Eletto nel pavese il primo sindaco trans d'Italia

A Tromello, a vincere le elezioni comunali è stato un transgender, il 40enne Gianmarco Negri, un avvocato candidato con la lista civica "CambiaMenti per Tromello"

A Tromello, comune in provincia di Pavia, si è registrata una prima assoluta in Italia. A vincere le elezioni comunali è stato un transgender, il 40enne Gianmarco Negri, un avvocato candidato con la lista civica "CambiaMenti per Tromello".

Il neosindaco Negri, che fino a qualche anno fa si chiamava Maria, col 37,5%, ha battuto sia il vicesindaco uscente Antonio Pavia (23,16%) sia il leghista Renato Cappa che ha raccolto il 25,79%. Al neosindaco che da tempo si batte per i diritti Lgbt sono arrivati gli auguri di Fabrizio Marrazzo, portavoce di 'Gay Center'. "Speriamo che ci siano alche molti altri eletti ed elette lesbiche gay e trans da questa tornata elettorale, per un Italia più inclusiva e libera. Proprio in questi giorni - ha sottolineato Marrazzo - abbiamo lanciato la campagna #VOTOTRANS rivolto alle persone Trans che sono discriminate dagli elenchi uomo, donna, che spesso costringono le persone trans a fare la fila da uomo quando hanno già sembianze femminili o viceversa, comportando che molte persone trans scelgono di privarsi del diritto di voto". Negri, dal canto suo, prima delle elezioni aveva spiegato così la sua scelta: "Da sempre mi sono sentito uomo. Alla fine ho deciso di cambiare definitivamente sesso. E quattro anni fa ho mosso i primi passi per diventare uomo".