Elezioni Comunali, Biondi espugna L'Aquila Finisce così l'era del Pd

L'Aquila va al centrodestra, il candidato dei moderati Pierluigi Biondi è davanti al candidato del centrosinistra Americo Di Benedetto

L'Aquila va al centrodestra. Dopo i primi exit poll dell’Istituto Piepoli per Rai, che davano i due candidati in parità con Americo Di Benedetto, del Centrosinistra, e Pierluigi Biondi del Centrodestra al 48-52%, la situazione è diventata più fluida e più chiara tra la prima e la seconda proiezione. Biondi è in testa alla prima proiezione con il 52% sul candidato di centrosinistra Americo Di Benedetto al 48%. Per quanto rigaurda invece la seconda proiezione, Di Benedetto (Centrosinistra) al 47,5%, mentre Pierluigi Biondi (Centrodestra) al 52,5%. Dopo la chiusura dell'era Cilente, sindaco dal 2007, i dem hanno puntato su Di Bendetto, 49 anni ex sindaco di Acciano ed ex presidente dell'ordine dei Commercialisti. Il centrodestra invece ha deciso di puntare tutto su Pierluigi Biondi, 42 anni e già sindaco di Villa Sant'Angelo. Dipendente pubblico, ha saputo unire lo schieramento dei moderati col sostegno i Forza Italia, Noi con Salvini, Fratelli d'Italia e Unione di centro-Alternativa popolare. La sfida del capoluogo abruzzese è un testa a testa abbastanza incerto. Ma il candidato del centrodestra pare destinato alla poltrona di primo cittadino. E alla terza proiezione il quadro è ancora più chiaro con il candidato di centrodestra al 53,5% sul candidato di centrosinistra al 46,5%.

Commenti

ex d.c.

Lun, 26/06/2017 - 01:32

E' servito un altro terremoto per confrontare ed apprezzare il lavoro di Berlusconi e Bertolaso

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 26/06/2017 - 07:37

Alti lai, dal popolo delle carriole...

abocca55

Lun, 26/06/2017 - 09:20

Piano a prevedere la fine del PD, che sarà sicuramente il primo partito. Nessuno dei tre schieramenti potrà governare da solo il Paese. Occorrerà una coalizione, non vi sono alternative ai numeri, a meno che non vi sia un partito o una coalizione che prenda il 51%, alla Macron..... Per ora i tre schieramenti si avvicinano al 30%. il PD 30% più FI 13% = 43% neanche potrebbero governare, a meno che non vi sia un premio di maggioranza di almeno il 10%. Molto difficile prevedere il futuro del Paese, che non è roseo. I facili entusiasmi sono proprio dei tifosi, i trolls, che non sanno fare i conti.

Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 26/06/2017 - 09:55

Il PD e il popolo delle carriole.

il sorpasso

Lun, 26/06/2017 - 10:07

Finalmente gli aquilani si sono svegliati...forse si sono accorti del non lavoro svolto nell'ultimo terremoto?

Cheyenne

Lun, 26/06/2017 - 10:33

FINALMENTE DOPO ANNI DI BASTONATURE DA PARTE DEI COMUNISTI GLI AQUILANI HANNO CAPITO CHE E' MEGLIO VOTARE CENTRODX

baio57

Lun, 26/06/2017 - 11:00

@ abocca55 - Così... a naso,l'articolo parla della " FINE DEL PD a L'AQUILA " dopo dieci anni di egemonia . Gli scenari futuribili di coalizioni,alternative e premi di maggioranza in campo nazionale qui non c'entrano un fico secco. Attieniti all'articolo e commenta la cocente sconfitta inaspettata del Csx a L'Aquila !

Fjr

Lun, 26/06/2017 - 15:02

E i terremotati dell'Emilia come hanno votato?Ancora credono alla befana o si sono convinti che non c'è trippa per gatti?