Elezioni, ombra di brogli: "Da San Marino stock di voti falsi per la sinistra"

La Procura di Roma apre una inchiesta sui voti provenienti da San Marino. Dubbi anche da Canada e Germania (dopo l'inchiesta de Le Iene)

L'ombra dei brogli si abbatte (anche) sulle ultime elezioni. Sarebbero 600 infatti le schede elettorali contraffatte che, partite da San Marino, sarebbero arrivate a Roma per "modificare" l'esito del voto degli italiani all'estero residenti nella Repubblica di San Marino.

Secondo quanto scrive Rimini Today, ad aprire l'inchiesta sarebbe stata la Procura di Roma. I pm stanno cercando di capire se e in che modo l'ultima tornata elettorale possa aver influito sul risultato che ha incoronato il Movimento Cinque Stelle e la Lega.

La faccenda però non riguarda solo il San Marino. Anzi. Secondo quanto emerso, infatti, anche le schede provenienti da Germania e Canada sarebbero state in qualche modo contraffatte. Ha fatto discutere l'inchieste de Le Iene sul presunto traffico di voti per il collegio estero. E durante lo spoglio alcuni rappresentanti di lista avevano sottolineato come gli scrutatori stessero involontariamente annullando molti voti commettendo irregolarità durante la fase di spoglio.

Ed è proprio dai capannoni di Castelnovo di Porto che è partita la segnalazione sullo stock di 600 schede sospette arrivate da San Marino, voti che "risulterebbero palesemente contraffatte sia nella qualità della carta che nei colori". E, secondo quanto riporta Rimini Today, le schede "presenterebbero la preferenza a una lista civica della coalizione di centrosinistra".

L'ambasciatore italiano sul Titano, Guido Cerboni, si è detto "molto amareggiato" per quanto emerso. "Ho scoperto dai giornali la storia che oltre 600 schede elettorali, con le quali gli italiani a San Marino, hanno espresso il loro voto sarebbero contraffatte - ha detto al Resto del Carlino - Noi abbiamo rispettato tutte le procedure, non può essere vero".

Al momento non sono ancora stete concluse le operazioni di conteggio. Altre irregolarità potrebbero registrarsi anche dall'Australia, dove pare elevatissimo il numero di schede annullate per errori nelle operazioni di voto dei concittadini residenti a Sidney e dintorni. Intanto, però, i risultati potrebbero vedere il Pd con 5 seggi alla Camera, Fi/Lega/Fdi con tre deputati, il M5S con un solo rappresentante, un seggio potrebbe finire a +Europa, 1 al Maie, 1 all’Usei. Per il Senato, invece, al Pd dovrebbero andare due senatori, due al centrodestra e due a Maieed e Usei.

Commenti

leopard73

Ven, 09/03/2018 - 11:38

IL VIZIO DELLA SINISTRA COME SEMPRE COMANDARE CON IL VOTO DEGLI ALTRI STA NEL LORO DNA.

VittorioMar

Ven, 09/03/2018 - 11:48

..IL GIORNO CHE VOTEREMO COL SISTEMA ELETTRONICO.....ENTREREMO NEL MONDO MODERNO E TECNOLOGICO!..E LA VITA PRIVATA NON C'ENTRA NULLA...SIAMO CONTINUAMENTE SPIATI, PERFINO NELL' INTIMITA' DELLA CAMERA DA LETTO !! BUFALE PRIVATE !!

dagoleo

Ven, 09/03/2018 - 11:51

Le solite porcherie dei sinistrati stile e scuola Unione Sovietica. Brogli elettorali per modificare l'esito del voto.

Giorgio Colomba

Ven, 09/03/2018 - 11:51

Dov'è la notizia? Nihil sub sole novi.

arkangel72

Ven, 09/03/2018 - 11:58

Hanno saputo contraffare quelle del referendum del 1946 figuriamoci con i mezzi di oggi cosa sono in grado di fare!!!

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 09/03/2018 - 12:03

HANNO SCOPERTO L'ACQUA FRESCA D'INVERNO...

Duka

Ven, 09/03/2018 - 12:15

NON occorre essere 007 per capire che il voto dei residenti all'estero è SOLO TRUFFA

routier

Ven, 09/03/2018 - 12:23

Impossibile! A sinistra sono moralmente superiori. Contro ogni logica evidenza, lo hanno sempre affermato. (ma qualcuno ci crede?)

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 09/03/2018 - 12:41

SOLO quello degli Italiani all'estero e TRUCCATO VEROOOO!!!! Buenos dìas dal Nicaragua, io la mia scheda l'ho fotografata e postata nel mio profilo su FACEBOOK.

Ritratto di marione1944

marione1944

Ven, 09/03/2018 - 12:41

Che strano, ci sono brogli e la sinistra ci guadagna. A pensar male ...

DRAGONI

Ven, 09/03/2018 - 12:43

AVANTI POPOLO CON ....LE SCHEDE TAROCCATE?

Ritratto di nordest

nordest

Ven, 09/03/2018 - 13:13

Anche stavolta anno provato a fare i furbi :solo che Napolitano non è al governo,la volpe perde il pelo no il vizio.

vince50

Ven, 09/03/2018 - 14:41

Ombre di brogli? diciamo pure certezze che non verranno mai confermate.sanno bene come fare visto che lo fanno già dal 46 in poi.

