Elezioni in Emilia-Romagna, Salvini: "Oggi Peppone voterebbe Lega"

Il leader della Lega, Matteo Salvini, ha twittato una foto in compagnia della statua di Peppone, il celebre personaggio creato da Guareschi e storico simbolo della sinistra

Le elezioni regionali in Emilia-Romagna si avvicinano e i partiti impegnati nella contesa elettorale stanno sparando le cartucce finali per raccogliere gli ultimi consensi, tra comizi, dichiarazioni, incontri con la popolazione e trovate più o meno originali. Il segretario della Lega, Matteo Salvini, è più volte sceso in campo per sostenere la candidata del Carroccio, Lucia Borgonzoni.

L'ultima trovata dell'ex ministro dell'Interno fa sorridere: Salvini ha twittato una foto che lo immortala dietro alla statua di Peppone, il celebre personaggio creato da Giovannino Guareschi nonché simbolo della letteratura italiana e della sinistra.

Scommetto che Peppone oggi voterebbe Lega!” ha scritto su Twitter il leader leghista, che ne ha approfittato per mandare “un saluto da Brescello, perla della Bassa”, in provincia di Reggio Emilia. “Non avete idea di quanti vecchi comunisti mi abbiano detto in questi giorni: quelli del Pd preferiscono i banchieri agli operai, stavolta voto per voi!”, ha poi fatto sapere ai suoi follower il "Capitano".

Accanto alla medesima statua, Salvini ha poi rilasciato una breve intervista ai giornalisti presenti: “È cambiato il mondo a sinistra. Don Camillo e Peppone erano ideologicamente separati ma molto amici e leali. Servirebbe più senso dell'onore e del rispetto, nella vita ma soprattutto in politica”. Poco dopo, Salvini ha twittato un'altra foto, questa volta in compagnia della statua di Don Camillo: “Ne servirebbero tanti di Don Camillo”.

Lega all'assalto dell'Emilia-Romagna

Come racconta Il Corriere della Sera, Salvini ha quindi parlato alla folla riunita nella piazza di Brescello sottolineando l'importanza delle elezioni in programma il prossimo 26 gennaio: “Il giorno delle elezioni regionali ci sono 50 milioni di italiani che vi invidiano perché voi avete il diritto al voto. Se vinciamo in Emilia-Romagna il giorno dopo vado a dare la lettera di sfratto a Conte, Renzi, Di Maio Zingaretti e compagnia bella”.

Salvini sta macinando chilometri su chilometri nel tentativo di consentire alla Lega di espugnare il “fortino” rosso dell'Emilia-Romagna. Tra le ultime accuse lanciate al Partito Democratico c'è quella di aver tagliato oltre un milione di euro alla città di Bologna dal fondo di solidarietà comunale. Il messaggio del leader leghista è chiaro: "Il Pd di Bonaccini, da Roma, taglia 1,16 milioni alla città di Bologna nel fondo di solidarietà comunale. Proprio a Bologna, grazie ai finanziamenti extra previsti dal decreto Sicurezza, con la Lega al governo erano arrivati quasi 1,3 milioni in più per assunzioni della Polizia Locale, potenziamento delle sale operative, lotta al degrado e messa in sicurezza degli stabili abbandonati”.

Il Pd di Bonaccini pensa di cancellare i decreti Sicurezza per togliere altri soldi ai bolognesi? La città e tutta l'Emilia-Romagna meritano rispetto e non stangate", ha concluso un ruspante Salvini.

Commenti

lorenzovan

Dom, 12/01/2020 - 14:14

magari si...tra il rosso e il neroverde..solo differenze di colore...ma sono certo che Don Camillo..non lo voterebbe certo...lolololol

ESILIATO

Dom, 12/01/2020 - 14:34

Salvini ha ragione ...anche Don Camillo probabilmente voterebbe SALVINI schierandosi con il popolo.

scurzone

Dom, 12/01/2020 - 15:04

Ma Don Camillo e Peppone erano due persone intelligenti……………

Demaistre63

Dom, 12/01/2020 - 16:09

Nessun dubbio in proposito, ça va sans dire.

Divoll

Dom, 12/01/2020 - 16:23

Infatti, molti Pepponi oggi votano Lega, perche' ha valori di destra (famiglia, scuola, morale, ecc.) e progetti praticamente di sinistra (quella vera) come sovranita', attenzione ai bisogni del popolo, dei lavoratori e dei pensionati. Non a caso, le stesse cose che sostiene Marco Rizzo. PD = Servi delle oligarchie globaliste.

Calmapiatta

Dom, 12/01/2020 - 16:44

Non credo che, mutatis mutandis, oggi Peppone voterebbe Lega ma, sicuramente, caccierebbe via a calci nel sedere (e non in senso figurato) tutti i pupazzi targati PD che hanno tradito il popolo e svenduto il paese per trenta denari.

Ritratto di Nahum

Nahum

Dom, 12/01/2020 - 17:37

ma per piacere! Intanto chiedi a Borgonozoni se sa distinguere tra Bologna e Ferrara ...

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Dom, 12/01/2020 - 17:39

Entrambi. Anche Don Camillo voterebbe Lega. O PD, FI, M5S. Si chiamano "democristiani", "liberali" o, più modernamente "cattocomunisti".

Zingarettibacia...

Dom, 12/01/2020 - 17:54

Lorenzovan non vivevi all'estero? Fatti i cavoletti tuoi ormai che le opinioni di uno che scappa via e spara a zero sul vecchio piatto dove ha mangiato non ne vogliamo. Vai ad imbrattare qualche giornale estero.

