritto di famiglia, Francesco Miraglia.

La storia è l'epilogo di una ben più lunga. La madre aveva denunciato il padre per abusi sessuali, assolto poi per insufficienza di prove, ne è seguito un ricorso in appello e due provvedimenti. «Un provvedimento di pura discriminazione» sostiene il legale. Ma la presidente del tribunale, Maria Teresa Rossi, parla di «disturbo di personalità» ed esclude categoricamente la discriminazione. Ora il caso è finito in Parlamento e il minore sarà trasferito in una comunità.SBet

Commenti

little hawks

Mer, 11/01/2017 - 18:26

Si diventa effeminati per colpa di qualcuno o si nasce cosi?