Libero 38

Ven, 09/03/2018 - 14:43

Imbrogli in Canada.Non e' la prima volta.Un amico che vive in Canada mi ha fatto presente che in Canada hanno mandato le scede per votare a nipoti di italiani residenti in Canada che non sanno nemmeno dove si trovi l'italia.

Cheyenne

Ven, 09/03/2018 - 15:10

PERFETTO STILE STALINISTA

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 09/03/2018 - 15:50

Una volta votavano le schede bianche con la mina della matita sotto l'unghia...poi è arrivato Tremaglia con la sua pensata.

Giorgio Rubiu

Ven, 09/03/2018 - 16:44

Allora vivevo in Australia e ricordo che, durante una tornata elettorale italiana, in Norton Street (Leichhardt, il quartiere più italiano di Sydney, che si scrive con 2 "Y" e non con un "I" e un "Y") davano, per la strada, schede elettorali già "votate" a chiunque le volesse, incuranti del fatto che chi le riceveva fosse o meno intitolato a votare. Le schede "ufficiali" avrebbero dovuto essere contingentate e chi avesse voluto (e fosse stato intitolato a votare) avrebbe dovuto farne richiesta al Consolato Italiano e, da questi, riceverle. Mi chiesi, allora, perché la cosa fosse stata organizzata cosi "alla carlona". Adesso lo so!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 09/03/2018 - 16:45

Se proprio si vuole votare in altri paesi, ci si rechi presso le ambasciate che dovranno mettere a disposizione appositi locali/uffici per il voto, altrimenti cassate tutto e che smetta sto schifo tramagliato.

Atlantico

Ven, 09/03/2018 - 17:29

Tipo le 500.000 schede precompilate per il PD 'trovate' in Sicilia ?

Ritratto di cape code

cape code

Ven, 09/03/2018 - 19:43

Schifosi . Da sterilizzare in massa.

Ritratto di Nordici o Sudici

Nordici o Sudici

Ven, 09/03/2018 - 19:58

I KKKompagni hanno vinto solo all'estero, dove ci sono i brogli.

umbertoleoni

Ven, 09/03/2018 - 20:30

dopo aver visto il servizio delle jene circa i brgogli dei pacchi di schede venduti dai soliti terroni al miglior offerente (l'esperienza ci dice di voltare lo sguardo a sinistra) direi che sarebbe ora di "aprire il dovuto fascicolo" che invece, chissa' perche' resta tristemente sempre chiuso ! Anche uno scemo sa che si possono convocare gli inviati delle jene come testi e procedere con le indagini per punire questo ignobile vergognoso traffico di voti ! Ma i soliti PM bolscevichi, hanno altro a cui pensare !!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 09/03/2018 - 21:31

Chissà perchè la maggioranza di queste schede fasulle hanno (pre)stampato il voto ai sinistri?

gianni59

Sab, 10/03/2018 - 01:30

Scandalo! Scandalo! con questi 600 VOTI Salvini avrebbe potuto vincere...

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 10/03/2018 - 07:45

C'è del marcio in Danimarca ... e non solo in Danimarca.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Sab, 10/03/2018 - 08:13

Chi dice sinistra dice brogli. Sono talmente convinti di essere insostituibile nella gestione della cosa pubblica che, alla faccia delle regole democratiche ed in spregio dello stesso codice penale, imbrogliano, tramano, falsificano. E il dubbio che chi deve indagare “ non ne venga a capo” su mandanti e responsabili, con una magistratura così politicizzata, è forte. Vedremo

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 10/03/2018 - 08:24

I SOLITI VECCHI BECERE CIALTRONI COMUNISTI, PERDONO IL PELO MA NON IL VIZIO !!!

Mauro23

Sab, 10/03/2018 - 08:45

i soliti imbroglioni del PD e poi perdono lo stesso

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 10/03/2018 - 13:14

Marcello.508 16:45 scrive : "Se proprio si vuole votare in altri paesi, ci si rechi presso le ambasciate …" - - - Troppo semplice caro Marcello. In Costa d'Avorio non si è mai potuto votare perché, spiegavano, il paese era in guerra e la Poste non dava affidamento. Ora però sono 7 anni che il paese è tornato alla normalità (con tasso crescita annuale 8-9% durante i 7 anni), ma non si può ancora votare; preferiscono rimborsare il biglietto aereo + treno a/r al 75%. Ma dico, è così difficile mettere a disposizione un localino o costruire una cabina di legno con tre pareti in Ambasciata ? Non sanno come si fa ? Bene, lo chiedano alle varie ambasciate sul posto, per esempio Francia Germania e finanche Burkina Faso, loro hanno scoperto come si fa. – Banda di azzeccagarbugliai. – (3° invio)---

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 10/03/2018 - 13:15

Giorgio Rubiu 16:44 - Bellissimo il suo sYdneY !!! - Bei tempi quando con T/n G: Marconi si arrivava nelle vicinanze di Sydney e si captava la stazione radio 2UW che declamava in modo roboante : This is Two You Double-You Double-Dynamite in Sydneyyyyyy ! – (3° invio)---