STREGHETTA

Dom, 12/01/2020 - 18:04

" Fantasia e realtà " - Siccome non solo in Don Camillo, ma anche in Peppone, c'era l'anima di Guareschi e ambedue umanamente lo riflettono.. non è difficile che il Peppone guareschiano oggi voterebbe Lega. Però il guaio è che il meraviglioso personaggio di Peppone, tratteggiato ricalcando in pieno la mentalità, i vizi e le furbate dei compagni, ha il cuore e l'animo che gli ha prestato Guareschi, mentre i veri compagni di sentimentale non hanno nulla. Loro seguono supinamente quanto i dirigenti del partito vogliono che pensino, sentano, propagandino. Un vero compagno, non di fantasia, è stato caricato a molla per odiarla la Lega e soprattutto il suo leader : dunque.. non voterebbe Lega, ma se mai andrebbe a buttare una molotov in una qualche sede, onde sfogarsi un po' e scaricare il timore.

Ritratto di pinox

pinox

Dom, 12/01/2020 - 18:05

di sicuro non voterebbe quelli che hanno tolto i diritti ai lavoratori.

baronemanfredri...

Dom, 12/01/2020 - 18:35

......... E DON CAMILLO PRENDEREBBE A CALCI NEL SEDERE IL FALSO PAPA CATTOLICO.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 12/01/2020 - 19:06

Don Camillo con il comunista che c'è in Vaticano cosa sarebbe oggi?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 12/01/2020 - 19:25

Sia Peppone sia Don Camillo non crederebbero ai loro occhi a vedere la politica attuale. Darebbero dei somari a tutti.

ST6

Dom, 12/01/2020 - 19:33

Ma perchè quale sarebbe la differenza tra Salvini e il PD? "Vecchi conunisti" docet

ziobeppe1951

Dom, 12/01/2020 - 19:47

Chissà cosa avrebbe pensato peppone sulle famiglie gay...cat vègna un.....

EliSerena

Dom, 12/01/2020 - 20:06

Abbia almeno rispetto per Guareschi se non rispetta gli Emiliani. Certamente nessuno sei 2 sarebbe stato contro i nxxxi e i terroni come li chiama lui. Certamente non ha letto nessun libro dell'autore.

cir

Dom, 12/01/2020 - 20:19

Ciarlatano , ignorante e buffone , incompetente e disonesto , quando la smetterai di vivere a sbafo a spese degli italiani ?? Mi stai sui ....

bernardo47

Dom, 12/01/2020 - 21:27

questo salvini, non sa piu' a cosa aggrapparsi....ora bacia salami, formaggi.....fa sberleffi al S.Padre.....ecc. Siamo sicuri stia bene?

ST6

Dom, 12/01/2020 - 21:34

Calmapiatta: Peppone oggi li avrebbe cacciati a calci in culo tutti, pd/fdi/lega/5*. E a Rizzo avrebbe detto: "hai finito di fare il professorone, zuccone vuoto?!"

Ritratto di saggezza

saggezza

Dom, 12/01/2020 - 22:04

E basta con sti colori e ste appartenenze come se fossimo allo stadio e a tifare per questa o quella squadra e ad approvare quello che dicono a seconda da chi viene detta e non per ciò che hanno detto. Piuttosto vi è una parte politica che tifa per le banche, per le multinazionali, per i macron, per i merkel, le ong con il soros super miliardario, i clandestini che non hanno diritto, per la mafia nigeriana e INVECE UN'ALTRA PARTE POLITICA che difende le nostre culture, tifa per i nostri figli per i nostri nipoti e per i nostri disoccupati e cerca di darci più sicurezza, magistrati permettendo e che passa poi per razzista. Siamo alla demenza totale .. Per comprendere la differenza fra questi due blocchi non occorre un granché di cervello

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Dom, 12/01/2020 - 22:32

Ironia fino a un certo punto. Sicuramente i vecchi comunisti degli anni '50 sarebbero oggi molto piu' in sintonia con Salvini che non con pd o 5stelle.

Reip

Dom, 12/01/2020 - 23:05

Salvini sbaglia a considerare le elezioni regionali in Emilia Romagna come voto politico nazionale!!! Errore gravissimo! ...Innanzitutto non si tratta di votazioni nazionali, poi troppo difficile che la destra vinca! Quella e’ una regione storica di sinistra... Meglio considerare le votazioni in Emilia Romagna per quello che sono! Per lo meno non si rischia! Del resto oramai con o senza l’Emilia Romagna il Popolo di questi sinistri, incapaci e traditori voltafaccia, uniti in una coalizione ridicola e morta sul nascere PD M5S che hanno formato il Governo delle tasse, del reddito di cittadinanza e dei porti aperti, non ne possono piu’!!!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 12/01/2020 - 23:21

Non ho ancora visto "frange rosse" andare a Brescello a porgere corone e omaggi alla simbolica statua di Don Camillo ... paura di fare la figura di Peppone?

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Lun, 13/01/2020 - 00:16

@Ludovicus I comunisti anni Cinquanta prenderebbero il potere nell'Italia contemporanea. Le mammolette odierne socomberebbero di fronte a qualunque europeo nato prima del 1918.

Ritratto di Nahum

Nahum

Lun, 13/01/2020 - 08:20

Beh almeno su un l’unto Salvini e peppone sarebbero d’accordo ... mancano la Russia ....